Skin ADV
Martedì 19 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






La prima margherita

La prima margherita

di Valentina Marchi



17.03.2019 Valsabbia

18.03.2019 Roè Volciano

18.03.2019 Sabbio Chiese Odolo

17.03.2019 Gavardo

18.03.2019 Sabbio Chiese

18.03.2019 Salò Valsabbia Garda

18.03.2019 Prevalle

18.03.2019 Vestone Valsabbia

17.03.2019 Villanuova s/C

18.03.2019






14 Aprile 2018, 16.53
Vobarno
Lettere

Sull'accorpamento delle scuole di Vobarno

di red.
Con riferimento alla lettera “a noi piace molto“ pubblicato l’11 aprile, spiace ancora una volta dover intervenire per portare il nostro contributo alla discussione sul progetto di accorpamento delle scuole

Per progetti così importanti la discussione andava aperta a 360 gradi e quindi respingiamo scelte calate dall’alto.
Di questi tempi qualcuno pensa che la democrazia sia una lagna da lasciarsi alle spalle, ma è ancora l’unico strumento che permette di affrontare scelte di concertazione, di compromesso e di collegialità.

Confermiamo che le problematiche dovevano essere affrontate all’interno di un gruppo di lavoro composto da amministratori, direzione didattica, insegnanti, rappresentanti dei genitori ed esperti del settore, per ragionare su un progetto organico di ridisegno dell’intero polo scolastico, che comprenda oltre ai plessi scolastici di primaria e secondaria, anche la scuola dell’infanzia statale e paritaria, l’utilizzo degli stabili ex itis e della ex casa Furini.

La giunta non deve rispondere alla minoranza bensì agli attori della scuola che sono alunni, famiglie e corpo docente.

Scelte importanti per il paese che possono ridisegnare il territorio non devono essere portate a scontro politico ma le domande da cui partire dovevano essere:

1)  Quale modello di scuola vogliamo che esca da questi investimenti?
2)  Quale benessere per i ragazzi
3)  Migliora o peggiora la condizione educativa e didattica dei ragazzi?

Intanto occorre dire che il progetto a bando
non è esattamente quello illustrato nella lettera e nemmeno nella assemblea pubblica del 29 marzo. Pertanto sarebbe interessante capire quale è quello effettivo, per potersi esprimere e per questo abbiamo presentato una interpellanza.

Il 29 marzo sono intervenuti rappresentanti dei genitori, delle maestre e delle professoresse, oltre a parte del pubblico, ponendo riflessioni e critiche di buon senso.

Questi soggetti, si dice, erano prevenuti e preparati.
Vero! Solo occorrerebbe avere l'onestà intellettuale di dire che si sono preparati non per le informazioni avute dalla maggioranza, ma sulla base di quelle avute dalla minoranza che ha distribuito un migliaio di volantini alla popolazione con osservazioni e critiche al progetto originale, cioè quello messo a bando.

Da quanto si legge rileviamo altre modifiche che sembrano pezze messe sul buco.
Si dice che la palestra sarà su due piani in modo da ricavare spazi.
Benissimo, però una domanda è lecita: si può o non si può aumentare la cubatura? Perché se si, allora la storia può cambiare e si fa un progetto capiente di tutti gli spazi necessari. Se no, siamo al punto di partenza il 10 nel 5 non ci sta.

Altra osservazione: le aule del seminterrato sono sacrificate, però gli alunni ci stanno poco tempo. Ma allora sono funzionali o no?
Si prevede una tensostruttura provvisoria, come seconda palestra, nel cortile che toglierà spazi per le attività all'aperto e ricreative e toglierà luce solare alle aule di quella ala d'istituto.

Sei milioni e rotti di euro di investimento per avere un risultato così!

Infine, non perché meno importante, il tema sicurezza.
Nell’assemblea del 29 marzo sono state presentate delle diapositive compreso un estratto della relazione dell’ingegnere che dichiara in introduzione che non sussistono gravi criticità strutturali e che tuttavia bisogna intervenire per sanare alcune difformità.
Quindi non servono alibi, serve chiarezza per capire quale è la situazione di rischio, perché se il pericolo è reale, allora le scuole vanno chiuse subito.

Come hanno suggerito alcuni interventi in assemblea pubblica, ribadiamo la nostra proposta di procedere con l’investimento sulle scuole medie, si predisponga poi un progetto per le elementari e con questo si vada alla ricerca di altri fondi.

Se non si troveranno subito le risorse,
il comune può fare un mutuo rimborsabile negli anni e su questo il Sindaco troverà il nostro pieno appoggio in consiglio comunale.
                           
Gruppo consigliare
Insieme per Vobarno


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75819 - 15/04/2018 11:42:13 (angelo.dacunto) Prima di parlare di Scuola.....
Non so chi siano i componenti di "Insieme per Vobarno"... Certo è che codesti Signori, prima di disquisire di scuola, farebbero bene a coltivare un poco la lingua italiana, giacché il testo inviato è zeppo e farcito di errori di ortografia, di grammatica e di sintassi.....Perfino nel firmare si cade in errore: il gruppo che siede in Consiglio non è "consigliare", bensì "consiliare".Absit iniuria verbis meis....


ID75829 - 15/04/2018 21:37:56 (sentinella) Frustrazioni domenicali....
Ora che ha potuto dar prova della sua profonda cultura spero si senta meglio....solo una curiosità : dietro così tanta saccenza vi è anche un'opinione costruttiva in merito o era solo una necessità di mettere i puntini sulle "i".


ID75830 - 16/04/2018 09:30:47 (turk182) ecco
Se serviva una prova della comunione d'intenti, del parallelismo tra l'amministrazione di Gavardo e quella di Vobarno ecco il commento del prof. Angelo Dacunto a togliere ogni dubbio. Si è guardato bene dal commentare gli errori fatti dai "pasticcioni" della sua compagine in quel di Vobarno e preferisce guardare agli errori di grammatica. Ora che ha dato sfogo alla sua proverbiale saccenza potrebbe dirci qualcosa al riguardo anche del pessimo erasmus amministrativo di alcuni suoi amici?



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/05/2018 08:46:00
«E i genitori cosa ne pensano?» Il Comitato Genitori dell'Istituto Comprensivo di Vobarno organizzano per le 20:30 di questo venerdì 18 maggio, nell'aula magna delle Medie, una serata per raccogliere opinioni sulla prospettiva di accorpamento di Medie ed Elementari


11/04/2018 16:04:00
«A noi piace molto» Replica la maggioranza in municipio a Vobarno torna sulle critiche da noi rilevate in merito alla scelta della giunta di accorpare Elementari e Medie in un unico stabile, più risparmioso e sicuro


12/02/2019 11:15:00
La Biblioteca trasloca alle ex scuole elementari Grazie all’intervento di ristrutturazione promosso dall’Amministrazione comunale di Paitone il vecchio edificio delle scuole elementari, inutilizzato da un paio d’anni, diventerà la nuova sede della Biblioteca 

03/10/2017 11:15:00
La mensa si rinnova Da ieri, 2 ottobre, gli alunni delle scuole elementari e medie di Prevalle possono usufruire di una mensa più spaziosa, nata dall’ampliamento dei vecchi locali

14/02/2008 00:00:00
Aderisce anche l'Istituto Comprensivo di Vobarno Anche l'Istituto Comprensivo di Vobarno, competente sulle scuole materne, elementari e medie di Vobarno e Roè Volciano, aderisce all'iniziativa per il risparmio energetico promossa dal programma di Radio2.



Altre da Vobarno
16/03/2019

La Regione e la montagna

L’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi ha visitato la Valle Sabbia, l’abbiamo intervistato a Sabbio Chiese (2)

16/03/2019

In viaggio con Pierangelo Orizio

Serata particolarmente partecipata quella che nei giorni scorsi ha registrato la presenza di Pierangelo Orizio nella sede del Cinefotoclub Vallesabbia, a Vobarno nella casa delle Associazioni

15/03/2019

Per Lancini al primo posto le opere pubbliche

“Un’esperienza positiva, ma non priva di difficoltà”. Così il sindaco di Vobarno descrive il suo mandato, parlando delle emergenze degli ultimi anni nelle frazioni montane e dei numerosi interventi effettuati sul territorio. Gli abbiamo anche chiesto se si ricandiderà 


 

14/03/2019

Grande rivincita per le valsabbine

Le ragazze della Nuova Bstz-Omsi Polisportiva Vobarno vendicano il 3-0 subìto all’andata contro il Volley Lallio con una prestazione ottima 

14/03/2019

«Vita da clown»

Cosa si nasconde dietro al trucco di un clown? Lo scopriranno questo sabato, 16 marzo, gli spettatori dello spettacolo di Alberto Cella e Raffaello Malesci, in scena al Teatro comunale di Vobarno



11/03/2019

Valsir, Oli e Marvon, borse di studio e riconoscimenti

Lo scorso sabato sono stati premiati, presso lo spazio Valsir Expo, i collaboratori con 20 e 30 anni di servizio. Ai figli dei dipendenti la consegna delle borse di studio “Niboli Silvestro” 

09/03/2019

Inaugurata la panchina rossa contro la violenza

Simbolo della lotta contro il femminicidio e la violenza sulle donne, la panchina posta in piazza Corradini a Vobarno è stata inaugurata ieri pomeriggio in occasione della Giornata Internazionale della Donna  (1)

09/03/2019

Una trasferta difficile

Smuove la classifica il Vobarno, che nell’incontro di sabato 2 marzo nella trasferta bergamasca contro Mozzo perde 3-2 dopo un incontro teso e molto coinvolgente 

06/03/2019

L'under 18 porta a casa tre punti

Partita non troppo entusiasmante quella giocata domenica scorsa a Vobarno tra la formazione di Barghe, uscita agli ottavi del titolo provinciale, e Manerbio, terza classificata di un altro girone  (1)

05/03/2019

Giro di vite sullo spaccio

I carabinieri della Compagnia di Salò hanno intensificato l’azione di controllo sugli spacciatori. Operazioni a Odolo, Sabbio Chiese e Vobarno (15)

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia