Skin ADV
Giovedì 24 Gennaio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Sguardo verso l'alto

Sguardo verso l'alto

di Valentina Marchi



23.01.2019 Bagolino

23.01.2019

23.01.2019 Val del Chiese

23.01.2019 Bione

23.01.2019 Valsabbia Valtenesi

22.01.2019 Barghe

23.01.2019 Barghe

22.01.2019 Storo

23.01.2019 Bagolino

23.01.2019 Garda Valtenesi






22 Dicembre 2017, 08.45
Vobarno
Salute

La Medicina di Montagna apre a Vobarno

di Cesare Fumana
Nell’ambito della Medicina dello Sport del Poliambulatorio Santa Maria apre un nuovo servizio all’avanguardia rivolto sia a professionisti sia a semplici escursionisti che intendono vivere la montagna

Sempre più persone amano vivere la montagna, sia per praticare sport, ma anche per effettuare delle semplici escursioni all’aria aperta. Non tutti, però, sono a conoscenza dei rischi e delle insidie per la salute che si possono correre in alta quota.

Per questo nasce la Medicina della Montagna, per offrire supporto e consulenza sia agli atleti sia a semplici persone che vogliono approcciarsi all’ambiente montano.

Su iniziativa del Poliambulatorio Santa Maria questo servizio è stato attivato anche a Vobarno, ed è già disponibile per l'utenza.

«Il servizio di Medicina di Montagna è un ampliamento dell’offerta del nostro Centro di medicina dello sport – riferisce il direttore sanitario, dott. Guglielmo Marrale –. Siamo i primi nella zona ad offrire questo servizio specialistico, terzi in Italia dove è presente ad Aosta e a Varese, in ambito pubblico, primi come soggetto privato. Ci rivolgiamo sia agli atleti e ai professionisti, sia alla gente comune che vuole chiarimenti su come affrontare escursioni o trekking ad alta quota, o sport sulla neve, oppure le skyrace o le corse in montagna, molte diffuse anche da noi».

Quello attivato presso il Poliambulatori Santa Maria di Vobarno è il primo servizio di questo genere nella zona che può interessare un vasto territorio che va dalle Alpi Orobiche alle Dolomiti.

«La Medicina di Montagna – spiega il dott. Federico Fiocca, titolare del servizio – si occupa di tutte le problematiche sanitarie relative all'attività in ambiente montano, caratterizzato da una quantità di ossigeno minore rispetto alla pianura o al livello del mare. Lo scopo è quello di fornire agli utenti consigli, identificare le suscettibilità della persona, fare prevenzione ed infine riconoscere le sintomatologie in cui uno può incorrere e trattarle».

Il mal di montagna (AMS: acute mountain sickness), contrariamente a quanto si pensi, può colpire anche a quote relativamente basse e spesso il rischio può essere ridotto con un'adeguata organizzazione. Ecco perché, oltre alle problematiche di ordine sanitario, il servizio di Medicina di Montagna fornisce anche indicazioni consigli di tipo organizzativo, per poter affrontare al meglio l'attività in quota. Chi in passato avesse avuto malesseri durante attività in ambiente montano potrebbe essere stato colpito da AMS, magari nelle sue forme più lievi: in questo caso un'attenta valutazione permetterà di fornire indicazioni per ridurre la possibilità che l'evento si ripeta.

Diverse situazioni patologiche, ma non solo, possono essere influenzate dall'ambiente ridotto in ossigeno. Anche in questa situazione una valutazione completa di Medicina di Montagna può fornire indicazioni e consigli utili non solo a soggetti con patologie cardiache, neurologiche, respiratorie, o coinvolgenti altri apparati, ma anche, ad esempio, a donne in gravidanza o a genitori che vogliono godere della montagna insieme ai propri bimbi. In questo caso possono essere consigliati ulteriori accertamenti utili ad una approfondita valutazione.

La Medicina di Montagna, tuttavia, si rivolge anche a chi la montagna la frequenta ad un livello diverso: professionisti che devono svolgere attività in quota, atleti, alpinisti, sono solo alcuni esempi delle persone che possono beneficiare di un servizio di questo tipo, che può anche avvalersi della collaborazione di altri specialisti (medicina dello sport, cardiologia, pneumologia, etc) per poter fornire valutazioni complete.

Ancora, nell'ambito della Medicina di Montagna rientra la valutazione e la preparazione, sanitaria ed organizzativa, di una spedizione: alpinisti in partenza per una meta extra-europea troveranno in questo Servizio un utile alleato per la riuscita della spedizione.

Tutto questo
si può ora trovare, prenotando un appuntamento, presso il Poliambulatorio Santa Maria di Vobarno.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID74548 - 22/12/2017 12:57:02 (Dioniso) Sponsorizzazione tacita
Va bene, caro Fumana, che la famiglia proprietaria del Santa Maria "sostiene" con generosità il giornale, ma almeno diciamo che l'articolo è "sponsorizzato", come si usa fare negli articoli medico-scientifici pagati da aziende private. Ciò detto ben venga il libero mercato, la pubblicità e il sanitario privato a fini di lucro.


ID74557 - 22/12/2017 15:12:25 (ubaldo) X Dioniso
Secondo lei, se c'è una notizia che riguarda uno dei nostri sponsor, possiamo solo scrivere redazionali a pagamento? Davveo ha un'idea strana di cosa sia e di come funzioni un giornale che faccia vera informazione come cerca di fare Vallesabbianews. E qui direi che la notizia c'è tutta, se permette.


ID74570 - 23/12/2017 12:44:36 (Dioniso) Non stia sulla difensiva!
Farsi pagare non lede certo la sua libertà di stampa ed è fin troppo evidente che il giornale non vive di donazioni, ma di normali contratti pubblicitari, come tutti i giornali on line. L'articolo è un bel redazionale "a pagamento", basterebbe dirlo.


ID74576 - 23/12/2017 16:21:12 (ubaldo) Difensiva?
Non si trtta di essere in "difensiva", caro Dioniso. Lei ci ha accusati di fare pubblicità occulta, che non è una bella cosa e anzi prevede multe salate per chi la fa. Invece io le dico che l'articolo sulla Medicina di Montagna non ci è stato commissionato: ci siamo recati alla conferenza stampa predisposta dal Santa Maria e ne abbiamo scritto, senza per questo percepire dall'azienda alcun compenso. Questo non perchè sia disonorevole fare publicità a pagamento, intendiamoci, per noi è l'unica fonte di sostentamento, ma perchè così è stato. Il suo appunto è dunque del tutto fuori luogo. Si astenga dal proseguire con questa serie stucchevole di accuse nei nostri confronti, grazie.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/10/2016 07:03:00
«Appropriatezza e salute» Fa parte delle proposte per il 20° dei Poliambulatori Santa Maria, il convegno in programma per il prossimo 12 novembre a Vobarno, dedicato ai medici di medicina generale, ai farmacisti e più in generale alle figure del settore sanitario. Con crediti ECM

30/06/2017 08:00:00
Il ginocchio del corridore Cause, sintomi e rimedi di uno dei dolori di cui soffrono maggiormente i runners ed altri atleti, come gli sciatori, i ciclisti e i calciatori

18/02/2017 07:46:00
Tempo di pedalare E finalmente è arrivato febbraio, le giornate cominciano ad allungarsi lasciandoci un’oretta di luce anche dopo l’orario di lavoro, le temperature sono meno rigide, le strade sono sgombre da pericolosi lastroni di ghiaccio e i sentieri hanno solo tracce di neve…

18/04/2017 10:42:00
Vuoi pedalare bene? Non improvvisare la posizione in sella! Con uno specifico test è possibile individuare i corretti parametri per pedalare correttamente con la vostra bicicletta

18/10/2017 09:11:00
Borsa di studio... e di ricerca Poliambulatori Santa Maria, giovani laureati al centro dell'attenzione: 5.000 euro di premio alla migliore idea dì sviluppo delle professioni sanitarie. E' la borsa di studio "Gianna Bergomi". E la struttura cresce, con nuovi spazi dedicati agli ambulatori




Altre da Vobarno
24/01/2019

La Compagnia «Silvio Gandellini» in scena con uno spettacolo dialettale

Si tratta di “Da le ses ale dò, da le dò ale des”, la produzione in dialetto bresciano in programma questo sabato, 26 gennaio, al Teatro comunale di Vobarno in sinergia con “Il Nodo Teatro” 

22/01/2019

«Uomo dov'eri, uomo dove sei?»

Due interessanti incontri, uno per gli studenti e uno aperto a tutta la cittadinanza, quelli in programma a Vobarno questo giovedì, 24 gennaio, per la Giornata della Memoria

19/01/2019

Boschi distrutti, fondi per gli interventi di recupero

Dalla Regione uno stanziamento per il taglio degli alberi caduti, ripristinare versanti, strade e sentieri danneggiati dalla tromba d’aria di fine ottobre scorso (1)

18/01/2019

Open day al «Perlasca»

Le sedi di Idro e Vobarno dell'Istituto d'Istruzione Superiore della Valle Sabbia saranno aperte sabato pomeriggio per gli studenti della terza media in vista delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico


18/01/2019

Un inizio anno col botto

Le ragazze della Nuova Bstz-Omsi Polisportiva Vobarno hanno vinto per 3 a 2 contro le atlete di Iseo al PalaVobs 

17/01/2019

Un piccolo ricordo di un grande uomo

Un omaggio a don Lionello Cadei, molto amato dalle comunità valsabbine e dell'Alto Garda, venuto a mancare ieri pomeriggio   (1)

17/01/2019

Don Lionello ci ha lasciati

Saranno celebrati questo venerdì a Gavardo i funerali del sacerdote che ha prestato servizio nelle parrocchie della Valsabbia e dell’Alto Garda (2)

16/01/2019

Il primo anno di Andrea

Tanti auguri al piccolo Andrea Vezzola di Vobarno che oggi, mercoledì 16 gennaio, compie un anno 

15/01/2019

Per Lory sono 45

Tanti auguri a Loredana Pirlo, di Collio di Vobarno, che oggi, 15 gennaio, compie 45 anni

13/01/2019

Ottantaduenni... stellari

Sono nati entrambi nel 1936 e fin da quando erano ragazzi partecipano al canto-questua della Stella in quel di Carpeneda. Il gruppo ha voluto premiarli



Eventi

<<Gennaio 2019>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia