02 Agosto 2020, 08.00
Idro Valsabbia Val del Chiese
Ambiente

Fiume Chiese e Lago d'Idro, per un uso sostenibile dell'acqua

di Redazione

E' stata approvata qualche giorno fa, a firma del consigliere trentino del Movimento 5 Stelle Alex Marini, la proposta per un progetto di ricerca applicata per assicurare un uso sostenibile delle risorse idriche dei territori trentini e bresciani


Il Consiglio della provincia autonoma di Trento ha approvato un ordine del giorno a firma del consigliere trentino per il Movimento 5 Stelle Alex Marini per il monitoraggio del fiume Chiese e del lago d’Idro ai fini dell’elaborazione di un modello di sfruttamento idroelettrico e di usi plurimi sostenibile e replicabile in altri bacini fluviali del Trentino e del Paese.

Il Consiglio provinciale – come si legge sul sito istituzionale - impegna la Giunta provinciale di Trento a:

- Valutare e promuovere, tenuto conto dei dati e degli indirizzi di programmazione già adottati dall’amministrazione provinciale, le iniziative di competenza per avviare una fase sperimentale di rilevazione, elaborazione e pubblicazione dei dati riguardo il monitoraggio dei parametri anche di funzionalità ecologica del fiume Chiese e del lago d’Idro, con l’obiettivo di validare un modello replicabile anche sugli altri corsi d’acqua e bacini idrografici del Trentino;

- Valutare e promuovere, attraverso le strutture competenti della Provincia autonoma di Trento e la Regione Lombardia, uno schema di accordo di collaborazione tra Università degli studi di Trento e Università degli studi di Brescia per la validazione di un modello sperimentale orientato a migliorare la sostenibilità dello sfruttamento idroelettrico in presenza di utilizzi plurimi delle acque del fiume Chiese e del lago d’Idro.

La proposta è stata sviluppata raccogliendo le osservazioni e i suggerimenti di esperti e associazioni che operano nell’ambito della salvaguardia del paesaggio e si basa sul presupposto fondamentale che per affrontare il fenomeno delle carenze idriche, gli episodi di inquinamento e le piene pericolose sia necessario avere strumenti sempre più sofisticati che facciano uso delle nuove tecnologie di rilevamento e che al contempo consentono il rilevamento e l’uso dei dati anche in tempo reale, combinando in una logica transdisciplinare la conoscenza sviluppata nei campi dell’ingegneria idraulica, dell’economia e dell’ecologia fluviale.

Oltre a garantire gli interessi tra categorie, il sistema di gestione integrato è in grado di mediare gli interessi tra diversi territori, in primis i territori trentini e bresciani, e quindi è interessante partire coinvolgendo due regioni confinanti.

La vision contenuta nella proposta, che è stata approvata con il parere favorevole delle Giunta provinciale espresso dall’assessore all’energia e all’ambiente Mario Tonina, è quella di portare avanti un sistema innovativo che potrebbe dare lustro alle istituzioni trentine e portare un grande contributo alla sostenibilità ambientale ed economica.


Vedi anche
16/08/2019 05:43

«L'intesa è solo per poter sfruttare la risorsa idrica» Così il Consigliere provinciale trentino Alex Marini (5Stelle), nel fare il punto ferragostiano sullo sfruttamento idrico del Chiese e del lago d'Idro, per come è visto in sede Pat e al Pirellone

22/11/2017 16:05

«Il fiume Chiese e il suo lago d'Idro» Un convegno di alto profilo quello organizzato per questo sabato, 25 novembre, a Villanuova dall’associazione “Amici della Terra” e da Legambiente Lombardia. Al centro del dibattito il fiume Chiese e il lago d’Idro

24/09/2018 10:53

In difesa del lago e del fiume Chiese Si terrà questo martedì sera a Idro un incontro pubblico dell'Associazione Amici della Terra Lago d'Idro Valle Sabbia per aggiornare sulle novità a tutela del lago e del fiume Chiese

06/07/2020 11:27

Una federazione per la tutela del Chiese e del lago d’Idro Le 17 associazione del “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro” hanno dato vita a una federazione per meglio incidere sulle questioni ambientali del territorio: priorità il no al maxi depuratore a Gavardo e Montichiari

05/01/2020 09:00

Da Acquanegra a Idro per salvaguardare il fiume Chiese È il cammino che sta affrontando in questi giorni Mirko Savi, che dalla foce del fiume porta il suo messaggio di tutela ambientale attraverso i paesi dell’asta del Chiese



Altre da Valsabbia
05/08/2020

Non è andato tutto bene

Dal PD della Valle Sabbia, una presa di posizione, in merito ai "moti" nagazionisti registrati nei giorni scorsi al Senato, che si contrappongono ai dati sulla pandemia registrati in Regione Lombardia

05/08/2020

Appello per reperire plasma iperimmune

L'Avis di Gavardo cerca donatori idonei per la raccolta di plasma iperimmune attivata dall'Asst del Garda per la cura dei malati affetti da Covid-19

05/08/2020

Le mamme del Chiese e del Garda confidano in una soluzione di buon senso

Mamme del Chiese e mamme del Garda, unite per il buon esito della questione depurazione del Garda, in risposta ad alcune affermazioni lette a seguito del rinvio del Tavolo Tecnico, ritengono necessarie alcune puntualizzazioni. Pubblichiamo volentieri

05/08/2020

Fondi per le strade agro-silvo-pastorali

Dalla Regione oltre 500 mila euro per le strade agro-silvo-pastorali della Valsabbia e dalla Val Trompia

04/08/2020

Una ciclopedonale per l'Eridio

Un tracciato sicuro per ciclisti e pedoni per girare attorno al lago. Un progetto ormai storico e futuristico insieme, che con gran fatica comincia a prendere corpo

03/08/2020

Comuni di confine, «riparto dei fondi non equilibrato»

Quattro milioni a testa per quattro anni ai due Comuni di confine della Valtellina e solo 700mila euro ciascuno all'anno per gli undici Municipi bresciani, tra cui i valsabbini Bagolino e Idro. La polemica

03/08/2020

Valsir, controllo totale

Non solo in Valsir, ma anche per Oli, Marvon e Alba, è stata messa in pratica una massiccia operazione di controllo e prevenzione del rischio Covid

01/08/2020

«Le risposte è bene che arrivino dal Ministero»

Comitati e associazioni ambientaliste, in un comunicato unificato che riportiamo integralmente, invitano i sindaci dei Comuni dell'asta del Chiese, in merito al Tavolo tecnico sulla depurazione del Garda, a respingere qualsiasi soluzione tecnica non vagliata dalla politica

01/08/2020

A piedi e in bici per credere in sé stessi

Torna il progetto educativo di cooperativa Area che utilizza l’esperienza del viaggio di gruppo come strumento di riabilitazione e integrazione sociale alternativo al carcere minorile. Coinvolti 20 adolescenti posti in regime di “messa alla prova” da parte Tribunale dei Minorenni di Brescia

01/08/2020

Presidio alla Tematrade

Operai in agitazione nel sito produttivo di Prevalle. Sul tavolo delle trattative l'erogazione del fondo antiusura, la cassa integrazione, le paghe arretrate ed un'istanza di fallimento. VIDEO