07 Dicembre 2018, 08.53
Vestone Valsabbia
Emergenze

Santa Barbara in salsa Valsabbina

di red.

Situato in posizione strategica, il distaccamento vestonese dei Vigili del fuoco è una risorsa preziosa per la Valle. Domenica scorsa i festeggiamenti per la Patrona


Una mattinata di festeggiamenti buona per fare il punto sulle emergenze in Valle Sabbia ed in particolare sulla capacità di intervento dei Vigili del fuoco, quella trascorsa a Vestone lo scorso 2 dicembre.
Alle 10 la messa con lettura della preghiera dei vigili del fuoco.
Alle 11 i discorsi al distaccamento con le autorità: coi colelghi del Comando provinciale e coi sindaci di Vestone, Sabbio Chiese e Preseglie.

Un distaccamento in posizione strategica, quello di Vestone, coordinato da Ivan Bardelloni. Si trova al centro della Valle Sabbia ed è distante dalle sedi “di ruolo” per più di 20 minuti.
Risulta quindi essere una risorsa preziosa nella lotta agli incendi, per la salvaguardia del territorio e dei suoi cittadini.

Il “trend” del distaccamento vestonese è quello dei 120 interventi, su incendi in appartamento, tetti, camini o capannoni che prendono fuoco, incidenti stradali.
In aumento gli interventi per la ricerca di persone o per soccorrerle in caso di maltempo che come non mai ha recentemente flagellato anche la nostra valle.

Quanto alla dotazione di mezzi ed attrezzature, è annunciato in arrivo un mezzo APS Eurofire, da utilizzare come prima macchina del soccorso, completa di 5 unità. Ma anche le attrezzature utili per ogni tipologia d'intervento e di soccorso tecnico urgente.

Per l’occasione il sindaco di Preseglie, Stefano Gaburri, ha consegnato ai Vigili del distaccamento un attestato di merito per la grande professionalità dimostrata durante l’intervento effettuato lo scorso 6 ottobre, quando in prossimità del paese è stata ritrovata, viva, una donna scomparsa la sera precedente.

Alla fine della cerimonia è stato scoperto il tricolore che celava alcune delle nuove attrezzature in dotazione al distaccamento, donate dalle aziende del territorio e da altri sponsor, grazie al lavoro di coinvolgimento portato avanti dall’associazione “Amici dei Vigili del Fuoco di Vestone”.

Attrezzi che permetteranno di raggiungere alti standard di specializzazione negli interventi in zone montuose e nei corsi d'acqua, anche grazie ai corsi di formazione che si terranno al Comando provinciale con gli istruttori professionisti
Si tratta di un “sacco saf 1°”, un “sacco ATP”, una motopompa, una “lancia americana” ed una fune per attrezzature.

«Dobbiamo ringraziate tutti coloro che qui in Valle ci offrono il loro sostegno – ci ha detto Ivan Bardelloni -, ma anche il Comando di Brescia ed in particolare il comandante provinciale ing. Agatino Carrolo, per il prezioso lavoro che svolge affiancando il nostro distaccamento».



Aggiungi commento:
Vedi anche
22/09/2018 08:18

Il grande Aldo Aldo Zambelli se n’è andato qualche giorno fa. L’hanno salutato carichi d’emozione i Vigili del fuoco del distaccamento di Vestone. Negli anni Sessanta del secolo scorso era stato il primo capo distaccamento

27/03/2019 18:40

Sempre più efficienti Sono i vigili del fuoco volontari del distaccamento di Vestone, che grazie alla partecipazione a bandi e all’impegno di molti hanno ottenuto dotazioni tecniche di rilievo

03/12/2017 15:35

A fuoco un camino a Ono Degno I vigili del fuoco, saliti nella frazione perticarola da Vestone, sono riusciti per poco ad evitare che prendesse fuoco anche una vecchia soletta

08/02/2019 11:00

Il nuovo distaccamento apre le porte A pochi giorni dall’inaugurazione ufficiale, per l'intera giornata di questo sabato, il nuovo presidio dei vigili del fuoco volontari di Paitone si presenta al pubblico

09/12/2017 08:11

Nuova linfa per il distaccamento vestonese Nel festeggiare Santa Barbara, i vigili del fuoco del distaccamento di Vestone, hanno buttato un occhio al passato, scommettendo sul futuro



Altre da Valsabbia
19/09/2020

Un prete con la 500

Grande festa questa domenica per i “cinquecentisti” bresciani, che si ritroveranno a Sabbio Chiese ospiti di don Dino

19/09/2020

Seggi aperti per il referendum costituzionale

Domenica 20 e lunedì 21 settembre si vota per il referendum sul taglio dei parlamentari. L’appello del Prefetto perché vengano rispettate le misure anti-Covid

19/09/2020

Nessuna sterile polemica, ma proposte costruttive

«Nessuna sterile polemica, ma proposte costruttive». Le mamme del Chiese controbattono nuovamente al presidente di Ato Aldo Boifava, col pieno sostegno delle associazioni e dei comitati che si battono per la difesa del fiume Chiese

18/09/2020

Emergenza Covid in Valle Sabbia, le problematiche del territorio

Il punto in un incontro organizzato da Comunità montana con i responsabili delle Rsa e del Terzo settore alla presenza dei consiglieri regionali valsabbini

18/09/2020

Depuratore, nuova mozione in Provincia

L'ha presentata il consigliere Marco Apostoli di “Provincia Bene Comune”, chiedendo al Consiglio provinciale di bocciare il progetto dei due nuovi depuratori a Gavardo e Montichiari. Continuano, nel frattempo, le adesioni al fronte del “no”

18/09/2020

L'assessore Magoni ad Ecomuseo: «La vostra ricchezza è il lavoro di squadra»

Meravigliata dalla ricchezza dell'enogastronomia e della cultura del nostro territorio, l'assessore regionale al Turismo Lara Magoni, in visita a Prevalle, si è complimentata con Ecomuseo del Botticino per la sinergia vincente tra i suoi Comuni

18/09/2020

Omsi, maxi investimento da 30 milioni

Futuro in chiave 4.0 per la Omsi Trasmissioni, da due anni impegnata nel nuovo sito logistico e produttivo di Prevalle

18/09/2020

Al traguardo dei cento

Compie oggi cent'anni Giovanni Soncina, fondatore della Omsi trasmissioni. Una vita la sua ancora oggi dedicata al lavoro

17/09/2020

Oggi l'ultimo saluto ad Angelo Ziglioli

Il grande imprenditore gavardese, impegnato per tanti anni anche nello sport, nella cultura e nel sociale, lascia un grande vuoto nella comunità di Gavardo e in quella bresciana. Oggi – giovedì – alle 16 i funerali

17/09/2020

Nuovi volontari per l'antincendio boschivo

Sono una trentina i partecipanti al corso di formazione organizzato dalla Comunità montana che andranno a rimpinguare i ranghi dei gruppi antincendio valsabbini