Skin ADV
Domenica 24 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








22.02.2019 Sabbio Chiese

23.02.2019 Casto

22.02.2019 Bione

22.02.2019 Sabbio Chiese

23.02.2019 Villanuova s/C Roè Volciano

23.02.2019 Valtenesi

22.02.2019 Prevalle

23.02.2019 Bione

22.02.2019 Gavardo Prevalle Muscoline

23.02.2019 Treviso Bs






04 Ottobre 2013, 06.58
Gavardo Valsabbia
Sanità

Aspettando l'emodinamica

di Ubaldo Vallini
Trasferimento reparti entro dicembre, risonanza magnetica nel gior di pochi mesi e l'emodinamica. Ecco il "La Memoria" nelle intenzioni dell'Aod e degli amministratori valsabbini
 
Summit nella Casa della valle di Nozza, nei giorni scorsi. Per fare il punto sui lavori di ammodernamento e di ampliamento che stanno per essere conclusi all'ospedale di Gavardo dove, con l'entrata in funzione della nuova ala, la capacità ricettiva passerà da 136 a 169 posti letto.
 
L'idea è quella di evitare il mero trasferimento di letti e di arredi, approfittando dell'occasione perché il "La Memoria" possa fare un salto di qualità e garantire servizi di prim'ordine ad un bacino d'utenza altrimenti fortemente penalizzato. «Un confronto importante fra enti, necessario per indirizzare al meglio i destini di una struttura come quella gavardese, riferimento di rilevante interesse per la Valle Sabbia, ma anche per gran parte del Garda bresciano e del vicino Trentino» ha detto per l'occasione il presidente della Comunità montana.
 
Un bacino d'utenza che, fatti i debiti conti, si attesta sulle 120/130 mila unità.
Presenti alla riunione, fra gli altri, lo staff dirigenziale dell'Azienda ospedaliera di Desenzano del Garda, dalla quale dipende il nosocomio gavardese: il direttore generale Marco Votta e la dottoressa Indelicato.
Tre, a grandi linee, gli argomenti affrontati.
 
Prima di tutto quello che riguarda i tempi necessari per la consegna dei lavori e per lo spostamento dei reparti: «Dovremmo riuscire a concludere tutte queste operazioni entro la fine dell'anno» è stata la promessa del Direttore.

Secondo punto quello che riguarda la "risonanza magnetica": un macchinario che è stato già acquistato ed è costato all'azienda 800 mila euro. Ce ne vorranno ancora 600 mila per adeguare i locali ad ospitarlo: rivestimenti in piombo, un particolare sistema di aerazione e via realizzando.
E' intenzione dell'Aod di Desenzano concludere tutto quanto nel giro di qualche mese.
 
Ultima, ma non per importanza, la richiesta già avanzata in Regione di dotare anche l'ospedale di Gavardo dell'Emodinamica, con l'ultima "finestra" disponibile resa possibile dal "Riordino della rete delle alte specialità" deliberata a giugno di quest'anno: «In accordo con l'Asl abbiamo messo in evidenza come i numeri di Gavardo giustificano ampiamente questa scelta» ha detto Votta.
 
Tocca alla Giunta Maroni ora decidere: in tutta la Lombardia ci sono 66 strutture di emodinamica e sono 25 quelle presenti a Milano ed Interland milanese, alcune vengono poco utilizzate. "Riordinare" non dovrebbe significare solo, come prevede il linguaggio burocratico attuale, eliminarne alcune, ma anche metterle dove ce n'è bisogno.
 
A Gavardo per esempio, dove ottenere l'Emodinamica significherebbe fare quel salto di qualità che tutti auspicano.
Chissà che non sia la volta buona.
 
Ad oggi Areu, nel caso di dolore toracico che sta ad indicare un infarto, ha suddiviso le emergenze valsabbine, alto gardesane e della Valtenesi più prossima a Gavardo, fra l'ospedale di Desenzano, la Poliambulanza ed il Civile.
Anche se i pazienti sono già ricoverati al La Memoria.
Un rischio in più, nel trattamento delicato delle patologie cardiovascolari. E spese aggiuntive: in pochi anni ben più dei due milioni e mezzo di euro necessari per "emodinamizzare" anche a Gavardo.


 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
19/01/2017 07:14:00
Urgente l'emodinamica a Gavardo A Milano in udienza alla commissione Sanità gli amministratori valsabbini e gardesani: sul tavolo la rete delle strutture sanitarie ed in particolare il reparto di emodinamica atteso a Gavardo

12/03/2014 07:00:00
Appello alla Regione per l'emodinamica Ancora una volta gli amministratori valsabbini lanciano la richiesta alla Regione per dotare l’ospedale di Gavardo di una sala per l’emodinamica


20/02/2019 09:44:00
Emodinamica a Gavardo, fra annunci e promesse All’annuncio del direttore generale dell’Asst del Garda sull’impossibilità di avere il servizio al nosocomio gavardese, risponde il consigliere regionale della Lega Massardi: “La partita non è chiusa”

07/05/2014 06:56:00
Emodinamica, il pressing dei sindaci Amministratori della Vallesabbia uniti nel chiedere al Pirellone una risposta celere e positiva in merito a quello che viene ritenuta una priorità sanitaria per il territorio valsabbino, del Medio e dell’Alto Garda

20/12/2013 07:00:00
Maroni: «Se necessaria l'emodinamica si farà» Nei discorsi degli amministratori pubblici locali intervenuti nel corso della cerimonia, la richiesta alla Regione di garantire le risorse necessarie al funzionamento e quella di un nuovo reparto per l'emodinamica



Altre da Valsabbia
22/02/2019

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia

21/02/2019

Sviluppo locale, pubblicati i primi bandi

Sono attivi da ieri, 20 febbraio, i primi bandi di finanziamento in attuazione del Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 del GAL GardaValsabbia2020 

21/02/2019

Doppio depuratore, lo sconcerto dei comitati ambientalisti

Il comitato gavardese Gaia e Muscoline&Ambiente esprimono sgomento per quanto emerso nella riunione svoltasi sabato scorso presso la sede della Comunità del Garda, ribadendo la proposta di una separazione tra depurazione e scarico dei reflui depurati
(4)

20/02/2019

Emodinamica a Gavardo, fra annunci e promesse

All’annuncio del direttore generale dell’Asst del Garda sull’impossibilità di avere il servizio al nosocomio gavardese, risponde il consigliere regionale della Lega Massardi: “La partita non è chiusa” (2)

19/02/2019

«Il Chiese va risanato, no al doppio depuratore nel fiume»

Anche il consigliere regionale Ferdinando Alberti prende posizione sulla questione depuratore del Garda ribandendo il no al doppio impianto nel Chiese: “Ogni energia e risorsa devono essere utilizzate per il risanamento ed occorre evitare altri impatti sul fiume” (9)



18/02/2019

Massardi: «Alghisi convochi subito il tavolo tecnico»

Il consigliere regionale valsabbino della Lega chiede al presidente della Provincia di convocare con urgenza il tavolo tecnico, come previsto dall'incontro in Regione, per trovare una soluzione condivisa
(1)


18/02/2019

Per la Comunità del Garda il depuratore a Gavardo e Montichiari

Nell’assemblea di sabato dei Comuni gardesani ribadita la scelta “tecnica” di due depuratori nei comuni sull’asse del Chiese per i reflui dei paesi del lago (10)

18/02/2019

Come si amministra un Comune

C’è tempo fino a giovedì 21 febbraio per iscriversi al corso “ABC, Amministrare il Bene Comune” organizzato dalle Acli provinciali in collaborazione con le Acli della Valle Sabbia

16/02/2019

Un film western nel Savallese

Si intitola “Il sangue del cielo” e sarà girato a marzo tra Casto e Mura. Script e regista un giovane cineasta di Briale, studente dell’accademia Laba di Brescia 

16/02/2019

InEurope, con la Cassa Rurale

Daniele Tramontana, originario di Ponte Caffaro, è oggi in partenza per Marsiglia. Parteciperà ad un progetto di volontariato europeo

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia