Skin ADV
Domenica 25 Giugno 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    





[Mura]


24.06.2017 Odolo

23.06.2017 Gavardo Villanuova s/C Paitone

24.06.2017 Mura

23.06.2017 Valtenesi

24.06.2017 Casto

25.06.2017 Odolo

23.06.2017 Agnosine

25.06.2017 Anfo Lavenone

24.06.2017 Vestone

23.06.2017 Odolo






03 Maggio 2017, 11.38
Vobarno Valsabbia Garda Valtenesi
Poliambulatorio Santa Maria

Il tuo è un bimbo di «poche parole?»: chiedi un consiglio

di Marialuisa Ruggeri
Una buona valutazione logopedica può avvenire già ad un’età precoce e spesso permette di prevenire la formazione di un vero e proprio "disturbo del linguiaggio". Rivolgiti agli esperti

Ogni bambino ha i suoi tempi nell’affrontare le diverse tappe di crescita: c’è chi impara prima a camminare, chi prima a parlare e c’è chi, all’età di due anni, ancora non dice una parolina.
Ogni genitore aspetta con trepidazione le prime parole del proprio bambino; a volte queste tendono a tardare o ad essere poche, rispetto a quelle prodotte dai suoi coetanei. 

Al di là della variabilità esistente per ogni bambino,
il linguaggio è un percorso con delle tappe: tra i 6-9 mesi la comunicazione è fatta da gesti, sillabe ripetute, come pa pa pa; a 9-12 mesi compaiono le prime sequenze di sillabe, più simili alle parole e compare il gesto dell’indicare.
Il linguaggio nei mesi successivi si arricchisce sempre più di parole fino che si assiste ad una vera e propria “esplosione” del vocabolario intorno ai 16-20 mesi, che si accompagna con le prime piccole frasi. 

È frequente osservare nel mio lavoro
genitori che hanno una certa titubanza nel rivolgersi alla Logopedista, rimandando la valutazione del linguaggio del loro bambino perché giudicato troppo piccolo o “non pronto”.
Succede a volte che genitori preoccupati quando rivolgono il loro dubbio all’esterno della famiglia, si sentano rispondere di non preoccuparsi, che è troppo presto e che ogni bimbo ha i propri tempi.

Ma quale è la maturità che si sta attendendo per richiedere una prima valutazione?
Una buona valutazione logopedica può avvenire già ad un’età precoce e terrà necessariamente conto non solo del grado di sviluppo comunicativo-linguistico del bambino, ma anche di altri importanti aspetti maturativi per l’età.
Ciò consente di individuare i cosiddetti “parlatori tardivi”, ovvero quei bimbi che se, non adeguatamente stimolati e supportati, potrebbero sviluppare un vero e proprio Disturbo di Linguaggio, di cui soffre il 3% della popolazione.

La tempestività dell’intervento è essenziale per evitare di dover affrontare situazioni più complesse in futuro; garantisce inoltre risultati migliori in tempi di trattamento più brevi, evitando che aumenti sempre di più il divario con i coetanei e che si instauri una sofferenza nel bambino che non può esprimersi come vorrebbe.
Una sofferenza che potrebbe portare ad una chiusura in se stessi e a una rinuncia a comunicare, o che potrebbe diventare rabbia e quindi generare comportamenti oppositivi e provocatori.

A tutto ciò si aggiunge che un bambino con Disturbo di Linguaggio non seguito avrà il 30-40% in più di probabilità di sviluppare, quando andrà a scuola, un disturbo dell’apprendimento, come la Dislessia.

Nel frattempo, cosa può fare un genitore per favorire al meglio lo sviluppo del linguaggio del proprio bambino?
Essi devono diventare dei “facilitatori” del linguaggio: prediligere un ritmo lento, conversare faccia a faccia, portandosi al suo livello e guardandosi negli occhi, rispettare i turni comunicativi.

Ridurre inoltre la lunghezza generale delle frasi
sono degli importanti aiuti che possiamo fornire ad un bambino il cui linguaggio stenta a partire.
Anche l’utilizzo del linguaggio del corpo risulta molto importante: accompagnare le parole con i gesti e le espressioni facciali arricchiranno il linguaggio con tante informazioni supplementari molto preziose per il bambino.

A cura dott.ssa Marialuisa Ruggeri logopedista poliambulatorio santa Maria 
Poliambulatorio Santa Maria

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
05/02/2017 17:00:00
Psicogeriatria per la Valsabbia Un servizio rivolto all’adulto che invecchia: prevenzione, promozione e cura dell’invecchiamento patologico. Per il mede di febbraio, al Santa Maria, screeneng gratuiti

29/11/2016 15:33:00
Corsi di accompagnamento alla nascita Da gennaio 2017 le donne in gravidanza potranno partecipare ai CAN (Corsi ci accompagnamento alla nascita) anche al Poliambulatorio Santa Maria. Ecco perchè è importante fare questo percorso

24/01/2017 15:45:00
Dopo le grandi abbuffate… facciamo un controllo Il periodo natalizio da sempre rappresenta una vera e propria sfida alla nostra “linea” e più in generale al nostro desiderio di mantenere un buono stato di salute

31/05/2017 06:30:00
Un bresciano ai vertici Sidemast Il prof. Piergiacomo Calzavara-Pinton, Primario al Civile di Brescia e primo dermatologo al Poliambulatorio Santa Maria di Vobarno, nei giorni scorsi è stato nominato presidente di SIDeMaST

24/10/2016 08:58:00
Benessere in acqua Già al tempo dei Romani si utilizzava l’acqua non solo per l’igiene personale ma anche per il benessere psico-fisico. Le TERME nacquero proprio per questo scopo, erano centri di relax e cura del corpo ma anche di socializzazione. 



Altre da Vobarno
22/06/2017

L'alimentazione nella terza età

Nella serata di martedì 20 presso la Fondazione I.R. Falck di Vobarno si è tenuto un incontro di formazione rivolto agli ospiti, ai loro familiari e a tutto il personale.

19/06/2017

Quarta Festa d'inizio estate

Anche quest’anno nella serata di domenica 25 giugno si festeggia l’arrivo dell’estate presso l’agriturismo Biobiò a Vobarno

19/06/2017

Degno suggello ad una straordinaria stagione

Finisce con una vittoria importantissima il campionato della prima divisione Vobarnese, risultato che suggella il salto di classe in Promozione

18/06/2017

C'era anche Beppe

C'era anche Beppe, uno dei titolari della Beppe Pizza di Sabbio Chiese, fra i 60 pizzaioli della Nazionale Nip che martedì scorso 13 giugno all'Eur di Roma ha stabilito due nuovi record 

17/06/2017

In viaggio sulle strade del ferro

Torneranno ad arrancare sulle "Coste" i velicoli storici per una grande manifestazione attesa per il fine settimana del 17 e 18 giugno. Camion, pullman, mezzi agricoli e militari, che hanno fatto la storia dell'economia italiana. Una sfilata sulle strade bresciane e valsabbine, mostra e gastronomia 

16/06/2017

I primi 90 anni degli alpini di Vobarno

Penne nere vobarnesi in festa questo fine settimana per celebrare il novantesimo di fondazione del loro gruppo

14/06/2017

7° Gran Premio Eurocomet Siderurgica

Una bella sfida nelle bocce quella andata in scena lo scorso fine settimana nel bocciodromo di Vobarno fra le migliori coppie miste formate da giocatori giovani esperti provenienti da tutta la Lombardia

13/06/2017

«Il Caimano del Garda»

Per la rassegna “Incontri con l’autore”, questo giovedì 15 giugno, nella biblioteca di Vobarno sarà presentato il libro che Roberto Maggi ha dedicato alla storia di suo padre Armando





13/06/2017

Spacciatori nella rete

Il giro di vite sul mondo dello spaccio di sostanze stupefacenti, da parte dei carabinieri valsabbini dipendenti dalla Compagnia di Salò, ha portato ad una serie di provvedimenti, a Vobarno, Gavardo e Anfo

10/06/2017

Nella natura alla Sorgente Funtanì

Questa domenica l’apertura del centro didattico della riserva naturale di Degagna di Vobarno per ammirare le bellezze della natura incontaminata

Eventi

<<Giugno 2017>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia