Skin ADV
Lunedì 18 Giugno 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Specchi riflessi

Specchi riflessi

di Renato Sorice



16.06.2018 Sabbio Chiese

17.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino

18.06.2018 Vestone

18.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino Valsabbia

16.06.2018 Vobarno Valsabbia Garda

17.06.2018 Gavardo

17.06.2018 Casto Valsabbia

16.06.2018 Gavardo

17.06.2018 Gavardo Valsabbia

16.06.2018 Anfo





07 Dicembre 2015, 08.58
Valsabbia Barghe
Ricorrenze

Mondo agricolo in festa a Barghe

di Ubaldo Vallini
Il ringraziamento degli agricoltori della media Valle Sabbia, questa seconda domenica d’Avvento, è andato in scena a Barghe

L’appuntamento al mattino al caseificio di Sabbio Chiese, poi la sfilata dei trattori che hanno attraversato Preseglie per giungere tutti insieme a Barghe.
Una cinquantina i mezzi agricoli, a rappresentare l’ottantina di aziende dedite al settore primario che operano nei paesi compresi fra Vobarno e Barghe, ai quali si aggiungono quelli della Conca d’Oro.

Davanti a tutti il vecchio Landini “testa calda” del “Copa”, appassionato giunto a bell’apposta col suo cimelio dalla valle del Garza, che ha trovato sul sagrato di Barghe il coetaneo Fiat 277 del 1954, ancora operativo.
Dietro allo scenografico Landini, in sfilata, c’era l’inconfondibile ed immancabile Ape della Giacomina, poi tutti gli altri, compresa una mietitrebbia.

Fin qui il folklore, accompagnato dalla scenografia preparata fuori e dentro la parrocchiale di San Giorgio.
Poi le riflessioni.

Quelle di don Aldo Sorelli, che ha celebrato la messa insieme a don Franco Bresciani: «Gli agricoltori ringraziano, manifestando la loro riconoscenza per le meraviglie del Signore, nelle quali vivono immersi e dalle quali prendono il loro sostentamento – ha detto don Aldo -. Altri invece se ne dimenticano, tanto che in questo mondo tutto sembra dovuto senza nemmeno dire un grazie. Lode al Signore, che non si stanca mai di amarci, nonostante tutto».

Il coro parrocchiale, le poesie e il canto dei bimbi della locale scuola dell’Infanzia, precettata al completo per accompagnare la cerimonia, l’hanno resa davvero speciale.
Fuori, dopo la benedizione dei mezzi agricoli, la parola è andata agli amministratori.

«Grazie perché siete qui e per il lavoro che fate» ha detto il sindaco Giov Battista Guerra, che parlato anche per conto dei colleghi presenti e ha aggiunto: «La crisi che c’è stata ci ha dato l’opportunità di capire ancora meglio in cosa consiste il vostro fondamentale lavoro e di quanto sia importante conservare e valorizzare i prodotti tipici locali».

«Un lavoro che consiste nella produzione di cibo, che si fonda sull’attaccamento al territorio come valore – ha aggiunto il presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini -. Guardando i vostri mezzi agricoli si vede che c’è ancora molta voglia di fare. Noi dal canto nostro non sempre siamo in grado di darvi le risposte e le certezze di cui avreste bisogno, vi possiamo però assicurare che siamo al vostro fianco, perché sono insieme possiamo ottenere qualche cosa».

Poi è toccato al consigliere regionale Gianantonio Girelli: «Saranno gli agricoltori i protagonisti del futuro: lo hanno indicato a chiare lettere l’enciclica “Laudato si” del Papa, e anche la scelta di dedicare l’Expo al cibo che deve essere garantito di qualità a tutti, e alla terra. Un riconoscimento questo che non può essere solo a parole, perché l’agricoltura, quella italiana in particolare in ambito europeo, ha bisogno di leggi chiare e di margini equi di guadagno».

La manifestazione, promossa da Coldiretti in collaborazione con la scuola dell’Infanzia di Barghe, si è poi conclusa con un incontro conviviale al Poggio Verde.
Presenti, fra gli altri, la segretaria di Zona di Coldiretti Claudia Capello, che in virtù di questa collaborazione, alla quale è stato dato il titolo “noi siamo quello che mangiamo”, nelle scorse settimane ha accompagnato i bimbi della materna a visitare un orto.
Non poteva mancare Milena Pace, che degli agricoltori della sezione di Barghe è presidente.

Per cosa ringrazia l’agricoltura valsabbina? «Per una gestione del territorio che viene tenuta in maggior considerazione sia dai cittadini sia dalle istituzioni. Per la presenza del Caseificio di Sabbio Chiese al quale i maggiori produttori conferiscono il loro latte, che permette dividendi più consoni al lavoro che effettivamente viene svolto dagli agricoltori». 

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/05/2017 07:54:00
Caseificio Sociale: ancora Donini Numeri lusinghieri al momento di approvare il bilancio e riconferma di William Donini nel ruolo di presidente. Segnali di «avanti tutta» per il caseificio di Sabbio

23/06/2014 06:56:00
Caseificio Valsabbino, cambio al vertice Cambio della guardia al Caseificio Sociale Valsabbino di Sabbio Chiese, la struttura alla quale viene conferita la maggior parte del latte munto dalle vacche della valle Sabbia

16/04/2011 07:51:00
Col latte a 0,43 al litro La crisi non intacca la capacità del Caseificio sociale valsabbino di sostenere il rdeddito dei soci, mentre continua a migliorare la qualità del latte.

06/03/2014 07:00:00
Attenzione all’agricoltura di montagna Nell’incontro fra gli allevatori e agricoltori valsabbini e l’assessore regionale all’Agricoltura l’annuncio che il 35-40% del Piano di sviluppo rurale andrà a favore dell’agricoltura montana (video)


04/03/2014 14:28:00
Al caseificio con Gianni Fava L'assessore regionale all'Agricoltura della Regione Lombardia Gianni Fava questo mercoledì pomeriggio visiterà il Caseificio Sociale Valsabbino di Sabbio Chiese




Altre da Valsabbia
18/06/2018

Cassonetti a Ponte Caffaro

«Da tempo i cassonetti di Ponte Caffaro sono diventati la discarica dell'alta Valsabbia e del basso Trentino» ci scrive un lettore, che ci invia anche questa fotografia (1)

18/06/2018

Ricordando Andrea

Appuntamento in aula magna al Perlasca di Idro questa sera alle 20:30. Per l'occasione verrà presentato il libro di Andrea Pirlo, il 20enne di Idro vinto da un tumore a marzo


18/06/2018

Un Grande Cosenza ritorna in B

Oggi vi voglio parlare di qualcosa che sembrerebbe avere poco a che fare con la Valle Sabbia, ma che così non è. (1)

18/06/2018

Impegno collettivo

Anche materiali e donazioni «targati» Banca Valsabbina, per la ricostruzione del centro di accoglienza del Parco delle Fucine, a Casto, andato a fuoco lo scorso 9 maggio



18/06/2018

La Valsabbia piange per Andrea

La tragica morte di Andrea Melzani e le condizioni critiche della sua fidanzata, Camilla, sono un colpo duro da digerire in Valsabbia dove Andrea, la cui famiglia è originaria di Bagolino, aveva molti amici


17/06/2018

Una vita in vacanza

La scuola primaria è finita e adesso tutti in vacanza! C’è un video molto divertente in cui si vedono  uscire dalla scuola i bambini urlanti, e dopo un minuto correre fuori le maestre ancor più urlanti!
(2)

17/06/2018

Consegnati 37mila euro

Cifra che è stata raccolta sul conto corrente dedicato al Gruppo Ferrate dalla Cassa Rurale. E la sottoscrizione continua




16/06/2018

Giorno di festa

La fine del Ramadan a Vobarno, è stata occasione di incontro fra il popolo dei valsabbini musulmani e tutti i vobarnesi (1)

16/06/2018

Giudicarie Valsabbia Paganella e Saone, fusione fatta

La firma fra i presidenti delle due Casse rurali sancisce la fusione dei due istituti di credito che avrà decorrenza effettiva dal 1° luglio

15/06/2018

A Sabbio l'Italiano di Palla Elastica

Nel fine settimana, Sabbio Chiese ospiterà la seconda tappa del Campionato Italiano di Palla Elastica, giunto quest’anno alla sua decima edizione

Eventi

<<Giugno 2018>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia