Skin ADV
Giovedì 18 Gennaio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    





Isole del Garda

Isole del Garda

by Rita



16.01.2018 Gavardo

17.01.2018 Sabbio Chiese

17.01.2018 Barghe

16.01.2018 Provaglio VS Serle Paitone Valsabbia

17.01.2018 Barghe

17.01.2018

16.01.2018 Pertica Bassa Vestone Vobarno Bagolino Vallio Terme Valsabbia

17.01.2018 Gavardo

18.01.2018 Vestone Valtrompia

17.01.2018 Gavardo






22 Gennaio 2017, 07.00
Vobarno
Amministrazioni

Parete in sicurezza

di Ubaldo Vallini
Individuata la soluzione per mettere in sicurezza la parete del monte Cingolo a Vobarno, teatro nei mesi scorsi di una spettacolare frana

Non sarà un “vallo”, ma reti speciali monitorate col sistema in uso alle ferrovie, a dare maggior sicurezza a chi transita in auto o a piedi nei pressi della località “Roccia” e lungo la strada che sale a Teglie, frazione di Vobarno.

La zona era stata teatro di una spettacolare frana, con la caduta di massi dal monte Cingolo alcuni dei quali misuravano più di tre metri cubi, ai primi di febbraio dello scorso anno. Per pura fortuna nessuno ci è rimasto sotto. Uno di questi macigni aveva anche attraversato d’un balzo Provinciale e seriola sfondando la parete della Valsir e rotolando fin dentro i reparti.

Dopo l’iniziale chiusura totale del traffico, Comune e azienda interessata hanno sostenuto le spese per l’edificazione di un vallo a protezione della fabbrica, un accurato “disgaggio” dei punti di distacco delle rocce ed posizionamento di alcune reti paramassi. Interventi che dopo alcune settimane hanno permesso la riapertura della strada, senza però risolvere il problema nel suo complesso, che richiederebbe un investimento di circa quattro milioni di euro. 950 mila euro ce li ha messi la Regione ed i tecnici si sono messi all’opera per scegliere la soluzione migliore.

Dall’iniziale ipotesi di realizzare un altro vallo, che avrebbe avuto il pregio di non richiedere manutenzione, ma non garantiva adeguata protezione dai massi più grossi, si è passati al posizionamento di altre reti speciali a diverse quote, su indicazione di uno studio geologico spezzino con vasta esperienza in interventi sulle rocce liguri. Reti che saranno dotate di sensori in grado di attivare alcuni dispositivi semaforici.

E come accade sulle linee ferroviarie, è previsto anche un circuito in grado di segnalare eventuali guasti o interruzioni di linea, per evitare che un cavo che si rompe o che magari viene rosicchiato da un roditore, possa impedire il funzionamento, quando serve, di un complesso sistema di sicurezza. Tempi burocratici permettendo, il via ai lavori è previsto per la tarda primavera.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID70767 - 23/01/2017 05:24:41 (BreBeMissile) per fortuna che li' c'è già la superstrada come percorso alternativo...
ecco perchè il completamento della superstrada è necessario,fondamentale e urgente. Pensate se un movimento franoso interessasse la strada(ina) di fondovalle (Sp.237 , ex SS.237 del Caffaro) tra Vestone e Idro: traffico paralizzato per mesi, collegamento tra la Lombardia e il Trentino interrotto! Già la valle si blocca ogni volta che c'è un incidente(spesso, viste le caratteristiche della stra attuale) , la costruzione della superstrada di fondovalle non può più essere rimandata! E' necessario realizzare al più presto la nuova strada, in modo che in caso di blocco della vecchia Ss.237 il traffico possa essere deviato su un altro percorso(e viceversa). Per il mini-lotto di superstrada da Lavenone a Idro è stato assegnato l'appalto a novembre, ma da allora nulla sembra essersi mosso, nessuna notizia, tantomeno cantieri al lavoro. Ed è ora che la politica si interessi a trovare i fondi per realizzare anche il lotto da


ID70768 - 23/01/2017 05:29:11 (BreBeMissile)
Ed è ora che la politica si interessi a trovare i fondi per realizzare anche il lotto da Vestone(Ponte Re di Barghe) a Lavenone, progettato da anni ma passato nel dimenticatoio... Basta traffico di lunga percorrenza di Camion e auto nei centri abitati!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
14/01/2018 09:14:00
Dopo la frana ecco la rete Intervento di somma urgenza lungo via Battisti a Vobarno, dove nei giorni scorsi la parete rocciosa che sovrasta la Provinciale IV era stata oggetto di uno smottamento con la caduta di alcuni sassi fin sull’asfalto

27/01/2016 12:56:00
Parete in sicurezza Saranno posizionate nuove reti e barriere paramassi per mettere in sicurezza le pareti del versante roccioso che sovrasta l’ex Provinciale IV, che collega Sabbio a Vobarno, in località Pavone

31/03/2016 07:09:00
900 mila euro per il Séngol Proseguono i lavori per la sistemazione del fronte frana che all'inizio di febbraio ha interessato il monte Cingolo, fra Vobarno e Carpeneda. E dalla Regione arrivano 900 mila euro


28/06/2017 08:37:00
Versante di Fossane sotto controllo L’ampia zona della frazione e della strada che sale verso Provaglio Valsabbia interessata a un movimento del terreno, da tre anni è costantemente monitorata con sensori sparsi sul territorio

22/01/2013 13:06:00
237 chiusa per dieci giorni I lavori di ripristino della sicurezza lungo la parete rocciosa della Rocca cominceranno domani. Soluzione momentanea, in attesa di una galleria paramassi



Altre da Vobarno
18/01/2018

A Piazza Pulita

Interverranno anche l’imprenditore valsabbino di Vobarno Giorgio Buffoli ed il sindaco di Puegnago del Garda, Adelio Zeni, alla trasmissione “Piazza Pulita” in onda questo giovedì sera poco dopo le 21 a La7

17/01/2018

Nuovo anno, vecchia emergenza

L’influenza ha assottigliato le scorte di sangue mettendo in difficoltà le sale operatorie e gli interventi programmati. Sabato 20 gennaio l’Avis Vobarno attende i soci per la prima donazione del 2018

17/01/2018

«Il ritorno di Freud»

Sono in programma in data 1, 8 e 15 febbraio presso la Biblioteca di Vobarno tre incontri sulla psicanalisi organizzati dalla Scuola di Psicanalisi Freudiana con il patrocinio del Comune. Ingresso libero e gratuito

16/01/2018

Un 2018 tutto in salita!

Non per tutti, ovviamente, ma solo per i partecipanti al Grand Prix di corsa in montagna delle Valle Sabbia, il circuito valsabbino del trail giunto quest'anno alla quinta edizione con alcune novità


16/01/2018

Benvenuto Andrea

Tanti auguri alla famiglia Vezzola, di Vobarno, che proprio oggi, martedì 16 gennaio festeggia la nascita del secondo genito Andrea


15/01/2018

Gallerie chiuse per manutenzione

Per lavori di adeguamento agli impianti tecnologici questa settimana le gallerie degli svincoli valsabbini della 45 bis rimarranno chiuse al transito (1)

14/01/2018

Dopo la frana ecco la rete

Intervento di somma urgenza lungo via Battisti a Vobarno, dove nei giorni scorsi la parete rocciosa che sovrasta la Provinciale IV era stata oggetto di uno smottamento con la caduta di alcuni sassi fin sull’asfalto

13/01/2018

Sovrappasso Falck, l'ipotesi della rotatoria

Nei giorni scorsi, i tecnici hanno dichiarato definitivamente inagibile il vecchio cavalcavia della Falck. In Comune stanno valutando quale soluzione adottare. Individuato il camion che ha tranciato le "trecce"
(1)

11/01/2018

Raccolta firme

Doppio appuntamento valsabbino per Liberi e Uguali, che deve raccogliere almeno 2mila firme bresciane per poter partecipare alle Regionali, a Gavardo e Vobarno


11/01/2018

Continuano a giocare gli scacchisti del giovedì

Data la grande partecipazione continuano, a Vobarno, le serate dedicate al gioco degli scacchi. Appuntamento tutti i giovedì dalle 20.00 alle 22.00 presso la biblioteca

Eventi

<<Gennaio 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia