Skin ADV
Sabato 20 Aprile 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








18.04.2019 Sabbio Chiese Odolo

18.04.2019 Idro Valsabbia

19.04.2019 Vestone

18.04.2019 Vestone Valsabbia

19.04.2019 Sabbio Chiese Odolo

19.04.2019 Valtenesi

19.04.2019 Bagolino

19.04.2019 Casto

18.04.2019 Treviso Bs

18.04.2019 Serle






21 Gennaio 2019, 06.39
Valsabbia
Porta a porta

Le novità per il nuovo anno

di red.
Anno nuovo... nuove abitudini, anche nella raccolta porta a porta dei rifiuti. Cambiano, in modo diverso di paese in paese, tempi di esposizione, frequenza e giorni della raccolta. Obiettivo razionalizzare per migliorare il servizio

A partire dal mese di febbraio la gestione della raccolta porta a porta subirà alcune modifiche, adottate per migliorare il servizio e la logistica.

Innanzitutto, i rifiuti dovranno essere esposti non oltre le ore 4:00 del mattino del giorno di raccolta, mentre precedentemente era possibile esporli fino alle ore 6:00 (fa eccezione il Comune di Vallio Terme, per il quale si rimanda alle istruzioni sul calendario cartaceo o sul sito www.differenzaincomune.it).

E' importante rispettare gli orari di esposizione!

I percorsi di raccolta infatti possono subire variazioni di orario di settimana in settimana, in base all’organizzazione e l’ottimizzazione del servizio.

In alcuni Comuni inoltre si è deciso di cambiare i giorni di raccolta e le frequenze.
La variazione più importante riguarda il giorno dedicato alla raccolta vetro che interesserà la maggior parte dei Comuni.
I cittadini potranno verificare nel dettaglio le novità relative al proprio Comune sui calendari cartacei e sul sito internet www.differenzaincomune.it.

Ricordiamo che i calendari cartacei 2019 si possono ritirare presso il proprio Comune negli orari di apertura, ad eccezione degli abitanti di Vobarno che devono recarsi allo sportello My City Point, adiacente alla Biblioteca comunale di Vobarno, quelli di Roè Volciano sia presso il proprio municipio oppure allo sportello My City Point di Vobarno, e degli abitanti di Gavardo che devono recarsi allo sportello di SAE Valle Sabbia in Piazza De Medici a Gavardo.

Dai primi giorni di febbraio, i cittadini potranno anche ritirare la fornitura annuale di sacchi per gli imballaggi in plastica e lattine, presentandosi in Comune con una bolletta TARI (tassa rifiuti) o con il codice fiscale dell’intestatario della tassa.

Non è prevista invece la fornitura di sacchi per il conferimento dell’umido: per questo rifiuto infatti è sufficiente utilizzare sacchi di carta o di materiale biodegradabile e compostabile, come quelli utilizzati per la spesa al supermercato.

Il 2019 sarà all’insegna di traguardi ecologici con l’impegno e la collaborazione di tutti.
Effettuare la differenziazione dei rifiuti, oltre ad essere un obbligo di legge, è segno di civiltà, di attenzione e rispetto per l’ambiente e per il paese in cui viviamo ed è importante perché riduce i rifiuti destinati agli impianti di smaltimento e li trasforma in nuova ricchezza per il nostro pianeta.


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID79261 - 21/01/2019 09:02:35 (DiegoA) Info
Qualcuno sa o ha capito se verrà applicata anche la tariffa in base a quanto effettivamente si produce?


ID79264 - 21/01/2019 11:51:31 (Denis66) ...
A quando la diminuzione della TARI


ID79268 - 21/01/2019 17:37:11 (Giuly) Sportello my city point
Che orari fa lo sportello my city point di Vobarno?


ID79269 - 21/01/2019 18:45:17 (piedemerda) peccato
a parte che nel comune di roè e vobarno li danno in biblioteca e non in comune, il servizio anche con le modifiche andrebbe meglio se incominciassero a far raccogliere i sacchi dagli operatori, oggi a roè quasi matà comune non è stata fatta la raccolta, non per disguidi ma proprio dagli operatori, e al call center hanno risposto che non possono farci nulla e di accantonarlo da qualche parte fino alla prossima raccolta.


ID79270 - 21/01/2019 18:45:55 (gino)
Nulla da dire, servizio impeccabile...Spero solo che alle 4 del mattino si raccolta di tutto fuori che il vetro perché il baccano che si fa nello svuotare quei contenitori lo conosciamo tutti!


ID79271 - 21/01/2019 18:46:40 (piedemerda)
dopo non meravigliamoci se qualche incivile si sente in obligo ad abbandonare lo sporco nei fossi.


ID79272 - 21/01/2019 21:02:58 (vassalin) informazione
Il sito citato nell'articolo e quello del Comune di Preseglie, dove abito, non portano notizia delle novità del servizio porta a porta per il nuovo anno. Non capisco perché il soggetto gestore ed il comune interessato si servano di soggetti terzi per informare gli utenti. Sarebbe opportuno che l'informazione fosse fornita direttamente e correttamente dai soggetti responsabili. Anche perché la stampa è "libera" di aggiungere considerazioni e valutazioni non sempre attinenti. In generale una notizia non è vera solo perché è scritta sui giornali o perché la troviamo in internet. Andare alla fonte di una notizia completerebbe la notizia stessa e ridurrebbe di molto il peso delle così dette fake news che tutti diciamo di combattere e che sono di fatto un attentato alla convivenza civile.


ID79273 - 22/01/2019 08:03:44 (ubaldo) Mah, sig. "vassalin"
Non mi pare poi così strano che un ente pubblico possa diramare un comunicato e che un organo di stampa lo possa giudicare attendibile riportandone i contenuti. Certo: lei può sempre evitare di leggere questa tipologia di articolo, ritenere poco attendibile quanto scrive Vallesabbianews e rivolgersi direttamente alla fonte. E' nel suo pieno diritto. Prima di tirare in ballo le "fake news" ed accusarci neppure tanto velatamente di minare la convivenza civile, però, le consiglio di verificare a febbraio (come è indicato qui sopra) se quanto abbiamo scritto corrisponde a quanto accadrà. Grazie.


ID79275 - 22/01/2019 09:57:14 (Franco000) Franco000
Ciao,lo sportello My City Point ha questi orari:MERCOLEDÌ ore 8:30 - 12:30 / 13:30 - 17:30GIOVEDÌ ore 8:30 - 12:30 / 13:30 - 17:30presso la BIBLIOTECA COMUNALE DI VOBARNO, piazza M. Corradini 6


ID79276 - 22/01/2019 10:03:16 (vassalin) Mah?
Mah, direttore non mi faccia dire quello che non ho detto e quello che non penso. Lo strano non è che l'ente pubblico possa diramare un comunicato, lo strano è che lo stesso non informi istituzionalmente come è suo dovere. Per quanto riguarda le "fake news" il mio discorso non era (ovviamente!) riferito a questa questione o a questa testata, so benissimo cosa sono le "fake news". Le riporto quanto scritto a tale proposito "Andare alla fonte di una notizia completerebbe la notizia stessa e ridurrebbe di molto il peso delle così dette fake news che tutti diciamo di combattere e che sono di fatto un attentato alla convivenza civile". Dove vede l'accusa rivolta a voi di minare la convivenza civile? La considerazione era invece relativa al sistema generale delle fake news e quello che mi premeva era l'invito ad approfondire le fonti e a non accontentarsi, non considerando vera una notizia solo perché è scritta sui giornali o perché la


ID79277 - 22/01/2019 10:12:40 (vassalin) Mah!
... la stessa la troviamo in internet. Insomma chi mina la convivenza civile non siete voi ma le fake news. Mi lasci infine esprimere il mio stupore rispetto al suo invito ad "evitare di leggere questa tipologia di articolo". Dobbiamo proprio leggere solo gli articoli che ci piacciono e non confrontarci?


ID79279 - 22/01/2019 12:28:28 (Brizzy1963) A pagamento?
Dall'articolo pare di capire che vi sia una dotazione 'standard' di sacchetti (plastica lattine) da ritirare presso il proprio comune per il 2019.Una amica mi dice che il suo comune (Sabbio Chiese) richiede il pagamento di 2,50 euro per questo kit.È cosi per tutti?


ID79282 - 22/01/2019 18:37:00 (ubaldo) Caro Vassalin 1
Non ho nessuna voglia di contrariarla, mi creda. Ma quando lei commenta uno dei nostri articoli dicendo che: "Sarebbe opportuno che l'informazione fosse fornita direttamente e correttamente dai soggetti responsabili. Anche perchè la stampa è libera di aggiungere considerazioni e valutazioni non sempre attinenti" io penso che si riferisca a questo giornale e che lei ritenga che la notizia da noi data possa contenere libere aggiunte e valutazioni non attinenti. Altrimenti cosa ce la mette a fare una frase del genere sotto a quell'articolo? Di più. Lei aggiunge: "Andare alla fonte di una notizia... ridurrebbe di molto il peso della codiddette fake news che... sono di fatto un attentato alla convivenza civile". Che devo pensare? Che sta parlando di altro? Non posso che cordialmente invitata (non ad andare a quel paese, ma) ad attendere l'inizio di febbraio prima di ipotizzare che la notizia da noi riportata sia una fake news.


ID79283 - 22/01/2019 18:37:00 (ubaldo) Caro Vassalin 2
Quanto all'"Evitare di leggere questa tipologia di articolo" è il consiglio che do a chi non ritiene (come mi sembrava di aver capito fosse il caso suo) che la fonte diversa da quella istituzionale non sia attendibile. Del resto, se volessi evitare il confronto fra i lettori, farei prima a non permettere commenti. Insomma: Se io affermo che una cosa è gialla e lei invece ritiene che sia verde, non c'è nessun problema: abbiamo vedute differenti. Se lei però aggiunge che chi vede quella cosa gialla è perchè ha qualche cosa da nascondere. E poi ci mette pure che confondere il verde per il giallo è una cosa disdicevole. Ha voglia a dire che non intendeva affermare che io ho qualche cosa da nascondere e che non intendeva dire che il mio comportamento è disdicevole. Faccio fatica a crederle. Spero di essermi spiegato meglio.


ID79288 - 22/01/2019 23:51:36 (vassalin) Caro direttore 1
Perché pensa di contrariarmi? Se i soggetti responsabili o anche solamente il sito citato nell'articolo avessero pubblicato direttamente l'informazione (ripeto: come loro preciso dovere!) non avrei scritto il commento. Il "bersaglio" (se così posso dire) del mio commento non è Vallesabbianews. Lei comunque continua a farmi dire cose che non ho scritto e che non penso. Quando scrive "Se io affermo che una cosa è gialla e lei invece ritiene che sia verde, non c'è nessun problema: abbiamo vedute differenti. Se lei però aggiunge che chi vede quella cosa gialla è perché ha qualche cosa da nascondere" lei utilizza un artificio retorico per avvalorare le sue errate convinzioni. Lei mi deve dire dove io ho aggiunto che "è perché ha qualche cosa da nascondere". Lei può far fatica a crederlo o meno ma le sue conclusioni che io sostenga che lei ha qualcosa da nascondere o che il suo comportamento è disdicevole


ID79289 - 23/01/2019 00:17:04 (vassalin) Caro direttore 2
In merito alla "Fake news": è evidente che la notizia riportata non lo è. Immagino che una fake news venga costruita su qualcosa di più sostanzioso di un cambio di orario nell'esposizione dei sacchetti dei rifiuti. Peraltro converrà con me che "aggiungere considerazioni e valutazioni non sempre attinenti" alla notizia, sia negli articoli che nei commenti, non configura di certo una fake news, anzi alcune volte è anche positivo per il confronto di opinioni. Nel commento ho preso spunto dall'articolo in quanto tratta di una notizia non fornita direttamente ed ho solo cercato di stimolare tutti e in tutti i casi a verificare l'origine della notizia (non certo in questo caso essendo evidente che a febbraio i contenitori dei rifiuti si potranno esporre solo fino alle 6.00!). Riporto: "Andare alla fonte di una notizia completerebbe la notizia stessa". Magari il suo giornale potrebbe approfondire l'argomento delle fake news, sarebbe una cosa molto utile.


ID79290 - 23/01/2019 00:36:21 (vassalin) Caro direttore 3
Infine lei afferma che le sembrava di aver capito che io ritenessi che "la fonte diversa da quella istituzionale non sia attendibile". Ci mancherebbe! Ho detto solo di cercare di "andare alla fonte di una notizia". La fonte non istituzionale verificata, per quanto mi riguarda, ha la stessa attendibilità di una fonte istituzionale verificata. Quindi, con il suo permesso, continuerò a leggere i suoi articoli essendo la fonte "non istituzionale verificata". E magari qualche volta continuerò a non essere d'accordo con il contenuto, (evitando se possibile di fare commenti!). Mi scuso infine per la lunghezza delle mie considerazioni che forse l'avranno tediata ma forse, mi auguro, sono state anche l'occasione per capirci meglio.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/01/2019 07:47:00
Solo nei sacchetti gialli I rifiuti “Imballaggi in plastica e lattine” saranno raccolti esclusivamente se contenuti nei sacchi gialli con il logo "SAE Valle Sabbia – Comunità Montana di Valle Sabbia". La regola diventa inflessibile


10/04/2018 09:48:00
Gli idioti del sacchettino I primi conti su come stia andando il “porta a porta” in salsa valsabbina, li faremo quando i dati in nostro possesso saranno significativi. Intanto però emergono comportamenti davvero idioti

14/09/2018 07:42:00
Obiettivi raggiunti, ma si può migliorare ancora La Comunità montana di Valle Sabbia e la società pubblica Sae hanno reso note le proiezioni di bilancio a fine 2018. Con "numeri" più che soddisfacenti


05/01/2017 07:07:00
Ecco come sarà il «porta a porta» Il consigliere di riferimento Claudio Zanoni spiega come avverrà il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti a Vobarno e la scelta di effettuarlo "spinto"

01/03/2018 15:13:00
Otto nuovi Comuni ai blocchi di partenza Tra questo giovedì 1 e sabato 10 marzo, in Valle Sabbia, proseguirà il percorso del “porta a porta”



Altre da Valsabbia
18/04/2019

Potature

«In 50 anni non ho mai visto tagli di questo tipo. Si tratta di potature brutte, inefficaci e probabilmente anche inutilmente costose» (4)

18/04/2019

Buona Pasqua da Avis Vallesabbia

Auguriamo una Pasqua serena ovunque voi siate. Ai donatori, ai riceventi. A chi è al lavoro e a chi è in vacanza. Ai volontari delle altre associazioni, a tutti proprio a tutti (1)

18/04/2019

Il miglior bilancio degli ultimi 10 anni

La Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, a pochi giorni dall’Assemblea, presenta conti lusinghieri, ottenuti senza derogare al ruolo di motore economico e sociale assunto sul territorio. VIDEO


17/04/2019

Stanziamenti per l'Antincendio boschivo

Raddoppiate rispetto all’anno scorso le risorse assegnate da Regione Lombardia ai parchi e alle Comunità montane per le squadre Aib

17/04/2019

Valli Resilienti, il punto a Lavenone

In occasione di un incontro che ha avuto luogo lunedì a Vestone, Valli Resilienti ha fatto il punto sulle azioni intraprese fino ad ora per lo sviluppo socio-economico delle "zone alte" di Valsabbia e Valtrompia


16/04/2019

21 milioni per le Valli Bresciane

Grazie ad un accordo quadro sullo sviluppo territoriale, a Valcamonica, Valtrompia e Valsabbia dalla Regione Lombardia arrivano 10 milioni di euro per la realizzazione di interventi per 21 milioni


15/04/2019

L'India ama il marmo bresciano

Presso il Consolato dell’India a Milano un incontro dei rappresentanti delle aziende estrattive del marmo di Botticino e degli amministratori locali per agevolare l’esportazione verso il paese asiatico


15/04/2019

Assemblea di rete

Al termine di questo secondo incontro relativo al bando AttivAree – in programma nel pomeriggio di oggi, 15 aprile – anche un’apericena a chilometro zero 

14/04/2019

Alzabandiera con il Consiglio nazionale Ana

In occasione della riunione del Consiglio nazionale dell’Ana a Gardone Riviera, ieri alla cerimonia dell’alzabandiera erano presenti tutti i gagliardetti dei gruppi alpini della “Monte Suello”

13/04/2019

Depuratore del Garda, il tavolo tecnico

Convocato giovedì scorso dall’Assessore regionale al Territorio Pietro Foroni, l’incontro per fare il punto sulla situazione ha visto la presenza di numerosi attori coinvolti, ma non quella dei sindaci del bacino del Chiese 
(2)

Eventi

<<Aprile 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia