27 Luglio 2010, 08.10
Capovalle
Sentieristica

Da Vantone a Mandoal lungo il sentiero della Grande Guerra

di red.

L’Amministrazione comunale di Capovalle si è fatta capofila del recupero di un vecchio tracciato ora a disposizione di turisti e sportivi.

«Una vecchia mulattiera che sale diretta da Idro a Capovalle, con muri a secco in granito e pietra locale, troppo bella per permettere che il bosco la inghiotta per sempre; bisogna riuscire a recuperarla». Le parole sono dell’allora Comandante della stazione del corpo forestale di Idro, maresciallo Ivo Faccini.

È il 2009 e l’invito è rivolto al neo sindaco di Capovalle Enrico Rizzi.
Nasce da qui l’impegno dell’Amministrazione comunale capovallese per il recupero di questo percorso.

«Si tratta di circa 6 chilometri di mulattiera – ci spiega il primo cittadino capovallese – usata come strada militare all’epoca della Prima guerra mondiale, per salire da località Vantone di Idro a località Mandoal, alle porte dell’abitato di Capovalle, e poi via via abbandonata. L’idea ci è piaciuta anche perché si intravede la possibilità di creare in futuro un percorso alternativo per il turismo equestre, per ciclo amatori (mountain bike) e per appassionati di trekking».

L’opera non si presenta delle più semplici: è necessario un recupero del tracciato ormai invaso da rovi e bosco e quasi completamente nascosto.
Diventa preziosa la conoscenza particolareggiata dei monti Capovallesi da parte dell’assessore alle Foreste del comune di Capovalle Claudio Righetti e del consigliere Enrico Righetti che si sono presi la briga di ridisegnare il tracciato ormai perduto.

«L’impegno profuso dal presidente del consorzio forestale “Terra tra i due laghi”, Graziano Venturini, e l’ottima professionalità del personale guidato dal direttore Michele Capretti – prosegue Rizzi – ci ha consentito dapprima di stendere un progetto per il recupero del tracciato e poi di intercettare i fondi per i servizi ambientali messi a disposizione dalla Provincia di Brescia. Questi ultimi ci hanno permesso l’attuazione del lavoro impegnando una squadra di quattro operai per un’intera settimana nell’opera di pulizia».

«Il nostro consorzio forestale “Terra tra i due Laghi” – spiega il sindaco – è una società nata tra enti pubblici e privati appositamente per consentire a piccoli comuni come quello di Capovalle di realizzare interventi di recupero e mantenimento del proprio territorio e questa ne è una palese dimostrazione. Ora ci si sta mettendo all’opera per la segnatura del sentiero con numerazione Cai e si sta già pensando al futuro e ai prossimi interventi migliorativi».
Non resta quindi che augurare “zaino in spalla e buona passeggiata”.



Commenti:
ID3106 - 27/07/2010 08:46:44 - (Beltr1972) - CHE BELLO!!!!! ANCHE CON L'ENDURO?

Bellissimo, vedere che finalmente qualcuno ha capito il valore della nostra storia è sempre un piacere (vedi rocca d'anfo).Ma si potrà fare in moto? Prometto che se mi perderò non chiamerò il 118......Adesso vi voglio tutti arrabbiati contro 'sti enduristi maleducati.....Buona giornata a tutti....

ID3107 - 27/07/2010 09:13:00 - (ramon) - Zaino in spalla

Come vedi, caro Beltr, l’articolo si conclude con “Zaino in spalla e buona passeggiata”. Quindi l’invito anche per te è di farti una bella sgambata o al massimo inforcare una mountain bike: è tutta salute!

ID3108 - 27/07/2010 09:15:00 - (fra) - dormi sonni tranquilli

Penso che questa sia una provocazione inutile e fuori luogo con il solo scopo "di attacar briga". Comunque stai tranquillo che se 6 in difficoltà ti veniamo a prendere.... Ci siamo apposta!!!!! Importante che "le leggerezze" non siano irrecuperabili come quella di Odolo....

ID3109 - 27/07/2010 09:30:00 - (Beltr1972) - tranquilli

State pure tranquilli, quando non sono in moto sono sempre con zaino in spalla e scarponi.... Fra guarda che ogni tanto ci si può anche fare una risata, visto che ti ho anche augurato una buona giornata, sta sereno/a..... Per chiarire: spesso torno dai miei giri enduristici con lo zaino pieno di succhi di frutta, carte di pastine ed altre schifezze lasciate da altri... quindi il mio amore per la montagna va ben oltre lo sport e di questo non devo rendere conto a nessuno, di conseguenza dormo sempre tranquillo. La convivenza è sempre possibile se alla base c'è l'educazione da entrambe le parti... Ribuona giornata a tutti... devo scappare.....

ID3115 - 27/07/2010 10:39:35 - (Milena) -

Qualcuno mi sa indicare dove inizia questa mulattiera?

ID3118 - 27/07/2010 11:17:00 - (fulcos) - X Milena

Inizia proprio di fronte al camping Rio Vantone, tra il torrente ed una casa.

Aggiungi commento:
Vedi anche
10/11/2019 17:56

Cade in bici scendendo da Mandoal Elicottero e Soccorso alpino in azione lungo il sentiero 455 per soccorrere un ciclista quarantenne in difficoltà dopo una caduta.
VIDEO

29/04/2015 10:15

Recupero trincee sullo Stino Una quarantina di volontari fra alpini, protezione civile della “Monte Suello” e del Museo Reperti bellici Capovalle hanno ripulito sentieri e sistemato i camminamenti risalenti alla Grande Guerra

07/05/2016 11:01

A Capovalle sui passi della storia Riprendono le aperture domenicali del Museo Reperti Bellici di Capovalle dove in occasione del centenario della Grande Guerra sono state recuperate numerose trincee

27/04/2016 06:20

Un sentiero da riaprire Caro direttore, sono un cittadino di Pertica Bassa, sono a conoscenza di una mulattiera denominata la via del Ferro segnata anche sulle mappe militari...
Aggiornamento ore 22.30

14/08/2016 08:35

Cade sul «Camisino», soccorso in eliambulanza È dovuta intervenire l’eliambulanza ieri a Vantone di Idro per soccorrere un ciclista caduto con la mountain bike lungo un sentiero impervio, causa strada interrotta da un altro incidente sulla Sp 237



Altre da Capovalle
05/08/2020

Fondi per le strade agro-silvo-pastorali

Dalla Regione oltre 500 mila euro per le strade agro-silvo-pastorali della Valsabbia e dalla Val Trompia

02/08/2020

Il diavolo fa le pentole...

…non il coperchio, che sotto forma di tombino si è messo in mezzo nella manovra disperata di un motociclista. Poi il volo in elicottero

29/07/2020

Alla scoperta della Valle Sabbia

Per iniziativa dell’Agenzia territoriale per il turismo della Valle Sabbia e del Lago d’Idro, sono state effettuate la scorsa settimana le riprese di Cremona1 Tv per quattro nuove puntate dedicate alla nostra valle

29/07/2020

Buon Bracconiere, prosegue l'attesa

Sembrava l’anno buono per il ripristino dei festeggiamenti sul Manos in onore della Madonna del buon Bracconiere. Invece no, tutto rimandato al 2021

23/07/2020

Lungo al tornante

Brutta avventura per un centauro tedesco di 23 anni, elitrasportato al Civile di Brescia con codice rosso dopo la caduta fra Capovalle e Molino di Bollone

18/07/2020

Capovalle, l'isolamento ha giovato

Il piccolo comune montano ha superato senza troppe conseguenze l’emergenza coronavirus. I fondi statali sono serviti per diminuire le tasse alle imprese

07/07/2020

Un poco di luce rischiara la montagna

Due escursioni per i ragazzi del Cai di Vestone: il Cai Giovanile sul monte Stino e quelli dell’Alpinismo giovanile sul Manos

13/06/2020

Tre mesi di lavoro per un municipio tutto nuovo

E’ quello di Capovalle che presto sarà oggetto di un profondo intervento di sistemazione

05/06/2020

Tamponi gratis per tutti

E’ quello che hanno chiesto 65 sindaci bresciani scrivendo a Fontana e Gallera. Al massimo il pagamento del ticket. Cinque i firmatari valsabbini

02/06/2020

Dispersi sullo Stino

Spaventati perché temevano di dover passare la notte all’addiaccio, hanno chiamato i soccorsi. Sono stati recuperati dai Vigili del fuoco e dagli uomini del Soccorso alpino