08 Gennaio 2007, 00.00
Valsabbia - C
Viabilità

Più sicurezza per pedoni e ciclisti

A margine dell'inesuaribile dibattito sulla viabilità valsabbina, da Collio di Vobarno arriva un appello per la sicurezza di pedoni e ciclisti.

A margine del grande e purtroppo inesauribile dibattito sulla viabilità valsabbina, da Collio di Vobarno arriva un appello per la sicurezza di pedoni e ciclisti.
Il problema viene evidenziato da Gilberto Salvi, il quale abita con la famiglia in quella che lui definisce una «zona franca» situata tra la rotonda di Collio e la galleria della Corona, al confine con Roè Volciano.
«Nessuna polemica - esordisce Salvi nella lettera inviata al sindaco Carlo Panzera - ma solo una segnalazione. Io abito al 78 di via Provinciale, nell’unica abitazione posta tra rotonda e galleria. Il mio disagio, che non è solo mio, è questo: ho moglie e 2 figli piccoli, e per dirigerci a piedi o in bicicletta verso Vobarno non possiamo usare la carreggiata di destra; perchè non ha marciapiede».
«Usiamo allora il ciglio della strada a sinistra - prosegue -. Ma poi si arriva all’altezza della rotonda, e i mezzi pesanti diretti verso Roè, affrontando il rondò scendono spesso dal ciglio strada: a quel punto, per passanti e ciclisti non c’è protezione. E appena oltre la rotonda, in direzione del ponte, si assiste all’assurdo: un pezzo di guard rail protegge il ciglio della strada solo parzialmente, con la parte finale che, anziché innestarsi sul piccolo marciapiede del ponte, ne chiude l’entrata, obbligando pedoni e ciclisti a scendere in strada per poterlo imboccare».
Tra l’altro il marciapiede è invaso da cartelli stradali ad altezza di pedone, pericolosi per chi ci passa. «Non bastasse tutto ciò, oltre il ponte non ci sono strisce pedonali per attraversare la strada sull’incrocio tra la via per Pompegnino e via Sottostrada, per Vobarno e per il Centro sportivo».
Stesso discorso per la strada che, oltre la rotonda, punta su Collio: «Non esiste marciapiede, ed è necessario camminare in strada - continua Salvi -. Io abito qui, e lo vedo: non sono pochi i pedoni e i ciclisti che percorrono questo tratto. E tanti di loro usano il vecchio tracciato, oggi chiuso, entrando da un buco nella recinzione, rischiando di ricevere sassi in testa dall’instabile versante della montagna».
Per concludere, secondo Salvi questa non è una zona franca di cui ci si deve disinteressare: «Dopo la galleria c’è ancora un pezzo di Vobarno, con gente che frequenta la parrocchia di Collio e con studenti delle elementari e delle medie che non usufruiscono del servizio scuolabus. Ci sono poi tanti ciclisti che, terminata a Roè la pista ciclabile, devono usare la provinciale per raggiungere Vobarno.
Ma, col traffico in continuo aumento, è quasi impossibile immettersi in strada». Salvi ha segnalato la situazione alla Provincia, e il Broletto ha risposto che in questo caso la competenza è del Comune. «Allora ho girato la richiesta al sindaco, dal quale avrò certamente risposte confortanti e, spero, risolutive».
Massimo Pasinetti
Da Bresciaoggi


Aggiungi commento:
Vedi anche
19/04/2011 07:00

Siamo tutti pedoni Un’iniziativa dell’assessorato provinciale ai Lavori pubblici e dell’Associazione italiana familiari vittime della strada per la sicurezza dei pedoni sulle strade.

26/11/2017 08:34

Viabilità, pedoni in sicurezza Terminati lungo la SP 26 che attraversa le frazioni e il centro abitato di Muscoline alcuni interventi per rendere più sicuro il transito degli utenti deboli della strada e per il controllo della velocità

03/08/2008 00:00

Mobilità rallentata L’intento è quello di offrire maggiori garanzie di sicurezza a fronte della percezione che comportamenti pericolosi e l’eccesso di velocità comportino rischi crescenti per pedoni, ciclisti e in generale per la circolazione stradale locale.

09/10/2019 06:25

Finalmente Il Servizio manutenzione strade della Provincia ha posizionato inequivocabili cartelli per segnalare ai ciclisti la direzione giusta da prendere

10/04/2017 10:15

Distanziometro per ciclisti vendo L'idea è di un imprenditore valsabbino che opera nel campo del legno e arriva in seguito alle notizie diffuse sui prossimi cambiamenti di cui beneficerà presto il Codice della Strada



Altre da - C
19/05/2009

Tutta un’altra musica dalla Corea

La Kia si lancia in un settore in cui fino ad ora non era presente: il settore dei crossover compatti, grazie alla Soul, proposta con un 1600 a benzina da 126 cv e un 1600 common rail CRDI da 128 cv, negli allestimenti Active e Cool.

19/05/2009

Il sorriso e la mamma

Un sorriso ad una mamma è un sorriso per tutte quante le mamme. Ci sono quando si nasce, quando si cresce, quando si soffre. Il pensiero va a lei anche quando si muore. Un amore incondizionato il loro: basta un sorriso a ripagarlo.

18/05/2009

Terza parte: speciale cinghiale

Negli ultimi anni nei boschi che circondano la Valle Sabbia sono ricomparsi numerosi i cinghiali. Non di rado scendono fino a fondo valle dove, per nutrirsi, riescono a devastare orti e piantagioni. Necessarie alcune regole sanitarie.

18/05/2009

«In cerca di identità» e i Peripatetici volano

Saranno I Peripatetici a rappresentare Brescia nelle due finali di due festival cabarettistici in Toscana, al termine di un percorso che li ha portati a superare importanti selezioni.

16/05/2009

Aiuti da Distretto 12 e Comunità montana

Arriva dal Distretto sanitario numero 12 e dalla Comunità montana della Valsabbia un nuovo provvedimento di sostegno alle persone più colpite dalla crisi economica: sul tavolo c’è un «buono famiglie» per un ammontare complessivo di 120 mila euro.

15/05/2009

Fondi a sostegno dello sviluppo della montagna

È di 1.961.000 euro il contributo assegnato dalla Giunta regionale lombarda alle Comunità montane della provincia di Brescia per iniziative a sostegno dello sviluppo della montagna. Di questi, 388 mila euro a quella valsabbina.

15/05/2009

Un weekend pieno di cultura

Sono numerose anche in Valle Sabbia le realtà culturali, biblioteche e musei, che proporranno eventi, da venerdì a domenica, in occasione dell’iniziativa regionale “Fai il pieno di cultura”.

15/05/2009

La Cpf80 convoca i propri soci

La Commissionaria popolare familiare 80 (Cpf 80) convocherà il suoi 2610 soci ad approvare il bilancio dell’esercizio 2008, questa sera alle 20.30 presso l’Auditorium comunale di Vestone, via Glisenti 7.

13/05/2009

Bontempi pronto a volare con la Catullo

Giorgio Bontempi, 46 anni, sindaco di Agnosine e commercialista, vicepresidente della Comunità montana di Valle Sabbia, è in pole position per la nomina bresciana nel Consiglio di amministrazione della Catullo Spa.

(4)
12/05/2009

Una straordinaria festa di popolo

Va in archivio anche l’82 Adunata nazionale degli alpini che si è svolto nel fine settimana a Latina. Tanti anche dalla Valle Sabbia. Come sempre è stata una straordinaria festa di popolo, con tanta gente per le strade e per le piazze.