Skin ADV
Giovedì 22 Febbraio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




22.02.2018 Vallio Terme Giudicarie

20.02.2018 Vobarno Valsabbia

20.02.2018 Preseglie

20.02.2018 Barghe

20.02.2018 Vestone Gavardo Valsabbia

21.02.2018 Giudicarie

21.02.2018 Idro Vobarno Sabbio Chiese Villanuova s/C Garda

22.02.2018 Valsabbia Muscoline

21.02.2018 Vobarno Valsabbia

21.02.2018 Gavardo






06 Dicembre 2017, 06.56
Valsabbia
Economia in pillole

Soldi in paradiso, colpevoli intoccabili e risparmiatori rimandati... a settembre

di Roberto Trevisani
Qualche consiglio forse scontato ma non banale per sopravvivere alla malafinanza

Negli ultimi mesi giornali e telegiornali hanno passato in rassegna un numero rilevante di tristi vicissitudini che hanno colpito il popolo dei risparmiatori italiani.
Abbiamo letto notizie di diamanti venduti a prezzi illogici, consigli di cambio investimenti per lucrare sulle commissioni di uscita e di entrata, commissioni che in Italia sono tra le più alte al mondo, promotori che hanno intascato il denaro dei propri clienti…
Per non parlare dei fallimenti o quasi delle banche Venete, di Monte dei Paschi, Banca Etruria, Banca Marche, etc. Si parla di diversi miliardi di euro letteralmente bruciati, o per meglio dire usciti dalle tasche dei risparmiatori.

In un mondo perfetto la giustizia avrebbe fatto il suo dovere
infliggendo ai colpevoli pene esemplari, obbligandoli al risarcimento dei danni e ad abbandonare la scena finanziaria.
Nel nostro mondo imperfetto nella migliore delle ipotesi sono state comminate sanzioni a dir poco simboliche e per rendere la situazione ancora più surreale si è ben pensato di accusare i risparmiatori di complicità poiché la scarsa preparazione in materie economiche e finanziarie li avrebbe portati ad essere facili prede della ‘malafinanza’.

La cura è stata individuata con una velocità inusuale al nostro paese ed è risultata subito ben definita: gli italiani avrebbero bisogno di percorsi di educazione finanziaria!
Bisogna dare atto che nel bel paese non si è preparatissimi nel gestire il denaro e la ricerca di S&P del 2016 che ci vede al 63° posto nella classifica delle conoscenze economiche preceduti da paesi come Senegal, Togo e Zambia ne è la conferma.
Fatta questa considerazione, se dopo essere stato truffato mi dicessero che sono finanziariamente ignorante e che devo essere educato, non la prenderei con filosofia.

Le perplessità sono aumentate quando
ho visto che le prime iniziative di educazione finanziaria erano diretta emanazione del settore finanziario.
Trovo difficile pensare che una banca voglia clienti più preparati correndo il rischio di guadagnare meno e trovo ancor più stonato vedere banche che hanno rischiato il fallimento indossare l’abito di insegnanti.
L’idea stessa che l’educazione finanziaria sia la soluzione a tutti i mali mi rende scettico considerando che tra i truffati si annoverano anche gente laureata ed imprenditori quotati.

Cosa può fare il risparmiatore?
Nell’attesa di vedere che il sistema, i regolamenti, la vigilanza e soprattutto le pene vengano riviste e che la gestione del denaro trovi prontamente spazio tra le materie scolastiche dalle classi della primaria all’università, il risparmiatore dovrebbe tutelarsi modificando alcuni comportamenti consolidati.

Andrà bandito ad esempio l’atteggiamento frettoloso di andare in banca per investire dei risparmi senza avere idee precise, chiedendo al consulente la famosa domanda ‘cosa c’è di interessante?’ e dopo pochi minuti di convenevoli uscire con un contratto firmato.
Risulta sempre molto utile chiedersi quali interessi abbia il vs. Interlocutore nell’operazione proposta diffidando da strane insistenze, offerte che scadono come il latte e da rendimenti troppo belli per essere veri.

Informatevi dei potenziali rischi e non firmate mai prima di aver chiarito ogni dubbio.

La sfiducia del sistema potrebbe portare alcune persone al fai da te ma, credetemi, è sconsigliabile anche per coloro che si interessano di finanza.

Per fare un esempio, se foste appassionati di legge evitereste di rivolgervi ad un avvocato per una causa legale?
Ricercate un consulente che meriti la vostra fiducia, che sappia ascoltare, faccia domande e che possa esserci nel momento del bisogno. Cambiate invece consulenti o banche che vi hanno tradito.

Sul sito istituzionale della Consob potrete trovare delle piccole guide sul mondo della gestione del denaro e per chi volesse è possibile seguire alcune notizie di rilievo tramite la mia pagina facebook

Roberto Trevisani

Via Quarena 145 - Gavardo (BS)
telefono 328 6457362
mail: studio@robertotrevisani.com
pagina facebook: Studio Roberto Trevisani
-----------------------------------------------

Abbiamo chiesto a Roberto Trevisani di aiutarci ad affrontare i piccoli e grandi problemi che le famiglie o le aziende possono incontrare ogni giorno in campo finanziario ed economico.
Lo potete leggere, ma anche chiamare o gli potete scrivere, ha promesso che vi risponderà.


Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/10/2009 11:59:00
Dai prefetti nulla La scorsa settimana è emerso l’attrito tra il Ministro dell’Economia e alcune banche, quali Intesa SanPaolo e Unicredit, relativamente ai Tremonti Bonds. Cosa ne dicono i prefetti?

03/11/2011 07:46:00
Per capire... le banche Complesse le tematiche, semplici le parole. Ultima serata con «Per capire... Economia». Con Davide Donati questa sera a Vobarno si parlerà di banche.

19/07/2016 08:55:00
Rimborsi bancari, come fare Dal 22 luglio è possibile presentare la domanda di rimborso degli obbligazionisti delle quattro banche salvate: ecco la procedura


20/09/2016 07:46:00
La mia banca è per sempre?
La Banca: un servizio oggi essenziale per gestire l’economia famigliare. Tra contraddizioni e rischi nascosti.
Ce ne parla Roberto Trevisani


13/03/2017 15:11:00
Impresa & Finanza, primo Forum con Aib Giovedì 16 marzo in sala Beretta è in programma una giornata con imprenditori e big del credito per trovare soluzioni per le imprese ed opportunità di collaborazione. Perl'occasione verrà presentato anche il nuovo servizio “Bancopass”



Altre da Valsabbia
22/02/2018

E se il ciclista ha torto?

Gli strascichi di un grave incidente avvenuto l’estate scorsa ripropongono un annoso problema: nel caso di danni provocati da un ciclista, chi paga? (3)

22/02/2018

La rocca d'Anfo cambia look

La Comunità Montana di Valle Sabbia lancia un contest per il nuovo logo del monumento; ai vincitori, oltre alla soddisfazione, anche premi in denaro. Iscrizioni entro il 13 marzo

22/02/2018

A «Golositalia» anche i prodotti delle Valli Resilienti

Al grande evento enogastronomico di Montichiari, dal 24 al 27 febbraio, saranno presenti anche latte di cavalla e nocciole, prodotti solidali “made in Valle Sabbia”

21/02/2018

Quando il «voi» diventa «noi»

Si è conclusa la stagione sciistica con la Polisportiva Vobarno, unica Polisportiva Valsabbina che include sciatori disabili, in un’esperienza ricca di soddisfazioni e portatrice di novità
(1)

20/02/2018

Perde una ruota e non se ne accorge

L’inconveniente è capitato ad un camionista di Campobasso mentre per conto di una ditta del Milanese risaliva la valle con un carico di granulati di plastica

20/02/2018

Scritte oltraggiose

Ce ne sono almeno due nella galleria Carpeneda, lungo la Variante alla 237 del Caffaro, fra le uscite di Vobarno e di Carpeneda
(7)

19/02/2018

Il credito e la cooperazione in Valle Sabbia

Dopo l’Unità, l’Italia dovette adeguarsi ai Paesi occidentali più avanzati nell’industrializzazione, come la Germania, l’Inghilterra, la Francia...


19/02/2018

Tutti in cerca di Marco

Marco Boni, 16enne di Tione, è scomparso venerdì scorso mentre si recava in palestra. Al momento lo cercano nel vicino Trentino, ma ogni ipotesi è aperta

18/02/2018

Corsi gratuiti per gli operatori dell'accoglienza

Si tratta di alcuni corsi formativi che verranno attivati in Valle Sabbia grazie al progetto Valli Resilienti promosso dalla Comunità Montana di Valle Sabbia. Iscrizioni gratuite fino ad esaurimento posti (1)

17/02/2018

Quattro Comuni ai blocchi di partenza

Tra lunedì 19 e sabato 24 febbraio, in Valle Sabbia, i Comuni di Vallio Terme, Vobarno, Paitone e Serle abbracceranno la sfida del “porta a porta”

Eventi

<<Febbraio 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia