Skin ADV
Venerdì 28 Luglio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






06 Marzo 2017, 11.47
Vestone Gavardo
L'intervista

Paola Rizzi, vera «rock star» del teatro valsabbino e bresciano

di Davide Vedovelli
Un’intervista per conoscere l’artista gavardese, dagli esordi esordi al grande successo della Signora Maria con il Teatro Gavardo, che riporterà in scena mercoledì 8 marzo a Vestone

Mercoledì 8 marzo, Paola Rizzi sarà a Vestone con lo spettacolo “Tutta colpa del Piero”. Negli ultimi anni “Paola Rizzi” significa teatro gremito di gente e risate assicurate, risate intelligenti.

Colgo l'occasione dello spettacolo
che porterà in scena alle 20.30 all'Auditorium di Vestone per fare una breve chiacchierata con lei e farmi raccontare come nascono i suoi spettacoli e cosa ci riserverà per il futuro.

Quando ha cominciato a fare teatro? Perché ha deciso di intraprendere quest’esperienza?
Spesso mi si chiede se ho fatto dei corsi di recitazione; la mia carriera di teatrante invece è più simile a quella di un artigiano del mestiere.
Ho avuto la fortuna di partecipare a 17 anni all’allestimento di una rappresentazione per salutare due sacerdoti di Gavardo in partenza per la missione, sotto la direzione artistica di John Comini. Nonostante il soggetto fosse molto serio, “Il Pellegrino Russo”, alle prove ci divertivamo tantissimo grazie alla grande capacità di John di aggregare e mettere tutti a proprio agio. L’esperienza fu così coinvolgente che fu ripetuta per altri spettacoli per molti anni a venire, formando un gruppo affiatato: Il Gruppo Teatrale di Gavardo.
Ma ciò che segna un passaggio fondamentale nel mio percorso teatrale è la scoperta della comicità. La prima volta che sono riuscita a provocare una risata nel pubblico è stata così gratificante che non sono più riuscita a farne a meno; allora recitavo nel Teatro Poetico vestendo i panni nel “Malato immaginario” di una “zitellesca” Tonietta; ho imparato ad affinare i tempi, le smorfie, la caricatura, la modulazione della voce, la postura…ovviamente sempre tutto sotto la supervisione, testi e idee dell’autore Comini.
La Signora Maria giunge molto tempo dopo, quando quarantenne mi si propone un monologo nel personaggio di una anziana signora.

Oggi "Paola Rizzi" in provincia di Brescia e in Valle Sabbia significa teatro tutto esaurito. Se l'aspettava questo riscontro straordinario?

Boh, preparare uno spettacolo è un’avventura con nessuna certezza di risultato; certo, avere come autore John, un professionista della comicità è un’ottima base di partenza, e sentirlo ridere per tutta la durata delle prove per la mia interpretazione, mi ha sempre fatto sentire decisamente sicura di proporre qualcosa di piacevole.
Dopo 10 anni con quasi 600 repliche della Signora, quando da sotto la maschera del personaggio sbircio il teatro pieno, penso ancora…cavolo! Anche stasera tutti qui per la Signora Maria!

Come nasce il personaggio della Signora Maria? Perché crede abbia funzionato così bene questo personaggio?
Il personaggio nasce da sperimentazioni fatte in altri spettacoli di “anziane”, sempre simpaticissime, petulanti e rintronate, che devono fare i conti con la società che cambia ma che mantengono un’umanità straordinaria. Ho attinto dalle mille figure femminili che ho incontrato nella mia vita: mia nonna, zie di ogni ordine e grado, vicine di casa, “boteghere”, catechiste, zitelle, minacciose donnone… Spesso mi ritrovavo ad ascoltarle a bocca aperta, ammaliata, non tanto da quel che dicevano, di cui faticavo a capirne il senso, ma dalla musicalità delle loro espressioni, accompagnate da mimiche a dir poco spettacolari.
Penso che il personaggio abbia funzionato perché è assolutamente reale e le persone ci si ritrovano o in loro stesse o nei loro vissuti.

C'è il rischio di rimanere intrappolati in un personaggio così importante ma così ingombrante allo stesso tempo?
È una trappola sì, ma è molto piacevole come tutte le cose di cui si è innamorati.
Una frase che amo dire per scherzo, ma forse non troppo, è “non so più se sto recitando nella vita o sul palcoscenico!”… veda un po’ lei!

Consiglierebbe l'esperienza del teatro ai ragazzi e alle nuove generazioni? Se sì, in che modo ritiene che quest'esperienza possa essere importante per una persona?
Ritengo che fare teatro sia, a qualsiasi livello, un’esperienza importante per tutti, bambini, adolescenti, adulti. E’ gratificante, divertente, aumenta l‘autostima, disinibisce i timidi e sgonfia i tronfi, è un’esperienza aggregante, è una forma per esorcizzare le nostre debolezze, i personaggi subiti o sopportati nella nostra vita, ma è anche un modo per celebrare chi vorremmo essere e che facciamo fatica a portare avanti nel nostro vivere.

A cosa sta lavorando adesso? Che progetti ha per il futuro?
Con il team del Teatro Gavardo siamo sempre in fase di pensiero creativo per continuare questa bella esperienza. L’avventura continua, ma, se per qualche motivo dovesse finire, dovremo solo sentirci straordinariamente fortunati di esserne stati i protagonisti.
Grazie a tutti, per gli applausi, gli sguardi di ammirazione, le strette di mano, gli abbracci commossi... (dal ridere), le dediche, i sorrisi, che ho ricevuto. Grazie a tutte le Signore Marie che mi hanno ispirato.



 

Invia a un amico Visualizza per la stampa



 






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/04/2015 10:57:00
Il meglio della Signora Maria Sabato sera al teatro "La Rocca di Sabbio Chiese, lo spettacolo “Tutta colpa del Piero”, con i divertentissimi episodi delle avventure della Signora Maria, portati in scena da Paola Rizzi e dal Teatro Gavardo

08/03/2014 09:00:00
Una rassegna dedicata alla «signora Maria» Domenica presso il teatro “La Rocca” di Sabbio Chiese il primo di quattro spettacoli con Paola Rizzi del Teatro Gavardo e la sua esilarante “signora Maria”


05/01/2016 16:45:00
Bella senz'anima La nuova avventura della “Sciura Maria”, interpretata da Paola Rizzi andrà in scena sabato sera e domenica pomeriggio per iniziativa dell’Avis comunale al Salone Pio XI di Gavardo

03/09/2014 08:58:00
Tornano le esilaranti avventure della Signora Maria Giovedì 4 settembre a Cagnatico di Odolo, per Acque e Terre Festival, andrà in scena lo spettacolo dialettale "Tutta colpa del Piero", con il meglio della Signora Maria interpretata da Paola Rizzi del Teatro Gavardo


28/08/2010 16:04:00
Non sono una signora Domenica sera a Treviso Bresciano, il Teatro poetico di Gavardo presenta uno spettacolo in dialetto bresciano con Paola Rizzi.



Altre da Gavardo
28/07/2017

Silvia e Andrea, oggi sposi a Gavardo

Tanti auguri a Silvia Massolini ed Andrea Tagliani, entrambi gavardesi, che proprio oggi pomeriggio convoleranno a nozze nella parrocchiale che gavardo ha dedicato ai santi Filippo e Giacomo

25/07/2017

«Prendete delle decisioni»

Sull'ospedale Gavardo, ma più in generale sulla medicina territoriale in Valsabbia, interviene il consigliere rogionale valsabbino Gianantonio Girelli: «E' tempo che l'assessorato si assuma le sue responsabilità e prenda delle decisioni»

25/07/2017

Gran finale per il Torneo dell'Amicizia

Si è concluso sabato scorso l’ottava edizione della manifestazione sportiva estiva organizzata dall’Asd dell’oratorio San Filippo Neri di Gavardo, che anche quest’anno ha coinvolto tanti ragazzi e tanti adulti

25/07/2017

«Riforma sanitaria in alto mare»

Nell’incontro promosso venerdì sera a Gavardo dal Pd della Valle Sabbia sono state evidenziate le lacune della riforma sanitaria lombarda e i forti ritardi nell’attuazione della stessa

25/07/2017

Rilievo geospaziale delle strade comunali

Un progetto pilota per il rilievo cinematico per il censimento del territorio sulle pubbliche vie quello in corso in questi giorni a Vallio Terme e che interesserà a breve anche Gavardo e Villanuova sul Clisi (2)

24/07/2017

L'antibiotico giusto per ogni paziente

È stato attivato presso l’Asst del Garda il servizio aziendale di infettivologia per offrire attività di consulenza ai medici e ai pazienti ricoverati per la scelta del giusto antibiotico (1)

20/07/2017

A Soprazocco i Campionati regionali giovanili

Domenica in località Belvedere nella frazione di Gavardo si svolgeranno i Campionati Regionali di tutte le categorie giovanili organizzati dall’UC Soprazocco

19/07/2017

Il centro si rifà il look

Sono già a buon punto i lavori di riqualificazione della strada che attraversa il centro storico di Gavardo. Qualche inevitabile disagio per la viabilità, ma tutto sommato contenuto (2)

19/07/2017

Sanità e ospedale, un confronto col Pd

Il tema della riforma sanitaria regionale e le ricadute sul territorio, Ospedale di Gavardo compreso, al centro di un incontro organizzato questo venerdì sera a Gavardo dal Partito Democratico della Valle Sabbia con amministratori, medici e sindacati

18/07/2017

Il folk rock che ti farà viaggiare, ballare e sudare

Tocca agli Alzamantes, con un concerto tutto da ballare, chiudere questo mercoledì sera a Gavardo i Viaggi di Acqua, la prima parte di Acque e Terre Festival



Eventi

<<Luglio 2017>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia