Skin ADV
Giovedì 21 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Ariosa

Ariosa

di Attilio Zontini



20.03.2019 Villanuova s/C

19.03.2019 Vobarno

19.03.2019 Vobarno

20.03.2019 Sabbio Chiese

19.03.2019 Vestone

19.03.2019 Gavardo

19.03.2019 Preseglie

19.03.2019 Pertica Bassa Casto Pertica Alta

19.03.2019 Vestone

20.03.2019 Vobarno Valsabbia






30 Maggio 2007, 00.00
Valsabbia - C
Farmaci

Pericoloso il fai-da-te


Inchiesta di Altroconsumo sull’uso dei farmaci e sul rapporto medici-pazienti.
Interessanti i dati riscontrati.
Dialogo insufficiente tra medici e pazienti sui farmaci e sui possibili effetti collaterali. Poche informazioni da parte dei medici sui costi della cura. Scarsa fiducia nella terapia, che spesso sfocia in un pericoloso fai-da-te.
E’ lo spaccato che emerge dall’inchiesta sull’uso dei farmaci e sul rapporto medici-pazienti che Altroconsumo, associazione indipendente di consumatori, ha condotto su 2265 italiani, campione rappresentativo della popolazione adulta del nostro Paese. L’inchiesta rientra in un’indagine che ha coinvolto più di 10100 cittadini europei, condotta da associazioni di consumatori indipendenti in Europa, che sarà pubblicata su Salutest di giugno.

In Italia tre quarti degli intervistati segnala di aver fatto le più recenti visite mediche presso il Servizio sanitario nazionale, più spesso per uno specifico problema di salute. Un quarto del campione si fa visitare per un check-up generale, il 17% per farsi rinnovare la prescrizione delle medicine. Metà del campione è uscito dal consulto del medico con una ricetta, in media con la prescrizione di due farmaci. L’11% dichiara di aver ricevuto una prescrizione di 4 o più medicinali.

Il 54% della totalità degli intervistati dichiara di non aver ricevuto alcuna informazione sul costo della cura. Il 90% dei farmaci prescritti è di marca. Il 39% riferisce che il medico non ha parlato dei possibili effetti collaterali del farmaco prescritto. Gravi lacune nel dialogo che si ripercuotono sulla conoscenza dei farmaci, dato che l’80% del campione dichiara di considerare il medico di famiglia la fonte di informazione principale, a fronte di circa il 40% che dichiara di rivolgersi anche al farmacista.

Purtroppo le indicazioni del medico non sono osservate scrupolosamente da tutti. Il 7% dei pazienti che ha avuto una prescrizione non ha comprato il farmaco. Per circa un terzo di questi, perché lo aveva già a casa. Per altri perché il farmaco era troppo caro. Il 17% degli intervistati giudica comunque troppo elevato il prezzo dei farmaci. Inoltre il 10% è insoddisfatto del contenuto della confezione del farmaco prescritto, eccessivo in quantità rispetto alle esigenze della cura.
Altroconsumo attira l’attenzione su questo dato: lo spreco di medicinali è un costo inutile a carico dei singoli cittadini e del sistema nel suo complesso, ma anche a danno dell’ambiente; il 26% degli intervistati dichiara di buttare in pattumiera i farmaci scaduti e il 19% di gettarli nello scarico dei sanitari.

Gli italiani intervistati non brillano in accuratezza nell’assunzione dei farmaci: un quinto del campione dichiara di dimenticarsi di prendere le medicine, uno su dieci talvolta cambia di propria iniziativa la dose consigliata dal medico. Il rispetto della terapia sembra dipendere da diversi fattori, incluso anche il fatto che la visita abbia soddisfatto o meno le aspettative del paziente.
Nel complesso l’indagine dimostra che l’informazione offerta ai pazienti è inadeguata. I medici non si dimostrano sempre disponibili al dialogo. Il cattivo uso delle medicine alcune volte dipende dalle iniziative individuali e da libere interpretazioni dei singoli pazienti, legate anche alla sensazione di non gestire adeguatamente la malattia, non riuscire a interpretare i disturbi oppure il ciclico comparire o scomparire dei sintomi. La poca informazione genera scarsa fiducia nella terapia: un dato che i medici non dovrebbero ignorare.

Altroconsumo invita i consumatori che volessero avere maggiori informazioni sui farmaci equivalenti e sul corretto utilizzo dei farmaci a contattare il numero verde 800.571.661, dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, gestito da Altroconsumo nell’ambito della Campagna AIFA, Agenzia Italiana del Farmaco.

da un'inchiesta di Altroconsumo
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
21/04/2011 16:31:00
Una nuova tassa Il 15 aprile sono stati ridotti drasticamente e per legge i prezzi di riferimento per i farmaci generici. A pagare sono come al solito i cittadini, ma non in tutte le regioni.

21/09/2018 07:00:00
Una nuova cappa per l'Ospedale di Gavardo L’apparecchio è stato donato al Reparto di Oncologia dall’azienda Valsir Spa di Vestone e dall’Associazione ESA Onlus e servirà a garantire professionalità e sicurezza nella preparazione dei farmaci chemioterapici 

22/01/2013 07:00:00
I farmaci equivalenti Stessa efficacia terapeutica e stessa sicurezza di qualità. I farmaci che vengono definiti «equivalenti» costano meno e sono sicuri. Vediamo il perché

13/06/2014 06:49:00
Antinfiammatori ed effetti collaterali I farmaci antinfiammatori sono prescritti nella terapia del dolore, in molte malattie del sistema muscolo-scheletrico, fra cui artrite reumatoide ed osteoartrosi...

02/03/2007 00:00:00
Farmaci a domicilio Inizia in questi giorni a Serle un nuovo, importante servizio a favore degli anziani: sarà attivato in forma sperimentale, a partire da questo mese di marzo, il servizio di consegna dei farmaci a domicilio.



Altre da Valsabbia
20/03/2019

Evoluzione digitale nel cuore della Vallesabbia con Edok Srl

L’azienda, specializzata nella gestione documentale, dal 2005 aiuta le imprese a digitalizzarsi per ottimizzare e velocizzare i processi di lavoro documentali

20/03/2019

Inizia la primavera

Per la 12esima volta consecutiva l’equinozio di primavera si verifica il 20 marzo, esattamente alle 20.58

20/03/2019

Sul territorio, per fare rete

Per la prima volta il Consiglio del settore “Metallurgia, Siderurgia e Mineraria” in seno ad Aib, si è riunito fuori dalla sede. E l’ha fatto in Valle Sabbia

18/03/2019

Bione incontra... Paolo Gentiloni

L’appuntamento con l’ex presidente del Consiglio e ora presidente del Pd, è per il prossimo 5 aprile nel salone delle Elementari di Bione. Ingresso libero, ma da prenotare (11)

18/03/2019

Open Day Sae

“Open Day Sae”. L’hanno chiamata così la due giorni che ha portato alla ribalta nazionale il virtuoso modello “ambientale” valsabbino. VIDEO (1)



18/03/2019

Ora e sempre Resistenza

E’ stata ufficializzata sabato scorso all’Osteria Centro sociale “i Pini” di Salò la nascita della “Rete 25aprile… sempre” che mette insieme le forze antifasciste di Garda e di Valle Sabbia
(3)


17/03/2019

Incidenti a raffica

Una  serie impressionante di incidenti quella che interessato il sabato sulle strade della Valle Sabbia e in quelle limitrofe (23)

16/03/2019

Depuratore del Garda, si comincia da Gavardo

Il presidente Alghisi ha convocato in Broletto i sindaci del bacino del Chiese per illustrare loro il progetto definitivo del doppio depuratore. Il primo impianto sorgerà a Gavardo, con grande amarezza da parte dei sindaci e dei comitati ambientalisti, che però non si arrendono  (12)

15/03/2019

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia

14/03/2019

Il nocciolo nelle Valli Resilienti

Lunedì 18 marzo la presentazione al pubblico dello Studio di Fattibilità realizzato dal Gal GardaValsabbia in Comunità Montana di Valle Trompia

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia