02 Dicembre 2019, 10.15
Gavardo
Amministrazioni

Approvato il piano di diritto allo studio

di Redazione

In un’ottica di trasparenza e condivisione delle scelte con la comunità, l’Amministrazione comunale gavardese ha approvato con voto unanime il piano di diritto allo studio per l’anno scolastico 2019/2020


Il Consiglio comunale del comune di Gavardo ha approvato il Piano di diritto allo studio per l’anno 2019/2020 con voto unanime, un voto tanto più significativo in quanto, come evidenziato dal sindaco Davide Comaglio, per la prima volta dopo anni è stato posto a votazione e non solo illustrato. Il suo passaggio in consiglio comunale non è infatti obbligatorio e può limitarsi alla sola approvazione della Giunta.

La scelta di presentarlo e votarlo in consiglio comunale riveste al contrario un importante valore, quello della trasparenza e condivisione con la comunità sia rispetto alle scelte fatte nell’erogazione dei contributi alle scuole del territorio sia per l’offerta formativa. Scuole che stanno particolarmente a cuore all’Amministrazione in quanto luogo di formazione dei bambini e dei giovani, gli adulti di domani.

Illustrato dal vicesindaco e assessore all’Istruzione Ombretta Scalmana, il piano di diritto allo studio ha visto la collaborazione del consigliere delegato all’istruzione Elisa Toffolo.

Si è sottolineato come, nonostante la situazione poco felice del bilancio comunale, l’amministrazione sia riuscita a rimanere in linea con gli stanziamenti dell’anno precedente per un ammontare di 651.730 euro destinati alle scuole dell’infanzia di Gavardo e delle sue frazioni, tutte paritarie, alle scuole primarie, paritaria e statale, e alla scuola secondaria di primo grado.

Più della metà dello stanziamento,
ovvero 342.000 euro, è dedicata all’assistenza per i bambini disabili per un totale di 16.200 ore erogate. E’ un importo davvero importante, ma che conferma la particolare attenzione che viene riservata ai bambini con disabilità e difficoltà da parte dell’Amministrazione comunale.

In aggiunta ai contributi erogati dal Comune, alle scuole dell’infanzia è arrivato da parte di Regione Lombardia un ulteriore contributo per i bambini da 0 a 6 anni del territorio.

Anche le proposte didattiche sono meritevoli di attenzione, tra conferme e nuove introduzioni: dai numerosi progetti di promozione alla lettura con la collaborazione dell’infaticabile personale della biblioteca comunale, all’attenzione per i “Giorni della Memoria”, che a Gavardo coincidono con la ricorrenza del bombardamento del 29 gennaio 1945, con la testimonianza dei sopravvissuti e, quest’anno, con il monologo di Alberto Veneziani musicato da Paolo Bacchetta, dal sostegno ai  progetti per l’alfabetizzazione e per gli alunni in difficoltà, alle iniziative del Comitato genitori quali per esempio i laboratori pomeridiani e il servizio del Pedibus.

Tra le nuove proposte accolte e condivise vi è la “settimana della diversità” che si inserisce in un più ampio progetto di collaborazione con le scuole del territorio – paritaria e statale – e con l’Amministrazione comunale finalizzata alla realizzazione di obiettivi condivisi di conoscenza e sensibilizzazione.

La “Commemorazione delle feste nazionali”, progetto pensato per la scuola primaria e quella secondaria di primo grado, prevede la partecipazione attiva delle classi nei giorni delle feste nazionali quale primo approccio di partecipazione e di avvicinamento degli alunni alla società civile e all’amministrazione comunale.

Gli studenti verranno preparati sul significato delle feste nazionali, sulla loro e nostra storia, in un percorso che avrà come obiettivo l’avvicinamento ai princìpi e ai valori della Carta Costituzionale e alle Istituzioni democratiche. A questo proposito Daria Gabusi, docente dell’Università Cattolica di Milano presso la sede di Brescia in Storia della Pedagogia e dell’Educazione affiancherà gli insegnanti in questo percorso facendo loro formazione.

Non da ultimo il progetto legato all’ambiente in collaborazione con l’assessorato ai Lavori pubblici e all’Ambiente e quello dedicato al Natale, in collaborazione con l’assessorato alle Attività produttive e ai commercianti del centro storico, le cui vetrine diverranno spazi espositivi per le realizzazioni degli studenti ispirate al “Canto di Natale” di Charles Dickens in un’ottica di apertura delle scuole al territorio.

Tanta carne al fuoco, insomma, per quello che è l’obiettivo cardine, ovvero quello della formazione dei giovani attraverso esperienze, sensibilizzazione, stimoli e opportunità.





Vedi anche
19/09/2015 15:09

Duecentomila euro per il diritto allo studio Il consiglio comunale di Muscoline ha approvato all’unanimità il piano di diritto allo studio che accoglie tutte le richieste inoltrate dalle scuole e mantiene inalterati i servizi alle famiglie

05/12/2019 08:00

Piano diritto allo studio nel segno dell'inclusione Nell’ultima seduta del Consiglio comunale di Villanuova sul Clisi è stato approvato lo stanziamento per gli studenti e le scuole villanovesi

30/11/2010 09:00

Quasi 600mila euro per il diritto allo studio Un investimento consistente per i servizi alle scuole, agli studenti e alle famiglie di Vobarno nel Piano per il diritto allo studio approvato dal consiglio comunale.

26/10/2016 11:06

Mezzo milione per il Diritto allo studio Il più ricco per numeri, contenuti e qualità degli ultimi anni il Piano per il Diritto allo studio, approvato dall’amministrazione comunale di Serle che stanzia risorse per le scuole e gli studenti serlesi

19/01/2008 00:00

Il piano dell'amministrazione gavardese Anche l’amministrazione comunale di Gavardo ha approvato il Piano per il diritto allo studio 2007/2008, elaborato dall'assessore Claudio Tapparo, che si deve occupare delle nove scuole presenti sul territorio comunale.



Altre da Gavardo
11/08/2020

Fra costellazioni e stelle cadenti

Una serata dedicata all’osservazione guidata di pianeti, costellazioni e stelle cadenti quella organizzata a Gavardo per mercoledì 12 agosto in collaborazione con l’Unione Astrofili Bresciani

11/08/2020

Nuova sede per i Servizi Sociali

Gli uffici dei Servizi alla Persona di Gavardo sono stati trasferiti al piano terra di via Quarena 63, nei locali lasciati liberi dall’Asl

10/08/2020

Nuovi stanziamenti per gli ospedali lombardi

Pioggia di milioni sulla sanità pubblica bresciana, la maggior parte destinati al Civile per il nuovo Ospedale dei Bambini, ma una fetta spetta anche al nosocomio di Gavardo

10/08/2020

Ciao dottore

Felice Mangeri, lo straordinario diabetologo che ha curato centinaia di pazienti con percorsi innovativi, non c’è più. Aveva 60 anni

09/08/2020

Tutti al mare... e a Livemmo!

Chiudo gli occhi e cerco di ricordare. Istanti della mia infanzia dorata, attimi di felicità. Dopo la scuola, l’inverno e la nebbia, d’improvviso l’estate arrivava, come un fremito del cuore...

07/08/2020

Gavardo entra nell'Aggregazione

Con la minoranza contraria, qualche giorno fa, il Consiglio comunale di Gavardo ha deliberato di affidare alla Comunità montana di Valle Sabbia i servizi di polizia municipale ed amministrativa

05/08/2020

Al cinema d'estate

Domani, giovedì 6 agosto, la prima delle tre proiezioni di cinema all'aperto organizzate dall'assessorato alla Cultura del Comune di Gavardo. Appuntamento, fino ad esaurimento posti, alle 21 in piazza De Medici

05/08/2020

Appello per reperire plasma iperimmune

L'Avis di Gavardo cerca donatori idonei per la raccolta di plasma iperimmune attivata dall'Asst del Garda per la cura dei malati affetti da Covid-19

05/08/2020

Le mamme del Chiese e del Garda confidano in una soluzione di buon senso

Mamme del Chiese e mamme del Garda, unite per il buon esito della questione depurazione del Garda, in risposta ad alcune affermazioni lette a seguito del rinvio del Tavolo Tecnico, ritengono necessarie alcune puntualizzazioni. Pubblichiamo volentieri

03/08/2020

La banda torna a suonare

Prima esibizione dopo il lockdown per il corpo musicale "Viribus Unitis" di Gavardo ieri mattina in piazza De' Medici per augurare buona estate