15 Maggio 2020, 11.49
Valsabbia
Ambiente e Storia

Un pezzo di Valsabbia

di val.

Nel 2021 il lago di Vagli, bacino artificiale nel cuore dell'Alta Garfagnana, in provincia di Lucca, verrà svuotato. Dall'acqua riaffioreranno le vecchie rovine di Fabbriche di Careggine, “paese fantasma” costruito in epoca medievale dai valsabbini


«Basta fare un giro nei paesi attorno al lago e guardare i campanelli delle case. Ci trovi i Martinelli, i De Pretis, tantissimi Bresciani.
E’ quel che resta della presenza dei nostri valligiani che si recarono da quelle parti ad insegnare ai toscano l’arte della lavorazione del ferro, insieme ad alcune tradizioni come il gioco della bala, lo spiedo come il nostro e non per nulla tutti sanno come sono fatti gli archetti.
Ma c’è anche la polenta dura come la cucinano qui da noi ed in tutta la Toscana solo da quelle parti a Natale fanno il falò allo scoccare della mezzanotte, per “scaldare i pannicelli di Gesù Bambino”, come facciamo noi col “sìer”».

Così ci dice Silvio Vallini, bionese e camperista, appassionato di storia locale, che da quelle parti ha intrecciato relazioni amicali e non perde occasione di farci un giro con la famiglia, per sentirsi a casa anche se in viaggio.
Un pezzo di Valsabbia insomma, incastonato nella Garfagnana.
Ancora di più nel borgo di Fabbriche di Careggine, fondato dai fabbri valsabbini in epoca medievale, che lavoravano il ferro estratto dal Monte Tambura.

Il borgo, tra il 1947 e il 1953,
dopo il completamento della costruzione di una diga alta 92 metri, venne evacuato e sommerso dalle acque del torrente Edron.
In questi decenni la diga, di proprietà dell'Enel, è stata liberata dall'acqua quattro volte per lavori di manutenzione, ad intervalli di 10 anni.
Ogni volta l'antica Fabbriche di Careggine è riemersa per qualche mese.

L’ultima volta è avvenuto nel 1994 e la novità attirò nel paesino toscano un milione di turisti.
Succederà di nuovo nel 2021.

La notizia è stata confermata dalla stessa Enel che sta formalizzando un intesa col Comune di Vagli di Sotto.
«L’intenzione – si legge in una nota diffusa da Enel -, è di promuovere e sostenere un turismo responsabile, attraverso la sensibilizzazione e la crescita culturale della collettività in materia di energia pulita e rinnovabile.
Tra le proposte considerate nell'ambito dell'iniziativa vi sono l'apertura di siti adibiti a musei digitali indoor, la realizzazione di istituzioni museali sul territorio e sulla storia locale, la riqualificazione dell'ambiente naturale, compresa la pulizia dell'invaso di Vagli mediante una serie di attività che, attraverso il possibile svuotamento del bacino, prevedono la realizzazione di attività manutentive sulle opere idrauliche, interventi ambientali con lavori di ingegneria naturalistica e progetti di valorizzazione turistica".

Non mancheremo all'appuntamento.

.


Vedi anche
27/05/2019 08:39:00

Giovani imprenditori in Giappone Quattro giovani imprenditori bresciani – Matteo Vagli, Germana Bergomi, Francesca Morandi e Carlo Grazioli – sono volati a Fukuoka per il summit G20 Young Entrepreneurs ‘Alliance (YEA) 2019, giunto alla sua decima edizione

13/03/2012 11:13:00

Le colline del Chianti Una meta possibile per un fine settimana di primavera o per le vacanze di Pasqua pu essere la Toscana e in particolare la regione del Chianti.

11/02/2011 11:00:00

In Toscana con l’Age La sezione di Gavardo dell’Associazione Italiana Genitori propone una gita in Toscana per le famiglie i cui figli frequentano le scuole gavardesi.

11/09/2010 07:00:00

Il poeta cui non resta che scrivere Classe 1914 e capacit di condensare in versi una vita trascorsa tra guerra, fabbriche e poesie. Attilio Ragnoli d'origine serlese e la vita l'ha portato sulle rive del lago d'Orta.

12/03/2008 00:00:00

Due bracconieri valsabbini presi in Toscana In Toscana per motivi di lavoro due artigiani edili di Bione e Preseglie, si erano portati dietro una attrezzatura venatoria fuorilegge con la quale hanno abbattuto un muflone.



Altre da Valsabbia
14/07/2020

Pirellone, approvato il Progetto di Legge regionale Alpini

Promosso dal consigliere regionale valsabbino Massardi, il Progetto riguarda la riconoscenza per la solidarietà e il sacrificio degli alpini, durante l'emergenza Covid-19 ma anche in tutti gli altri contesti

14/07/2020

Fiori all'occhiello... non solo per la Valle Sabbia

Si tratta di Sae e di Secoval, che hanno approvato nei giorni scorsi ottimi bilanci, con conferma triennale per gli Amministratori uscenti Gnecchi e Paoli

13/07/2020

Balzo in avanti del mercato immobiliare in Valle Sabbia

Nel 2019 la nostra valle ha visto un incremento di +1,38% rispetto al 2018, ma con un aumento di transazioni di +13,6%, il più alto della provincia

13/07/2020

Guida in stato di ebbrezza, sospese quattro patenti

Per uno dei conducenti è scattata la denuncia penale. I risultati dei controlli serali e notturni della Polizia Locale della Valle Sabbia nel weekend

12/07/2020

Dopo la tempesta, la conta dei danni

Anche in bassa e media Valle Sabbia la furia del nubifragio di ieri pomeriggio è stata devastante. A Serle il vento ha scoperchiato due abitazioni; allagato anche stavolta il sottopasso della 45bis a Prevalle

12/07/2020

«Gli infiniti mondi», una nuova stagione al Teatro Sociale

E' stata presentata ieri – venerdì -al Teatro Sociale la stagione 2020/2021 del CTB di Brescia, che vedrà protagonisti di una proposta di alto livello culturale i maggiori nomi del teatro nazionale

11/07/2020

Nubifragio, i danni di vento e grandine

La violenta tempesta che si è abbattuta nel bresciano oggi pomeriggio ha provocato numerosi danni, alcuni anche in Valle Sabbia

11/07/2020

Lo Spaccadischi sotto l'ombrellone

Ecco gli appuntamenti di questo fine settimana tra Valle Sabbia, Garda e provincia

10/07/2020

Acque&Terre Festival, il cartellone completo

Svelato il programma completo della rassegna estiva di oncerti, spettacoli, incontri tra fiume, colline e lago: 11 appuntamenti fra luglio e agosto in 8 paesi

09/07/2020

Anziani e disabili soli, l'appello: «Permettete ai parenti le visite»

Il gruppo “Connettere Salute” lancia un appello tramite lettera aperta indirizzata ai vertici della Regione Lombardia per chiedere l'immediata revisione della delibera di giunta che tuttora impedisce ai familiari di fare visita agli ospiti delle strutture