Skin ADV
Lunedì 19 Novembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE



06 Novembre 2018, 06.57

Paesi

A Odolo «In piazza con noi»

di val.
La popolare trasmissione televisiva della domenica ha fatto tappa sul sagrato della parrocchiale che gli odolesi hanno dedicato a San Zenone

Dalla terrazza erbosa accanto a San Zenone, dalla quale lo sguardo spazio su tutto il paese, calda non solo per l’inusuale clima a novembre, ma anche per la presenza di tanti odolesi, il centro produttivo per antonomasia della Valle Sabbia ha avuto ieri la sua ora e mezza di esposizione televisiva, con la puntata numero 135 della fortunata trasmissione di Teletutto dal titolo “In piazza con noi”.

Odolo e gli odolesi, che nel secolo scorso e negli scorsi decenni hanno fatto del “laurà” la loro unica vocazione, arrivando ad essere per la siderurgia “un caso” conosciuto ed apprezzato a livello europeo, da qualche tempo volgono lo sguardo anche più in là.

Lo fanno recuperando tradizione e cultura, trasformando antichi opifici e discariche in parchi e giardini, proponendo inusuali scorci laddove il pulsare ritmato dei magli ed il fragore della ferriera sono solo ricordi.

Al microfono di Clara Camplani e a quello di Fabio Gafforini, con quest’ultimo in sostituzione temporanea dell’eclettico giornalista e storico Tonino Zana, si sono così alternati i diversi personaggi, per lo più odolesi, col compito di dare corpo a questa nuova narrazione odolese.

Primo fra tutti è stato interpellato il sindaco Fausto Cassetti, eletto lo scorso anno per il terzo mandato consecutivo, manco a dirlo innamorato del suo paese, della sua storia: «A Odolo si sta bene» ha detto, invitando tutti a trascorrere qualche ora fra e lue vie per riscoprire, anche e soprattutto con una visita al Museo del Ferro – Fucina di Pamparane, le origini della fortuna odolese che è stata e ancora è espressione di capacità imprenditoriali, risolutezza, tenacia ed ingegno.

Un paese che è capace anche di pensare al benessere della sua gente con numerose iniziative votate alla sostenibilità ambientale, economica e sociale.

Dal “pedibus” vantato dal comandante della Locale Fabio Vallini, che coinvolge tutti i bimbi delle scuole e una trentina di volontari, alla Rsa Soggiorno Sereno, fiore all’occhiello nella cura degli anziani dell’intero comprensorio e prossima ad ulteriori potenziamenti, della quale ha parlato il neopresidente Fabio Pasini.

Dall’attività infinita degli Alpini descritta dal capogruppo Lodovico Gazzaroli a quella di Pronto Emergenza, associazione presieduta da Marsilio Benini che, forte di più di 120 volontari, si occupa di formazione e di gestire le emergenze.

Ma ai microfoni di Teletutto hanno parlato anche il centenario Severino Zola, anima della fucina di Pamparane; Giacomo Mora che si occupa dei lavori pubblici ed ha elencato i progetti di prossima realizzazione; l’inossidabile Piergiorgio Leali per il Gs Odolese, forza travolgente nell’organizzazione di gare in bicicletta.

Non potevano mancare la Filarmonica Conca d’Oro presieduta da Angelo Ghidotti con Lelio Epis a dirigerla da 37 anni; le mille iniziative della biblioteca descritte da Anna Paladin; Agostino Carli, fondatore della Protezione civile odolese ora presieduta da Marco Capitanio.

Le iniziative della Materna “Caduti odolesi”, compresa quella del micronido “Battito d’amore” con Corinna Pavoni.
Di come la letteratura sia maestra di vita ha disquisito il dirigente scolastico Andus Aristo.

Della propensione di Odolo ad aprirsi alla mondialità ha parlato il parroco don Gualtiero Pasini, ricordando che San Zenone, vescovo di Verona, arrivava dalla Mauritania ed era dunque un vescovo "moro".

In conclusione le delizie odolesi, rappresentate dai prodotti caseari dell’Azienda agricola Francinelli Gabriele e dai dolci della Pasticceria Bazzoli.

Odolo in vetrina TV, insomma, una scena tutta meritata, da parte di un paese e di una collettività che nei secoli e ancora oggi dimostrano la propensione ad affrontare con grinta le sfide del futuro.

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
02/05/2017 06:31:00
Il Museo del Ferro di Odolo Il viaggio di Emanuele Busi nella stroia della Valle Sabbia alla ricerca delle peculiarità che rendono interessante l'idea di costituire un ecomuseo, passa oggi da Odolo

26/03/2015 19:06:00
Odolo, la terra più straniera d'Italia Stranieri a Odolo, gli abitanti che arrivano da oltre confine sono 538 sul totale di 2.017, un poderoso 26,7%. Una percentuale da record nazionale


18/11/2015 07:51:00
In piazza per dire no al terrore C'erano tutti in piazza a Gavardo, senza divisioni di partito, per ribadire che "liberté, egalité e fraternité" sono valori comuni e irrinunciabili


21/03/2017 06:18:00
Le carte in regola Inizia oggi una collaborazione con Emanuele Busi, giovane studioso di Odolo che ha individuato, fra le peculiarità valsabbine, quelle che potrebbero entrare a far parte di un "ecomuseo di valle"

11/06/2015 07:12:00
Vigili... sui mezzi pesanti Cronotachigrafi al setaccio sulle strade della Valle Sabbia, con gli agenti dell'Aggregazione valsabbina impegnati a Vestone, Lavenone, Barghe, Preseglie, Odolo e Roè Volciano. Con qualche sorpresa




Eventi

<<Novembre 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia