Skin ADV
Domenica 18 Febbraio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    





Neve sul monte Stino

Neve sul monte Stino

di Cristina Pellizzoni



16.02.2018 Salò Garda

16.02.2018 Valsabbia

16.02.2018 Paitone Valsabbia

17.02.2018 Casto

16.02.2018 Giudicarie

17.02.2018 Vestone

17.02.2018 Vobarno Vallio Terme Serle Paitone Valsabbia

16.02.2018 Giudicarie

16.02.2018 Idro Barghe Mura

16.02.2018 Gavardo Vallio Terme Muscoline






25 Aprile 2017, 08.27
Vestone
Il contributo

Il «Taba» nei ricordi di don Dino

di Don Dino
Si avvicina il 29 aprile, data di presentazione della monografia e di inaugurazione della mostra “diffusa” che per un mese Vestone dedicherà a Giovanni Tabarelli. Intanto ospitiamo i ricordi di don Dino Martinelli

Ho conosciuto il pof. Giovanni Tabarelli nel 1976, quando sono stato inviato a Vestone come Curato.
Nel mese di settembre iniziavo l’insegnamento di Religione alla Scuola Media e vi trovai appunto Giovanni come collega. Lui insegnava Educazione Artistica ed avevamo le stesse classi.

Siamo entrati subito in contatto e in amicizia, forse anche perché provenienti dalla pressoché uguale formazione: io avevo studiato in Seminario e lui presso l’Istituto Artigianelli a Brescia, dove, oltre a una professione di un impiego, ha ricevuto anche una formazione umanistica e religiosa.

La nostra amicizia non si è limitata ad un rapporto di lavoro, ma ci ha coinvolti anche in numerose esperienze con i giovani in Oratorio.
Ha avuto in dono un carattere singolare, di grande intelligenza, ma anche di grande arguzia.
Oltre alla creatività, sapeva sempre stemperare i momenti di tensione o di difficoltà con semplici battute o con consigli idi immediata attuazione.

La sua arguzia lo spingerà a vedere i lati positivi anche in situazioni di tensione o di rancore: pennarello o matita in mano, in breve disegnava la vignetta “caricaturale” che portava l’interessato a sorridere e a rappacificarsi con sé o con gli altri.
E’ così che con i giovani dell’Oratorio di quei tempi si sono potuti realizzare momenti significativi di iniziative culturali, ludiche o di interesse comune.

Come non ricordare i vari “Carnevali” organizzati negli anni ’80, che nel nostro piccolo potevano far invidia a quelli di Viareggio?
Si trattava di realizzare scene su cassoni in bilico dalla lunghezza di 12 metri; e di questi ce n’erano sempre tre o quattro: uno dell’Oratorio, uno per l’asilo di Vestone, un altro per l’asilo di Nozza, uno per l’AVIS… e il coinvolgimento delle persone era sempre assai numeroso.
Si agiva sempre su bozzetti disegnati da Giovanni, che poi ne seguiva la realizzazione.

Ma l’esperienza più significativa
che abbiamo fatto è stato il pellegrinaggio in bicicletta a Roma con 15 giovani dell’Oratorio per donare a Papa Giovanni Paolo II un dipinto della Madonna di Czestochowa, realizzato dallo stesso Giovanni.

Sarà un viaggio memorabile, in quanto minuziosamente preparato, ma comunque all’avventura perché non si era preparato nulla per le varie tappe: dove si arrivava, si cercava il posto per fissare le tende.
Sarà un’esperienza che contribuì a legare sempre di più quei giovani, che si impegneranno poi a molte altre iniziative per l’Oratorio stesso.

Ma la sua formazione interiore, consistente in una religiosità certamente non bigotta, gli ha permesso di esprimere anche un’arte di straordinaria intensità e originalità, in cui l’accentuazione di alcuni colori esprimeva la bellezza della natura o la fatica del lavoro o lo sguardo penetrante dei personaggi, in particolare i volti delle “Madonne”, che sempre l’hanno accompagnato nella sua arte.

In questo campo, posso proprio accennare ai quadri della Via Crucis che ha lasciato in dono alla Chiesa Parrocchiale di Vestone: frutto di una riflessione e meditazione interna, che, quasi al termine della sua carriera, ha meravigliosamente espresso la finezza del suo animo.

Don Dino
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
19/10/2016 10:30:00
Opere del «Taba» cercansi Una mostra, per celebrare Giovanni Tabarelli, artista recentemente scomparso. E’ quanto è in preparazione a Vestone, dove il “Taba” ha vissuto e lavorato

28/04/2017 08:09:00
Una mostra «diffusa» per ricordare il Taba Sarà tutta Vestone a celebrare la memoria di Giovanni Tabarelli: insegnante, valente artista e grafico, ma soprattutto grande amico di molti. Se n'è andato a gennaio dello scorso anno e la cittadina della Valle Sabbia lo ricorderà con una monografia ed una mostra in più di 50 punti espositivi

07/01/2016 15:59:00
Se n'è andato il «Taba», aveva 79 anni La Valle Sabbia perde uno dei suoi artisti più noti. Questo giovedì mattina si è spento Giovanni Tabarelli, pittore e illustratore nativo di Vobarno


23/05/2008 00:00:00
Ingresso ufficiale di don Dino Martinelli La comunità parrocchiale di Vestone si prepara a vivere una settimana speciale: sabato 24 maggio accoglierà il nuovo arciprete, don Dino Martinelli, che succede a don Luigi Bellini, scomparso la scorsa estate.

16/12/2016 08:48:00
Il Taba e le sue opere Nell'attesa per il prossimo mese di aprile una monografica sull'artista vestonese ecco il ricordo di Giuseppe Biati. Chi possiede opere di Giovanni Tabarelli, intanto, è pregato di metterle a disposizione: per la mostra e per la realizzazione del relativo catalogo



Altre da Vestone
17/02/2018

Da Vestone a Berkeley

La pubblicazione sulla rivista Current Biology di una ricerca del vestonese Mauro Manassi, attualmente ricercatore e docente all’Università di Berkeley in California, è stata l’occasione per contattarlo e fargli qualche domanda sulla sua esperienza all’estero (2)

17/02/2018

Scuola Long C'hi, campioni d'Italia

Ottimi risultati per l’associazione sportiva di arti marziali valsabbina conseguiti al Junior Italian Open, Campionato Italiano Giovanile di Brazilian Jiu Jitsu UIJJ svoltosi lo scorso weekend a Parma

15/02/2018

Verso il 4 marzo

Questo venerdì 16 febbraio a Vestone un incontro proposto dalla Commissione biblioteca con il prof. Claudio Martinelli su come funziona la nuova legge elettorale

13/02/2018

Buona la prima

Iniziata bene la prima giornata di ritorno del campionato per le giovanissime del Brescia calcio femminile dove milita la vestonese Alessandra Zanaglio (1)

13/02/2018

Ortopedia, visite anche a Salò e a Nozza

Si amplia l’attività ambulatoriale di ortopedia con visite e controlli anche presso i presidi territoriali per favorire la popolazione dell’Alto Garda e della Valle Sabbia

08/02/2018

Si ribalta in via Casimiro Bonomi

Spaventoso incidente nella stretta via che dalla piazza di Vestone passa dietro la ex Ave e sale verso Promo. Mamma e bimba di soli 4 mesi si ritrovano con le ruote per aria

08/02/2018

Dalla memoria della Shoah al ricordo delle Foibe

In occasione del Giorno del Ricordo domani, venerdì 9 febbraio, a Vestone andrà in scena l’evento teatrale “Il grimaldello della memoria” con Pino Casamassima e Bruno Noris

07/02/2018

«Me li devi tu»

Non contenta di quanto offerto dall’assicurazione, se la prende con l’automobilista che aveva firmato l’”amichevole”.  Arrestata (9)

07/02/2018

Un corso per i seguaci di Diana

Le lezioni cominceranno il 23 febbraio nella sede Fidc di Via Passerini a Nozza di Vestone un corso per aspiranti cacciatori (1)

07/02/2018

I primi trasporti in Valle Sabbia

Il servizio pubblico costituito dalla tranvia a vapore Tormini-Vobarno-Vestone-Idro, di quasi 28 km, fu aperto nel primo tratto il 30 novembre 1881...



Eventi

<<Febbraio 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia