Skin ADV
Giovedì 13 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








Pensiero d'autunno

Pensiero d'autunno

di Gianfranco Fenoli



11.12.2018 Agnosine Sabbio Chiese Valsabbia

12.12.2018 Prevalle

11.12.2018 Gavardo

12.12.2018 Provaglio VS

11.12.2018 Bagolino

12.12.2018 Agnosine

12.12.2018 Idro

11.12.2018 Vobarno Gavardo

12.12.2018 Gavardo

11.12.2018 Val del Chiese Storo






22 Febbraio 2018, 14.35
Valsabbia Muscoline
Sulla strada

E se il ciclista ha torto?

di val.
Gli strascichi di un grave incidente avvenuto l’estate scorsa ripropongono un annoso problema: nel caso di danni provocati da un ciclista, chi paga?

L’incidente da cui abbiamo preso spunto è quello avvenuto lungo la Via Cavallino poco sopra l’abitato di Morsone, frazione di Muscoline.
I rilievi effettuati dalla Locale avevano stabilito la responsabilità del ciclista in quello che è avvenuto.

L’atleta, un semiprofessionista straniero che correva per una formazione sportiva gardesana, avrebbe “stretto troppo” una curva cieca in forte discesa che per lui girava a sinistra.
Quando si è trovato davanti un furgone, nonostante l’autista si fosse messo più a destra che poteva, non è riuscito ad evitarlo: ci è andato addosso, lui e la bici addirittura sono rimbalzati all’indietro.

Il ciclista ha perso i sensi, è stato elitrasportato in ospedale ed è andato persino in coma.
Per fortuna un po’ alla volta le sue condizioni sono migliorate, fino a permetterne le dimissioni e la riabilitazione.

«Mi è dispiaciuto molto per quel ragazzo ed ho provato anche ad andarlo a trovare in ospedale, dove non me l’hanno lasciato vedere perché in terapia intensiva potevano entrare solo i familiari – ci ha spiegato giusto ieri l’artigiano alla guida del furgone investito -. Mi è dispiaciuto anche di essere costretto, io che avevo ragione, a spendere tremila euro dal carrozziere e restare senza il furgone, quindi di fatto senza poter lavorare, per più di un mese».

Infatti è successo che quando l’assicurazione dell’artigiano si è fatta viva col ciclista per contestargli l’addebito, quello era irreperibile.

«Ho provato anche a rivolgermi ad un avvocato, che ha spedito una lettera raccomandata al ciclista, scoprendo però che dove risultava residente non aveva mai vissuto – aggiunge l’artigiano -. Insomma è irreperibile e io a questo punto non so cosa fare».

«Poi la domanda, alla quale davvero non sappiamo dare risposta:
«Nel mio caso so che il ciclista, essendo semiprofessionista, era assicurato nel caso si fosse fatto male, non so se lo fosse anche per gli eventuali danni provocati.
Ma gli altri ciclisti, quelli che spesso pedalano anche uno a fianco dell’altro dove non potrebbero? Se provocano un incidente e non sono assicurati, chi ne risponde?».

.in foto una delle foto scattate in occasione dell'incidente

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75283 - 22/02/2018 15:46:04 (VENTONORD11) Ne rispondono loro personalmente
Se una persona procura un danno a cose altrui o ad altra persona , per esempio il mio cane morde il vicino di casa e fa'un danno , se ho stipulato una assicurazione per Responsabilita' Civile che mi copre anche i danni procurati dal cane , paga la compagnia assicurativa , altrimenti devo pagare personalmente io.Personalmente obbligherei con una legge tutti quelli che hanno una bicicletta ha stipulare una polizza R.C. Sarebbe probabilmente di pochi euro ( I danni che un ciclista puo' provocare sono nettamente piu' bassi rispetto ai danni di una autovettura)Personalmente obbligherei anche ad assicurare con una RC incendio e scoppio tutti i proprietari di un immobile ( l'obbligo c'e' solo per chi ha un mutuo perche' lo richiede la banca ). Polizza che per un appartamento di 100 mt costa 70/80 euro . Invece si assiste ogni anno a decine di tetti bruciati , con spesso danni provocati ai vicini , per risparmiare 80 euro. Poi partono le cause civili per il recupero.


ID75285 - 22/02/2018 17:40:23 (Tc) ...1
da ciclista,convengo che chi ha torto debba pagare e sempre,di mio sono assicurato,anche se non e' obbligatorio per legge esserlo,nel caso specifico,il ciclista straniero semiproffesionista e' sicuramente assicurato,ma essendo irreperibile,magari iun giro per il mondo,per allenamenti preparatori,proverei comunque a contattare la squadra con cui lui e' tesserato,detto cio' essendo anche automobilista,spesso vedo non solo ciclisti super sport,ma anche anziani con le borse della spesa sul manubrio che pericolosamente girano sulle strade,magari all'imbruniresenza luci...oppure anche bambini in 2 sulla stessa bici,in questi casi se succedesse qualcosa pero',la colpa ricade sempre sugli automobilisti,alche' pure io mi chiedo,come si possa gestire la cosa...


ID75286 - 22/02/2018 17:46:14 (Tc) ...2
facccio anche mentore,del fenomeno che si sta diffondendo spaventosamente...le e-bike,biciclette elettriche,che se per disgrazia in mano a persona sbagliate,visto il peso e le velocita' che possono raggiungere,se vanno contro un auto il danno lo fanno seriamente,più sicuramente di una bici normale...in questo caso,sarebbe da mettere un assicurazione obbligatoria nel momento dell'acquisto e aggiungerei anche il casco...e' un paradosso in Italia se si viene pizzicati senza campanello,son 38 eur,senza casco,non essendo obbligatorio,niente multa...ma quanti ciclisti annualmente finiscono all'ospedale per aver picchiato la testa?...


ID75290 - 23/02/2018 06:52:57 (sonio.a)
Tc le ebike fanno al massimo 25 se spingi 30 certi ciclisti tradizionali fanno i40


ID75291 - 23/02/2018 08:35:05 (ulisse46)
Scusa ma quanti che conosci hanno preso 38 euro di multa per non avere il campanello?


ID75296 - 23/02/2018 11:00:03 (Tc) sonio.a
le e-bike fanno i 25 se non gli tolgono i fermi o le truccano,c'e' chi lo fa...e se parliamo di e-mtb si arriva a 25kg peso biker,ai 25 orari contro un auto,non ha lo stesso impatto di una bici da corsa di 7kg ciclista alla stessa velocita'...il problema e' questo,ho visto una coppia di anziani essere in panico con questo tipo di e-bike in montagna su strada asfaltata dove passan le auto...se non si e' in grado,meglio andare a piedi,ad una certa eta' bisogna riconescere i propri limiti c'è poco da fare...a 70 non si ha le stesse capacita'e riflessi di uno di 30,anche se sembra di averle...


ID75297 - 23/02/2018 11:06:27 (Tc) ulisse 46
non serve che li conosca...sta scritto sul CDS...e se vero quello letto su queste pagine che da quest'anno ci saranno 2 agenti in bicicletta nel tratto stradale o ciclopedonale di Gavardo-Roe,non sto certo ad aspettare che mi fermino e facciano la multa...ho investito circa 2 eur e mi son preso il campanello ed el sta' anche be...;-)


ID75302 - 23/02/2018 13:35:35 (Tc) sonio.a
non e' usicto il simbolo PIU'...tra kg e ciclista peso...



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
08/01/2007 00:00:00
Più sicurezza per pedoni e ciclisti A margine dell'inesuaribile dibattito sulla viabilità valsabbina, da Collio di Vobarno arriva un appello per la sicurezza di pedoni e ciclisti.


05/05/2007 00:00:00
«Trappola per ciclisti» a Odolo I quattro «rallentatori» sistemati in via Preaes a Odolo si stanno dimostrando una vera e propria trappola per ciclisti, anche perchè col tempo hanno perso la loro «regolarità di gobba».

05/09/2015 07:57:00
Ciclisti in tangenziale Anche ieri mi sono trovato tre ciclisti stranieri che percorrevano la tangenziale in direzione di Salò...

28/10/2013 12:04:00
In giro senza assicurazione Viaggiava in auto senza assicurazione e non si è fermato all'alt. Una pattuglia della Polizia Locale di Gavardo l'ha inseguito e bloccato. E domenica un'altra patente ritirata per alcool

06/10/2007 00:00:00
Pakistano recidivo a Prevalle Lo prendono con l’assicurazione del furgone taroccata e gli sequestrano il mezzo. Lui si presenta nei giorni successivi a pagare le relative multe e lo fa con un auto la cui assicurazione è falsa. Il singolare episodio a Prevalle.



Altre da Valsabbia
12/12/2018

Atlante Lessicale Bresciano

Questo giovedì 13 dicembre verrà presentato in Comunità Montana a Nozza di Vestone il progetto di Fondazione Civiltà Bresciana per promuovere la conoscenza del dialetto bresciano

11/12/2018

Un ringraziamento... per Giacomina

Anche un premio ad una emozionatissima Giacomina Bonomini, ottuagenaria e coltivatore diretto da quando la maggior parte dei suoi colleghi doveva ancora nascere, in occasione della Festa del Ringraziamento che domenica scorsa ha animato la media Valle Sabbia. Photogallery
(2)

09/12/2018

«Lake Idro», non solo Valsabbia

La sinergia fra Valsabbia e Valle del Chiese sul fronte del turismo sta già dando i suoi frutti con numerose iniziative e aumento delle presenze (5)

09/12/2018

Nuova luce in galleria

Dopo una serie di ritardi il 19 dicembre inizieranno i lavori per rifare l’illuminazione dei tunnel del passo del Cavallo fra Valsabbia e Valgobbia

07/12/2018

Corsi per tutti

Al via a partire dalla prossima settimana i corsi del FabLab Valle Sabbia di Villanuova sul Clisi: serigrafia, cucito creativo, Arduino e fotografia digitale

07/12/2018

Banda ultralarga, la Valle Sabbia fa scuola

Ieri in Cattolica a Brescia un convegno per fare il punto sulla diffusione della banda larga nel Bresciano e gli effetti sul tessuto economico e sulla vita quotidiana dei cittadini. L’esempio virtuoso valsabbino (2)

07/12/2018

Santa Barbara in salsa Valsabbina

Situato in posizione strategica, il distaccamento vestonese dei Vigili del fuoco è una risorsa preziosa per la Valle. Domenica scorsa i festeggiamenti per la Patrona

07/12/2018

Provvista di carne per Natale

Tornano per il Natale i «pacchi risparmio famiglia» da 10 e da 20 kg. Una proposta a prezzo calmierato di carne a «Kilometro Zero» dell’Azienda Agricola Vassalini di Preseglie

06/12/2018

Nuvole ha lasciato il segno

Si è conclusa il 29 novembre in comunità Montana con un partecipatissimo convegno la rassegna valsabbina dedicata alla salute mentale che ha dato vita all'associazione “Fabbrica di Nuvole”


06/12/2018

«VisitBrescia» nuovo brand per il turismo a Brescia e provincia

Focus su prodotti tematici come laghi, montagna, outdoor, turismo enogastronomico e culturale e nuove strategie di comunicazione sulla rete per intercettare la domanda di turismo esperienziale nei progetti di Bresciatourism per il prossimo triennio (1)



Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia