08 Agosto 2020, 07.00
Vestone Valsabbia
La Nostra Valle online

Un nuovo corso per Oss a prezzo agevolato

di Cesare Fumana

Il prossimo 24 agosto al via il nuovo corso di formazione per Operatori socio sanitari promosso da CMVS, Valle Sabbia Solidale, Solco Brescia e Consorzio Laghi presso l'ex centrale di Barghe, un’iniziativa a sostegno della ripartenza occupazionale post Covid-19


La formazione di 18 nuovi Operatori socio sanitari (Oss) propedeutica all'inserimento nel mondo del lavoro è l'obiettivo del Progetto che vede scendere in campo Comunità Montana Valle Sabbia, Valle Sabbia Solidale, i Consorzi di cooperative sociali Solco Brescia e Consorzio Laghi della Valle Sabbia.

Una collaborazione già ben sperimentata, visto che già l’anno scorso era stato organizzato un corso per Ausiliari Socio Assistenziali (Asa) che ha assegnato la qualifica professionale nel giugno di quest’anno a 23 nuovi lavoratori. Oggi la sfida è rilanciata.

Infatti per offrire una risposta concreta e fattiva per la ripartenza occupazionale post Covid-19, queste quattro importanti realtà del territorio, hanno dato avvio, nonostante le limitazioni causate dalla pandemia, alla nuova edizione del corso formativo nell'ambito socio assistenziale, in un periodo in cui la grande crisi occupazionale è un tema caldissimo.

“Sono molto orgoglioso dell'importante appoggio che la Comunità Montana di Valle Sabbia ha garantito per questo progetto e che consente ai partecipanti di accedere a significative agevolazioni. Questa collaborazione proattiva tra enti è testimonianza della resilienza e della positività del nostro territorio, dopo la triste parentesi del Covid-19” - afferma il Presidente della CMVS, Giovanmaria Flocchini, che aggiunge: “L'importante lavoro svolto da Valle Sabbia Solidale, attraverso il progetto del Social Work, ha da sempre, e ancora di più oggi, il suo focus nella costruzione delle migliori opportunità formative e lavorative possibili, concretizzate nel corso per OSS, che prenderà avvio tra pochi giorni. Un corso di cui beneficeranno in particolare anche le Rsa del territorio, che potranno avvalersi di personale qualificato”.

“Come Valle Sabbia Solidale è importante, logico e giusto sostenere queste iniziative che portano occupazione nel territorio, insieme all'attività di Social Work” dichiara il presidente Diego Prandini, e aggiunge “Ovviamente sono pieno d'orgoglio per il fatto che l'ex centrale elettrica di Barghe diventi un centro di aggregazione attraverso la formazione permanente”.

Le lezioni saranno tenute da un team valsabbino e gardesano di professionisti del settore, coordinati dalla Cooperativa La Cordata, una realtà facente parte del Consorzio Laghi e di Solco Brescia.
Le materie trattate faranno riferimento alle macro aree relative alla legislazione del diritto sanitario; alla metodologia, organizzazione e rete dei servizi; all'etica professionale ed agli elementi di psicologia; alla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro ed infine all'assistenza diretta alla persona, ovvero tecniche assistenziali, elementi di medicina e infermieristici, igiene e sicurezza.

Al termine delle lezioni verrà rilasciato un attestato di qualifica di Operatore Socio sanitario che consentirà alle nuove figure professionali di operare sia per interventi di assistenza domiciliare, sia in servizi diurni come i centri per anziani, disabili e di salute mentale oltre che in servizi residenziali (RSA, RSD) o ancora in ambito ospedaliero.

Il corso si terrà nella nuovissima aula formazione della ex centrale idroelettrica di Barghe (Via Ippolito 20), recentemente riportata a nuova vita grazie alla Comunità Montana nell’ambito del progetto AttivAree di Fondazione Cariplo. “Questa è la prima iniziativa di formazione che ospita l’ex centrale, ma altre ne seguiranno a breve”, ha assicurato Marco Baccaglioni, coordinatore delle società partecipate della Comunità montana: “L’ex centrale diventerà il centro di formazione della valle”.

Il corso è stato illustrato da Massimo Brassoli, presidente del Consorzio Laghi, e da Antonio Benedetti, direttore generale di Solco Brescia: avrà inizio il 2 settembre, si svolgerà lunedì e mercoledì pomeriggio e si concluderà a gennaio 2021 con un esame finale, per un totale di 400 ore formative, di cui 180 di tirocinio, e sarà aperto a tutti i cittadini italiani o stranieri maggiorenni in possesso di titolo Asa conseguito in Regione Lombardia. Già 10 Asa usciti dal precedente corso si sono già iscritti al nuovo corso Oss, per cui sono disponibili altri 8 posti.

Il costo, grazie all’impegno concreto della Comunità Montana Valle Sabbia e di Valle Sabbia Solidale è pari a 550 euro (rispetto ai 750 euro previsti inizialmente). Per informazioni 030 2979621/626 - formazione@solcobrescia.it.

In foto (da sx): Massimo Brassoli, Antonio Benedetti, Giovanmaria Flocchini, Diego Prandini, Marco Baccaglioni


Vedi anche
11/05/2019 08:00

Una rete per vincere la disoccupazione Valle Sabbia Solidale lancia la proposta del Social Work. Il prossimo martedì, 14 maggio, in Comunità montana una full immersion con professionisti, tecnici e imprenditori 

11/04/2017 11:06

Corso di formazione sull'affido e l'accoglienza familiare Prenderà il via il prossimo 19 aprile presso la biblioteca di Vobarno un corso specifico sull'affido e l'accoglienza familiare in Valle Sabbia promosso da Vallesabbia Solidale, Comunità montana e comuni valsabbini

30/01/2020 08:00

Ex Pasotti di Sabbio, imprese a rapporto per ricollocare gli operai Martedì 4 febbraio in Comunità Montana, a Vestone, un incontro in cui Manpower e i partner Ial e Valle Sabbia Solidale illustreranno quanto svolto finora e le opportunità di incentivi e sgravi fiscali per chi assume

19/05/2019 07:00

Valle Sabbia, focus sul lavoro Un convegno in Comunità montana ha fatto il punto sul lavoro e l’occupazione in Valle Sabbia: il ruolo di Social Work

17/10/2019 16:22

Al via i corsi di formazione digitale per i Comuni organizzati da Secoval Prosegue l’impegno di Secoval e Comunità Montana di Valle Sabbia per accompagnare gli enti locali nella direzione “digital first” (“innanzitutto digitale”)



Altre da Valsabbia
27/09/2020

Scrittori di Gavardo (e dintorni)

Ho provato a mettere in ordine alfabetico gli scrittori del mio paese e dei paraggi, stringendo al massimo le informazioni e sperando di non far torto a nessuno. E se ho dimenticato qualcuno, “credete che non s’è fatto apposta”. Pronti? Via!

25/09/2020

Depuratore, i sindaci convocano la Conferenza dei Comuni

L'Ufficio d'Ambito ha ricevuto in data odierna un'ulteriore richiesta, tramite lettera, da parte dei sindaci di ben 50 Comuni bresciani. Obiettivo la convocazione della conferenza in cui presentare una mozione che fissa tre punti fondamentali

25/09/2020

«Una montagna di botteghe», al via i lavori

Un convegno pubblico presso la sede del Gal GardaValsabbia2020 di Puegnago ha dato ufficialmente il via al progetto di cooperazione interterritoriale volto a valorizzare il ruolo delle botteghe nei contesti rurali svantaggiati

25/09/2020

L'assessore Galli in visita ai Comuni di Ecomuseo

Nelle giornate di oggi – venerdì 25 – e domani, sabato 26, l'assessore regionale all'Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli tornerà a visitare i Comuni dell'Ecomuseo del Botticino, territorio ricco di storia e tradizioni

25/09/2020

Hackathon in Valle Sabbia, sabato l'evento conclusivo

A Fabbrica di Nuvole la gestione dell'evento conclusivo del primo Hackathon in Valle Sabbia, che questo sabato, 26 settembre, vedrà sul palco tre giovani e talentuosi artisti

25/09/2020

«Non potremo dimenticare», la Lettera pastorale del vescovo

È dedicata ad una riflessione sul tempo della prova vissuto durante la pandemia la Lettera pastorale di mons. Pierantonio Tremolada presentata mercoledì a Salò, dove ha tracciato il cammino per il nuovo anno pastorale

24/09/2020

Antibracconaggio alla «Tesa»

Agenti valsabbini della Provinciale in Valtrompia, sui monti di Bovegno, per sorprendere e denunciare un 55enne alle prese con una serie di trappole a scatto

24/09/2020

Depuratore, la Cabina di Regia conferma Gavardo

Il maxi depuratore sul fiume Chiese si farà, a cominciare dall'impianto di Gavardo. È quanto deciso dalla Cabina di Regia, che non avrebbe rilevato criticità tali da compromettere la validità del progetto

24/09/2020

Giro-E: Valsir c'è

L’azienda valsabbina non ha perso l’occasione per dare il suo contributo allo spirito ecosostenibile che anima l’evento

23/09/2020

Tutto da solo

Una distrazione all’origine dell’uscita di strada di un’auto, lungo la Sp 26 a Gavardo. Altri due incidenti ieri a Sabbio e Roè Volciano