Skin ADV
Martedì 02 Giugno 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




31.05.2020

31.05.2020 Bagolino Valsabbia Val del Chiese

01.06.2020 Odolo

31.05.2020 Gavardo

31.05.2020 Agnosine

01.06.2020 Vobarno

01.06.2020 Val del Chiese

01.06.2020 Storo

01.06.2020 Vobarno

31.05.2020 Salò



28 Marzo 2020, 09.00
Valsabbia Garda Provincia
Lavoro

Cooperative sociali, con l'emergenza stipendi a rischio

di Federica Ciampone
Con le scuole chiuse da fine febbraio per l’emergenza coronavirus più di 300 educatori e operatori sociali dipendenti delle cooperative si trovano in uno stato di “fermo salariale” fino a data da destinarsi

Della difficile situazione in cui versano i tanti educatori e operatori, anche valsabbini, dipendenti dalle cooperative sociali in questo momento di emergenza avevamo già scritto all’inizio del mese.

Di fatto, con le scuole chiuse, dal 26 febbraio scorso questi educatori di bambini e ragazzi disabili non percepiscono alcuno stipendio, stipendio che tra l’altro è di norma già “decurtato” di suo, dal momento che si tratta di contratti ciclici da settembre a giugno, seguiti dai tre mesi estivi di aspettativa non retribuita e priva del versamento dei contributi ai fini pensionistici.

Lo stato di emergenza coronavirus ha peggiorato ulteriormente la situazione e in provincia e in Valle Sabbia sono ancora in moltissimi a non avere la certezza dello stipendio a fine mese.

Le cooperative hanno ora accesso al FIS (Fondo d’Integrazione Salariale), è vero, ma non possono anticipare ai propri dipendenti la retribuzione perché a loro volta in attesa del tempo previsto dall’INPS, quantificato in tre mesi.

Nonostante l’entrata in vigore del decreto dello scorso 17 marzo, che ha previsto per le Pubbliche Amministrazioni la possibilità di procedere comunque con le erogazioni a fronte dell’emergenza in corso, sembra che alcuni Comuni scelgano di interpretare il contenuto del decreto a proprio favore, mandando di conseguenza in crisi le cooperative.

La soluzione della didattica a distanza, proposta da diversi Comuni, non è una via praticabile per gli educatori, il cui lavoro sulla persona si basa sull’affiancamento, l’integrazione e l’autonomia, impossibili da replicare attraverso uno schermo.

“Noi siamo come figli di nessuno – ci scrivono in una nota - lavoriamo nel pubblico e dobbiamo stare alle regole del pubblico, ma al contempo siamo appaltati, quindi con contratti del privato, e ci troviamo sempre penalizzati: basti pensare che se i nostri utenti (persone fragili e spesso con patologie gravi che richiedono lunghi tempi di guarigione, anche a fronte di una semplice influenza) sono assenti noi rimaniamo a casa, non pagate e senza la possibilità di recuperare le ore in altro modo”.

A Brescia sono più di 300, complessivamente, i dipendenti delle cooperative che si trovano in questa complicata condizione.



Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
02/03/2020 15:34:00
«Debellare il virus sì, uccidere le cooperative sociali no» È l’appello dei tanti educatori e operatori sociali, anche valsabbini, dipendenti dalle coop delle tre regioni più colpite dall’emergenza coronavirus, a casa dal lavoro e senza stipendio per la seconda settimana di fila


27/02/2020 10:00:00
Valutazione rischio biologico per Coronavirus Sicurezza e Igiene del Lavoro, di Sabbio Chiese, è preparata per questa fase di emergenza con Valutazione del rischio biologico correlato all’improvvisa emergenza legata alla diffusione del virus SARS-CoV-2 noto come Coronavirus

21/05/2020 16:11:00
Proroga per rinnovo bonus sociali È stata ufficializzata la proroga al 31 luglio 2020 per la richiesta del rinnovo dei bonus sociali nazionali (elettrico, gas e idrico) presso i Comuni

30/03/2020 10:30:00
Fondi ai Comuni per buoni spesa Il governo ha assegnato dei fondi ai Comuni per l'emergenza alimentare per sostenere le famiglie rimaste senza possibilità di fare la spesa. Il riparto dei fondi in Valle Sabbia


13/05/2020 10:20:00
Fondi post emergenza per i Comuni È in arrivo un tesoretto di 77,7 milioni di euro per gli enti locali bresciani, uno stanziamento straordinario del Governo per le zone più colpite dal coronavirus. I fondi per i Comuni valsabbini



Altre da Provincia
29/05/2020

Settore Terziario, nel 1° trimestre la fiducia crolla ai minimi storici

L’indice di fiducia delle imprese bresciane – a causa dell’impatto di COVID-19 – ha registrato una discesa a 27,0; nel 4° trimestre 2019 era pari a 110,7.

29/05/2020

In arrivo i primi fondi del post emergenza

Il 30% dei 66,7 milioni di euro stanziati nel decreto Rilancio è in arrivo in questi giorni nelle casse degli enti locali bresciani per far fronte alle spese connesse ai servizi pubblici essenziali


28/05/2020

Verona accelera, «entro dicembre il via ai lavori»

Dopo l'ultima ispezione della sublacuale Toscolano – Torri l'Ato di Verona sollecita Brescia a rispettare gli impegni presi. Comaglio: “Pressione inaccettabile, si valutino opzioni alternative”

28/05/2020

Condotte soggette a corrosione, si valuta la dismissione

L'ultima ispezione dell'Ato ha evidenziato numerose concrezioni batteriche nelle tubature sublacuali, che a lungo andare potrebbero portare a perforazioni nelle condotte. Lunedì il tavolo tecnico con il Ministero per fare il punto sulla situazione


27/05/2020

Caccia, il Consiglio approva la nuova legge regionale

Approvata la nuova legge regionale che ha introdotto la contestata norma dell’obbligo sia per le guardie venatorie, che per i cacciatori, di indossare un abbigliamento ad alta visibilità

26/05/2020

Si torna in quota, dieci regole per frequentare i rifugi

E' il “Piano rifugio sicuro” stilato dal CAI per il ritorno in montagna dopo l'emergenza Coronavirus. Necessario prenotare il pernottamento e rispettare scrupolosamente le indicazioni del gestore

26/05/2020

Documenti e adempimenti, prorogate le scadenze

A causa dell’emergenza sanitaria in corso, sono state prorogate alcune scadenze sia per alcuni documenti, come carta d’identità e patente, sia per alcuni adempiment. Ecco i principali

26/05/2020

Anche i Testimoni di Geova riprendono le riunioni

In linea con le indicazioni del ministero dell'Interno, anche la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova ha adottato un proprio protocollo per la ripresa delle attività religiose nei propri luoghi di culto

25/05/2020

Fondazione Comunità Bresciana punta sulla coprogettazione

In collaborazione con Fondazione Cariplo la realtà bresciana lancia una Call To Action per l'implementazione del lavoro e delle reti territoriali dopo l'emergenza coronavirus

25/05/2020

Uffici postali, graduale riapertura

Anche gli uffici postali ritornano con gradualità agli orari di apertura abituali, come nel caso di Paitone. Fissati i turni per il ritiro della pensione di giugno a partire da martedì 26 maggio


Eventi

<<Giugno 2020>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia