Skin ADV
Martedì 24 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



 

A Preane

A Preane

by Samu



22.04.2018 Vestone

22.04.2018 Valsabbia

23.04.2018 Preseglie

22.04.2018 Gavardo

22.04.2018 Storo

23.04.2018 Vobarno Vallio Terme

23.04.2018 Storo

22.04.2018 Prevalle

22.04.2018 Serle

23.04.2018 Roè Volciano Valsabbia Garda Valtenesi






24 Dicembre 2014, 09.39
Vobarno Valsabbia
Dal Perlasca

«Da domani mi allaccio il casco, giuro»

di Antonella Ali
“Sì, indietro non si torna, cari ragazzi, e quando l’evento avrà incominciato a prendere forma, a nulla serviranno i buoni propositi o le imprecazioni, l’accaduto sarà “accaduto” e il “prima” sarà già diventato “dopo”. E noi, noi ci siamo ritrovati “altri"

Parlano a braccio Maurizio,Luca, Sergio, Beppe e Romina, che mercoledì 17 dicembre, hanno intrattenuto gli studenti del Perlasca nella aula magna della sede di Vobarno, raccontando loro, tra ironia ed emozioni, frammenti di vita vissuta.

L’intento educativo era quello di stimolare riflessioni sul valore della vita, sulla necessità di rispettare le regole, sull’importanza della prevenzione degli incidenti stradali.
I metodi scelti sono stati il dialogo e alcuni video proiettati per aiutare a pensare.

Ma meglio delle immagini sono state le loro parole,
intense, ascoltate e introiettate “Non si può giocare con il rischio e mettere a repentaglio la propria e l’altrui vita solo perché tu ritieni che tutto sia lecito, divertente o di moda” - dice a chiare lettere Maurizio, che all’età di 19 anni perde l’uso delle gambe in seguito ad incidente in auto.

“Ricordate che il vero uomo non è colui che compie azioni eccezionali come bere fino allo sfinimento o correre a 180 all’ora sulla strada del paese - dice Luca- il vero eroe è colui che impedisce all’amico ubriaco di prendere l’auto e in questo modo gli salva la vita”.

I ragazzi lo ascoltano con attenzione, visibilmente coinvolti; le parole di Luca, da anni sulla sedia a rotelle per colpa di un errore altrui (l’autista del mezzo su cui viaggiava guidava infatti in stato di ebbrezza) raggiunge i loro cuori non tanto per i toni quanto per l’intensità del suo messaggio “Io mi ritengo fortunato, perché sono vivo e mi trovo qui a parlare con voi di sicurezza e prevenzione.
Questa è la mia forza: pensare che i nostri consigli servano a voi affinchè possiate capire quanto siano importante le regole, non perché il violarle comporterebbe una multa o il carcere, ma perché sono il presupposto per la vita stessa.”

“Pensate a noi, alle nostre esperienze,
ogni volta che vi metterete al volante di una macchina e avrete voglia di pigiare troppo il pedale o quando state per salire con altri che sapete aver bevuto troppo" aggiunge Sergio che, mentre stava lavorando, chino a terra, è stato travolto da un autista occupato a rispondere al telefonino mentre era alla guida.

I ragazzi ascoltano questi uomini in un silenzio rispettoso
e apprezzano il loro sforzo educativo; sono adolescenti ma non sono sciocchi, sanno capire che non si tratta di uno scherzo ma della vita, quella vera .
“Non mollate mai, nemmeno quando tutto vi sembrerà crollare sotto i piedi, perché tutto ha una soluzione se si risponde con determinazione e volontà” aggiunge la dolce Romina, che al momento del parto, dopo aver dato alla luce la sua bambina, perde conoscenza risvegliandosi dopo mesi in un corpo “nuovo”; “la vita è bella, vale sempre la pena di combattere, di impegnare le proprie risorse perché alla fine si rinasce” conclude la giovane mamma.

Anche lo sport e la vita sociale aiutano a riprendere quota quando la vita è crollata a terra; ricordate che tutto si può, basta volerlo”, ammonisce Beppe che si è trovato a ricostruire la propria esistenza lo schianto in deltaplano sul monte Pizzocolo, accaduto qualche anno fa.

Sorridono tutti, senza ipocrisie, nelle loro parole non c’è posto per il piagnisteo.
Essi sono abituati al caseificio e allo sforzo, anche fisico, perché oltre ad essere uomini e donne veri sono anche atleti dell’Active Sport, assi dello sport! Romina è campionessa italiana e europea di biciletta a braccia, Maurizio, detto il gran Re, ha appena concluso la sua “camminata” a quattro ruote sulla via di Santiago de Compostela, Sergio è campione regionale di bicicletta a braccia e Beppe non ha rinunciato a volare ancora.

Luca , non potendo fare sport,
sostiene la squadra con la forza del cuore e con il suo contagioso entusiasmo.
Alla fine dell’assemblea un lungo e spontaneo applauso degli studenti esprime la loro gratitudine.

“Vi scriveremo su face book - dicono i ragazzi - ma intanto vi diciamo grazie di cuore!”
Un adolescente dal volto vispo, uscendo dall’aula dice rivolto al compagno: “Da domani mi allaccerò il casco ogni volta che prenderò il motorino! Giuro.”

Gli ospiti non hanno potuto udire queste parole, ma se ciò fosse accaduto sicuramente si sarebbero scambiati uno sguardo d’intesa; “Ce l’abbiamo fatta!” avrebbe sussurrato soddisfatto Maurizio ai suoi compagni.
Io, che ho assistito a tutto, so che niente di quello chè è stato seminato oggi andrà perduto; il terreno è infatti fertile e quel seme- ne sono certa- darà buoni frutti.

Antonella Ali


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/05/2017 13:25:00
Tipi da bar Il “Millemiglia”, il “Medaglia”, il “Sette bellezze”, il “Maratona”: sono alcuni dei personaggi da bar che una curiosa indagine commissionata dall’azienda di un famoso aperitivo ha individuato. Voi a quale assomigliate?


25/08/2014 06:57:00
Cronache marine (parte seconda)Va bene la sveglia alle sette?”, avevo chiesto a Grazia prima di prendere sonno.
Oh, sei matto? Siamo in ferie, eh!”.

02/12/2016 08:33:00
Ed ecco le «Vobarniadi» A teatro col quiz, per aggiudicarsi le “Vobarniadi”, competizione per la quale i “muscoli” da utilizzare sono i cervelli e che vede in palio un “buono studio” offerto dall’Amministrazione comunale vobarnese, che ha patrocinato l’iniziativa

18/02/2015 07:36:00
Prima sfilata a Storo Per il trofeo “Mati quadrati” alla 48esima edizione del Gran Carnevale di Storo, in testa fra i carri si è piazzato “Heidi” del gruppo “Mary Poppins”

22/02/2016 06:22:00
Trecento Cari amici lettori di ValleSabbiaNews, questo è il centocinquantesimo racconto pubblicato sul sito (il “battesimo” avvenne il 23 maggio 2011), e allora vi chiederete perché l’ho intitolato “Trecento”...



Altre da Vobarno
23/04/2018

Scuole a Vobarno, «Serve una commissione»

Sul tema del progetto della nuova scuola che accorpa nello stesso edificio primaria e secondaria di primo grado, dice la sua anche il gruppo del Partito Democratico di Vobarno


23/04/2018

Incontro con i testimoni della Seconda guerra mondiale

Un incontro speciale quello vissuto sabato scorso dagli alunni della scuola primaria di Vallio Terme presso la casa di riposo di Vobarno, con l’ospite centenaria che ha raccolto le sue memorie della guerra in un libro

23/04/2018

Giovanni e Domenica 52 insieme

Tanti auguri a Giovanni e Domenica, di Vobarno, che oggi, 23 aprile, festeggiano 52 anni di matrimonio

21/04/2018

Scuola insicura?

Tutti pronti a discutere nel merito del progetto di accorpamento di Elementari e Medie a Vobarno. Ma sulla sicurezza no e se quell'edificio è instabile, i ragazzini bisogna portarli via subito. Il sindaco: «Pronti a farlo»
(4)

19/04/2018

Polisportiva Vobarno, al via le escursioni

Con l’arrivo della bella stagione riprendono anche le uscite organizzate dal Gruppo Escursionisti della Polisportiva Vobarno. La prima escursione è in programma per questa domenica, 22 aprile



18/04/2018

Opportunità di lavoro

Saranno presentati questo venerdì, 20 aprile, alle aziende e lunedì 23 aprile ai giovani vobarnesi i progetti di tirocinio lavorativo che verranno attivati dal Comune di Vobarno

18/04/2018

Per Roberta sono 21

Tantissimi auguri a Roberta Borghetti di Vobarno che proprio oggi, mercoledì 18 aprile, compie 21 anni

16/04/2018

Ma quella scuola è sicura o no?

Pubblichiamo una nuova lettera che riguarda i progetti di accorpamento delle scuole vobarnesi, che l'Amministrazione vorrebbe concludere alla svelta, adducendo opportunità finanziarie e ragioni di sicurezza
(3)

16/04/2018

Appuntamenti da non mancare per l'Avis Vobarno

Come ogni anno torna, sabato 21 aprile,  l'iniziativa “Un Fiore per l'Avis”: giornata di raccolta fondi a favore della nostra associazione

14/04/2018

Sull'accorpamento delle scuole di Vobarno

Con riferimento alla lettera “a noi piace molto“ pubblicato l’11 aprile, spiace ancora una volta dover intervenire per portare il nostro contributo alla discussione sul progetto di accorpamento delle scuole (3)

Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia