Skin ADV
Sabato 29 Aprile 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Agnosine, il paese la sua gente

Agnosine e il suo municipio

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

La Reguitti

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

Dedicata ai santi Ippolito e Cassiano

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771



Il Santuario della Madonna di Calchere

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente




11 Marzo 2012, 09.02
Agnosine
Caccia

Bracconiere molto recidivo

di red.
Era stato sorpreso solo una settimana prima con 600 metri di rete. La Forestale l’ha denunciato un’altra volta per bracconaggio.

Dopo solo una settimana dalla denuncia, che per altro non era la prima, l’Ispettore capo Tiziano Filippini e i suoi uomini della stazione Forestale di Gavardo, venerdì hanno sorpreso nuovamente lo stesso bracconiere ad Agnosine, sopra la frazione di San Lino dove l’uomo possiede dei terreni ed un appostamento di caccia, intento ad armeggiare attorno ad una “tesa” di reti, nel bosco adiacente al capanno.
 
Il bracconiere, che ha una cinquantina di anni, incurante della recentissima denuncia subita il venerdì precedente, continuava imperterrito nell’attività illecita.
Gli uomini della Forestale gli hanno sequestrato il bottino costituito da: 23 fringuelli, tutti privi di anello di identificazione ed immediatamente liberati in quanto idonei al volo; 6  cesene, 2 tordi bottaccio, 2 tordi sassello, tutti di recente cattura e privi di anello di identificazione, pronti per essere commercializzati.
 
Dalle reti, sono poi stati liberati 2 merli, un pettirosso e una capinera.
Ma non è finita lì: all’interno dell'auto, infatti, è stato rinvenuto un sacchetto di carta contenente 3 fringuelli, un pettirosso e una capinera, morti .
All’interno del capanno sono state rinvenute inoltre 890 munizioni subito sequestrate.
 
L’autore del fatto è stato immediatamente deferito all'Autorità Giudiziaria per il reato di uccellagione con ausilio di reti, nonché cattura e detenzione di avifauna protetta dalla Convenzione di Berna e non per ultimo per detenzione di armi senza le regolari autorizzazioni.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID17776 - 11/03/2012 09:46:35 (roberto74) E poi?
Bene, ottimo colpo...bene il sequestro delle armi...poi? Se questa persona delle denunce non se ne fa nulla e continua?


ID17782 - 11/03/2012 12:07:05 (lucaz) :(
Più che il nome del bravo comandante della stazione forestale di Gavardo, ci interesserebbe conoscere quello del cacciatore-bracconiere detentore illegale di armi da fuoco, sprezzante della giustizia.


ID17784 - 11/03/2012 13:06:57 (esperanto) info...x lucaz
per queste informazioni dovrebbe rivolgersi al padano morgora o ai sindaci celti valligiani...loro sono i pasdaran del libero bracc.....io , pardon della libera attivit svenatoria.


ID17785 - 11/03/2012 14:32:18 (lucaz) x esperanto
tipo il sindaco leghista di Agnosine ??


ID17787 - 11/03/2012 14:51:21 (ubaldo) per esperanto
Spiegati meglio, per favore, perchè io non ho mai sentito nessun sindaco leghista sostenere le tesi di chi fa bracconaggio.


ID17798 - 11/03/2012 21:06:46 (albill) x esperanto
qui la politica non centra, questo ha scelto di fare il bracconiere....ha visto in questo una fonte di reddito e continua imperterrito, l'unica maniera e rendergli il lavoro non conveniente.....multe salate a ripetizione!! ma milglaia di euri a botta (anche galera fosse per me)!!


ID17799 - 11/03/2012 22:33:41 (esperanto) Becchi fini
purtroppo questo un problema trasversale, qui da noi rappresentato da i Celti , in Toscana lo sar dagli Etruschi , guidare le battaglie contro le leggi venatorie Europee e le varie deroghe , possono essere strumentalizzate a fini politico elettorali e ingenerare aspettative di permissivismo e di sottovalutazione del problema che possono portare a comportamenti di questo tipo, comunque il bracconaggio ( leggero?)e la caccia ( flessibile) non che siano poi tanto eccezioni nelle nostre valli, chi mangia lo spiedo ,sa che qualche piccola vittima proibita gli capita sotto i denti. Comunque ognuno la pensi come vuole, io dico che la politica demagoga ci marcia su queste cose e non guarda di fino, o magari solo il becco.


ID17800 - 11/03/2012 23:16:21 (Errebi) Caro esperanto....
Se tu fossi informato sino in fondo sapresti che le leggi europee non vietano la caccia in deroga alle specie come fringuello o peppola come altre forme di caccia tradizionali x altri territori. Sono invece le istituzioni che comandano certi organi di controllo (ISPRA in primis) che cercano di non far si che le deroghe non vengano attuate legalmente.Se cio' fosse possibile e gli impianti di cattura autorizzati potessero catturare e consegnare ai cacciatori le specie cacciabili da poter utilizzare come richiami il bracconaggio andrebbe a sparire automaticamente.In Francia è legale e considerata tradizionale la cattura dei tordi con il vischio ma qui per avere un tordo devi farti almeno 100 km su e giu' per la valle sperando di essere estratto alla lotteria: questo si è assurdo!!!!


ID17805 - 12/03/2012 08:08:49 (mark) il problema...
sono le pene ridicole... non fanno assolutamente da deterrente.... i bracconieri se ne fregano come in questo caso



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
05/03/2012 16:37:00
Bracconiere nella rete della Forestale È stato sorpreso venerdì scorso dagli Agenti di Vobarno in località Fontanino ad Agnosine con seicento metri di rete per uccellagione.

07/10/2009 17:00:00
Bracconiere recidivo Fra le 12 denunce presentate dal Noa nei primi giorni di ottobre, anche il caso speciale di un roccolo abusivo di Capovalle, con il gestore che è stato denunciato per tre volte.

07/10/2015 15:25:00
Con la rete sul Tesio Fermato dalla forestale ha detto che stava raccogliendo sambuco, ma nell’auto aveva rete e uccelli protetti vivi e morti

13/02/2008 00:00:00
La Forestale denuncia un uccellatore a Prevalle La Forestale di Gavardo ha denunciato un bracconiere. Faceva l’uccellatore nell’orto di casa sua a Prevalle attrezzandosi per «approfittare» del passo migratorio primaverile. La segnalazione è avvenuta tramite i volontari di Legambiente.

12/06/2016 17:06:00
Bracconiere nella rete L'hanno sorpreso gli agenti del servizio Ittico-Venatorio della polizia provinciale, ancora una volta con le mani nella rete. Così è scattata l'ennesima denuncia




Altre da Agnosine
26/04/2017

Sangue e plasma sicuro

Suona la campana dell'appello per i donatori Avis di Agnosine e Bione, chiamati a fare il loro periodico dovere domenica 30 aprile. Ne approfittiamo per pubblicare una lettera aperta degli avisini indirizzata al Misnistro Lorenzin

25/04/2017

Spettacolo e divertimento alla 17ª Agnosine Bike

Archiviata la prima giornata di gare l'Agnosine Bike si prepara ad offrire l'ultima scarica di adrenalina. Dopo le categorie amatoriali che si sono contese le maglie da leader del Circuito Bresciacup ed i titoli provinciali XCO oggi spazio alle categorie agonistiche.

23/04/2017

«Sold out» alla 17ª Agnosine Bike

L'affluenza elevata degli atleti appartenenti alle categorie giovanili ha orientato gli organizzatori e la commissione di giuria a rivedere il programma delle gare di martedì 25 aprile. Per la prima volta verranno separate le partenze di esordienti ed allievi divisi in base al 1º ed al 2º anno.

22/04/2017

Ad Agnosine in palio i titoli provinciali XCO 2017

Si avvicina il secondo appuntamento stagionale della Bresciacup 2017 che esordisce in territorio bresciano con la 17ª Agnosine Bike. Dopo 11 anni la prova valsabbina torna ad assegnare i titoli provinciali F.C.I. per la specialità cross country in palio per 25 categorie

19/04/2017

Insieme, sempre, perché solo così si può

"La solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai! Da soli possiamo fare così poco, insieme possiamo fare così tanto". Con questa convinzione Pronto Emergenza ha festeggiato quarant'anni di attenzione al territorio

16/04/2017

Agnosine e Berzo Demo, doppio test per il ponte pasquale

I tracciati delle prossime due prove della Bresciacup 2017 sono già pronti e disponibili per le ricognizioni dei bikers. Ad Agnosine mancano solo le ultime rifiniture previste per il prossimo week end. Berzo Demo svela il nuovo tracciato che ospiterà la terza prova in programma il 1º maggio

09/04/2017

La 17ª Agnosine Bike apre il percorso questo lunedì

Ultimati gli interventi più importanti rivolti al ripristino di tratti rovinati ed all'apertura di nuove varianti, il tracciato della 17ª Agnosine Bike sarà aperto e percorribile in ogni suo metro a partire da lunedì 10 aprile ma sarà ancora sprovvisto di segnaletica.

09/04/2017

Dopo il rogo, l'amarezza

Il giorno dopo, salvato lo stabile che lo ospitava, il fieno brucia ancora nel grande prato di Rivera, ad Agnosine. Intanto si indaga, per dare un nome e un volto al piromane (1)

07/04/2017

Rogo doloso in Rivera

Le fiamme si sono alzate alte all'improvviso in più punti contemporaneamente. Certo si è trattato dell'azione di un piromane. Video

 


07/04/2017

Alessandro è maggiorenne

Tanti auguri ad Alessandro Cominotti, di Agnosine, che proprio oggi, venerdì 7 aprile, compie i suoi 18 anni

Eventi

<<Aprile 2017>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia