Skin ADV
Venerdì 20 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



06 Aprile 2018, 09.06
Vobarno
Lettere

Sulle scuole di Vobarno

di Lettera firmata
Presente la settimana scorsa alla serata di presentazione del progetto, questo lettore vuol dire la sua. Ci chiede l'anonimato: non ci pare offenda nessuno ed il tono dello scritto è certamente pacato, quindi glielo concediamo volentieri

Mi dispiace che giovedì sera, 29 marzo u.s.,  l’assemblea sulla presentazione dall’accorpamento tra scuola Primaria e Secondaria, si sia risolta in una bagarre.

Il mio scritto è rivolto in modo particolare al Vicesindaco
: cosa Le costava sentire le varie componenti, nessuna esclusa, prima di presentare all’assemblea il progetto di massima? Perché continuamente Lei non vuole ascoltare “nessuno” se non fa parte del suo “coro? ” Seguendo questa linea, penso sia più facile sbagliare, non Le pare.

Mi pare poi strana l’imposizione del legislatore: come è possibile, se è vero, che non si possa aumentare il volume visto le esigenze di un’oggettiva realtà: questa mi sembra sia solo miopia!
Perché, sig. Vicesindaco, non si è previsto subito in sede progettuale lo spostamento degli Uffici Amministrativi (Presidenza, Segreteria ecc.) presso lo stabile dell’ex Itis, attualmente in disuso, usufruendo di questo spazio per le aule, riqualificandolo e magari togliendo l’eternit dal tetto?

Inoltre: non è veramente possibile usufruire anche della volumetria “ex Casa Furini”?

Certamente le due rappresentanti degli insegnanti che si sono presentate con uno scritto già precostituito, non hanno fatto un’ottima figura! Prima si analizza il progetto, lo si discute, poi si fanno i dovuti suggerimenti.

La Direttrice Didattica era a conoscenza del progetto di massima riguardante l’accorpamento tra le due scuole; come mai non ha informato il corpo docente? 
E soprattutto, perché non ha presenziato all’assemblea con un suo doveroso e responsabile intervento?
A questo punto, non so cosa avrà in mente l’Amministrazione Comunale, visto il totale rifiuto da parte degli interventi fatti in quella serata.

Due sono, a mio avviso, le possibili scelte: procedere per la propria strada non tenendo conto dei vari pareri degli intervenuti, oppure aprire democraticamente un tavolo rivedendo il progetto con le opportune modifiche, in base anche e soprattutto ai suggerimenti espressi dalle varie componenti, cosa da tenere nella dovuta considerazione.

Siccome manca poco tempo alla scadenza del Bando Regionale,
(sappiamo benissimo che sono soldi di noi cittadini Lombardi che hanno sempre pagato il dovuto), per non sprecare l’opportunità di ricevere il contributo, a questo punto, rivolgendomi alla “minoranza”, cosa farebbe se fosse al posto della maggioranza, tenendo conto delle precarie condizioni della Scuola Primaria e di quello che ha detto il Sindaco in riferimento ad una eventuale chiusura della stessa per responsabilità oggettive?

Concludendo, auspico che
tutte le componenti, politiche e non, usino il “Buon Senso” e rivedano le loro posizioni per raggiungere l’obiettivo prefissato, che certamente sarà a favore di tutti i nostri bambini e ragazzi, docenti e genitori e di tutta la popolazione vobarnese.

 Lettera firmata
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75696 - 06/04/2018 11:15:02 (UN SORRISO) complimenti una lettera sensata
Complimenti ogni tanto un lettore che scrive con la testa e con il cuore e che spero che maggioranze e minoranza ne prendano atto si siedono e cerchino dialogo per il bene comune perch in Italia siamo stufi dei no di correnti politiche di sindacati vari e di teste bacate che pur di andare contro l'altro che loro vedono solo avversario non cercano mai dialogo e convergenze insieme che diano buoni frutti.


ID75701 - 07/04/2018 09:16:47 (classe74) classe 49
caro sorriso, non si può essere sempre equidistanti. di galleggianti è pieno il mondo. Non fosse stato per la tenacia della minoranza tutto sarebbe proceduto nel silenzio più assoluto. Ho letto volantini che su tanti punti chiedevano confronto e dialogo. ma so de coi e fo chel che voi. chiedo scusa per il dialetto.


ID75702 - 07/04/2018 09:40:17 (UN SORRISO) DIALO DIALO DIALOGO
La tenacia della minoranza spesso la vedo pi tenaglia dove per il gusto di dire sempre no fa solo muri punto e basta.


ID75711 - 07/04/2018 19:08:49 (Prometeo79) dialogo
Il dialogo è essenziale ma non si incolpi la minoranza di scelte altrui... Avendo visto alcuni consigli comunali vobarnesi, posso dire che in 4 contro 9, le scelte le fa chi governa e anche se la minoranza dice sempre no, l'amministrazione non viene assolutamente bloccata a tenaglia...Il problema grosso qui è perchè l'amministrazione non ha coinvolto i cittadini, soprattutto insegnanti e genitori, non certo la minoranza. Non me ne frega niente se l'amministrazione, avendo vinto, attua il suo programma e se ne frega della minoranza, ma NON può fregarsene dei cittadini, non può non coinvolgerli! Non può organizzare un'assemblea e trattare tutti con arroganza e maleducazione, come fossimo ad un mercato e non accettare critiche ed osservazioni.


ID75836 - 16/04/2018 16:36:57 (tiger68) ricordarsi alle prossime votazioni
penso che alle prossime votazioni comunali bisognerebbe valutare un pò di più le persone a cui va il voto,..politici veri non improvvisati e con poca istruzione!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/02/2017 07:47:00
Vobarno: progetto milionario per le scuole Le scuole di via Poli, a Vobarno, riceveranno due milioni e settecentomila euro da utilizzare per rendere gli edifici più "risparmiosi" dal punto di vista energetico

27/02/2018 07:30:00
Ex scuole elementari, il Comune rinuncia al bando Inail La definitiva chiusura della questione del recupero delle ex scuole elementari di Gavardo come nuova sede del Municipio è stata nuovamente ribadita nel corso del Consiglio comunale dello scorso mercoledì, 21 febbraio

07/04/2018 09:44:00
«Quando la progettualità è assente» «Un antico detto orientale recita “I saggi non dicono tutto quello che pensano, ma pensano tutto ciò che dicono”. Non pare essere questa la modalità con la quale opera la giunta vobarnese...»

31/03/2018 08:29:00
Vobarno: l'accorpamento delle scuole non piace Ma l'Amministrazione comunale insiste: «Abbiamo a cuore la sicurezza di insegnanti e alunni ed abbiamo fondi per sistemare un solo stabile»


01/07/2015 07:30:00
Municipio di Vobarno: 630 firme per il no Questo giovedi alle ore 20.30 in biblioteca a Vobarno, si terrà un’assemblea dedicata alla sistemazione del municipio. Si scontreranno l'ipotesi di sistemare il vecchio e quella di cambiare sede




Altre da Vobarno
18/07/2018

R-estate a Vobarno, tre serate di grande musica

Nel fine settimana a Vobarno torna l’evento estivo organizzato dall’assessorato alla Cultura con tre concerti di altrettante apprezzate rock band (3)

15/07/2018

Grande successo per la prima Cronoscalata della Fobbia

I numeri di questa prima edizione della manifestazione agonistica targata GS Odolese Aics prospettano una corsa destinata a crescere   (1)

13/07/2018

I sette di Patrick

Tanti auguri a Patrick, di Collio di Vobarno, che proprio oggi, venerdì 13 luglio, compie i suoi primi sette anni


12/07/2018

Al via la «Cronoscalata della Fobbia»

Questo sabato, 14 luglio, la prima edizione della nuova manifestazione agonistica organizzata dal Gs odolese e rivolta a podisti e ciclisti 

10/07/2018

Bilancio di sostenibilità, anno quarto

Sabato 7 luglio Valsir, Oli e Marvon, hanno presentato la seconda edizione dei Bilanci di Sostenibilità riguardanti il biennio 2016-2017.

10/07/2018

Torna il cinema all'aperto

Ad animare le serate estive anche quest’anno, a Vobarno, quattro proiezioni all’aperto al Parco della Salute. Si comincia domani, 11 luglio, con “Ferdinand” 


09/07/2018

Letture al parco

Nei mesi di luglio e agosto la Biblioteca di Vobarno diventa “Biblioparco” e propone ai bambini tanti appuntamenti estivi con i libri

06/07/2018

Alpini in festa

Sarà un fine settimana “alpino” quello in programma a Pompegnino di Vobarno e sul Monte Tesio a cura delle Penne Nere dei rispettivi Gruppi 



04/07/2018

La giunta si fermi e si confronti

In merito all'accorpamento delle scuole vobarnesi, dopo aver rilevato la presa di posizione del Comitato genitori, riceviamo anche questa lettera


04/07/2018

Accorpamento scuole: i genitori «interrogano»

Un lungo ed articolato documento quello predisposto dal Comitato genitori di Vobarno, che è stato sottoscritto da mezzo migliaio di persone


Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia