Skin ADV
Venerdì 22 Giugno 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Arcobaleno che unisce il cielo...

Arcobaleno che unisce il cielo...

di Gianfranco Fenoli

[Estate]


20.06.2018 Gavardo

22.06.2018 Bagolino

20.06.2018 Idro Vestone Treviso Bs Lavenone Valsabbia

22.06.2018 Vestone Anfo Lavenone

20.06.2018 Vobarno Mura Garda

21.06.2018 Mura

22.06.2018 Valsabbia

20.06.2018 Valsabbia

21.06.2018 Valsabbia

21.06.2018





21 Ottobre 2017, 07.00
Valsabbia
Referendum

Lombardi alle urne per il referendum consultivo sull'autonomia

di Redazione
Questa domenica 22 ottobre seggi aperti anche in Valle Sabbia per la consultazione referendaria di carattere consultivo voluta da Regione Lombardia per richiedere maggiore autonomia

Si svolgerà questa domenica 22 ottobre il referendum sull’autonomia in Lombardia. I seggi sono aperti dalle 7 alle 23 in circa 3.300 edifici nelle 12 province della regione. Sono sette milioni e 700mila i cittadini lombardi chiamati alle urne per il referendum consultivo.

Quesito
Questo il testo della domanda che domenica gli elettori troveranno sulla scheda elettronica: "Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell'unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l'attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all'articolo richiamato?".

Voto elettronico
I cittadini che intendono votare devono recarsi al proprio seggio, come nelle altre consultazioni. Qui troveranno la novità tecnologica che debutta proprio con il referendum lombardo: il voto elettronico. Niente matita e scheda cartacea ma tablet.  Per votare occorre presentarsi al seggio con la carta d'identità; la tessera elettorale serve soltanto per individuare il seggio. Gli elettori avranno davanti un tablet. La prima schermata presenta la scritta 'Inizia'. Si clicca su quel tasto e poi con un tocco si può scegliere fra tre opzioni: 'Sì', 'No' e 'Scheda bianca'. Ancora, la schermata successiva presenta due possibilità: 'Vota' o 'Cambia'. "Hai votato. Operazione terminata. Il sistema uscirà automaticamente entro 5 secondi": è questa l'ultima fase del voto.

A favore e contro

I promotori della consultazione referendaria puntano ad ottenere maggiori competenze per la Regione (Roberto Maroni ha parlato di «nuovo regionalismo») e a mantenere in loco parte del cosiddetto "residuo fiscale", ovvero le imposte dei cittadini e delle imprese lombarde, attualmente "girate" allo Stato per poi essere redistribuite tra le varie regioni.

I contrari puntano il dito contro lo spreco di risorse per una richiesta che poteva essere votata semplicemente dal Consiglio regionale, visto che la gran parte delle forze politiche, anche dell’opposizione, sono favorevoli, senza sprecare 50 milioni di euro (23 milioni di euro solo per l’acquisto dei tablet e del software), lo stanziamento deliberato dalla giunta regionale per questa consultazione referendaria.

Esito del voto
I risultati saranno disponibili nella serata di domenica 22 ottobre, poco dopo le 23. Grazie al voto elettronico, infatti, le lunghe operazioni di scrutinio non saranno necessarie. Il referendum lombardo sarà valido a prescindere dalla percentuale d'affluenza: non è infatti previsto un quorum per la validità. Dal punto di vista politico sarà però diverso il significato.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID73837 - 21/10/2017 12:37:00 (Dioniso) Voterò
Voterò, sinteticamente, per due motivi:1) si parla tanto, forse troppo, di partecipazione, e un tema così significativo come lo è quello di una maggiore autonomia regionale su materie, oggi di competenza dello Stato, mi pare meriti il parere dei cittadini. Preferisco un referendum popolare, piuttosto che subire una trattativa con lo Stato tutta chiusa dentro gli Uffici di questo o quel Ministero. Se materie importantissime siano di competenza dello Stato o di una Regione non è cosa da poco, e sono lieto che mi si chieda come la penso. 2) Questo referendum non ha nulla a che fare con le scemenze secessioniste e si svolge, invece, nel pieno rispetto delle disposizioni della nostra Costituzione. Attuare, sempre di più, la Carta Costituzionale non può mai essere un rischio! Anzi è segno di un paese che matura e cresce. Ciò premesso, il mio sarà un sì sereno e convito: penso che il principio costituzionale della sussidiarietà sia vero e autentico. E questo un buon modo per attuarlo.


ID73841 - 21/10/2017 22:43:41 (paulatim@tin.it) vorrei precisare
Da mesi sentiamo ripetere che i tablet acquistati per il referendum resteranno alle scuole. Era una magra consolazione... Invece non sarà così: devono essere restituiti alla regione.Uno spreco che si commenta da sè.


ID73842 - 22/10/2017 09:53:11 (parcifes) 8
8 milioni di baionette pronte a scendere a Roma


ID73847 - 22/10/2017 12:56:27 (Tc) ...
il problema e' che e' un referendum consultivo,non effettivo...quindi non servira' a un beneamato...se non gonfiare le tasche a qualcuno con i rimborsi vari...som en Italia...non dimentichiamocelo...


ID73855 - 22/10/2017 17:38:07 (And75)
Se non si vota, perché non si vota... se si vota, perché si vota... ve va mai be nient...



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/10/2017 09:10:00
Valsabbini al voto il 10% in più rispetto all'affluenza regionale Con un eccessivo ritardo rispetto al termine della consultazione sono stati diffusi i risultati del referendum regionale che ha visto solo il 38,34% degli elettori lombardi recarsi alle urne.

02/03/2018 17:29:00
Appello ai valsabbini: votate Il governo di regione Lombardia ha una chiara ricaduta su questioni legate alla Valle Sabbia: sanità, tutela ambientale, lago d’Idro, caccia, autonomia degli enti locali...

31/01/2008 00:00:00
La Regione Lombardia in brutte acque Grande successo per il presidio di martedì davanti alla Regione Lombardia per chiedere l'ammissibilità del Referendum sull'acqua. Presenti ben 70 sindaci, tra questi Prevalle, Nuvolento, Vallio Terme, Bedizzole, Rezzato.

07/02/2008 00:00:00
Ammesso il referedum abrogativo dalla Regione Martedì scorso il Consiglio della Regione Lombardia ha deliberato l'ammissibilità della richiesta di referendum abrogativo per impedire la privatizzazione dell'acqua dalla Regione Lombardia.

18/04/2016 10:30:00
Quorum non raggiunto, referendum nullo Anche in Valle Sabbia scarsa l'affluenza al voto per il referendum sulle trivellazioni, con percenutali ben al di sotto del dato nazionale




Altre da Valsabbia
22/06/2018

«Idra» torna in servizio per l'estate

Tre corse giornaliere fino al 30 giugno, che diventeranno quattro dal 1 luglio al 31 agosto. Ecco tutti i dettagli sul servizio pubblico di navigazione del lago d’Idro per la stagione 2018 

22/06/2018

Controlli del fine settimana

Quattro veicoli senza assicurazione, 30 senza revisione e tre segnalazioni per assunzione di sostanze stupefacenti. Il “bottino” di un fine settimana di controlli

21/06/2018

Politica: personali riflessioni

Sono stato iscritto al Partito Democratico dal momento della sua nascita fino alla fine del 2014 e ne ho ricoperto l’incarico – a livello locale – di coordinatore di circolo... (4)

20/06/2018

Incarichi per il censimento della popolazione

Sono stati prorogati al 2 luglio i bandi per la selezione di figure professionali preso la Comunità montana come rilevatore e operatore di back office per il censimento permanente della popolazione 2018-2021 (5)

20/06/2018

Vivi il Garda in bus

Tante le proposte dedicate alla mobilità turistica sul Lago di Garda da Arriva, GardaMusei e Provincia all'interno del progetto "GardaLake 2018". Raggiungere il Vittoriale e il MuSa in estate ora è facile, agevole ed economico 


20/06/2018

Variante di Lavenone, pochi mesi ancora

«La Variante di Lavenone? Faccio fatica a sbilanciarmi sui tempi, quando le questioni non dipendono totalmente da noi, ma il 2019 potrebbe essere per davvero l’anno buono per veder cominciare i lavori» (10)

20/06/2018

Fra passato e futuro

Nel 2014, quando l’attuale compagine di maggioranza, civica più che politica, ha iniziato il suo percorso, per le Comunità montane c’era odore di smantellamento...

18/06/2018

Cassonetti a Ponte Caffaro

«Da tempo i cassonetti di Ponte Caffaro sono diventati la discarica dell'alta Valsabbia e del basso Trentino» ci scrive un lettore, che ci invia anche questa fotografia (4)



18/06/2018

Ricordando Andrea

Appuntamento in aula magna al Perlasca di Idro questa sera alle 20:30. Per l'occasione verrà presentato il libro di Andrea Pirlo, il 20enne di Idro vinto da un tumore a marzo


18/06/2018

Un Grande Cosenza ritorna in B

Oggi vi voglio parlare di qualcosa che sembrerebbe avere poco a che fare con la Valle Sabbia, ma che così non è. (3)

Eventi

<<Giugno 2018>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia