12 Ottobre 2019, 06.03
Valsabbia
Ambiente e rifiuti

Economia circolare a km zero

di val.

Economia circolare a chilometro zero in Valle Sabbia, dove scuole, Sae Vallesabbia, Raffmetal e Valsir, uniscono le forze con l’obiettivo di porre l’attenzione sul tema delicato della raccolta differenziata e del corretto smaltimento dei rifiuti


Si tratta di un progetto pilota che ha l’ambizione di condurre le nuove generazioni, in questo caso rappresentate dagli ottomila studenti di ogni ordine e grado che frequentano le 80 scuole valsabbine, ad essere consapevoli (loro e poi anche i loro genitori) del fatto che trasformare uno scarto in qualche cosa che vale non solo è possibile, ma farlo conviene.

«Col tempo in azienda abbiamo imparato che questa attenzione nei confronti di ciò solo in apparenza non è più utilizzabile, ci restituisce non solo un ambiente migliore, ma anche concreti risultati economici» ha affermato infatti Franco Franzoni, da decenni dirigente operativo in Raffmetal.

L’accordo è stato siglato nei locali della Comunità montana di Valle Sabbia nei giorni scorsi alla presenza del presidente Giovanmaria Flocchini, del direttore di Sae Valter Paoli e con il coordinatore delle partecipate comunitarie Marco Baccaglioni.

Le due aziende del gruppo Silmar erano rappresentate, oltre che da Franzoni, anche da Federica e Samuela Niboli.

La sperimentazione funzionerà così: Sae metterà a disposizione di tutte le scuole dei contenitori per le lattine d’alluminio e per i tappi di plastica.
Materiali che verranno poi recuperati: la plastica da Valsir, azienda leader nel settore termosanitario, le lattine da Raffmetal che è il maggior produttore europeo di leghe di alluminio ottenute da riciclo.

Bambini, ragazzini e studenti, vedranno poi il loro impegno concretizzarsi e “monetizzarsi” in strumenti didattici.
Il progetto ovviamente è più complesso e prevede momenti di confronto e visite in azienda.

«La sfida col recupero degli scarti è vincente se ognuno di noi fa la sua parte – ha affermato il presidente comunitario Giovanmaria Flocchini -.  Riciclare significa eliminare la necessità di approvvigionamento e sfruttamento delle materie prime.
Questo permette di ottenere riduzioni delle emissioni di gas ad effetto serra del 92,5% rispetto alla produzione di alluminio primario e risparmi energetici del 93% rispetto alla produzione di plastica vergine. A
ffinché l’economia circolare possa radicarsi è necessario diffondere conoscenze e competenze, e soprattutto fare sistema, in questo caso fra aziende, istituzioni, scuola, genitori e studenti».




Vedi anche
14/10/2016 08:36

Nuova «Divisione» per Valsir L'azienda valsabbina rimane tale e con un nuovo stabilimento a Carpeneda punta nel lungo periodo a raddoppiare lanciandosi sul mercato italiano ed internazionale delle reti idrico-fognarie

23/07/2020 10:05

Produzione, ambiente ed energia 952,6 milioni di euro. E’ il fatturato del Gruppo Silmar nel 2019. Bene anche la ripresa nel “dopocovid”. In tre anni investiti dal Gruppo più di 200 milioni di euro

22/03/2017 10:17

«Per mia fas mangià i gnoc söl cò» L’espressione valsabbina riportata dal responsabile marketing Simone Niboli, ben si adatta allo spirito ed al processo di innovazione che fa di Valsir un’azienda leader anche nella formazione dei tecnici che si occupano di progettazione edilizia

29/11/2017 22:03

Responsabilità sociale: Unioncamere premia Valsir Il premio all’azienda valsabbina è stato consegnato nell’ambito dell’iniziativa Buone Prassi di Responsabilità Sociale, giunto alla settima edizione

02/02/2018 12:00

Tutto sotto controllo Grande successo in Valsir, a Vestone, per “Edilizia-Impianto25/01/2018”, il primo evento dedicato al dialogo e al confronto sul tema dell’innovazione nel mercato delle costruzioni



Altre da Valsabbia
18/09/2020

Emergenza Covid in Valle Sabbia, le problematiche del territorio

Il punto in un incontro organizzato da Comunità montana con i responsabili delle Rsa e del Terzo settore alla presenza dei consiglieri regionali valsabbini

18/09/2020

Depuratore, nuova mozione in Provincia

L'ha presentata il consigliere Marco Apostoli di “Provincia Bene Comune”, chiedendo al Consiglio provinciale di bocciare il progetto dei due nuovi depuratori a Gavardo e Montichiari. Continuano, nel frattempo, le adesioni al fronte del “no”

18/09/2020

L'assessore Magoni ad Ecomuseo: «La vostra ricchezza è il lavoro di squadra»

Meravigliata dalla ricchezza dell'enogastronomia e della cultura del nostro territorio, l'assessore regionale al Turismo Lara Magoni, in visita a Prevalle, si è complimentata con Ecomuseo del Botticino per la sinergia vincente tra i suoi Comuni

18/09/2020

Omsi, maxi investimento da 30 milioni

Futuro in chiave 4.0 per la Omsi Trasmissioni, da due anni impegnata nel nuovo sito logistico e produttivo di Prevalle

18/09/2020

Al traguardo dei cento

Compie oggi cent'anni Giovanni Soncina, fondatore della Omsi trasmissioni. Una vita la sua ancora oggi dedicata al lavoro

17/09/2020

Oggi l'ultimo saluto ad Angelo Ziglioli

Il grande imprenditore gavardese, impegnato per tanti anni anche nello sport, nella cultura e nel sociale, lascia un grande vuoto nella comunità di Gavardo e in quella bresciana. Oggi – giovedì – alle 16 i funerali

17/09/2020

Nuovi volontari per l'antincendio boschivo

Sono una trentina i partecipanti al corso di formazione organizzato dalla Comunità montana che andranno a rimpinguare i ranghi dei gruppi antincendio valsabbini

16/09/2020

Ricominciano i corsi di Atletica leggera giovanile

Da martedì 22 settembre riprendono presso la pista di atletica di Vobarno le iniziative della Libertas Vallesabbia per i bambini della scuola primaria, delle medie e delle superiori

16/09/2020

«Effetto ambra» per ricaricare le nostre comunità

Si è tenuto a Villanuova sul Clisi un incontro nell’ambito di un progetto di housing sociale promosso dalla Cooperativa Area. Quali comunità sono abitate dai giovani? Come possiamo rivitalizzare la partecipazione sociale?

16/09/2020

Risorse per la montagna

La Regione ha stanziato i fondi per le Comunità montane lombarde per progetti cantierabili nel biennio 2021-2022. Più di un milione e 600 mila euro per quella valsabbina