22 Maggio 2020, 10.40
Val del Chiese Storo
Agricoltura

Corvi e cornacchie danneggiano colture e piccoli frutti

di Aldo Pasquazzo

L’appello di un intervento alle autorità da parte di Agri 90 che segnala l’invasione di corvidi nelle aree coltivate della piana di Storo fino a Lodrone e Baitoni


Prima i cinghiali, poi gli orsi, e ora si sono messi pure i corvidi a creare problemi all'ambiente contadino di valle.

Lo si deduce da una informativa che Agri 90, per conto dei suoi associati, ha trasmesso ieri all’assessora provinciale Giulia Zanotelli e al collega Mario Tonina, ai servizi Fauna e Forestale di Trento, Tione e Condino, all' Associazione provinciale cacciatori, al reggente delle Giudicarie, nonché per conoscenza al presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini, considerato di casa ad Agri 90.

Dalla sede vetrata di Via Sorino, a nord di Cà Rossa, Vigilio Giovanelli e Arturo Donati, rispettivamente presidente e direttore della cooperativa agricola, fanno la voce grossa visto che nel corso di questi ultimi giorni, lungo la Piana di Storo e anche zona compresa tra Baitoni e Lodrone, le aree coltivate a granoturco da polenta stanno riscontrato danni riconducibili alla avifauna.

Tradotto in altre parole, trattasi di corvi e cornacchie la cui presenza sta “ingombrando” i cieli sovrastanti i campi mediante una presenza ripetitiva di quei volatili che a qualsiasi ora vanno sciamando lungo la campagna.

“Tali danni – avvertono Giovanelli e Donati – si sono principalmente riscontrati a macchia d'olio lungo il versante di Baitoni, non solo su granoturco ma pure a ridosso di culture minori e piccoli frutti, dove in alcuni areali si è dovuti intervenire anche con massicce risemine della stessa coltura e naturalmente con aggravio di costi”.

Ma le preoccupazioni dei due vanno oltre, perché ogni giorno giungono loro lamentele e richiami.

“Nel corso delle passate annate - ribattono entrambi – la nostra zona ha potuto beneficiare del consueto controllo dei corvidi lungo le particelle di proprietà contadina ma poi a causa di aggravi burocratici tale lavoro, svolto egregiamente a più livelli, è stato interrotto. Tale incombenza svolta dall'ambiente venatorio locale aveva fatto riscontrare negli anni ottimi risultati”.

Ora sulla questione, presidente e direttore della cooperativa contadina di valle vanno al concreto. “La richiesta che andiamo a fare, che è poi quella invocata anche dai nostri soci e conferitori, tende a ripristinare soluzioni adeguate al problema considerato che la ripetuta presenza di corvidi e cornacchie, tiene in ansia l'intero ambiente contadino. A tale proposito auspichiamo il ritorno a quella snella ed efficace azione del passato affinché tra agosto e settembre, in vista della maturazione delle pannocchie, vengano scongiurati irreparabili danni, tali da compromettere la produzione di stagione”.


Vedi anche
10/03/2018 11:55

Corvidi e cornacchie Nelle campagne di Storo torna l'invasione di corvidi e cornacchie. Dalla cooperativa Agri 90' arriva la richiesta di interventi per arginare i danni alle coltivazioni

24/04/2017 14:30

Piccoli frutti danneggiati dal gelo Il brusco calo delle temperature registrato nei giorni scorsi ha provocato seri danni anche alle coltivazioni di piccoli frutti nella zona di Storo

15/03/2018 09:50

Ora si guarda ai mirtilli Dopo fragole e lamponi, i contadini di valle guardano ora al possibile sviluppo della produzione dei mirtilli. Se n'è parlato l'altra sera in assemblea ad Agri 90'

01/03/2013 11:00

Gli antichi sapori dei frutti dimenticati Per l'intera giornata di domenica 3 marzo a Brescia un programma ricco di incontri gratuiti, assaggi e degustazioni per scoprire antiche variet di frutti ormai dimenticati e piccoli frutti

27/08/2019 09:03

Agri 90, i primi riscontri di stagione Assorbiti gli ammortamenti relativi alle attrezzature, la cooperativa agricola di Storo fa un bilancio della produzione di grano saraceno, farina bianca e piccoli frutti



Altre da Storo
11/09/2020

Porte aperte all'Auditorium «Herman Zontini»

Questa sera – venerdì 11 settembre – dalle 18 alle 20 sarà possibile visitare dall'interno l'Auditorium di Storo, tanto atteso dalla popolazione

05/09/2020

Un primo passo per la collaborazione

Questo sabato al Grilli al via la collaborazione tra le due storiche rivali storise, Settaurense e Calcio Chiese, per il comparto “primi calci”

04/09/2020

Il Circolo «dei Voi» riapre in sicurezza

A partire da domani – 5 settembre – il Circolo pensionati di Storo riapre dopo mesi di chiusura forzata, con un nuovo regolamento dettato dalle norme anti Covid

01/09/2020

Istituto comprensivo del Chiese, cambio al vertice

Il dirigente scolastico Fabrizio Pizzini ha raggiunto l’età della pensione; gli succede il professor Romeo Collini, al suo primo incarico come dirigente

01/09/2020

L'ultimo saluto all'ex direttore

È morto Renzo Marini primo direttore di banca a Darzo. Questo martedì mattina la funzione funebre presso il cimitero locale

24/08/2020

Storo, viabilità modificata per lavori

Da oggi – 24 agosto – al 4 settembre il transito a Storo sarà modificato per l'esecuzione di lavori alla rete del gas

21/08/2020

Deviazioni per lavori in corso

A causa dei lavori di metanizzazione all’altezza di Cà Rossa sarà modificata la viabilità della zona con inevitabili allungamenti

21/08/2020

Bandi per le associazioni

Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella e Cassa Rurale Adamello: 140.000 euro a favore delle associazioni del territorio per il sostegno di investimenti materiali e progetti in ambito formativo culturale e sociale

20/08/2020

Malore in passeggiata

Una ragazzina di 10 anni è stata soccorsa e poi caricata sull’eliambulanza per un ricovero al Maria del Carmine di Rovereto. Non è grave

19/08/2020

Monetine come nella fontana di Trevi

Sono quelle che turisti e passanti lasciano come simbolo di buon auspicio nella bella fontana in granito nel centro di Storo, ma c’è chi fa man bassa e se le porta via