Skin ADV
Lunedì 23 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



03 Settembre 2009, 10.00
Valsabbia
Adiconsum

Auto: continuano prassi di vendita scorrette

di red.
Adiconsum: bene l’aumento delle vendite delle auto per l’economia italiana, male le prassi di vendita che continuano ad essere fuorilegge.

Furbizie dei concessionari, vessazioni economiche per chi acquista con finanziamento, optional a costi aggiuntivi non previsti, “imposti” al momento del ritiro dell’auto, sono solo alcuni dei comportamenti scorretti praticati dalle Concessionarie Auto.

«I dati resi pubblici dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per Adiconsum - dichiara Paolo Landi Segretario Generale - fanno sperare in una lenta ripresa della produzione, anche se i dati occupazionali vanno in controtendenza».

«Adiconsum denuncia – dichiara il Segretario Nazionale Pietro Giordano – pratiche di vendita che vessano i consumatori che acquistano un’auto: scandalo mai emerso sino ad oggi. Non è più sopportabile che le famiglie che con grandi sacrifici decidono di acquistare un’auto – continua Giordano – subiscano vessazioni di tutti i tipi e in piena violazione delle norme di legge a tutela del consumatore».

I termini di consegna dell’auto sono sempre incerti a fronte di caparre economiche certe, anzi certissime.

Se, poi, dopo mesi di inutile attesa, il consumatore decidesse di rinunciare all’auto, perderebbe sia la caparra che gli oneri accessori quali, ad esempio, l’istruzione della pratica di finanziamento.

Quando infine l’auto arriva il consumatore è immediatamente convocato in concessionaria per il regolamento del saldo del pagamento, ma ancora non ne entra in possesso, pur costretto ad iniziare a pagare le rate e gli interessi del finanziamento ricevuto.

Di fronte, poi, al fallimento del concessionario, il consumatore paga ma non entra in possesso dell’auto.

Sorpresa finale, per il consumatore, è poi la vaghezza dell’equipaggiamento che troppo spesso non coincide con quanto illustrato dai depliant: ruote in lega o autoradio, solo per fare alcuni esempi che da illustrazioni risultano essere inclusi nel modello, diventano improvvisamente optional aggiuntivi da pagare salatamente.

«È ora di finirla con queste pratiche commerciali scorrette – conclude Giordano – le famiglie fanno sacrifici per acquistare un bene indispensabile per la loro mobilità, diritto fondamentale di ognuno, che non è più un lusso come lo poteva essere nel dopoguerra, ma una necessità per tutti. Le Aziende comincino a pensare che gli incentivi all’acquisto dell’auto finiscono e che la fiducia del consumatore è l’unica condizione per lo sviluppo del mercato, che oggi è di pura sostituzione del bene».

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/06/2016 16:30:00
La svolta nella crisi italiana: un futuro c'è ed è smart La crisi economica che ha colpito l'Italia si sta rivelando più difficile da superare di quanto previsto: alcuni settori stentano a riprendersi e le vendite continuano a calare. Il caso di noicompriamoauto.it


06/02/2009 00:00:00
Adiconsum: «Scarsi vantaggi per i consumatori» Secondo Adiconsum i provvedimenti varati dal Governo rispondono ad una logica di emergenza e rischiano di essere sostitutivi degli sconti delle imprese. Scarsi i vantaggi per i consumatori, pesanti gli oneri per i contribuenti.

04/12/2006 00:00:00
Denuncia Adiconsum: «aumenti inaccettabili» «Oltre 50 milioni di euro di aumento passano dai bilanci delle famiglie al bilancio Telecom». La denuncia è di Paolo Landi, Adiconsum, che aggiunge «L'aumento concesso dall'Autorità è inaccettabile»

01/02/2010 18:31:00
Chi controlla il Gpl? L’uso del GPL si sta diffondendo - dichiara Paolo Landi Segretario generale Adiconsum - ed i nodi vengono al pettine.

19/09/2009 07:00:00
Adiconsum: l’efficienza passa per l’organizzazione del lavoro Bene le richieste dell’Enac alle compagnie di handling, ma queste sono solo l’inizio di un percorso il cui obiettivo per Adiconsum deve essere la fine dei disservizi subiti dai viaggiatori.



Altre da Valsabbia
23/07/2018

Nasce in Valle Sabbia il Comitato Referendario Acqua Pubblica

In vista del referendum consultivo provinciale del 28 ottobre si è costituito un comitato per difendere “l’oro blu” (2)

19/07/2018

Lingue straniere, ecco come

Le lingue straniere ti incuriosiscono? Non sai da dove cominciare? Ellegi Service nella sua sede di Roè Volciano propone i corsi che fanno al caso tuo!

18/07/2018

Dispersione scolastica

Nel contesto adolescenziale del territorio valsabbino sono sempre più frequenti situazioni di evasione scolastica e di limitata partecipazione alle attività ricreative 

18/07/2018

Banca Valsabbina diventa azionista di Satispay

Banca Valsabbina, la principale banca bresciana, ha annunciato oggi l’ingresso nel capitale di Satispay, l’innovativo servizio di mobile payment

17/07/2018

C'era una volta la Posta a Ponte Caffaro

«Buongiorno. Vorrei disturbare un momento per sottoporre alla vostra attenzione una situazione che ormai inizia ad essere paradossale. Proprio così...»
(2)


17/07/2018

Grande partecipazione alla camminata dedicata alla salute mentale

In 150 si sono radunati la scorsa domenica mattina presso il Centro Sportivo di Sabbio Chiese per partecipare all’iniziativa organizzata nell'ambito della rassegna “Nuvole” 

16/07/2018

Armi patenti e droga

Fra i controllati dagli agenti della Locale della Valle Sabbia anche un motociclista con la pistola carica nel marsupio e una donna che guidava da sette anni senza mai aver conseguito la patente (3)

13/07/2018

Dalla Rocca alla Variante di Lavenone

Molti i temi toccati dagli amministratori valligiani in occasione della visita valsabbina da parte dell'assessore regionale. Obiettivo: velocizzare opere tanto attese
(3)



13/07/2018

Nuove opere? «Si comincerà entro i primi mesi del 2019»

Questa la previsione di Pietro Foroni, assessore regionale al Territorio, da noi incontrato in occasione di una sua visita in Valle Sabbia
(4)

12/07/2018

Affidate ad esterni le manutenzioni ospedaliere

Da qualche giorno la manutenzione degli impianti ospedalieri gestiti dall’Asst di Desenzano, viene affidata ai tecnici “somministrati” da Manutencoop Facility Management (1)

Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia