Skin ADV
Giovedì 17 Agosto 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    





[Casto]


15.08.2017 Garda

16.08.2017 Sabbio Chiese

15.08.2017 Idro Mura

16.08.2017 Salò Garda

15.08.2017 Sabbio Chiese

15.08.2017 Giudicarie

16.08.2017 Bagolino

15.08.2017 Giudicarie

16.08.2017 Storo

16.08.2017






05 Ottobre 2015, 08.33
Vestone Valsabbia
Economia

Imprenditoria valsabbina, ecco i numeri

di Ubaldo Vallini
Ha fatto il pieno la sala comunitaria di Nozza, sabato scorso, in occasione del convegno sulle imprese della Valle Sabbia proposto dalla Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella in concomitanza con l'inaugurazione del nuovo sportello di Nozza

Sono 1.058 le società valsabbine (di capitale, cooperative o consorzi), tra queste solo 598 presentano ricavi superiori ai 100 mila euro.
Tolte quelle che presentano valori “anormali” come crediti o debiti negativi e società per le quali non è disponibile un bilancio 2014, ne sono rimaste 475.

Di queste 184 hanno un fatturato inferiore al milione di euro, 131 col fatturato fra il milione e i cinque milioni di euro, 64 oltre i cinque milioni.
Questo è il campione sul quale Scounting spa ha effettuato il suo studio, per conto della Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella.
Dati la cui divulgazione ha meritato il convegno che si è tenuto sabato nella sala delle assemblee della Comunità montana di Valle Sabbia.

Numeri che si prestano a mille interpretazioni, è lo scotto da pagare alla statistica quando non è supportata da una conseguente analisi sul campo.
La conosciamo tutti la statistica del pollo: due polli per due persone non significa che ciascuno si mangia un pollo. Potrebbe essere che uno se ne mangia due e quell’altro rimane senza.

Fra queste interpretazioni, tuttavia, sono emerse alcune considerazioni piuttosto interessanti,
che hanno animato il convegno valsabbino. E altre se ne potrebbero fare.
Intanto si è visto che a soffrire meno la crisi, almeno negli ultimi quattro anni, fino al 2014, quelli presi in esame, sono state le aziende e le società di dimensioni maggiori e quelle che direttamente o indirettamente commercializzano i loro prodotti all’estero.

Confrontando Valle Sabbia e Provincia di Brescia
vediamo che in Valle ci sono percentualmente meno società di servizi, più industrie e pari imprese commerciali. Con “numeri” più piccoli la Valle segna anche percentuali inferiori rispetto al resto della provincia per edilizia e mercato immobiliare.

Il dato medio per tutte le società analizzate, se guardiamo al conto economico, pur essendo di fronte ad un lieve calo nel fatturato (con un piccolo recupero nell’ultimo anno) ci racconta un’economia valligiana che “tiene”, cresce un poco, ma soprattutto ha cambiato mercato cercando l’estero, in particolare il mercato europeo.
In crescita, anche se solo dell’1% l’utile netto.

Analizzando i diversi settori la “musica” cambia un poco e vediamo che i polli sono distribuiti diversamente.
Senza entrare nel dettaglio.

Le 184 imprese con meno di un milione di ricavi sono quelle che presentano maggiori difficoltà e che nel periodo di riferimento hanno registrato un milione di ricavi in meno. E questo dopo la “botta” del 2008/2009. Grande sofferenza quindi.

Le 131 imprese tra il milione e i cinque milioni di fatturato non hanno invece registrato, nel loro insieme, grossi cali di fatturato, se non per il commercio. Hanno fatto meglio che nel resto della provincia e si è registrata una crescita nel settore alimentare.

Le 64 imprese che denunciano più di 5 milioni di ricavi hanno registrato percentuali positive di crescita sia nel settore alimentare sia in quello industriale. Non hanno mai chiuso i loro bilanci in perdita e si dimostrano tutte finanziariamente sane.

Ultime considerazioni emerse dai dati raccolti da Scouting spa, a livello generale:
-  le aziende hanno saputo adeguarsi alla crisi con una maggior attenzione alla liquidità;
- dopo quattro anni di difficoltà le imprese deboli sono uscite dal mercato e chi è rimasto è più forte.

Al convengo organizzato dalla Rurale, dopo i saluti del presidente dell’Istituto di credito Andrea Armanini e del presidente della Comunità montana di Valle Sabbia Giovanmaria Flocchini, incalzati dalle domande di Gianni Bonfadini,  sono intervenuti Filippo Bratta di Scouting per l’esposizione dei dati, il coordinatore di zona per Aib Michele Lancellotti, Eugenio Massetti di Confartigianato e i direttore della Rurale Davide Donati.

Interessante il botta e risposta degli ultimi due, Massetti e Donati, sulle scelte bancarie nel gestire il credito alle imprese.

«Il tessuto produttivo valsabbino è composto dal 40% di imprese artigiane, un valore da sostenere, perché si tratta di imprenditori che spesso senza nemmeno contare sull’esportazione dei loro prodotti hanno tenuto duro superando la crisi» ha detto Eugenio Massetti, auspicando che ciascuno faccia bene il suo mestiere: Comuni, artigiani, industriali, banche… Ha poi aggiunto che «I disastri causati dal “rating” nelle scelte bancarie sono sotto gli occhi di tutti. Occorre tornare alla conoscenza del territorio e soprattutto delle persone, che gli sportelli bancari, anche quelli nuovi, servano a questo».

Davide Donati dal canto suo, rappresentando una banca che ha sempre dimostrato attenzione al territorio, ha detto che «è con questi imprenditori che vogliamo attraversare il guado, non con altri. Non siamo secondi a nessuno quanto a fiducia nel territorio valsabbino, dove ci sono 10 dei nostri 22 sportelli e dove si fa il 40% della nostra attività».

Poi un’esortazione Donati l’ha rivolta agli imprenditori: «Chi ha resistito non stia però ad aspettare che il miracolo arrivi da fuori, ma provi a capire cosa si può fare di nuovo. Noi con questi imprenditori ci saremo sempre».


Invia a un amico Visualizza per la stampa





Commenti:

ID61635 - 05/10/2015 23:41:00 (GGA) Merito alla Cassa Rurale
Grande giornata di confronti, conferenza costruttiva e spettacolare. Con queste cose usciamo dalla crisi .Positività e radicamento sul territorio. BENE E BUON LAVORO PER TUTTI



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/04/2017 17:11:00
Le buone azioni Sempre più attenta alle esigenze dei soci la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, che quest'anno distanzia le assemblee territoriali da quella generale nel tempo e nei contenuti, semplificando anche i resoconti sulle diverse attività

04/10/2015 08:03:00
«Insieme si può» La fiducia della Rurale nella capacità e nella determinazione dei valsabbini - famiglie e imprenditori - vale la nuova sede della banca in Piazza Mercato a Nozza


31/08/2016 09:30:00
Buona la crescita nelle filiali valsabbine Sono state approvate nei giorni scorsi le risultanze semestrali della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, la realtà trentina che opera con dieci filiali in Valle Sabbia, con una quota che supera il 45% della banca

21/02/2013 07:30:00
Rubinetti aperti alla Rurale La Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella mette sul piatto 74 milioni di Euro per i nuovi finanziamenti nel 2013: 100 mutui da 100.000€ per le aziende e 100 mutui da 30.000€ per chi assume

14/08/2016 07:58:00
Cassa Rurale e soci, un legame sempre più forte Giunge al terzo mandato l’esperienza dei GOL, i Gruppi Operativi Locali della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella. Ecco i nomi e cosa fanno




Altre da Vestone
14/08/2017

Occhio alle revisioni e alle scadenze dell'assicurazione

Raffica di controlli sulle auto in transito lungo la 237 del Caffaro, nel fine settimana appena trascorso: decine gli automobilisti multati. Due le auto condotte in parco chiuso
(1)

13/08/2017

Sulle Dolomiti di Brenta

Per i ragazzi del Cai di Vestone in programma l’ambiziosa ferrata Sosat per la “punta” del gruppo avanzato e il giro di 5 rifugi per tutti gli altri. Ma l’avevo già detto che il meteo aveva dato cattivo tempo per la giornata di domenica?

10/08/2017

Approvato il bilancio semestrale

Crescono ricavi, raccolta e impieghi verso la clientela. Grava sul bilancio il peso del sostegno al sistema bancario italiano

09/08/2017

Sotto sequestro

Un veicolo senza assicurazione dev'essere messo sotto sequestro. E se ciò che viene trasportato è vivo che si fa?
(3)

08/08/2017

Vigili con lo scarico... alcolico

Episodio piuttosto curioso quello in cui sono incappati gli agenti della Locale della Valle Sabbia, impegnati in un surplus di controlli estivi



05/08/2017

Non l'ha visto

Ferite non gravi, fortunatamente, per il passeggero di una Kawasaki alla quale un'auto ha "tagliato" la strada. E' successo a Vestone. Un piccolo incidente che ha allungato di molto le code già sostenute lungo la 237 del Caffaro (8)

05/08/2017

La «strozzatura» di Nozza

E' sufficiente un aumento di traffico lungo la 237 del Caffaro nel tratto fra Barghe e Vestone, oppure un piccolo intoppo per rendere assai difficoltoso risalire la Valle (18)

05/08/2017

«Legnata» sulla Provinciale

Curioso incidente quello avvenuto davanti alle poste di Vestone, lungo la 237 del Caffaro che in quel punto si chiama via IV Novembre (1)

03/08/2017

Fabrizio non ce l'ha fatta

Paura e tanta apprensione, a Nozza di Vestone, dove un 52enne del posto si è sentito male andando a sbattere con l'auto contro la segnaletica del distributore di benzina. Aggiornamento ore 13 (2)

02/08/2017

Custodia cautelare in carcere per il marito violento di Nozza

In due occasioni, nello stesso giorno, aveva provocato l'intervento di vigili del fuoco, carabinieri ed ambulanza (1)

Eventi

<<Agosto 2017>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia