Skin ADV
Mercoledì 24 Maggio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




Papaveri sopra Crone

Papaveri sopra Crone

di Simonetta Lombardi





28 Marzo 2014, 07.00
Villanuova s/C
GENITORI & FIGLI

Educare al tempo di Internet

di Fabio Borghese
Prendono il via questa sera a Villanuova sul Clisi le conferenze della serie “Genitori in forma(zione)”, con un primo incontro dedicato al rischi della rete a cura del prof. Giuseppe Maiolo, curatore della rassegna

Torna anche quest’anno la rassegna di conferenze per genitori ed educatori “Genitori in forma(zione)”, organizzata dal Comune di Villanuova sul Clisi e dagli Assessorati alla Cultura – Istruzione – Politiche sociali e il sostegno della Comunità montana di Valle Sabbia, la Cooperativa Sociale Area, la parrocchia Sacro Cuore di Gesù.

Il primo incontro si terrà questa sera alle 20.30 presso la sala consiliare del municipio di Villanuova, con la prima conferenza sul tema “Educare al tempo di Internet” a cura di Giuseppe Maiolo, psicoanalista, coordinatore scientifico della rassegna.
Lo abbiamo intervistato per farci anticipare i temi che saranno affrontati.

Prof. Maiolo, anche quest’anno si ripete il ciclo di incontri per genitori ed educatori “Genitori in forma(zione)”. Quali sono gli obiettivi e le novità?
Gli obiettivi e le finalità di un evento come questo sono sempre gli stessi, ovvero fare educazione familiare, sostenere la famiglia, arricchire la consapevolezza, promuovere le risorse degli educatori, fare rete. Oggi la sfida dell’educazione richiede a tutti strumenti di lettura sempre più specifici e capacità di riflessione continua sulla relazione con i figli, bambini o adolescenti che siano.
Ma penso anche che ci sia bisogno di ricostruire un tessuto di condivisione educativa e il sottotitolo “Crescere per far crescere” allude alla necessità operare insieme per rimettere in moto quella comunità educativa che può dare a tutti una mano e al contempo sostenere la fatica degli educatori, che hanno bisogno di tenere botta, come verrà affrontato in un intervento.

Qualche tema?
Coniugando la parola educazione abbiamo pensato ad esempio di proporre riflessioni non solo di esperti del settore come pedagogisti o psicologi, ma anche di altri ambiti. Così sulla necessità di immaginare un’educazione diversa abbiamo chiesto a Claudio Imprudente, scrittore e giornalista di parlarci della diversabilità. A questo proposito sottolineo un errore nelle locandine e che l’incontro del 10 aprile è stato anticipato a lunedì 7 aprile sempre alle 20,30. Poi si parlerà di conflitti in famiglia e di come gestirli. Per questo tema ci sarà Amico Dolci, figlio di Danilo Dolci che del padre porta avanti il pensiero. Poi Isabella Bossi Fedrigotti, famosa giornalista attenta ai problemi sociali che porterà l’attenzione sul tema della “famiglia larga”. E poi Mariella Bombardieri che ci dirà dell’importanza di reggere e tener botta come educatori, Nicoletta Simionato che affronterà l’educazione ai sentimenti, Giuliana Franchini che metterà l’accento sulle paure non solo dei bambini ma anche degli educatori e Ezio Aceti che punterà il riflettore sulla nonnità e sulla valenza educativa.

L’argomento di venerdì 28 marzo è “Educare al tempo di Internet”. Vuole anticiparci qualcosa?
Anche il mio intervento vuole portare l’attenzione sulla realtà che ci avvolge tutti, cioè la rete con i suoi enormi vantaggi ma anche con i suoi potenziali rischi e pericoli per i minori. Educare in questo momento significa fare i conti con quelle che sono le nuove tecnologie e i nuovi mezzi di comunicazione. Vuol dire essere sempre di più competenti in questo ambito, e allo stesso tempo capaci di affiancare il processo di crescita di quelli che a giusto titolo sono chiamati “nativi digitali”. Noi adulti che, viceversa siamo “stranieri digitali”, oltre alla fatica solita di chi deve governare i processi di crescita, come educatori, abbiamo adesso un impegno in più che è lo sforzo di capire e conoscere i nuovi modelli di comunicazione che stanno modificando le relazioni e il modo di ragionare nostro e dei nostri figli. Questo può aiutarci non solo a far crescere bene i figli ma anche proteggerli.

Allude ai pericoli della Rete?
Certo. Anche se Internet così come le nuove tecnologie non devono essere demonizzate. I pericoli e i rischi ci sono e si aggiungo a quelli di un tempo. I nuovi sono diversi, alle volte più subdoli. Penso al rischio di adescamento in rete, ma anche alla diffusione di materiale pedopornografico. Tuttavia sono i comportamenti e gli atteggiamenti che si stanno modificando e che possono costituire un pericolo per le nuove generazioni. Faccio un esempio: un giovane che sta su Facebook oggi è assolutamente convinto non solo di avere degli amici, ma anche di conversare con un'altra persona. Eppure noi sappiamo che la conversazione implica sistemi diversi di comunicazione che sono al contempo verbali e non verbali. In questo modo ci avviamo a vedere generazioni di futuri adulti che mancano e mancheranno sempre di più di esperienze emotive e capacità di gestire i sentimenti che sono collegati agli affetti.

Cosa dovremmo fare come educatori?
Molte cose. La prima forse è quella di colmare la distanza generazionale conoscendo e condividendo di più le nuove tecnologie. Capire il fenomeno è più importante che giudicarlo. E’ fondamentale che gli adulti in quanto “migranti digitali” devono imparare a conoscere bene Internet e le sue potenzialità ma allo stesso tempo alternare un livello di controllo ad un livello di curiosità. Poi per contrastare i pericoli della Rete, è necessario fare rete. Questo è quello che intendo quando dico che è necessario ri-attivare una Comunità. Insieme riusciamo meglio che da soli.

Come si partecipa a questo percorso?
La partecipazione è libera e gratuita. E’ però caldamente consigliata la regolarità in quanto ogni tema è collegato all’altro ed è con questo potersi trovare e condividere esperienze, dubbi, ansie che costruiamo rete. Per favorire questo abbiamo pensato di riconoscere l’impegno della partecipazione costante con il “Brevetto del genitore (quasi) perfetto”!

In foto Giuseppe Maiolo
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/06/2014 08:37:00
Educare al tempo di internet, a Idro Sarà recuperata questo giovedì 12 giugno alle 20.30 la quarta serata formativa rivolta ai genitori, per il ciclo organizzato dall’Amministrazione comunale di Idro

06/04/2014 22:40:00
Intervista a Claudio Imprudente Per il ciclo Genitori in formaZione, questo lunedì sera, l'appuntamento è con un personaggio eccezionale, Claudio Imprudente, intervistato per noi in esclusiva dal dott. Giuseppe Maiolo


17/11/2015 09:50:00
Adolescenti intrappolati nella rete È dedicato al tema adolescenti e internet, fra rischi e opportunità, l’incontro di giovedì sera all’oratorio di Villanuova rivolto a insegnanti, educatori e genitori

26/05/2013 09:57:00
Papà ci sei? Dove sei? La figura e il ruolo del padre nel nuovo appuntamento della serie "Genitori in forma-zione" in programma questo lunedì sera a Villanuova con lo psicologo e psicoanalista Giuseppe Maiolo

16/11/2010 09:00:00
Adolescenza: la giusta comunicazione Mercoledì a Villanuova l'incontro con lo psicologo Giuseppe Maiolo per la presentazione del suo libro “Adolescenze spinose”.



Altre da Villanuova s/C
24/05/2017

Un'alternativa ai voucher

Per venire incontro alle esigenze di sostegno di persone disoccupate, l’amministrazione comunale ha stipulato accordi con cooperative che si occupano di inserimento lavorativo per espletare alcuni servizi

21/05/2017

Elg Building, accordo per 21 esuberi

Siglato dalla Fim di Brescia con la Elg Building & Tubes di Barghe per gestire i 21 esuberi connessi alla decisione dell'azienda di cessare l'attività

18/05/2017

Usa la testa, la rete non è un gioco

Una serata rivolta ai ragazzi e alle loro famiglie quella organizzata questa sera a Villanuova l’Istituto comprensivo in collaborazione con l’Amministrazione comunale sul tema dell’uso consapevole delle nuove tecnologie

15/05/2017

Geopietra Villanuova, un soddisfacente settimo posto

Si chiude in settima posizione il campionato di serie C della compagine villanovese, che ha visto l'esordio in prima squadra di promettenti giovani leve

15/05/2017

Cyberbullismo e web reputation

Doppio appuntamento rivolto a ragazzi e famiglie sul tema dell’uso consapevole di internet e dei social network martedì a Roè Volciano e giovedì a Villanuova con l’esperto Domenico Geracitano, poliziotto e scrittore

15/05/2017

Siria, il pianto silenzioso nel silenzio del mondo

Il conflitto siriano e le conseguenze sulla popolazione, fra esodi di massa e campi profughi, al centro del primo incontro della serie “Percorsi ai limiti” dell’associazione “La rosa e la spina”

15/05/2017

Cibo sano e movimento, ma come

"Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, né in difetto né in eccesso, avremmo trovato la strada per la salute"

15/05/2017

Fiori d'arancio sportivi

Tanti auguri a Clara Faustini e Manuel Tirali che sabato a Villanuova sul Clisi si sono uniti in matrimonio

11/05/2017

Tampona e va in escandescenze

Tamponamento con tanto di scenata al semaforo di Villanuova. E a mostrare atteggiamenti isterici non sarebbe stata la signora di turno, anzi (5)

09/05/2017

Percorsi ai limiti

Prenderà il via questo venerdì 12 maggio una nuova rassegna organizzata dall'Associazione culturale "La rosa e la spina" di Villanuova sul Clisi con testimonianza da situazioni difficili in zone d’Italia e del mondo

Eventi

<<Maggio 2017>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia