Skin ADV
Mercoledì 24 Maggio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Papaveri sopra Crone

Papaveri sopra Crone

di Simonetta Lombardi





02 Marzo 2017, 07.07
Valsabbia
Richiedenti asilo

Lo Sprar divide i sindaci valsabbini

di Ubaldo Vallini
Questo mercoledì, per la prima volta, i sindaci valsabbini si sono riuniti nella Casa della Valle per parlare di accoglienza dei richiedenti asilo. Con loro il prefetto. VIDEO

«Mi auguro che gli amministratori valsabbini, abituati ad affrontare e a vincere insieme le sfide, riescano a farlo anche in questo caso».
Così il prefetto di Brescia, Valerio Valenti, al termine dell’incontro con gli amministratori valsabbini che ha avuto luogo ieri sera a Nozza, nella Casa della Valle.

Sul tavolo la proposta avanzata dalla Prefettura di realizzare uno Sprar (sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), per andare oltre l’accoglienza dei Cas gestiti dai privati, che stanno generando numerosi problemi anche fra gli impluvi del Chiese.
La previsione della Prefettura è di riuscire in questo modo a gestire in Valle Sabbia 227 richiedenti asilo.

Ogni Comune verrebbe chiamato a fare la sua parte nel gestire microprogetti di accoglienza, coinvolgendo le forze del territorio ed il tessuto sociale, di qualità e con fondi garantiti dal Ministero degli Interni, che potrebbero andare ben oltre i 35 euro a persona previsti per i Cas.

Un’opportunità, insomma,  sentire le municipalità che hanno già aderito a questo tipo di progetto.
Pronti ad accogliere la proposta, pur con qualche distinguo, si sono dimostrati i comuni di Vobarno, Anfo, Villanuova, Treviso Bresciano, Serle, Barghe, Roè Vociano e Mura.
Altri non si sono espressi, ma hanno ascoltato con attenzione la proposta e le risposte agli interrogativi che venivano posti.

L’idea che la Valle Sabbia possa riuscire
a dimostrare la sua tipica capacità di fare sintesi delle differenze, dando il via ad un progetto Sprar comunitario, in questo caso sembrerebbe però poco attuabile.

Prima di tutto per l’assenza alla riunione di ieri dei Comuni governati da un sindaco leghista: Agnosine, Gavardo, Vallio Terme e Vestone, in aperto contrasto con questa scelta.

Poi per la presa di posizione di Giovanmaria Flocchini, che come sindaco ha condiviso la linea leghista ed era presente ieri solo nel ruolo di presidente della Comunità montana: «Rispetto le diverse posizioni dei miei colleghi – ha detto -, tuttavia ritengo assai improbabile che su questo tema possano essere appianate le divergenze. Certo non sarà questo presidente a firmare un progetto Sprar di valle».

VallesabbianewsTV

 


 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID71252 - 02/03/2017 10:38:40 (Baldo degli ubaldi)
Certamente è più facile dare la colpa al cattivo prefetto e allo stato ladrone che impegnarsi per risolvere la situazione.complimenti


ID71254 - 02/03/2017 12:39:52 (sonio.a)
Baldo se a casa hai posto accomodati e ospitali


ID71255 - 02/03/2017 13:02:22 (Giacomino) Mi spiegheranno
chi sono questi Cas perchè temo di aver capito male.


ID71256 - 02/03/2017 13:07:14 (Baldo degli ubaldi) X sonio
Risposta seria ed intelligente. Così che si risolvono i problemi.


ID71264 - 02/03/2017 20:26:47 (bernardofreddi)
Non vorrei che andasse a finire alle solite: che chi si mette una mano sulla coscienza si ritrova a sopportare tutti gli oneri, e chi punta i piedi e dice no, dopo un po' di indignazione di facciata viene di fatto esentato.


ID71267 - 03/03/2017 02:05:15 (ric)
I sindaci leghisti stanno tenendo fede alle loro idee e di quelli che li hanno votati che a quanto pare in un paese ritenuto dai più esperti commentatori è da ritenersi democratico.


ID71268 - 03/03/2017 06:07:10 (Leonardo10) Struzzi
Se non sbaglio sono gli struzzi che nascondono la testa sotto la sabbia per non vedere i problemi. Onde evitare situazioni come quelle che si sono verificate a Anfo, e' più serio e intelligente affrontare i problemi per tempo. Una collaborazione tra i comuni può evitare iniquità e situazioni che un comune da solo non e' in grado di affrontare.


ID71274 - 03/03/2017 13:57:34 (lz) Tema complesso
Concordo con il commento di Leonardo 10 anche se non vorrei trovarmi nei panni dei sindaci, ma direi degli amministratori in generale, che sono chiamati a collaborare per la soluzione di una delle più difficili e spinose questioni che la società si trova oggi ad affrontare e rispetto alla quale nessuno, quindi anche noi semplici cittadini, può chiamarsi fuori. Perciò credo che sia un atteggiamento sbagliato quello di non presentarsi neppure ad un confronto, a un contraddittorio, nel quale esprimere anche le ragioni di una contrarietà rispetto a delle proposte che non possono essere respinte pregiudizialmente che necessitano invece di un approfondimento proprio per la complessità del problema e della sua non facile soluzione.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/03/2017 17:37:00
Perché è opportuno un progetto comune In merito alla proposta del prefetto di Brescia di istituire in Valle Sabbia un "Sprar" per l'accoglienza dei richiedenti asilo, sulla quale i sindaci hanno cominciato a confrontarsi, interviene Ernesto Cadenelli

19/03/2017 08:25:00
Divisi i sindaci valsabbini Pochi giorni ancora, poi la Valsabbia dovrà rispondere alla proposta del prefetto sulla formulazione di un progetto Sprar: già si sa che tutte le municipalità non saranno coinvolte

18/02/2016 06:45:00
Sussidiarietà secolare La comunità montana di Valle Sabbia nel richiamo di una millenaria storia di vicinie e di comuni, fino al "nuovo centralismo" dei giorni nostri


17/05/2013 07:31:00
Pasini si è dimesso Il presidente della Comunità montana Ermano Pasini, senza più la sua Giunta e impossibilitato a prendere decisioni si è dimesso, provando ad allungare i tempi del "cambio". Non c'è riuscito

06/04/2017 09:53:00
La «clausola di salvaguardia» funziona Almeno per Roè Volciano, uno dei pochi paesi valsabbini che ha accettato di costituire un Sprar per l'accoglienza dei profughi secondo i dettami della Prefettura



Altre da Valsabbia
21/05/2017

Cassa Rurale, un anno di svolta

Approvato il bilancio 2016 che registra un utile di 1 milione 114 mila euro, migliori indici di solidità patrimoniale e l’adesione alla nuova capogruppo Cassa Centrale Banca

20/05/2017

2016, anno della svolta in Valle Sabbia

I dati diffusi nei giorni scorsi dall’Ufficio Turismo della Provincia di Brescia, confermano l’inversione di tendenza delle presenze turistiche nella zona della Valle Sabbia e del lago d’Idro

20/05/2017

85 mila euro di generosità

Tale la cifra raccolta dai gruppi della “Monte Suello” e destinata all’Ana nazionale per quattro progetti di ricostruzione a favore dei terremotati del centro Italia

19/05/2017

Barbiani alla prova del nove

Mancano ormai pochi giorni: il prossimo 28 maggio, infatti, il Trofeo Motoestate è pronto a scendere in pista sul circuito della Franciacorta. Fra i migliori anche il "nostro" Nicolò Barbiani, pilota bresciano di origini vobarnesi

19/05/2017

Assemblea generale

L'appuntamento con l'Assemblea generale della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella è per questo sabato, 20 maggio alle ore 20 al Palacongressi di Andalo e al Polivalente di Darzo, collegati fra loro in teleconferenza

18/05/2017

Ancora senza paga, nonostante le promesse

Giovedì scorso, 11 maggio, gli operai della Leali Steel si erano astenuti per otto ore dal lavoro: saltato il salario dello scorso novembre, sapevano già che non avrebbero preso nemmeno le spettanze per aprile


16/05/2017

Rinnovo pdr: difficoltà in Fondital

Tensioni alla Fondital dove il 18 maggio i lavoratori si riuniranno in assemblea per discutere le ultime novità in merito al rinnovo del premio di risultato

15/05/2017

Esperienza di lavoro all'estero, con Interlabor

La Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella da il via alla 4^ Edizione del progetto Interlabor. che offre 18 opportunità di stage all'estero per giovani fra i 20 e i 32 anni. Adesioni entro luglio. (1)

15/05/2017

Cibo sano e movimento, ma come

"Se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, né in difetto né in eccesso, avremmo trovato la strada per la salute"

Eventi

<<Maggio 2017>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia