10 Giugno 2015, 20.27
Val del Chiese Storo
Incidente

Storo: investito dalla propria figlia

di a.p.

Era accovacciato accanto al cancello per curarne la manutenzione. Nel fare manovra con l’auto, la figlia non si è accorta della sua presenza e l’ha investito


Era accovacciato al cancello per lubrificare il pistone del meccanismo di chiusura e la figlia che stava per accedervi non si è resa conto della presenza dell’anziano genitore.
Così Filiberto Faes è stato investito, dalla Ford alla cui guida c’era la figlia.

L’uomo, che sembra abbia riportato lesioni agli arti, è stato prima medicato sul posto e poi avviato in elicottero all’ospedale di Tione, dove è stato ricoverato.

L’incidente si è verificato intorno alle 18 di oggi nella zona “in“ di Lodrone, dove i Faes possiedono due edifici adiacenti di nuova realizzazione. Il cancello dove è avvenuto l’incidente è quello che ne chiude la rampa di accesso.

Si tratta del rione di Via San Vigilio, nuovo quartiere residenziale di lodronesi e non.
Oltre ai volontari del soccorso di Storo, sul posto è intervenuta una pattuglia della Locale coordinata dal comandante Stefano Bertuzzi e dagli agenti Guido Carraro e Anita Zanetti.




Aggiungi commento:

Vedi anche
22/04/2018 10:56

Ciclista investito Stava transitando in sella alla propria bicicletta quando è stato urtato da un'auto che probabilmente stava girando a sinistra. È successo ieri a Lodrone di Storo

02/06/2018 10:56

Cifra tonda per Severina Elisa di Lodrone Amiche e compaesane di Lodrone, con il sindaco di Storo e l'assessore della frazione di Lodrone, hanno festeggiato giovedì 31 maggio il secolo di vita di Severina Elisa, ospite presso la Casa di riposo di Storo

22/10/2014 08:33

Cane avvelenato a Lodrone A Lodrone di Storo un cane di media taglia è stato rinvenuto ieri l’altro privo di vita nella zona collinare di Prà di Berti

11/07/2015 17:43

A Lodrone con le Penne nere Il Gruppo alpini di Lodrone è stato fondato nel 1975 e nel fine settimana festeggia i suoi primi 40 anni

28/09/2015 08:34

Gran successo coi Lanzichenecchi a Lodrone La Festa Medioevale, che ha coinvolto anche Bondone, ha chiuso con successo la sua prima edizione.
• Video




Altre da Val del Chiese
18/01/2022

Arrivano i vigili e i commensali scappano dalla botola

E’ avvenuto nel periodo natalizio in un locale pubblico in una zona isolata della Valle del Chiese

17/01/2022

Ciao don Bepi, buono e mite

Inizio doloroso e triste in val del Chiese in questi primi giorni dell'anno, diversi lutti hanno colpito le comunità nei suoi paesi, tanti dei quali improvvisi e inaspettati
VIDEO

14/01/2022

Ciao «Tone Seur»

Cimarolli Antonio, classe 1944, per tutti a Bondone e Baitoni era “El Tone Seur”, soprannome della famiglia del papà Andrea.

12/01/2022

Frontale lungo la 237

Violentissimo l’incidente che ha coinvolto due autovetture nei pressi dell’abitato di Darzo. Grave un uomo di 80 anni

09/01/2022

«101 anni social»

Il titolo di questo articolo, forse incomprensibile al momento, è un rebus subito risolto presentando Mario Antolini di Tione. VIDEO

09/01/2022

L'ultimo saluto al maestro Marino

Se n'è andato, all'età di 93 anni, il noto maestro Marino Fostini. Domani, lunedì, nella sua Darzo i funerali

07/01/2022

La voce pastorale torna in «Campanili sul Chiese»

Dopo due anni di silenzio, grazie al nuovo parroco don Luigi Mezzi, torna il bollettino quadrimestrale a cura di due Unità pastorali del Chiese

07/01/2022

«Ti racconto quello che non vedo»

Primo gennaio 2022, telegiornale di Rai 3, ore 12, ecco che sugli schermi appare un volto noto in Trentino e non solo, il giornalista Giuliano Beltami di Darzo, che apre l'anno nuovo dello special ”Persone”, inserito all'interno del telegiornale. VIDEO

06/01/2022

A Bondone sotto la pioggia

Nel giorno peggiore del periodo natalizio (climaticamente parlando), vai di corsa a farti un giro a Bondone, dato che l'Epifania avrebbe chiuso i battenti del Presepio di sassi, declamato su queste stesse pagine di Vallesabbianews proprio il giorno prima.

05/01/2022

In scena i Cantori della Stella

Ad Agrone anche in tempo di pandemia i cantori sono riusciti a rispettare la loro tradizione