Skin ADV
Martedì 24 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



 

Aglio orsino selvatico

Aglio orsino selvatico

di Maria Rosa Marchesi



22.04.2018 Vestone

22.04.2018 Valsabbia

23.04.2018 Preseglie

22.04.2018 Gavardo

22.04.2018 Storo

23.04.2018 Storo

23.04.2018 Vobarno Vallio Terme

22.04.2018 Prevalle

23.04.2018 Roè Volciano Valsabbia Garda Valtenesi

22.04.2018 Serle






20 Marzo 2018, 07.36
Vobarno
Territorio

«C'è mancato davvero poco»

di val.
Un masso di tre tonnellate è rotolato a valle passando a pochi metri dal muso di una Panda, lungo la strada che da Vobarno porta in Degagna e poi a Eno. Tanta paura, tutti salvi

«Quando ho visto quel masso scendere dalla scarpata ho frenato, ma intanto pensavo già di esserci finito sotto. Invece ha picchiato sull’asfalto a meno di dieci metri, ha sfondato il guard-rail ed è finito dritto nell’Agna dopo un salto di una cinquantina di metri.
Solo a pensarci mi tremano ancora le gambe. Siamo stati miracolati».

Così Giorgio Romani, dirigente scolastico in pensione, che sulla sua Panda e con la moglie Carla a fianco, sabato scorso stava scendendo lungo la Comunale che unisce Eno e la Degagna al capoluogo Vobarno.

Erano le 9:30 del mattino, si erano da poco lasciati alle spalle l’abitato di Rango e dietro di loro viaggiava con la sua auto un’altra persona, spaventata quanto Giorgio e la moglie, per quanto era accaduto davanti ai loro occhi.

E dietro al pietrone, uno sciame di sassi alcuni dei quali capaci a loro volta di danneggiare seriamente un’auto. Ai malcapitati non è rimasto altro da fare che spostare alcune pietre dalla sede stradale e proseguire il viaggio.
«La percorriamo quasi tutti i giorni quella strada, ci è capitato ancora di vedere qualche sasso più giù, al Mulino, lì mai» ha aggiunto il Romani.

«Il masso precipitato nell’Agna peserà almeno tre tonnellate» conferma Bertuccio Vedovelli, il capo della Protezione civile vobarnese.
E’ toccato a lui e a uno dei suoi, dopo l’intervento sul posto dei vigili del fuoco salodiani e degli agenti della Locale di Vobarno, risalire la parete scoscesa e cercare di capire fra i rovi se ci fossero altri pietroni in agguato.

«Che possano scendere subito sembra non ce ne siano, ma la zona ha certo bisogno di una bella ripulita» questo il suo parere, così l’arteria, l’unica per arrivare da quelle parti senza fare il giro da Treviso Bresciano o da Capovalle, non è stata chiusa.

«Bisognerà che prevediamo di accantonare ogni anno delle risorse e un po’ alla volta risanare le scarpate che sovrastano la strada» così l’assessore vobarnese alla Sicurezza Giuseppe Ferrari.

.in foto: un paio di massi che facaveano parte dello "sciame"; il solco lasciato dal pietrone, l'impatto sull'asfalto e contro il guard-rail; il masso sul greto dell'Agna.


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75569 - 20/03/2018 09:08:22 (Iva) un vero miracolo
veramente sono dei miracolati perchè con quel masso non c'era scampo, meno male


ID75572 - 20/03/2018 10:29:52 (genpep)
con lo stesso metro della Vestone Treviso Bresciano (chiusa da 9 mesi per la caduta di una pianta secca pericolante da anni) bisogner chiudere la strada per almeno 10 anni....



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/03/2016 08:48:00
Quel masso non fa più paura E' stato fatto brillare venerdì scorso il masso che insisteva sulla Provinciale a Cesane di Provaglio Valsabbia


10/02/2016 08:27:00
Un pulmino per Teglie Si prolungherà per almeno due settimane il disagio degli abitanti delle frazioni Moglia e Teglie di Vobarno a causa della frana di sabato scorso. Ci vorrà di più ancora per "La Roccia", Valsir ed ex Provinciale IV


16/02/2016 11:45:00
Elicottero al lavoro Prosegue l'intervento sulla parete rocciosa del "Sengol", a Vobarno, nel tentativo di riaprire al più presto almeno la strada che sale a Teglie


06/11/2014 07:14:00
Piove... e frana Il maltempo di queste ore comincia a fare danni. A causa di una frana, ieri sera è stata chiusa al traffico la stra che da Eno sale al Cavallino della Fobbia


25/02/2016 07:14:00
L'esplosione, poi il disgaggio Ieri pomeriggio tutti col naso ll'insù a Vobarno, dove gli artificieri hanno provveduto a far esplodere microcariche nelle rocce pericolanti del "Sengol"




Altre da Vobarno
23/04/2018

Scuole a Vobarno, «Serve una commissione»

Sul tema del progetto della nuova scuola che accorpa nello stesso edificio primaria e secondaria di primo grado, dice la sua anche il gruppo del Partito Democratico di Vobarno
(6)

23/04/2018

Incontro con i testimoni della Seconda guerra mondiale

Un incontro speciale quello vissuto sabato scorso dagli alunni della scuola primaria di Vallio Terme presso la casa di riposo di Vobarno, con l’ospite centenaria che ha raccolto le sue memorie della guerra in un libro

23/04/2018

Giovanni e Domenica 52 insieme

Tanti auguri a Giovanni e Domenica, di Vobarno, che oggi, 23 aprile, festeggiano 52 anni di matrimonio

21/04/2018

Scuola insicura?

Tutti pronti a discutere nel merito del progetto di accorpamento di Elementari e Medie a Vobarno. Ma sulla sicurezza no e se quell'edificio è instabile, i ragazzini bisogna portarli via subito. Il sindaco: «Pronti a farlo»
(4)

19/04/2018

Polisportiva Vobarno, al via le escursioni

Con l’arrivo della bella stagione riprendono anche le uscite organizzate dal Gruppo Escursionisti della Polisportiva Vobarno. La prima escursione è in programma per questa domenica, 22 aprile



18/04/2018

Opportunità di lavoro

Saranno presentati questo venerdì, 20 aprile, alle aziende e lunedì 23 aprile ai giovani vobarnesi i progetti di tirocinio lavorativo che verranno attivati dal Comune di Vobarno

18/04/2018

Per Roberta sono 21

Tantissimi auguri a Roberta Borghetti di Vobarno che proprio oggi, mercoledì 18 aprile, compie 21 anni

16/04/2018

Ma quella scuola è sicura o no?

Pubblichiamo una nuova lettera che riguarda i progetti di accorpamento delle scuole vobarnesi, che l'Amministrazione vorrebbe concludere alla svelta, adducendo opportunità finanziarie e ragioni di sicurezza
(3)

16/04/2018

Appuntamenti da non mancare per l'Avis Vobarno

Come ogni anno torna, sabato 21 aprile,  l'iniziativa “Un Fiore per l'Avis”: giornata di raccolta fondi a favore della nostra associazione

14/04/2018

Sull'accorpamento delle scuole di Vobarno

Con riferimento alla lettera “a noi piace molto“ pubblicato l’11 aprile, spiace ancora una volta dover intervenire per portare il nostro contributo alla discussione sul progetto di accorpamento delle scuole (3)

Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia