Skin ADV
Lunedì 20 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



Riflessi sull'acqua

Riflessi sull'acqua

by Simonetta



18.11.2017 Gavardo

18.11.2017 Villanuova s/C

19.11.2017 Prevalle

19.11.2017 Villanuova s/C

19.11.2017

18.11.2017 Giudicarie Storo

18.11.2017 Villanuova s/C Valsabbia

19.11.2017 Idro Garda

19.11.2017 Storo

18.11.2017 Prevalle






08 Giugno 2017, 10.46
Vobarno
Lettere al Direttore

«L'Islam non ordina di uccidere»

di Ahmed El Balazi
Riceviamo e pubblichiamo una lunga lettera dell’Imam di Vobarno Ahmed El Balazi, a seguito della sua partecipazione alla trasmissione “Agorà”, di Rai Tre, per rispondere a diverse domande di spiegazione su ciò che dicono alcuni versetti del Corano

Gentile direttore,
dopo la trasmissione di Agorà di ieri mi sono arrivati dei massaggi su Messenger dove mi hanno scritto diversi versetti dal Corano che secondo loro ordinano ai musulmani di uccidere altre persone.
Quindi, durante l’intervista dissi: “Mi fate vedere dove è scritto che i musulmani devono uccidere senza motivo?”. Quello che non ho detto invece, è che anche io credo come voi come i criminali dell’Isis possano prendere come riferimenti alcuni versetti del Corano senza conoscerli per niente; solo per giustificare i loro attacchi e per convincere gli altri a fare lo stesso.
Non sto cercando delle scuse perché l’islam è molto chiaro per chi vuole capire, e nemmeno parlo  a quelle persone che non vogliono capire; che parlano solo per denigrare. Ma voglio far capire alle persone giuste, oneste, quelle persone che cercano di capire non solo ascoltano quello che si dice.

Innanzi tutto vorrei iniziare con un semplice esempio per capire meglio dove voglio arrivare: prendiamo in considerazione il primo articolo della Costituzione italiana.
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. Qualcuno potrebbe dire che spacciare la droga è un lavoro, un altro dice che lavorare con la mafia è un lavoro, un altro lavoro è fare un ladro. La domanda è: se tutti questi dicono facciamo un lavoro come dice il primo articolo della Costituzione (fondata sul lavoro), allora diamo la colpa a chi? Alla Costituzione, o a queste persone che non hanno capito niente?

Ora vi posso dire, è vero quello che mi avete scritto, ma il problema che anche voi siete caduti nello stesso errore in cui cadono alcuni ragazzi.

Adesso vi metto i versetti che mi avete mandato in ordine ricordandovi che l’Islam è un sistema completo e per capirlo bisogna prenderlo tutto insieme.

Sono sicuro che nessuno di voi ha letto il Corano per intero e tanti di voi non sanno nemmeno di che cosa sta parlando, a chi si riferisce e in quali situazioni. Ma semplicemente si tende solo a guardare quello che si trova “in giro” senza capire la situazione completa.

Per capire meglio, partiamo dalla storia dell’Islam che purtroppo tanti non conoscono per niente, pensando di conoscerla benissimo. La storia dell’Islam parte dalla città di Mecca dove è nato il profeta Mohammed (pace e benedizioni su di lui), circa 1491 anni fa. Quando egli compì 40 anni ricevette l’incarico da Dio come messaggero per tutta la gente.

Visse 13 anni a Mecca mandato quindi, per invitare il suo popolo a seguire la parola di Dio come hanno fatto tutti gli altri profeti. Ma il suo popolo si rifiutò e decisero di attaccare lui e tutti quelli che lo avrebbero seguito. Uccisero molti dei suoi amici e fino alla fine cercarono di uccidere anche lui, ma non ci riuscirono. A questo punto il profeta Mohammed (p.b.s.l.) lasciò Mecca per scappare in un’altra città distante circa 450 km, dove costruì questa città e la chiamò Medina.

Il suo popolo continuò ad attaccarlo e ad attaccare chi lo seguiva.
In questo punto scese il primo versetto del Corano che permette ai musulmani di difendersi in caso di attacco:
39. A coloro che sono stati aggrediti è data l'autorizzazione [di difendersi], perché certamente sono stati oppressi e, in verità, Allah ha la potenza di soccorrerli; (Sura XXII  Al-Hajj)
Ricordo anche che l’Islam non è soltanto un rapporto tra Dio e l’uomo ma è anche uno stabilire un rapporto tra gli uomini, un modello di vita. Il Corano quindi, parla anche di politica, di economia, di rapporti sociali ed era anche una costituzione della Città del profeta.
Troviamo che il Corano parla del rapporto tra i musulmani stessi, e del rapporto tra gli altri in generale in caso di guerra o di pace.
Ora vi spiego i versetti che mi avete mandato, ricordandovi che per capire dobbiamo mettere le frasi insieme. Ma prima bisogna capire a chi si riferiscono.

Il Corano ordina di combattere? Contro chi?  
8. Allah non vi proibisce di essere buoni e giusti nei confronti di coloro che non vi hanno combattuto per la vostra religione e che non vi hanno scacciato dalle vostre case, poiché Allah ama coloro che si comportano con equità.
9. Allah vi proibisce soltanto di essere alleati di coloro che vi hanno combattuto per la vostra religione, che vi hanno scacciato dalle vostre case, o che hanno contribuito alla vostra espulsione.    Coloro che li prendono per alleati, sono essi gli ingiusti.
Sura LX Al-Mumtahana (L'Esaminata)

Ricordando che tutto questo fu mandato in quel preciso momento, all’epoca del profeta Mohammed (p.b.s.l.)
Il Corano ordina di combattere anche contro i musulmani ingiusti:

9. Se due gruppi di credenti combattono tra loro, riconciliateli. Se poi [ancora] uno di loro commettesse degli eccessi, combattete quello che eccede, finché non si pieghi all'Ordine di Allah. Quando si sarà piegato, ristabilite, con giustizia, la concordia tra di loro e siate equi, poiché Allah ama coloro che giudicano con equità.  Sura XLIX Al-Hujurât  (Le Stanze Intime).

Troviamo anche:
190. Combattete per la causa di Allah contro coloro che vi combattono, ma senza eccessi, ché Allah non ama coloro che eccedono.
191. Uccideteli ovunque li incontriate, e scacciateli da dove vi hanno scacciati: la persecuzione è peggiore dell'omicidio. Ma non attaccateli vicino alla Santa Moschea, fino a che essi non vi abbiano aggredito. Se vi assalgono, uccideteli. Questa è la ricompensa dei miscredenti.
192. Se però cessano, allora Allah è perdonatore, misericordioso.
Sura II Al-Baqara (La Giovenca)

Non si tratta dei comportamenti di una singola persona ma era costituzione del paese, in caso di difesa.
E dice anche:

91. Altri ne troverete che vogliono essere in buoni rapporti con voi e con la loro gente. Ogni volta che hanno occasione di sedizione, vi si precipitano. Se non si mantengono neutrali, se non vi offrono la pace e non abbassano le armi, afferrateli e uccideteli ovunque li incontriate. Vi abbiamo dato su di loro evidente potere.*
  *[Alcuni clan beduini, che per i loro traffici avevano la consuetudine di recarsi a Medina, si erano “convertiti” all'Islàm solo per salvaguardare e incrementare i loro commerci. Appena ritornavano nelle loro zone di influenza ridiventavano pagani e non perdevano occasione di combattere contro i musulmani. Allah (gloria a Lui l'Altissimo) smaschera la loro menzogna e invita i credenti a porre loro un ultimatum: se non cesseranno di comportarsi in tal modo, saranno considerati nemici a tutti gli effetti e combattuti duramente]  (TRADUZIONE DEL CORANO A CURA DI HAMZA PICCARDO)

Il Corano ordina di combattere solo ed esclusivamente per difesa e mai per attaccare.
Il Corano dice:

Aggredite coloro che vi aggrediscono. Temete Allah e sappiate che Allah è con coloro che Lo temono.
Ricordando anche i rapporti tra i musulmani e gli altri devono essere basate sulla pace il Corano dice:
61. Se inclinano alla pace, inclina anche tu ad essa e riponi la tua fiducia in Allah. Egli è Colui Che tutto ascolta e conosce.
Questo all’epoca del profeta, non si tratta dei comportamenti di una singola persona ma era costituzione del paese, oggi ogni paese ha la sua costituzione che deve essere rispettata.

Ecco per quello avevo detto che il Corano non ci ordina di uccidere, ma ci ordina di essere giusti, onesti.
Il Corano dice: sura an-nahl (le api)
90. In verità Allah ha ordinato la giustizia e la benevolenza e la generosità nei confronti dei parenti. Ha proibito la dissolutezza, ciò che è riprovevole e la ribellione. Egli vi ammonisce, affinché ve ne ricordiate.

E nella sura israa dice
34. Rispettate il patto, ché in verità vi sarà chiesto di darne conto.
Ora quelle persone che vanno a chiedere il visto o il premesso di soggiorno o la cittadinanza, per vistare o vivere in un paese in cambio rispettando la legge poi vanno ad ingannare la questa promessa sicuramente non stanno seguendo il Corano.


Anche nel caso della guerra il Corano ordina di essere giusti:

 8. O voi che credete, siate testimoni sinceri davanti ad Allah, secondo giustizia. Non vi spinga all'iniquità l'odio per un certo popolo. Siate equi: l'equità è consona alla devozione.
E dice anche che:
Nessuno porterà il peso di un altro. Ritornerete poi al vostro Signore ed Egli vi informerà in merito a ciò che avrete fatto, (sura azzumar)

Il Corano dice che ognuno ha la sua religione:
6. a voi la vostra religione, a me la mia.
Il Corano dice non si può costringere la gente a credere:
256. Non c'è costrizione nella religione (sura al baqara)

E dice anche al profeta Mohammed:
99. Se il tuo Signore volesse, tutti coloro che sono sulla terra crederebbero. Sta a te costringerli ad essere credenti?  (Sura yunus).

Ahmed El Balazi
Imam di Vobarno

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID72249 - 08/06/2017 12:29:16 (Dru) El Balazi
Molto bene, lei mette l'accento su una delle più grandi e rispettabili forme di pensiero. Quello che può far riflettere é perché lei lo deve fare. E qui l'Islam non c'entra che poco. Dispiace dover vedere con quanta ignoranza si trattino in TV temi fondamentali e piace vedere invece che lei con garbo ci sta mostrando una onoratissima civiltà.faccia questo per la causa dell'integrazione, costituisca una sezione in Vallesabbianews sul racconto del Corano, mi avrà come primo lettore.


ID72250 - 08/06/2017 12:30:51 (Dru)
Non si devono temere i pensieri Alti, ma le bassezze umane.


ID72252 - 08/06/2017 14:34:44 (Sons) Bla Bla Bla solite scuse
si si ci crediamo come no!


ID72254 - 08/06/2017 16:09:08 (ubaldo) Liquidare tutto con un "bla bla bla"
a parte che non esprime nessun pensiero, equivale a mettere la testa sotto la sabbia. E poi qui c'è un imam, ovvero la guida spirituale dei musulmani valsabbini, non un anonimo qualsiasi, che ha detto la sua molto chiaramente sul fenomeno del terrorismo cosiddetto di matrice islamica. Posizione da confutare, semmai, ma solo uno stolto può pensare di liquidare queste affermazioni con un "bla bla bla".


ID72255 - 08/06/2017 16:14:04 (robixxx) w il salam !!
padroni a casa nostra !! fuori chi non si adegua e non rispetta le nostre regole di convivenza !!


ID72256 - 08/06/2017 16:15:55 (ubaldo) brao robixxx
e quale sarebbe casa vostra?


ID72257 - 08/06/2017 17:35:42 (Dru) che sia chiaro a chi qui legge
la civiltà più violenta è la nostra, perché fonda la sua ragione non sul divino ma sul nulla. Fondando tale ragione sul nulla, dispone con violenza tale presupposto: che l'agire con sapienza serva a non morire, dato che morire è ciò che per se' ogni cosa è. Le civiltà che fondano la propria volontà di esistere sul divino sono solo una forma della potenza occidentale, in quanto il divino sorregge per essere, o stare, dove tuttavia il mortale occidentale dentro la storicità vede ciò che di precario questo stare mostri.


ID72258 - 08/06/2017 17:46:21 (Dru) cosa è violenza
violenza è credere possibile l'impossibile. Credere in Dio è una forma blanda di violenza, perché Dio sa essere violento per la parte che impone di sé liberamente, mentre la forma totale di violenza è credere che il mondo sia disponibile ad esser trasformato nichilisticamente o tecnicamente, in quanto, così procedendo, oltre che per la parte della violenza divina, che sa bloccare il mondo, c'è anche la parte profana, che crede che il mondo non esista o esista precariamente. I mezzi tecnici violentano dunque ogni cosa perché sanno distruggere in quanto credono di poter creare. Ma mentre Dio rinuncia al nulla per quella parte che dispone del paradiso celeste, la tecnica, per procedere, deve trovar materia da annichilire perché tutto debba essere.


ID72259 - 08/06/2017 17:54:22 (Dru) vi è in Dio (il primo tecnico) un'ingenuità
.. che nella tecnica (l'ultimo Dio) non c'é. QUesto intendo affermare dell'affermantesi, El Balazi: lei insiste a voler destinare od arrestare il tempo. MA Dio si è già trasformato nell'uomo tecnico e nel nichilista che si fa saltare con "bombe" tecniche. QUesti uomini che si fanno saltare e questi popoli che si fanno condurre da cosa fuggono in realtà? dal nulla delle loro presunte insignificanti esistenze (insignificante è forma del nulla, ciò che non significa significa appunto nulla), dunque dal nulla e non da Dio. Dio non li intimorisce tanto quanto il nulla, in quanto, nel compiere quelle azioni, che li guida è il nulla appunto.


ID72260 - 08/06/2017 17:59:16 (Dru) credono di andare in Paradiso?
perché pensano di essere nell'inferno.


ID72261 - 08/06/2017 18:00:02 (Dru) credono di andar nell'essere?
perché pensano di esser nel nulla.


ID72262 - 08/06/2017 18:02:37 (Dru) chi ordina di uccidere
..è il nulla.


ID72263 - 08/06/2017 18:34:39 (Sons) Solita propaganda
si si Bla Bla solite frasi patetiche ! Attenti ai Buddisti che si fanno saltare ! Solo Voi sempre Voi !


ID72264 - 08/06/2017 19:11:52 (manec) Condannare
Giusto e bello l'articolo.Sarebbe anche corretto però che la società islamica condannasse e denunciasse queste persone che travisano i messaggi del loro Corano aizzando persone contro l'Occidente.La legge parla chiaro: libertà di religione! Bene, se non si rispetta quella altrui va condannato chi aizza comportamenti radicali e pericolosi.Tra l'altro, in Marocco non è che si stia poi tanto male... se non si accetta la società in cui si viene accolti, si è sempre liberi di prendere un aereo per tornare al paese da cui viene la propria famiglia. Mi riferisco alla comunità islamica più popolosa presente in valle... ( e vista la provenienza dei due radicali scovati in valle). Possibile che questo imam non sapesse del pensiero di questi due ragazzi? Mmmmm... in una comunità così chiusa e legata. Mi sembra difficile. Comunque speriamo che non c'è ne siano altri. Altrimenti mi aspetterei una denuncia a tempo debito


ID72265 - 08/06/2017 22:48:31 (Tc) ...
cio' che pare strano e' che tutti questi bravi personaggi che si fanno saltare per aria,sono bravi maomettani,che pregano in moschea,non destano particolare pensiero e vanno d'accordo con tutti,sopratutto con gli imam...ho smesso di credere alle favole religiose da molto tempo...e finche' ci sara' chi ci crede non si avra' mai pace,le religioni e il petrolio sono le uniche cause di conflitti che porteranno l'uomo ad annullarsi,questo e ' quanto,mia banane...poi si possono fare migliaia di dibattiti e discussioni ,ma alla fine lasciano il tempo che trovano...i fatti e la realta' e' ben diversa...


ID72266 - 09/06/2017 07:40:16 (ubaldo) Non è vero tc
Ogni opinione è lecita, compresa quella che senza religioni e petrolio non esisterebbero le guerre. Ma non si può mistificare la realtà. Non è vero che questi personaggi che si fanno saltare in aria sono bravi maomettani. Sono per lo più sbandati, spesso pregiudicati e gran bevitori, che improvvisamente e nel giro di pochi mesi rimangono "fulminati" sulla via... dell'Isis. E non è vero che vanno d'accordo soprattutto con gli imam, ne sarebbero piene le galere di tutta europa. E questa è cronaca, non opinione. Non so proprio quale film tu abbia visto.


ID72267 - 09/06/2017 07:45:02 (ulisse46) Concordo con manec e aggiungo
Questo articolo un'ottima lezione di catechismo islamico. Credo per sarebbe stato meglio che l'avesse fatta ai suoi due compaesani prima piuttosto che in televisione o qui ora. Perch questi si dissociano ma mai denunciano?


ID72268 - 09/06/2017 08:36:22 (mapo) ISLAM MODERATO NON ESISTE
Australia, i giocatori dell'Arabia Saudita non osservano il minuto di silenzio per le vittime di Londra Quando lo speaker dello stadio Adelaide Oval, in Australia, ha chiamato il pubblico a osservare un minuto di silenzio in onore delle vittime dell'attacco nella capitale britannica a London Bridge, i giocatori dell'Arabia Saudita si sono allontantati dal centro del campo per occupare le proprie posizioni sul terreno di gioco, un gesto fischiato da parte del pubblico. L'episodio avvenuto nel corso dell'incontro tra Australia e Arabia Saudita, valevole per le qualificazioni alle Coppa del Mondo diventato un caso. La federazione australiano ha detto di aver avvisato i sauditi del minuto di silenzio. Quest'ultimi secondo la Ffa hanno affermato che lo avrebbero rispettato anche se non un'usanza condivisa dalla cultura araba".


ID72269 - 09/06/2017 09:20:53 (Sons) Film
I Film te li fai Tu, la gente le ha tolte le fette di salame dagli occhi caro Ubaldo dei Centri Sociali ! Ormai si sa Da che parte Stai .. continua che tra poco sarete solo una foto ricordo voi Comunisti ... ps si era sicuri che saresti arrivato a spada tratta a difesa dei tuoi Amici .. replica pure con il solito patetico Buonismo .. mi immagino già la risposta scontata .. Tutti sbandati i cattivi musulmani! Inventane un'altra dai


ID72270 - 09/06/2017 09:29:51 (ubaldo) x Sons
Quanto ho scritto non era rivolto a lei, so che sarebbe inutile


ID72271 - 09/06/2017 09:31:33 (ubaldo) E nemmeno...
era rivolto a chi abbraccia le tesi dell'Isis


ID72272 - 09/06/2017 09:32:53 (ubaldo) Ma...
alle persone di buon senso, che hanno a cuore la pacifica convivenza, le uniche che in questo momento possono fare qualche cosa contro il massacro in atto, che avviene più nei Paesi arabi che in Europa.


ID72273 - 09/06/2017 09:33:55 (bernardofreddi)
L'Arabia Saudita non è certo un esempio di Islam moderato, ma semmai dell'ipocrisia occidentale, in particolare americana, che condanna lo stesso tipo di fenomeni quando gli conviene e li tollera quando gli fa comodo: gli Iraniani sono nemici, i Sauditi alleati (anche se molto più fondamentalisti e intolleranti), così come negli anni 70/80 i guerriglieri di sinistra erano terroristi al soldo di Mosca e quelli di destra combattenti per la libertà.


ID72274 - 09/06/2017 10:42:36 (Sons) Sons
Verro le ca... che dici non le capisco proprio ! Bla Bla Bla continua a fare il Saccente ahahah


ID72275 - 09/06/2017 11:42:59 (ubaldo) Lei Sons
E' un troll della peggior specie, perchè non ha fatto una sola affermazione sensata in merito all'argomento di questo articolo. Ed è anche un vigliacco, perchè si permette di dare giudizi sulla mia persona nascosto dietro l'anonimato di un nick name. Lo faccia con nome e cognome, se ne ha il coraggio. Oppure si astenga di andare oltre, perchè verrà bannato.


ID72276 - 09/06/2017 12:33:27 (Tc) ubaldo...
chi puo' dire chi di tutti noi abbia ragione,solo il tempo ce lo dira'...e quindi tempo al tempo...e vedremo se sara' a lieto fine questo 'film'...


ID72277 - 09/06/2017 12:51:39 (Dru)
l'Islam non può nulla contro l'occidente. Stiamo qui affermando che la violenza è dell'Islam perché un cretino in televisione ve lo ha detto o fatto vedere? Ubaldo auspica l'integrazione che non è in pericolo, in pericolo è la volontà di Dio oggi e la volontà della tecnica domani. Come si può scrivere e pensare così come qui si scrive e si pensa? disgraziati che hanno parola. La società europea ha condannato Blair e Bush per la guerra in Iraq? mi sembra che il primo faccia convegni su come guidare il mondo e il secondo proprio per la guerra abbia ricevuto il secondo mandato. Qualcuno di questi signori si è inginocchiato di fronte la bara di Saddam Hussein e frustato per 100 giorni si è pentito? Solo come piccola provocazione naturalmente prima che un elicottero piombi sulla mia casa.. si fa per scherzare ragazzi..


ID72278 - 09/06/2017 12:59:55 (Dru) Tc
Io posso dirti chi ha ragione. non c'è bisogno di aspettare per questo. la ragione l'ha la tecnica.


ID72296 - 12/06/2017 08:52:59 (Ispettore) ma basta
voi parlate di corano , islam religione di pace , ma il vostro corano comincia subito male con i suoi propositi. la prima sura recita : 1. In nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso2 2. La lode [appartiene] ad Allah3, Signore dei mondi4 3. il Compassionevole, il Misericordioso, 4. Re del Giorno del Giudizio5. 5. Te noi adoriamo e a Te chiediamo aiuto6. 6. Guidaci sulla retta via7, 7. la via di coloro che hai colmato di grazia8, non di coloro che [sono incorsi] nella [Tua] ira, n degli sviati.tutto sembra normale se non che nel punto 7 , subito il corano comincia a creare divisioni , non di coloro che sono incorsi nella tua ira ( gli ebrei ) n degli sviati ( i cristiani). e' noto che questa sura sia rivolta a cristiani ed ebrei ma anche se non lo fosse , in ogni caso una sura che crea divisioni sin dal principio.Il cristianesimo al contrario dice " ama il tuo prossimo come fossi te stesso " , che sono parole di Gesu'.


ID72297 - 12/06/2017 09:04:19 (Ispettore) ma basta
Gesu' di Nazaret non creava divisioni , di religione , di sesso,nessuna divisione ,solo amare gli altri come se stessi, nessuna distinzione, non accennava ad altre religioni, eppure Gesu' anche ritenuto un profeta nell'Islam ma gi si rivela diverso dall'Islam sin dal primo versetto del Corano, lo stesso dicasi per il Buddhismo altra grande religione che non ha mai creato conflittualit. passiamo poi ad analizzare quello che dice lei , ossia che quei versetti non ordinano uccidere, ok..perfetto , ma sono comunque versetti che esprimono violenza ed in modo cruento , non voglio approndire altri versetti che potrei citare ma le faccio notare che al contrario Gesu'di Nazaret diceva " porgi l'altra guancia" , quindi da una parte abbiamo un islam che dice di uccidere per difendersi dall'altra abbiamo l'assoluta non violenza dell'insegnamento cristiano, Un'altra differenza tra cristianesimo e Islam, fin qui evidente che il cristianesimo decisamente pi pacifico ed unificante dell'islam


ID72298 - 12/06/2017 09:53:25 (Ispettore) ispettore
analizziamo la figura di maometto in alcuni aspetti , quante mogli aveva , si dice 13 o forse pi ,l'ultima moglie era aisha che spos mi sembra a 49 anni mentre lei ne aveva , si dice 6, magari ne avr avuti 13-14 , si erano altri tempi , d'accordo , ma io mia figlia di 14 , ma anche 18 anni , non la darei ad un uomo di 49 , neppure se inviato da Dio , anzi mi stupirei che un inviato da Dio mi chieda in sposa mia figlia di 18, ma anche 20 anni.cosa dice maometto poi delle donne : Sposate allora di fra le donne che vi piacciono, due, tre o quattro" (Sura 4:3). "Le vostre donne sono come un campo per voi, venite dunque al vostro campo a vostro piacere." (Sura 2:223),"Quanto a quelle di cui temete atti di disobbedienza, ammonitele, poi lasciatele sole nei loro letti, poi battetele" (Sura 4:34). Insomma una donna vale 1/4 di uomo e pu decidere ben poco mentre Ges di Nazaret diceva " ama il tuo prossimo come fossi te stesso " senza fare differenze di sesso o altro


ID72299 - 12/06/2017 09:59:46 (Ispettore) ma basta
A mio parere personale il principio pi importante secondo il quale bisogna vivere la non violenza , ghandi , buddha e Gesu' di Nazaret erano i non violenti pi importanti della storia , maometto fa parte di questa cerchia? Maometto conquist medina con due assedi per esempio e condanno a morte circa 700 ebrei dopo il secondo assedio , mometto era un guerriero, un condottiero, come pu un guerriero condottiero essere fondatore di una religione di pace?Io consiglierei a tutti i mussulmani di leggere attentamente il proprio libro sacro poi di passare ad altri libri ritenuti sacri da altre religioni , come i vangeli o gli scritti buddhisti e poi di mettere sulla bilancia. gli islamici non sono cattiva gente , tutt'altro , sono brave persone praticamente tutte , ma qualcosa in qualcuno di loro genera una violenza innenarrabile e questa violenza parte sempre dallo stesso punto,sta ad ogni singolo islamico analizzare questo mettere in discussione ci in cui si stati educati a credere


ID72322 - 13/06/2017 22:15:41 (Dru) Gesu non creava divisioni
..ma era diverso. Ispettore hai bevuto?


ID72325 - 14/06/2017 14:07:59 (Ispettore) per dru
gentile dru , e dove vedresti le divisioni e cosa intendi con " era divers" ? il tuo messaggio e' troppo ermetico e non si capisce a cosa ti riferisci , se avrai la cortesia di spiegarmi cosa intendi te ne sarei grato .


ID72334 - 14/06/2017 19:57:13 (Tc) Ispettore...
A mio giudizio personale,per venircene fuori,sarebbe di vivere tutti senza vincoli religioni,che creano,obblighi,incomprensioni,polemiche,integralismo e guerra...servono religioni per essere buoni uomini?...NO! E allora,nel 2017 di che cosa si stiamo parlando...!!


ID72352 - 18/06/2017 16:04:40 (Ispettore) per tc
non ho mica detto di essere religioso o credente, dico solo che , dato che le religioni sono una realtà attualmente ineluttabile ed ineliminabile questo è un problema che va affrontato e come ci sono cose migliori o peggiori o mali minori e mali peggiori ,allo stesso modo esistono , e purtroppo esistono veramente , religioni peggiori e migliori e fra tutte le religioni esistenti, no non servono religioni per essere buoni uomini ma esistono e potrebbe succedere anche a te che un islamico ortodosso ti ammazzi un parente e quindi non stiamo parlando a caso, stiamo parlando di un problema reale. Per la precisione parliamo di islamici incarcerati in un codice religioso e sociale che è il corano , che scappano dalle loro società fallimentari (proprio per via delle leggi coraniche), per cercare una vita migliore ma sono talmente incarcerati in quel codice che poi cascano nell'errore di riprodurre quelle stesse società da cui scappano , vedi il nostro imam


ID72400 - 23/06/2017 21:40:23 (Dru) Ispettore
Dire che Gesù non è come Maometto è dire che Gesù è diverso, è dire della divisione. Gesù è dividente anche contro la tua volontà, altrimenti sarebbe lo stesso Maometto.


ID72401 - 24/06/2017 01:40:34 (armandoilias) per ispettore
TUTTO QUELLO CHE HAI SCRITTO è FALSO, l'informazione DEVE essere CERCATA da fonti ufficiale e non dai fonti ingannevoli e FALSI... ti invito a leggere il vangelo o la bibbia per correggere le tue convenzione...


ID72403 - 24/06/2017 14:08:25 (armandoilias)
https://islamsecondareligioneinitalia.wordpress.com/2017/06/23/vi-spiego-perche-io-e-mio-marito-siamo-diventati-musulmani/


ID72438 - 26/06/2017 11:46:29 (Ispettore) non vi nulla di anomalo
le mie fonti sono il corano tradotto dall'ucoi che si trova anche in rete e precisamente http://www.corano.it/corano.htmle poi la biografia di Maometto , la vostra sirah.in quanto a quella testimonianza di conversione, la trovo penosa come trovo penose tutte le testimonianze di coversione in un senso o nell'altro, anche in senso opposto, io stessa sono una covertita ma non lo pubblicizzo ( al di l del fatto che pericoloso )


ID72746 - 12/07/2017 15:54:57 (alfo70) ma
Non commento


ID72827 - 17/07/2017 13:12:36 (ezimax) Punto chiave e fondamentale.
A mio avviso il problema è "semplice".Da quanto leggiamo il Corano indica quando è possibile uccidere e quando no.Questo da adito a qualsiasi possibile interpretazione da parte di chi malintenzionato.Per la religione Cristiana la questione è molto più semplice. Quinto comandamento: NON UCCIDERE. Punto. Senza se senza ma....


ID72832 - 17/07/2017 22:05:36 (armandoilias)
l'Islam, L'ebraismo, e il cristianesimo SONO la stessa religione provengono dallo stesso (UNICO) DIO, e hanno le stesse comandamenti.


ID73259 - 09/08/2017 10:17:52 (Ispettore) armando
ascolta armando , voglio cercare di capire alcune cose , io non credo che il dio Cristiano ed Ebraico corrisponda al dio musulmano, la concezione a mio parere , ma credo a parere di chiunque se approfondita e assolutamente diversa.Tuttavia vorrei capire il tuo pensiero per cercare un punto di incontro e allora ti faccio una domanda. Abbiamo letto nell'articolo dell'imam che le frasi del corano che giustificano l'uso della forza sono giustificate solo in caso di difesa personale , corretto? aspetto una tua risposta



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
18/01/2015 07:31:00
«Messaggio di pace e amore» Kamh Aziz è l’imam della comunità islamica di Gavardo. Nato in Egitto 54 anni fa, risiede in Italia da 10. Ci parla di un islam che si adatta ad un mondo contemporaneo


10/12/2015 09:05:00
Un dibattito fondato sulla conoscenza Nella società occidentale ci hanno abituati ad accettarne molte, le più svariate e contradittorie. A chi cresce in una famiglia islamica invece viene insegnato che la verità è stata rivelata, e si trova nel Corano


26/03/2016 08:45:00
Vobarno, il sermone del venerdì L'imam di Vobarno ci invia il testo del sermone da lui pronunciato in occasione della preghiera del venerdì, che denuncia la grande preoccupazione che aleggia fra i credenti nell'islam che aderiscono alla più grande fra le associazioni valsabbine e gardesane. Pubblichiamo volentieri nella sua forma integrale


31/07/2016 09:36:00
«Il terrorismo non ha religione» L'imam di Vobarno ci invia il testo del sermone da lui pronunciato in occasione della preghiera del venerdì, nel quale spiega ai fedeli il comportamento del buon musulmano e condanna gli attentati in Germania e Francia. Pubblichiamo volentieri nella sua forma integrale

05/07/2016 07:29:00
Gli auguri dell'imam Si celebra oggi, 5 luglio, il primo giorno di Eid al Fitr, la festa della fine del digiuno islamico o Ramadan. In redazione arrivano gli auguri dell'imam di Vobarno, per tutti i nostri lettori. Pubblichiamo volentieri




Altre da Vobarno
17/11/2017

Volley Vobarno, brutta sconfitta

Ennesima sconfitta per le bresciane che cadono nella gara casalinga della 5^giornata di campionato sotto i colpi del fortissimo Lagaris Volano (Tn).

17/11/2017

A Vobarno il Campionato provinciale a coppie

Si svolgeranno questo sabato 18 novembre presso il bocciodromo di Vobarno le finali del Campionato Provinciale nelle specialità di coppia per le categorie A-B-C

16/11/2017

«Madame Bovary»

Sul palco del Teatro comunale di Vobarno questo sabato, 18 novembre, andrà in scena lo spettacolo tratto dal celebre romanzo di Flaubert, con la regia di Raffaello Malesci

16/11/2017

Ricordo di Andrea Barbiani

Mi ha sempre colpito, della personalità di Andrea Barbiani, il contrasto, netto, tra la mitezza dei suoi modi, quasi una ritrosia nell’apparire, e la profondità, la acutezza del suo essere e del suo agire...

16/11/2017

«Carissimo Andrea»

Solo poche parole per dire al Signore “Grazie”. Grazie per averlo dato alla sua Famiglia, Famiglia che hai lasciato come testamento della tua vita...

16/11/2017

Monica arriva a 29

Tanti auguri a Monica Fontana, di Carpeneda di Vobarno, che proprio oggi, giovedì 16 novembre, compie di suoi primi 29 anni


14/11/2017

Risultati progetto Bav e Agv

Questi i risultati delle ultime sfide sottorete delle squadre giovanili delle squadre di volley femminile di Barghe, Vobarno e dell'Alto Garda


14/11/2017

Porta a porta, come funziona

Prendono il via questo giovedì a Vobarno e nelle frazioni gli incontri informativi per la popolazione in vista del nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti (3)

14/11/2017

Un nuovo presidente per la Irene Rubini Falck

Ha già preso “servizio” nei giorni scorsi il nuovo presidente della Fondazione vobarnese. Si tratta di Liberato Enzo Formisano. Rimpasto di competenze (4)

14/11/2017

Un minuto di silenzio

E’ stato chiesto dal sindaco Giuseppe Lancini all’inizio del Consiglio comunale, per onorare la figura di Andrea Barbiani (3)




Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia