Skin ADV
Mercoledì 21 Febbraio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




19.02.2018 Valsabbia Giudicarie

20.02.2018 Vobarno Valsabbia

20.02.2018 Preseglie

20.02.2018 Barghe

20.02.2018 Vestone Gavardo Valsabbia

19.02.2018

19.02.2018 Storo

21.02.2018 Idro Vobarno Sabbio Chiese Villanuova s/C Garda

21.02.2018 Gavardo

19.02.2018 Valsabbia Garda Provincia






24 Gennaio 2018, 07.27
Valsabbia
Terza pagina

La storia di Bill, cane partigiano

di Giuseppe Biati
Questa semplice e, per me, commovente storia del cagnolino Bill mi è stata raccontata dalla viva voce del partigiano Aldo Giacomini, venuto a mancare da poco

La storia è realmente accaduta e si assomma, non contrasta, con la lunghissima trafila di tristi vicende e di inenarrabili lotte che la guerra, quella contro il fascismo e il nazismo, ha fatto tristemente vivere ad intere popolazioni. 

Faceva molto freddo, in quell’inverno di guerra. 
I partigiani del Gruppo Mobile della Brigata Dieci Giornate erano stremati dai continui spostamenti cui erano costretti dalla caccia che i tedeschi e i loro scherani fascisti davano loro.
Le poche ore di riposo, nel cuore della notte, spesso venivano consumate  alla ricerca di un po’ di tepore che la porta scardinata di un rifugio di carbonai non riusciva ad assicurare.

Ai brividi da gelo, che gli indumenti umidi non placavano, spesso si sommavano quelli procurati dalla fame, dal pensiero dei propri cari, dall’ansia di una possibile imboscata.

Ma c’era fra loro una presenza amica, a suo modo rassicurante
: era quella di Bill, il volpino dal liscio pelo fulvo che avvertiva con la sua istintività animalesca l’avvicinarsi del pericolo.
Fosse esso rappresentato da fascisti e tedeschi o da cani e muli – animali questi che non aveva affatto in simpatia – il suo piccolo corpo scheletrico dava con anticipo segni evidenti di inquietudine, amplificati da un guaire sommesso che rilevava il pericolo.

Gli uomini, resi duri dagli eventi,
esacerbati nell’animo dalle prove cui erano sottoposti, sentivano per quel fragile ma intelligente animale una grandissima “affezione”.
Spesso se lo tiravano in grembo: con la scusa di una fuggevole carezza gli carpivano un poco di calore per le mani rattrappite dal freddo. Gli gettavano volentieri qualche boccone di pane nero e le croste di formaggio.
Bill guaiva contento. Così il volpino tutto pelle e ossa campava e prestava il suo servizio ai partigiani.

Una mattina, proveniente dalla Corna Longa
sopra Casarole di Caino, il gruppo era giunto al Roccolo Lucchi. Albeggiava.
Gli uomini aspettavano l’arrivo di una staffetta che, unitamente alle tute da lavoro, avrebbe recato istruzioni circa l’azione di sabotaggio prevista per il giorno seguente in uno stabilimento della città. Nell’attesa alcuni si misero di vedetta, altri si recarono in val Fontanelle a rifornirsi di acqua, altri a far provvista di legna da ardere.

Con questi ultimi, spintisi fino al Casì del Termen, stava Bill.
Intenti com’erano nel lavoro e impediti alla vista dalla conformazione del terreno, s’avvidero -troppo tardi, però, per fuggire – dell’apparire di una colonna di muli e di fascisti diretti sul monte Maddalena.
Anche Bill, stavolta, si fece cogliere di sorpresa.

Gli uomini si buttarono a terra. Il volpino fu trattenuto sotto il corpo di uno di loro che, per impedirgli ogni reazione istintiva che avrebbe tradito la presenza dei ribelli, gli serrava il muso con la mano.
Per gli uomini del gruppo, immobili a terra, ma coperti alla vista dei fascisti, passarono alcuni interminabili minuti.

La colonna, lenta, sfilò loro davanti
mentre nei petti si scatenava il tumulto.
Quando l’ultimo mulo e l’ultimo fascista scomparvero nel bosco, gli uomini, stremati, si rialzarono con un prolungato sospiro di sollievo: nella mano di uno di loro stava, inanimato, il cagnolino.
Stavolta Bill aveva reso ai compagni l’ultimo servigio.

Il partigiano che lo teneva tra le mani guardandolo sbigottito se lo infilò in fretta nella giubba e corse con i compagni ad allertare quelli rimasti di vedetta al roccolo; vi lasciarono nascosto un uomo, perché avvertisse del pericolo la staffetta che non doveva essere ormai lontana, e scesero a cercar rifugio in val Fontanelle.

Qui, in una piccola buca, seppellirono Bill, cane partigiano, non il suo ricordo.

Giuseppe Biati

.in foto un volpino fulvo (repertorio)


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/11/2015 14:30:00
I 90 anni di Aldo Giacomini Sarà festeggiato questa domenica, con l’inaugurazione di un nuovo cartello del sentiero intitolato alla Brigata delle Fiamme Verdi "X Giornate", il compleanno del partigiano che ha ideato e realizzato i sentieri della Resistenza bresciana

01/01/2018 06:27:00
Aldo Giacomini, oltre i monti ventosi I funerali del partigiano valsabbino saranno celebrati a Brescia nella Chiesa Parrocchiale di S. Barnaba questo mercoledì 3 gennaio alle ore 13.45. La salma riposa all'obitorio del Civile di Brescia


12/09/2017 16:24:00
I sentieri della Resistenza Questa domenica a Forno d’Ono un interessante incontro sui sentieri della Resistenza in Valle Sabbia, la presentazione dei lavori di riqualificazione, con la partecipazione del partigiano Aldo Giacomini

19/09/2014 08:24:00
L'ultimo saluto al reduce e partigiano Saranno celebrati questo sabato nella chiesa di San Lorenzo a Promo di Vestone i funerali del reduce alpino Pietro Giacomini, partigiano delle Fiamme Verde

27/02/2012 07:19:00
Ci salverà solo l’agricoltura. Un intervento da capo di stato quello di Bill Gates alla 35° sessione dell'Ifad di Roma.



Altre da Valsabbia
21/02/2018

Quando il «voi» diventa «noi»

Si è conclusa la stagione sciistica con la Polisportiva Vobarno, unica Polisportiva Valsabbina che include sciatori disabili, in un’esperienza ricca di soddisfazioni e portatrice di novità


20/02/2018

Perde una ruota e non se ne accorge

L’inconveniente è capitato ad un camionista di Campobasso mentre per conto di una ditta del Milanese risaliva la valle con un carico di granulati di plastica

20/02/2018

Scritte oltraggiose

Ce ne sono almeno due nella galleria Carpeneda, lungo la Variante alla 237 del Caffaro, fra le uscite di Vobarno e di Carpeneda
(7)

19/02/2018

Il credito e la cooperazione in Valle Sabbia

Dopo l’Unità, l’Italia dovette adeguarsi ai Paesi occidentali più avanzati nell’industrializzazione, come la Germania, l’Inghilterra, la Francia...


19/02/2018

Tutti in cerca di Marco

Marco Boni, 16enne di Tione, è scomparso venerdì scorso mentre si recava in palestra. Al momento lo cercano nel vicino Trentino, ma ogni ipotesi è aperta

18/02/2018

Corsi gratuiti per gli operatori dell'accoglienza

Si tratta di alcuni corsi formativi che verranno attivati in Valle Sabbia grazie al progetto Valli Resilienti promosso dalla Comunità Montana di Valle Sabbia. Iscrizioni gratuite fino ad esaurimento posti (1)

17/02/2018

Quattro Comuni ai blocchi di partenza

Tra lunedì 19 e sabato 24 febbraio, in Valle Sabbia, i Comuni di Vallio Terme, Vobarno, Paitone e Serle abbracceranno la sfida del “porta a porta”

17/02/2018

Scuola Long C'hi, campioni d'Italia

Ottimi risultati per l’associazione sportiva di arti marziali valsabbina conseguiti al Junior Italian Open, Campionato Italiano Giovanile di Brazilian Jiu Jitsu UIJJ svoltosi lo scorso weekend a Parma

16/02/2018

«Il piacere di mettersi in piazza»

Si terrà il prossimo lunedì, 19 febbraio, a Prevalle la prima delle attività formative in tema di prevenzione del gioco d’azzardo dedicate ai genitori nell’ambito del progetto sulle ludopatie della Comunità Montana

16/02/2018

Ciao partigiano Spinetti

Saranno celebrati questo lunedì alle 15 a Paitone i funerali di Mario Spinetti, scomparso all’età di 99 anni. Mario è un eroe della Resistenza. Riportiamo uno scritto di Massimo Mattei, che l’aveva intervistato quindici anni fa

Eventi

<<Febbraio 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia