Skin ADV
Lunedì 22 Luglio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








20.07.2019 Vestone Valsabbia

21.07.2019 Bagolino

21.07.2019 Valsabbia

20.07.2019 Serle

20.07.2019 Barghe

22.07.2019 Treviso Bs

20.07.2019 Gavardo

21.07.2019 Gavardo

22.07.2019 Bagolino

21.07.2019 Valtenesi Provincia






07 Marzo 2018, 07.34
Vobarno
Viabilità

Cavalcavia in demolizione

di val.
Mezzi meccanici al lavoro a Vobarno, per abbattere il sovrappasso della Falck. Per completare le operazioni, giovedì e venerdì entrerà in funzione un senso unico alternato

Verrà abbattuto nei prossimi giorni il vecchio cavalcavia della Falck di Vobarno.
In queste ore le squadre di operai lo stanno già spogliano degli orpelli: guard-rail e quant’altro.
E stanno distruggendo la rampa che poi scende dalla parte del fiume.

Giovedì e venerdì 8 e 9 marzo le operazioni di demolizione vere e proprie del ponte, con l’ovvia chiusura della ex Provinciale IV che ci passa sotto.
Il traffico verrà deviato sulle rampe, che funzioneranno a senso unico alternato.

La ditta che sta intervenendo, invece che col classico semaforo, ha deciso per quei due giorni di regolare il traffico coi “movieri”: hanno infatti la possibilità di vedersi l’un l’altro ed è il modo migliore per gestire un traffico che per gran parte della giornata su quell’arteria è ormai piuttosto scarso.

Il sovrappasso della Falck, posizionato fra il sito produttivo e la frazione vobarnese di Carpeneda, era stato costruito per evitare che i camion in arrivo dalla bassa valle e quelli in partenza verso l’alta valle fossero costretti pericolosamente ad attraversare la Provinciale IV, arteria che fino all’apertura della “variante” era l’unica via di comunicazione per risalire la valle solcata dal Chiese.

La realizzazione di un bel rondò, che è nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale di Vobarno che sta cercando il modo di finanziarlo, garantirebbe oggi uguale se non maggiore sicurezza.

Il vecchio cavalcavia, già lesionato, era stato dichiarato inagibile ai primi di gennaio di quest’anno, quando ci è passato sotto un camion con carico sporgente che aveva lesionato le “trecce” d’acciaio che tengono insieme la struttura di cemento armato.

Il camionista responsabile, che lavora per una ditta locale di commercio rottami, nemmeno si era accorto di aver causato il danno.
E’ stato rintracciato grazie ad alcune testimonianze e alle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso presenti all’ingresso e all’uscita dal paese.

.grazie al lettore che questa mattina ci ha inviato la foto dei mezzi al lavoro.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75460 - 07/03/2018 11:34:36 (genpep)
Bob! Un danno talmente grave che chi lo ha causato manco se n'è accorto....


ID75467 - 07/03/2018 18:53:08 (delirio) GROSSE PERPLESSITA
Non si poteva riparare? Già i soldi sembrano mancare.Proprio non capisco. Una struttura del genere abbattuta.


ID75468 - 07/03/2018 19:26:00 (And75)
evidentemente no... Le strutture in cemento armato precompresso non si possono riparare se viene lesionata l'armatura. sarebbe stato più oneroso sostituire le travi danneggiate che abbatterlo e costruire una rotonda...


ID75482 - 08/03/2018 19:22:41 (delirio) GRAZIE
Grazie dell'informazione.Quindi l'assicurazione di chi ha fatto il danno pagherà tutto o si limiterà a pagare solo l'intonaco?



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/01/2018 08:10:00
Pericolante il cavalcavia della Falck Venerdì sera un camion l'ha colpito tranciando i tiranti d'acciaio e minandone la robustezza. Poi è fuggito. Indagini per rintracciarlo. Lunedì un sopralluogo per capire come intervenire


20/01/2015 07:43:00
Avviata la demolizione Puntuale, l'escavatore ha iniziato ieri sera l'opera di demolizione di casa Bonardi, quella che si trova all'angolo fra la 237 del Caffaro e via Bertini, alla Pieve di Idro


19/10/2007 00:00:00
Rivive la «Sirena» dopo la demolizione Conclusa ieri la demolizione del Sirena, affacciato sul porticciolo delle Rive a Salò. Era uno dei fabbricati simbolo del terremoto valsabbino e gardesano del 2004. Ora il via alla ricostruzione.

29/01/2016 18:18:00
Demolizione coatta Non riusciva ad avere ragione in tribunale e allora ha deciso di fare da sé, demolendo con una ruspa l’ingresso della villetta del suo vicino di casa E sono scattate le manette

08/02/2015 12:00:00
Supplemento d'indagine Il gip Lorenzo Benini ha accolto l'opposizione della mamma di Sara Comaglio alla richiesta di archiviazione per l'incidente mortale sotto il cavalcavia di Prevalle dando



Altre da Vobarno
21/07/2019

Dedicato allo sbarco sulla luna

Questa sera a Pompegnino il concerto del Corpo bandistico sociale di Vobarno dedicato al 50° del primo uomo sulla luna

19/07/2019

Il Santa Maria nell'orbita Synlab

Il Poliambulatorio  Santa Maria di Vobarno entra nel circuito internazionale Synlab. I Bergomi: “Solo così possiamo garantire a migliaia di persone l’accesso a servizi sanitari sempre più all’avanguardia” (1)

17/07/2019

(R)Estate a Vobarno

Tre serate di grande musica, a partire da giovedì 18 luglio, con un’ospite d’eccezione a chiudere la rassegna  (2)

15/07/2019

Camminando per Vobarno

A partire da domani - 16 luglio - per tutti i martedì fino a fine agosto la Polisportiva Vobarno organizza una camminata settimanale per le vie del paese. Partecipare è gratuito 

13/07/2019

8 candeline per Patrick

Tantissimi auguri a Patrick di Collio di Vobarno che proprio oggi, sabato 13 luglio, compie i suoi primi 8 anni

05/07/2019

Sulla donazione auto per Auser

Con profondo piacere e un briciolo di commozione ho letto l’articolo da voi proposto sulla donazione del Gruppo Silmar di un’auto per Auser Vobarno (1)


 

04/07/2019

Un'auto per l'Auser

L’associazione di volontariato vobarnese che si occupa di trasporto sociale ha ricevuto in dono dalle aziende di Silmar Group una nuova Fiat 500L  (2)

03/07/2019

Grandine come albicocche, galleria chiusa

Violentissimo temporale quello che intorno alle 18 di questo mercoledì sera si è abbattuto su Vobarno

03/07/2019

Orso book

Sta facendo il pieno di scatti fotografici il giovane plantigrado che in questi giorni ha scelto di scorrazzare per le montagne di Vobarno (2)

02/07/2019

Orso avvistato in Degagna

Avvistato anche oggi l’orsacchiotto che da alcuni giorni sta girovagando fra i monti che da Degagna portano nel parco dell’Alto Garda Bresciano (2)

Eventi

<<Luglio 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia