Skin ADV
Martedì 19 Giugno 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Specchi riflessi

Specchi riflessi

di Renato Sorice



17.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino

18.06.2018 Vestone

18.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino Valsabbia

17.06.2018 Gavardo

17.06.2018 Casto Valsabbia

18.06.2018 Capovalle

17.06.2018 Gavardo Valsabbia

18.06.2018 Vobarno

18.06.2018 Bagolino Valsabbia Val del Chiese

18.06.2018 Idro Valsabbia





25 Agosto 2015, 11.11
Valsabbia Provincia
Caccia

Varato il calendario venatorio

di c.f.
Per i seguaci di Diana è tempo di allenare i cani e lubrificare le doppiette in vista della nuova stagione venatoria che prenderà il via da domenica 20 settembre. Preapertura in pianura il 3 settembre solo per poche specie

Si avvicina la fine dell’estate con essa l’avvio della stagione di caccia. La Provincia di Brescia ha varato il calendario venatorio 2015-2016, con tre regolamenti specifici per la caccia da appostamento fisso, per la caccia vagante in pianura e nella zona Alpi.

Il via ufficiale sarà dato domenica 20 settembre, ma il calendario prevede un anticipo per la caccia in appostamento fisso e temporaneo a cornacchia grigia, cornacchia nera e tortora a partire da giovedì 3 settembre nelle giornate di giovedì e domenica fino alle 13.

Le disposizioni più complesse riguardano la zona Alpi, nella quale rientra la Valle Sabbia con il comprensorio C7.
Il territorio ricadente nella Zona faunistica delle Alpi è suddiviso in due comparti venatori: “Zona di maggior tutela” o
Comparto A e “Zona di minor tutela” o Comparto B.

Dal 20 settembre al 31 dicembre, nella Zona B, per tre giorni settimanali a scelta, fermo restando che è possibile praticare la caccia da appostamento temporaneo nelle zone poste entro il limite superiore della vegetazione d'alto fusto, sarà possibile cacciare le seguenti specie: Allodola, Beccaccia, Beccaccino, Cesena, Colombaccio, Cornacchia grigia, Cornacchia nera, Gazza, Ghiandaia, Merlo, Quaglia, Tordo bottaccio, Tordo sassello, Tortora (Streptopelia turtur), Alzavola, Canapiglia, Codone, Fischione, Folaga, Gallinella d'acqua, Germano, Marzaiola, Mestolone, Moretta, Moriglione, Pavoncella e Porciglione.
Le stesse potranno essere cacciate anche nella Zona A dall’1 ottobre al 30 novembre il mercoledì e la domenica.

Fagiano, Pernice rossa, Starna, Coniglio selvatico, Lepre comune, Minilepre, Volpe potranno essere cacciati nella Zona B dal 20 settembre al 30 novembre il mercoledì e la domenica; mentre nella zona A dall’1 ottobre al 30 novembre sempre il mercoledì e la domenica.
Coturnice delle Alpi, Gallo forcello (solo maschio), Pernice bianca e Lepre bianca Camoscio, Capriolo, Cervo e Muflone, fatta eccezione per le cacce di selezione sia per la Zona A sia per la B dall’1 ottobre al 30 novembre il mercoledì e la domenica.

Addestramento cani
L’addestramento e l’allenamento dei cani sono consentiti nella zona di minor tutela (Comparto B) di tutti i Comprensori tranne il C8 (Alto Garda), dal 22 agosto al 16 settembre, il mercoledì, il sabato e la domenica.
Nella zona dl maggior tutela (Comparto A) dei singoli Comprensori il mercoledì e la domenica dal 2 al 16 settembre, mentre nel CA7 della Valle Sabbia per il cane segugio il 6,  9 e 13 settembre, per il cane da ferma e da riporto il 16, 20, 23, 27 settembre.

Giornate di caccia e carniere
Durante l'intera stagione venatoria il cacciatore non può usufruire di più di 55 giornate di caccia, nel rispetto dei limiti di
carniere sotto indicati.
Durante l'intera stagione venatoria, fatto salvo il rispetto dei piani di prelievo più restrittivi adottati dai Comprensori alpini, il
limite dei capi prelevabili è:
- 1 capo tra gli ungulati, escluso il cinghiale e i capi prelevati in caccia di selezione;
- 4 capi di tipica di monte (Gallo forcello o Pernice bianca o Coturnice), con il limite di 3 capi annuali della stessa
specie;
- 8 capi di Lepre di cui al massimo 2 di lepre bianca
- 15 capi di Pernice rossa o Starna
- 20 capi di Fagiano
Per ogni giornata di caccia il limite dei capi prelevabili per cacciatore è:
- 2 capi di selvaggina stanziale anche della stessa specie, ad eccezione della Lepre comune, Lepre bianca, Coturnice,
Pernice bianca e Gallo forcello, di cui è consentito il prelievo di un solo capo per cacciatore.
-    30 capi di selvaggina migratoria, con il limite di 2 Beccacce e di 10 capi tra palmipedi e trampolieri.

Diverse sono le disposizioni per la caccia in pianura e per gli appostamenti fissi, che si possono consultare sul sito della Provincia.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID60470 - 25/08/2015 11:43:31 (Tc) ...scusate...
cornacchia grigia, cornacchia nera,gazza,ghiandaia e volpe...queste chi le mangia...le altre specie citate cacciabili si posson mangiare ok...ma queste? Che serve cacciarle?O son specie invasive da limitare? La Ghiandaia lo e'??? Chiedo eh...per capire...grazie.


ID60471 - 25/08/2015 15:05:18 (Filippo Grumi) vero
Esatto, infatti per la cornacchia, ad esempio, possibile anche la cattura fatta da personale esperto e formato allo scopo con procedure ben definite tramite gabbie in funzione tutto l'anno.


ID60472 - 25/08/2015 17:09:56 (bertifly) per chiarezza
Alcuni chiarimenti: la ghiandaia è un uccello prelibato se cucinato in salmì, oppure stufato, come si usa in Toscana.Cornacchia nera, grigia e volpe sono specie invasive in forte aumento demografico, dovuto anche al fatto che integrano la loro dieta con i rifiuti che in abbondanza noi produciamo. Le cornacchie poi, come tutti i corvidi, sono uccelli estremamente intelligenti, e imparano facilmente a riconoscere le gabbie utilizzate per la loro cattura e se ne tengono ben lontane. Per queste ragioni è necessario il loro contenimento anche attraverso la caccia


ID60473 - 25/08/2015 17:13:26 (Tc) bertifly...
Grazie ora so qualcosa in piu'...;-) Pero' la ghiandaia in salmi non la sapevo proprio...e son appena tornata dalla Toscana...ma ho mangiato solo cinghiale e fiorentina...:-D



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/09/2016 18:54:00
Addestramento abusivo, quali sanzioni? Ci scrive Filippo Grumi, appassionato cacciatore, svelando una tematica "calda" per il mondo venatorio: l'addestramento dei cani, quando questo viene eseguito in luoghi e tempi non idonei. Giusto aumentare le sanzioni? 

10/08/2013 08:00:00
Ecco il calendario venatorio 2013-2014 La Provincia di Brescia ha approvato il Calendario Venatorio provinciale valido per la stagione di caccia per la vagante di pianura, zona alpi e per gli appostamenti fissi. In calo il numero di cacciatori

22/06/2008 00:00:00
Cani in prova con le starne Federcaccia di Bagolino e capannisti dell’Anuu Gasparotto di Concesio daranno vita oggi ad una gara di caccia su starne nell’area di addestramento cani esistente al Maniva.

20/09/2015 08:11:00
È l'ora delle doppiette Scatta da questa mattina la nuova stagione venatoria che si protrarrà per tutta la stagione autunnale fino all’inizio del nuovo anno

02/11/2017 07:35:00
Ognissanti antibracconaggio Giornata particolarmente impegnativa quella vissuta dagli agenti della Provinciale del distaccamento di Vestone il primo novembre



Altre da Valsabbia
18/06/2018

Cassonetti a Ponte Caffaro

«Da tempo i cassonetti di Ponte Caffaro sono diventati la discarica dell'alta Valsabbia e del basso Trentino» ci scrive un lettore, che ci invia anche questa fotografia (3)

18/06/2018

Ricordando Andrea

Appuntamento in aula magna al Perlasca di Idro questa sera alle 20:30. Per l'occasione verrà presentato il libro di Andrea Pirlo, il 20enne di Idro vinto da un tumore a marzo


18/06/2018

Un Grande Cosenza ritorna in B

Oggi vi voglio parlare di qualcosa che sembrerebbe avere poco a che fare con la Valle Sabbia, ma che così non è. (3)

18/06/2018

Impegno collettivo

Anche materiali e donazioni «targati» Banca Valsabbina, per la ricostruzione del centro di accoglienza del Parco delle Fucine, a Casto, andato a fuoco lo scorso 9 maggio



18/06/2018

La Valsabbia piange per Andrea

La tragica morte di Andrea Melzani e le condizioni critiche della sua fidanzata, Camilla, sono un colpo duro da digerire in Valsabbia dove Andrea, la cui famiglia è originaria di Bagolino, aveva molti amici


17/06/2018

Una vita in vacanza

La scuola primaria è finita e adesso tutti in vacanza! C’è un video molto divertente in cui si vedono  uscire dalla scuola i bambini urlanti, e dopo un minuto correre fuori le maestre ancor più urlanti!
(2)

17/06/2018

Consegnati 37mila euro

Cifra che è stata raccolta sul conto corrente dedicato al Gruppo Ferrate dalla Cassa Rurale. E la sottoscrizione continua




16/06/2018

Giorno di festa

La fine del Ramadan a Vobarno, è stata occasione di incontro fra il popolo dei valsabbini musulmani e tutti i vobarnesi (1)

16/06/2018

Giudicarie Valsabbia Paganella e Saone, fusione fatta

La firma fra i presidenti delle due Casse rurali sancisce la fusione dei due istituti di credito che avrà decorrenza effettiva dal 1° luglio

15/06/2018

A Sabbio l'Italiano di Palla Elastica

Nel fine settimana, Sabbio Chiese ospiterà la seconda tappa del Campionato Italiano di Palla Elastica, giunto quest’anno alla sua decima edizione

Eventi

<<Giugno 2018>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia