Skin ADV
Mercoledì 20 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








Lungolago in rosa

Lungolago in rosa

di Clelia Zambelli



18.03.2019 Roè Volciano

19.03.2019 Vobarno

18.03.2019 Sabbio Chiese Odolo

19.03.2019 Vobarno

19.03.2019 Vestone

18.03.2019 Sabbio Chiese

18.03.2019 Prevalle

19.03.2019 Gavardo

18.03.2019 Vestone Valsabbia

18.03.2019 Salò Valsabbia Garda







12 Ottobre 2010, 08.00
Vestone
Calcio Csi

Asco Vestone: tre partite, tre vittorie


Terza di campionato. A Vestone arrivano, in ritardo causa smarrimento nei dintorni della gigantesca rotonda di Nozza, gli ultimi in classifica, sconosciuta gente di Poncarale...

Asco Vestone - Uso Poncarale 3 - 1

Guance Rosse (4 – 2 – 3 – 1): Perotti; Garzoni, Zambelli C. detto howazzo, Zorzi detto zorro, Piccinelli; Giori detto lepre, Crescini detto ciki; Bordini detto mino, Gottardi, Ebenestelli N.; Cappa il capitano detto brucio
Entreranno: Cosenza detto cuba, Ghidini detto Simone da Bione, Flocchini detto tino, Bianchi detto panì
All.Morghen

Terza di campionato. A Vestone arrivano, in ritardo causa smarrimento nei dintorni della gigantesca rotonda di Nozza, gli ultimi in classifica, sconosciuta gente di Poncarale che porta in spalla il proprio modestissimo fagotto: in due partite, nessun gol fatto e 5 subiti; vuol dire quantomeno che dietro giocano allegri. Hanno anche fama di attaccabrighe, ma si dimostrerà grossa diceria da bar; in campo saranno invece dei giovani gentlemen. A proposito, qualcuno sa dove stia Poncarale?

Guance Rosse parte bene; primi 15 minuti di fuoco, seguiti dal gol di capitan Cappa, il primo della stagione, smarcato a rete da un colpetto di testa di Gottardi, che quest’anno gli Dei hanno deciso di agevolare; ogni palla che tocca diventa oro. Poi basta. L’ardore agonistico dei nostri si spegne improvvisamente, lasciando spazio al mercato; ognuno strilla il suo: chi vende padelle, chi generi alimentari, chi pellami. E mentre i Tromboni sono impegnati a urlare la propria merce da dietro la bancarella gli ospiti pareggiano con un imparabile tiro da fuori; esecuzione spettacolare, d’accordo, ma non si lascia un uomo libero al limite della propria area sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Mister Morghen, la prossima volta sarà utile dare ordini precisi di marcatura; non creda che i suoi uomini ci arrivino da soli; molti di loro vanno catechizzati come i muli.
Dopo neanche due minuti Guance Rosse rischia di capitolare ancora; su bel buco dei due centrali, i signori Zambelli C. e Zorzi, la palla arriva pulita sui piedi del centravanti lanciato a rete; Perotti, giustamente al limite della propria area, anziché uscire alla disperata, indietreggia a passo di gambero. C’avrà ragione lui. L’attaccante si sente più tranquillo quando vede un portiere che rincula invece che venirgli incontro; talmente tranquillo che magari calcia fuori peccando di sufficienza. Così accadrà. Graziati, i Tromboni vanno negli spogliatoi.
Durante l’intervallo qualcuno passa a smontare le bancarelle in campo.

Secondo tempo. Amici valsabbini, non trovando la merce, vi tocca giocare a calcio. I 15 minuti di fuoco del primo tempo non saranno replicati, ma quella determinazione sì. Chiedere per esempio a Piccinelli, commovente gazzella di Barghe, che infiamma i tifosi con incursioni che non portano a niente, ma che servono da carica ai compagni di squadra. Il 2 a 1 è così figlio della voglia, e del caso. Gottardi, semper lü, fa partire da parecchio fuori area un missile che si insacca sotto la traversa passando in mezzo alle tragiche braccia del portiere che, ci giochiamo la casa, è più miope di quello del Ponte Zanano incontrato alla prima di campionato.
Chiuderà il discorso Bordini, su calcio di punizione; una innocua zappatina rasoterra che diventa letale perché deviata dalla barriera nell’angolo del miope coi guanti, che invece era appostato all’altro angolo. Un tempo sarebbe stato autogollonzo; adesso queste botte di culo vanno a curriculum alla voce ‘gol fatti’. È il calcio moderno. Pazienza.

Comunque, nove punti in tre partite. È assoluta media da scudetto, ma gli avversari finora incontrati non autorizzano di montarsi la testa. A proposito, sabato prossimo si andrà a far visita al Castelcovati. Finalmente un avversario di caratura. Due anni fa, semifinale provinciale di andata, si è perso. Guance Rosse, ti toccherà dimostrare quanto vali davvero. Salutiamo.
Armando Dell’Oca

In foto il capitano Alessio “brucio” Cappa, autore del primo gol

www.ascovestoneopen11.it

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/04/2015 15:40:00
Asco Vestone Under 14 alle fasi provinciali La squadra di calcio a 7 giocatori Asco Vestone ha vinto il campionato Csi nella categoria Under 14 ed è quindi ammessa alle fasi provinciali che inizieranno proprio questo fine settimana.

10/02/2011 08:00:00
Asco Vestone, pareggio con l'ultima in classifica In casa dell'Uso Poncarale i valsabbini rimontano lo svantaggio ma non vanno oltre il pareggio.

16/10/2009 13:00:00
Asco Vestone matador Nella terza giornata di campionato l’Asco Vestone incontra per la terza volta in un mese l’impresa edile Chiarini vincendo ancora una volta il confronto

19/10/2012 08:00:00
Asco Vestone, un buon inizio Per l'Asco Vestone è l'anno zero. Dopo l'abbandono di alcuni pezzi grossi mister Morghen si trova per le mani gente nuova con cui provare a vincere.

26/09/2011 08:00:00
Asco Vestone, ottima partenza Parte col piede giusto la stagione dell'Asco Vestone e tornano i caustici ed esilaranti resoconti delle partite di Armando Dell’Oca



Altre da Vestone
19/03/2019

60 mila auguri, Antonella!

La mitica “Teresa dé Vistù”, al secolo Antonella Pialorsi, ha acceso 60 candeline. Lo so, l’età di una donna non si dovrebbe mai dire, ma ho il suo permesso. (2)

19/03/2019

Per Gianpietro sono 36

Tantissimi auguri a Gianpietro di Nozza che proprio oggi, martedì 19 marzo, compie 36 anni 

18/03/2019

Open Day Sae

“Open Day Sae”. L’hanno chiamata così la due giorni che ha portato alla ribalta nazionale il virtuoso modello “ambientale” valsabbino. VIDEO (1)


 

15/03/2019

Il giardino dei cellulari

Il giardino dei cellulari è quello rinvenuto da un nostro lettore, Riccardo, a poche centinaia di metri dal Centro di raccolta di Vestone (1)

13/03/2019

«Quello che le donne non dicono»

Per la serie “Soggetto donna” in Auditorium a Vestone questo venerdì sera, uno show con Viviana Laffranchi ed Alessandro Arrighini



12/03/2019

Valsabbina, il 30 marzo l'assemblea dei soci

Tra i punti all’ordine del giorno, l’approvazione del bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2018 e il rinnovo di alcune cariche in scadenza


11/03/2019

Valsir, Oli e Marvon, borse di studio e riconoscimenti

Lo scorso sabato sono stati premiati, presso lo spazio Valsir Expo, i collaboratori con 20 e 30 anni di servizio. Ai figli dei dipendenti la consegna delle borse di studio “Niboli Silvestro” 

08/03/2019

Vita e i pensieri di un maestro nella Lombardia dell'Ottocento

Questo sabato nell’auditorium di Vestone, saranno presentati i due volumi che raccolgono i diari del maestro elementare Pietro Zani che insegnò in Valle Sabbia nel corso dell’Ottocento: una preziosa testimonianza della vita dell’epoca

05/03/2019

Motoclub Tre Laghi due, un buon inizio

Nella prima prova del campionato regionale minienduro FMI, i giovani piloti, alcuni al debutto, del motoclub valsabbino hanno portato a casa dei buoni risultati

04/03/2019

I 75 di Emo

Tanti auguri a Emo Carminati, di Vestone, che ieri, 3 marzo, ha compiuto 75 anni

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia