17 Ottobre 2019, 07.17
Valsabbia
Emergenze

«Silent Event»

di red.

Anche numerosi soccorritori valsabbini fra i partecipanti ad un evento organizzato a Bergamo dal Servizio di benessere in emergenza di Areu


La mattina di domenica 13 ottobre a Bergamo si sono riuniti 230 soccorritori del servizio emergenza-urgenza lombardo. Tra questi. vi era una delegazione della provincia bresciana ed, in particolare, della Valsabbia, con le associazioni di Ponte Caffaro, Vestone e Pronto Emergenza insieme ad altri soccorritori e alcuni infermieri dell’ospedale di Gavardo.

Cosa ci facevano tutti nella città alta, con la stessa maglietta e con delle cuffie in testa?

Hanno partecipato al primo “silent event” organizzato dal servizio benessere in emergenza di AREU Lombardia: in pratica, una camminata in città, con delle cuffie collegate in bluethoot al microfono di un personal trainer che incitava i partecipanti ad attività fisiche a suon di musica.

«Le finalità di questo incontro - spiega Eddy Spezzati, la psicologa referente del servizio per le province di Brescia e Bergamo -, sono state varie.
Anzitutto rinsaldare la rete tra le varie associazioni delle province di Bergamo, Brescia e Sondrio, afferenti alla centrale del 118 delle Alpi.
In secondo luogo, rinsaldare la conoscenza e la collaborazione tra le varie figure del soccorso: autisti, medici, operatori di centrale, infermieri e soccorritori, perché, una maggior conoscenza, porta ad una maggior efficienza nel servizio e, quindi, ad una ancora maggiore qualità del soccorso a chi ne necessita».

Importante è stato anche dare delle brevi, ma molto pratiche ed efficaci, indicazioni di benessere a tutti i partecipanti.

Infatti, il servizio benessere in emergenza di AREU offre, a tutto il personale coinvolto nel soccorso, momenti di supporto emotivo, fornito dalla psicologa o da colleghi appositamente formati (peer supporters), perché, nonostante la passione e la eccellente preparazione dei soccorritori lombardi, alcuni eventi ed alcune immagini possono lasciare un’immagine indelebile con una scia di dolore, difficile da dimenticare in fretta.

E, visto il grande valore sociale di questi operatori, è importante tutelarne il benessere in ogni modo, così come si è fatto con l’evento di domenica.




Aggiungi commento:
Vedi anche
15/02/2015 07:32:00

Volontari valsabbini, addio al 118 Niente più medico sull'ambulanza, ma neppure volontari. Areu non accoglie le istanze dell'associazione Volontari Ambulanza Valle Sabbia e loro si sfilano. Emergenze garantite "a gettone" solo fino a giugno

02/08/2014 12:00:00

Medicalizzata senza medico, Areu torna alla carica Subbuglio in Valle Sabbia per la rinnovata proposta dell'Azienda regionale Emergenze Urgenze (Areu), resa pubblica tre anni fa e rispolverata in questi giorni, dopo un lungo periodo di deroghe

21/10/2014 07:43:00

Più di 5 mila firme per la Medicalizzata Le sottoscrizioni stanno finendo sotto l'appello a non escludere Vestone dalla presenza di un medico "h24" sull'ambulanza, unico presidio per le emergenze in Alta Valle.

29/08/2019 07:03:00

Stroncato da un malore E’ successo sulle pendici della Corna Blacca. A nulla è valso il volo dell’eliambulanza da Bergamo

04/11/2016 08:31:00

Fai una scelta di cuore I Volontari Ambulanza di Valle Sabbia organizzano a Vestone un corso gratuito per soccorritori. Due i "livelli": per assitenza trasporti "programmati" e/o per quelli in emergenza. Si comincia giovedì 10 novembre



Altre da Valsabbia
07/07/2020

50 anni di Regione Lombardia

Il consigliere valsabbino della Lega Floriano Massardi: “Cinquantesimo sia la festa di tutti lombardi, nella certezza assoluta che ci rialzeremo più forti di prima”

07/07/2020

Derivazioni idroelettriche, in arrivo fondi per le aree montane

Anche Rsa, scuole ed enti pubblici di 11 Comuni valsabbini beneficeranno della monetizzazione dei fondi che le società idroelettriche devono alle aree interessate per lo sfruttamento delle acque

07/07/2020

Marcellina Bertolinelli nuovo presidente del Rotary Valle Sabbia

Il sodalizio per il nuovo anno sociale sarà guidato da una donna, dottore agrario e docente presso l’Università di Milano. Il presidente internazionale è Holger Knaack con il motto “Il Rotary crea opportunità”

07/07/2020

Finanziamenti regionali per un piano «a prova di emergenza»

Gli ospedali bresciani, inclusi quelli afferenti all'Asst del Garda, utilizzeranno i fondi per farsi trovare adeguatamente preparati in caso di nuove crisi sanitarie. Previsto, in primis, il potenziamento delle terapie intensive e semi intensive

07/07/2020

Cassa Rurale, i passi verso la fusione

Presentato l'assetto della nuova banca di credito cooperativo che nascerà con la fusione della Cassa Rurale Adamello nella Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella: nuova governance, un periodo di transizione di tre anni, cinque territori con altrettanti Gruppi Operativi Locali per gestire la mutualità

06/07/2020

Una federazione per la tutela del Chiese e del lago d'Idro

Le 17 associazione del “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro” hanno dato vita a una federazione per meglio incidere sulle questioni ambientali del territorio: priorità il no al maxi depuratore a Gavardo e Montichiari

06/07/2020

Controlli notturni della Locale

Sanzioni per sorpassi azzardati e superamento dei limiti di velocità, tre patenti ritirate per guida in stato d’ebbrezza e una vettura sequestrata: è il bilancio di una notte di controlli della Locale della Valle Sabbia

05/07/2020

Sopralluoghi anti assembramento

Anche i Carabinieri della Compagnia di Salò hanno effettuato numerosi controlli per verificare il rispetto della normativa sul Covid-19. Dieci giorni di chiusura comminati dalla Prefettura per un bar di Ponte Caffaro

05/07/2020

Brescia e Bergamo Capitali della cultura, un'occasione anche per la valle

Un emendamento al decreto Rilancio ha già assegnato il titolo per il 2023 in abbinamento alle due città: un’occasione di rilancio non solo per i capoluoghi ma anche per le loro province

04/07/2020

In montagna con accompagnatori e guide

Anche itinerari sulle montagne bresciane e in Valsabbia e sull’Alto Garda fra le proposte di questa iniziativa promossa dalla Regione