14 Aprile 2017, 14.15
Vestone Provincia
Valsabbini

Ricordo di don Alberto Gamberini nel 50° della scomparsa

di red.

Don Alberto Gamberini, appartenente alla famiglia religiosa “Piccola Opera della Divina Provvidenza”, fondata da San Luigi Orione, nasce a Vestone il 1 aprile del 1924

 
Frequenta le scuole elementari a Salò negli anni 1930-1935 e nel 1936 il primo anno della scuola media.
Il 30 ottobre 1937 entra a Tortona. Frequenta il ginnasio (1937-1940), oltre che a Tortona, a Voghera e Montebello (Pavia).
Terminato il Ginnasio parte per Villa Moffa (Cuneo) ove, dopo l’anno di noviziato, frequenta il Liceo. 

Dal 1944 al 1948 compie il suo tirocinio: tre anni a Vigevano come insegnante e assistente, un anno ad Arosio, nell’Istituto di don Gnocchi, in qualità d’insegnante e assistente dei piccoli mutilati di guerra.
Frequenta la teologia a Tortona negli anni 1948-1952. Ordinato Sacerdote il 29 giugno 1952 e celebrata la sua prima Santa Messa nella parrocchiale di Vobarno, è assegnato al Seminario di Campocroce di Mirano (Venezia). Ha l’incarico di primo consigliere, di assistente e di insegnante.

Nell’anno scolastico 1955-1956
lo troviamo Superiore di un bel gruppo di giovani speranze, a Santa Maria la Longa (Udine).
Nell’agosto 1956 ritorna, portando con sé il gruppo di vocazioni avuto in cura, a Campocroce di Mirano. Ricopre la carica di secondo consigliere, di insegnante e di assistente.

Nel 1957 viene trasferito al nuovo Seminario di Botticino Sera con l’incarico di vocazionista.
Per meglio svolgere questo difficile e delicato ufficio, aiuta i vari parroci della diocesi prestandosi per la predicazione e per le confessioni.
E’ chiamato più volte e in più luoghi a tenere le Sante Missioni, a predicare corsi di Esercizi Spirituali,  a tenere conferenze a gruppi qualificati.

Nel 1965 collabora, con il responsabile mons. Dino Foglio, alla costituzione del centro vocazionale diocesano.
Cagionevole di salute, subisce una operazione di appendicite e varie di ernia; operazioni che gli indeboliscono l’apparato addominale. Da sempre e molto ha sofferto disturbi reumatici.

Al principio del mese di aprile del 1967
subisce quella nuova operazione d’ernia, all’ospedale di Salò, che lo porta alla morte il 14 aprile, per complicazioni broncopolmonari, a soli 43 anni.
Nella parrocchia di Botticino Sera si tengono le esequie: sono presenti gran parte del clero bresciano, molti confratelli, i Superiori della Congregazione di don Orione, buona gente del paese.

La sua salma viene collocata nella Cappella del Cimitero di Botticino.
Resteranno indimenticabili, in chi lo ha conosciuto, la sua grande affabilità, il sorriso aperto e sincero.
Dicevano di lui: “Aveva il gusto del vivere, amava la vita, amava il bene, amava il prossimo”.

La sua memoria rimane in benedizione.
 
In allegato, ecco chi era don Alberto.

don_alberto_gamberini.pdf




Aggiungi commento:

Vedi anche
11/06/2020 09:00

15 anni di sacerdozio per don Alberto Gli auguri al parroco di Provaglio Val Sabbia e Barghe, don Alberto Cabras, da parte delle sue comunità parrocchiali per questo importante anniversario

21/09/2015 11:11

Benvenuto al nuovo parroco Ieri l’ingresso del nuovo parroco di Vestone, Nozza e Lavenone accolto dai fedeli e dalla autorità che gli hanno rivolto il saluto di benvenuto davanti al municipio

02/06/2015 09:15

Don Bernardo è il nuovo parroco di Lavenone, Nozza e Vestone Arriva dalla bassa il nuovo parroco delle tre parrocchie valsabbine, che succede a don Dino Martinelli. Il suo ingresso a settembre

18/02/2016 14:50

Un'ora con... Alberto Rizzi Verrà presentato questo venerdì sera a Vestone, primo di una serie di incontri con l'autore promosso dalla biblioteca civica vestonese, il volume "I toponimi di Nowy Swiat". Sarà presente l'autore, lo storico dell'arte Alberto Rizzi

29/03/2017 08:00

Vestone, Nozza, Lavenone: unità pastorale di fatto Il nostro tour fra le parrocchie della Valle Sabbia ha fatto tappa a Vestone dove abbiamo incontrato don Bernardo Chiodaroli, parroco delle tre parrocchie di Vestone, Nozza e Lavenone




Altre da Vestone
21/06/2021

Interventi a sostegno dell'agricoltura nelle aree montane

Il Bando della Comunità Montana mira ad aiutare gli operatori del settore agricolo con particolare attenzione a potenziamento e sviluppo delle aziende. Per fare domanda c'è tempo fino a fine giugno

14/06/2021

Un sanificatore ad ozono per l'Ambulanza

L'hanno donato ai volontari di Vestone alcune associazioni e circoli locali, per aiutare i soccorritori nella quotidiana gestione della pulizia di locali e automezzi nel rispetto delle norme anti contagio

(1)
14/06/2021

Vittorino Prandini e le 150 donazioni

L'avisino, classe 1951, ha raggiunto i limiti di età e donato la sua ultima sacca di sangue. Un traguardo festeggiato con gioia da tutti i presenti, ieri, ai prelievi collettivi a Barghe

13/06/2021

Lavori in corso

750 mila euro. Tanto verrà speso in totale a Nozza per la sistemazione dello stabile che ospita scuola dell’Infanzia, nido e palestra

10/06/2021

Ivars Tre Campanili è Covid Free

Delle precise disposizioni consentiranno una sicura partecipazione di tutti gli atleti alla corsa in montagna in calendario domenica 4 luglio a Vestoe

10/06/2021

«Vestone Sport Art Camp»

Anche l’associazione Free ha una proposta estiva per bambini e ragazzi, all’insegna di sport, arte e divertimento, in piena sicurezza

10/06/2021

«Bambini in movimento»

Il Comune di Vestone propone un mini centro ricreativo estivo diurno per i bimbi della scuola dell’infanzia. Per le iscrizioni c’è tempo fino al 25 giugno, ma solo fino ad esaurimento posti

09/06/2021

Controlli mirati contro l'incidentalità

Numerose le sanzioni sollevate dalla Polizia locale della Valle Sabbia negli ultimi 15 giorni: tanti i veicoli con assicurazione e revisione scadute, guida senza patente o in stato di ebbrezza

09/06/2021

Guglielmo Tonni in mostra a Vestone

Dopo più di un anno riparte l’attività espositiva dell’Associazione culturale “Via Glisenti 43” che ospiterà, fino al 10 luglio, una mostra dedicata all’artista sabbiense

08/06/2021

Quando... i lupi diventano... eroi

Si fanno chiamare “Lupi neri” e lo scorso fine settimana da Vestone hanno raggiungo Varano De Melegari per partecipare a “L’Originale”, manifestazione nell’ambito del Rally degli Eroi. Una trentina gli equipaggi e loro sono arrivati secondi