Skin ADV
Venerdì 20 Ottobre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



 




18.10.2017 Provincia

18.10.2017 Vobarno Gavardo Vallio Terme Serle

18.10.2017 Odolo

18.10.2017 Roè Volciano

19.10.2017 Bagolino

18.10.2017 Vestone Vobarno Valsabbia

19.10.2017 Gavardo

18.10.2017 Vobarno Valsabbia Giudicarie Garda Valtenesi

18.10.2017 Roè Volciano

18.10.2017 Vestone Sabbio Chiese Odolo Villanuova s/C Pertica Alta






11 Agosto 2017, 09.59
Vobarno
Lettere

Ancora sulla Irene Rubini Falck

di Pierenzo Faberi
In merito alle questioni ancora aperte sulla Fondazione Irene Rubini Falck di Vobarno, ci scrive anche l'ex presidente Pierenzo Faberi. Pubblichiamo volentieri

Ho letto un breve comunicato stampa sul quotidiano locale “Bresciaoggi” del 2 Agosto 2017 nel quale si afferma che “la Fondazione Falck di Vobarno è l'aggiudicataria temporanea per la gestione dell'ex residenza per anziani le Farfalle di Manerba”.
La notizia così come pubblicata mi lascia alquanto perplesso.

L'importo della base d'asta iniziale è di 1 milione e 170 mila euro per nove anni a cui, mi sembra di capire, si aggiunge l'1% dell'offerta al rialzo, con opzione per altri nove anni.      

La mia perplessità non è tanto dovuta all'importo, anche se considerevole, quanto al modo con cui arrivano queste notizie e alle domande che ne conseguono e che restano in attesa di risposte.
Quali sono gli obiettivi, le finalità di un investimento del genere? Quali vantaggi porta e porterà alla Fondazione Falck e alla comunità vobarnese? La gente di Vobarno ne sa qualcosa o sta subendo passivamente le decisioni di chi è appena arrivato e forse non conosce la nostra realtà?

Ho lasciato la Fondazione da tre anni ormai e ho sempre ritenuto opportuno non intervenire per rispetto del lavoro degli altri.
Ora ci troviamo di fronte a una decisione preconfezionata che forse poche persone conoscono. Eravamo abituati a confrontarci, a discutere proposte, iniziative, progetti, specialmente se comportavano impegni di un certo valore.

Non ho nessuna intenzione di far polemica, vorrei solo capire se ciò che è frutto di un impegno collettivo e pluriennale, costituito con pazienza e tanta buona volontà di tutti coloro che hanno vissuto la realtà della nostra Casa di Riposo (ospiti, familiari, parenti,volontari, personale e amministratori), viene utilizzato responsabilmente per il bene degli ospiti di oggi e di domani della nostra Fondazione.
Se è così ne sono ben felice.

Sono convinto però che la Fondazione è patrimonio della Comunità vobarnese e quindi gli investimenti, con i soldi di Vobarno, si devono fare a Vobarno per ampliare e migliorare i servizi a favore delle persone fragili e bisognose.
Forse mi sbaglio, ma allora fatemi capire dove sbaglio e perché.

Quando abbiamo concluso il mandato in Fondazione nel mese di luglio del 2014, oltre ad un consistente deposito bancario di circa un milione e mezzo di euro (che nel corso di questi tre anni è stato raddoppiato, nonostante ci fosse chi ci accusava di voler fare utili, ma sappiamo bene che buona parte derivano dagli accantonamenti per TFR e per ammortamenti), abbiamo lasciato incompiuta una parte del progetto datato 2009, discusso, condiviso e presentato in vari incontri alla popolazione, che prevedeva due fasi:

-  la prima è stata realizzata dal 2010 al 2012: ospita l'attuale centro diurno, il nucleo sole e quello delle cure intermedie (ex post-acuti che assicura alla Fondazione un contributo annuo di 860.000,00 euro dopo una laboriosa ed impegnativa sperimentazione durata due anni);

-  la seconda, quella incompiuta a causa della impossibilità (allora) di demolire i rustici perché vincolati dalla Sovrintendenza.
Ma il progetto c'era e c'è ancora se lo si vuol considerare.

Ora mi chiedo perché si scopre tutto a cose fatte e non coerenti con quanto progettato a suo tempo?
Ci si rende conto che con la disponibilità finanziaria attuale si può costruire qui a Vobarno un nucleo di residenzialità per anziani?   
Ci siamo dimenticati che il primo nucleo della struttura è stato costruito con il determinante contributo della popolazione e grazie all'impegno dei volontari che, dopo aver suddiviso il paese per zone, frazioni comprese, raccoglievano casa per casa le quote necessarie per il pagamento delle rate semestrali del mutuo?

L'Amministrazione Comunale, maggioranza e minoranza, cosa ne pensa?
Cosa ne pensano gli amici volontari e tutte le associazioni che operano in Vobarno e contribuiscono alla soluzione dei tanti problemi sociali dei vobarnesi?

Mi rendo conto che c'è il rischio di sollevare un “polverone” come si suol dire, ma sono sicuro che una corretta informazione possa giovare a tutti e credo che un sereno e ponderato confronto sia necessario anche per il bene della nostra Fondazione che ha sempre riscosso apprezzamenti e stima per il suo operato: dagli abitanti, dagli ospiti, dai familiari, dalle autorità e dagli Organi preposti alla Vigilanza e al controllo.

Resto in attesa di gradite spiegazioni e chiarimenti e con stima porgo cordiali saluti.       

Pierenzo Faberi

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID73277 - 11/08/2017 16:23:57 (Prometeo79) Risposte!
Sono domande a cui la Giunta deve dare assolutamente risposte... il pensiero che si stia svendendo il patrimonio accumulato e la Fondazione per soli interessi politici e di amicizia è ormai una certezza. Vorrei sentire la voce del Sindaco e soprattutto dell'Assessore Formisano, perchè fino ad ora ho sentito solo la minoranza provare a sollevare questioni e dubbi... Vogliamo risposte e, come dice Faberi, i soldi dei cittadini di Vobarno devono essere investiti a Vobarno. Se la Giunta non sa o non vuole dare risposte allora c'è una sola soluzione: tutti a casa! Sindaco e Assessore!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/06/2014 07:14:00
Il «testamento» del presidente Prossimo alla scadenza del suo mandato, Pierenzo Faberi, presidente della Fondazione Irene Rubini Falck, ha ripercorso a grandi linee le tappe del suo impegno. Una sorta di testamento


15/07/2015 08:12:00
Porte aperte alla casa di riposo Di fronte all´imminente ritorno del caldo africano, la casa di riposo Irene Rubini Falck di Vobarno tende la mano agli anziani e a chi soffre l´afa

02/07/2014 06:58:00
Irene Rubini Falck Onlus, un plauso agli amministratori Caro Direttore, qualche giorno fa la Fondazione I.R.Falck- Rsa di Vobarno ha inaugurato il nuovo centro prelievi che subentra migliorandone la qualità e l'ambiente al vecchio centro comunale...

12/08/2014 07:21:00
Rubini Falck: nuovo Cda con polemica Accuse di incompetenza, di mancato rispetto delle regole democratiche e di inaffidabilità. Il rinnovo del Cda della Fondazione Irene Rubini Falck di Vobarno, voluto dalla nuova amministrazione comunale, sta creando non pochi malumori

04/03/2017 17:03:00
«Perplessi e preoccupati» In merito alla vicenda che ha interessato la Fondazione Irene Rubini Falck di Vobarno, con le dimissioni dell'intero cda, interviene anche la minoranza di Insieme per Vobarno



Altre da Vobarno
20/10/2017

Dieci squadre in campo con il progetto Bav

Volley Barghe, Alto Garda Volley e Polisportiva Vobarno proseguono la collaborazione grazie alla quale quest’anno sono state create 10 squadre che partecipano ai diversi campionati provinciali e giovanili

20/10/2017

Nell'occhio del ciclone

Non si ferma la polemica attorno alla struttura vobarnese. La minoranza di "Insieme per Vobarno" attacca, il sindaco minimizza e parla di "polemica strumentale"
(2)

18/10/2017

Altri bracconieri nella rete dei Forestali

Prosegue l’azione di contrasto al bracconaggio, che ha visto impegnati i carabinieri forestali di Vobarno in quel di Brescia e i colleghi di Gavardo a Vallio e Serle (5)

18/10/2017

Borsa di studio... e di ricerca

Poliambulatori Santa Maria, giovani laureati al centro dell'attenzione: 5.000 euro di premio alla migliore idea dì sviluppo delle professioni sanitarie. E' la borsa di studio "Gianna Bergomi". E la struttura cresce, con nuovi spazi dedicati agli ambulatori


18/10/2017

Valsir, modelli BIM senza rivali

Produrre l’eccellenza non è più sufficiente. Oggi serve che gli oggetti ben fatti possano essere facilmente inseriti nei programmi di progettazione più complessi. Anche qui è Valsir Spa a fare scuola

17/10/2017

«Il Paese dal passato imprevedibile» fa tappa a Vobarno

Verrà inaugurata questo giovedì, 19 ottobre, presso la Biblioteca Comunale di Vobarno la mostra espositiva sulla storia del passaggio politico dall’Unione Sovietica alla Federazione Russa

16/10/2017

Buon compleanno

50 anni di Marvon, 30 di Valsir e 25 di Oli. Il patron Andrea Niboli, con la sua grande famiglia, sabato scorso ha festeggiato alla grande


11/10/2017

Volley Polisportiva Vobarno, una «nazionale» in B2

È stata presentata questo martedì sera presso la sala conferenze della biblioteca di Vobarno la prima squadra per la stagione 2017-2018 della Nuova Bstz-Omsi Polisportiva Vobarno, con un roster quasi del tutto rinnovato con atlete da tutta Italia


11/10/2017

Sapori d'autunno

Sarà un fine settimana all’insegna dei sapori d’autunno quello che si prospetta a Vobarno. Sabato 14 a Pompegnino ci sarà la Sagra della Castagna, seguita domenica 15 dalla Castagnata al Funtanì




Eventi

<<Ottobre 2017>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia