Skin ADV
Venerdì 20 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE



13 Aprile 2018, 09.10

L'opinione

Armi chimiche

di Luca Rota
Non provo alcuna simpatia per Assad e per il suo regime. Non provo simpatia per chi, foraggiato dai soliti noti, lo ha osteggiato in questi ultimi anni. Non provo, né ho mai provato simpatia per l’Isis, parente stretta di questi ultimi

Non provo simpatia per chi fomenta le guerre, così come non ne provo per chi regna in modo dispotico. Non provare simpatia è lecito, ma lo è anche non allinearsi per forza di cose a ciò che dicono sia il giusto, ma giusto non è. 
 
Nel 2003 l’Iraq venne invaso proprio perché accusato di essere in possesso di armi chimiche. Armi ed arsenali che mai vennero trovate. Stessa sorte era toccata due anni prima all’Afghanistan e successivamente, otto anni più tardi, alla Libia. Lì però vennero addotte altre motivazioni. 
 
Oggi la Siria, Paese già ridotto allo stremo da quasi un decennio di guerre, diventato terra di conquista per chi da tempo aspettava di entrarvi (la Turchia di Erdogan nella regione curda del Rojava), e per chi ne punta le ingenti risorse. Il tutto con l’avallo di Usa, Russia, Nato e Ue. 
Lì dove si rivede, dopo quasi trent’anni di assenza “forzata”, un ritorno alla Guerra fredda. Lì dove le uniche armi chimiche usate, sono e saranno quelle fuoriuscite dalle bocche di chi alimenta tali nefandezze mediatiche. 
 
Nel frattempo, come già accaduto nel 2011 in Libia, in “Usa style”, si bombarderanno “obiettivi militari strategici”, centinaia di migliaia di civili periranno, il caos dominerà sovrano ed i post sulle bacheche social di casa nostra inneggeranno senza sosta alla pace. 
 
Il tutto mentre noi che per Costituzione ripudiamo “la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”, concederemo servilmente le nostre basi e il nostro immancabile supporto.
 
Scodinzolando appena, senza esagerare. 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75806 - 13/04/2018 12:38:09 (Tc) Luca...
non si puo' certo dire se le armi chimiche siano o meno state usate,finche' non ci sono prove certe meglio aspettare a dare giudizi...se non fosse per questo leggero scodinzolamento non esagerato,forse ora parleremo tutti tedesco...


ID75811 - 13/04/2018 18:02:27 (bernardofreddi)
Se ha dubbi su chi siano i colpevoli e chi le vittime, non deve far altro che consultare Emma Bonino: le bastano dieci minuti per vederci chiaro in situazioni annose e intricatissime (ieri la ex Jugoslavia, oggi il Medio oriente o l'immigrazione) e capire al volo dove stanno i buoni e i cattivi.


ID75814 - 14/04/2018 09:26:22 (Valsabbino)
La Siria è un punto strategico per gli oleodotti provenienti dai Paesi Arabi diretti verso l'Europa...scavalcando il territorio Russo.(fate una piccola ricerca su internet ). Agli AmeriCani non interessa niente, in qualche modo passeranno, armi chimiche o no. Ricordo che la Siria ha anche una Sua Banca Centrale, loro non scodinzolano!


ID75815 - 14/04/2018 17:53:34 (Tc) ---
E intanto Trump ha fatto la sua mossa...ora vedremo quella degli altri...



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/01/2016 11:20:00
In Siria una «guerra mondiale locale» Interessante e partecipata serata quella di venerdì al Salone Pio XI di Gavardo, per il primo incontro di Fabula Mundi, con una esaustiva esposizione del prof. Michele Brunelli sulla guerra in Siria

16/04/2018 06:52:00
Buffon(i) Come purtroppo si temeva da giorni, in Siria la triade Gran Bretagna, Francia, Usa, non ha accolto l’invito lanciato loro da un mondo ormai stanco di conflitti e disastri

12/02/2015 15:56:00
Cambia la normativa per i possessori di armi Una comunicazione diramata dal Consorzio Armaioli Italiani e che interessa tutti i possessori di armi sta in questi giorni facendo anche il giro del web 

31/01/2015 07:53:00
Detenzione d'armi irregolare, sequestrati tutti i fucili A un cacciatore di Casto con porto d’armi scaduto e un fucile non denunciato i carabinieri hanno sequestrato tutte le armi da caccia

24/03/2016 07:34:00
Fra guerra e conflitto, non solo una scelta semantica "Siamo in guerra". Una frase che ricorre dopo ogni attentato che ci segna da vicino e se l'uso di certi termini, un aspetto formale, ha un impatto sulla sostanza, di certo non è stato positivo, considerati i risultati ottenuti



Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia