Skin ADV
Mercoledì 03 Giugno 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








02.06.2020 Lavenone

02.06.2020 Bagolino Odolo Preseglie

01.06.2020 Vobarno

02.06.2020 Capovalle

01.06.2020 Odolo

01.06.2020 Val del Chiese

01.06.2020 Storo

02.06.2020 Odolo

01.06.2020 Vobarno

01.06.2020 Gavardo



20 Aprile 2019, 08.00
Val del Chiese Storo
Fauna selvatica

Cervi investiti

di a.p.
Due cervi prima gravemente feriti da altrettante vetture e successivamente abbattuti la scorsa notte da referenti faunistici tra Tione e Storo. Un terzo a Lundo si è invece poi dileguato

Due cervi prima sono stati investiti da altrettante vetture e successivamente sono stati abbattuti dai referenti faunistici a seguito delle gravi lesioni riportate. Ambedue gli animali, a parere dei veterinari, erano stati da subito considerati agonizzanti. I fatti si sono verificati all'alba, prima all'altezza della rotatoria a nord di Agri 90, tra Condino e Storo, e l'altro in prossimità della zona di Sesena, lungo la parte bassa di Tione.

Qualche danno alle vetture comunque c'è stato. Ai conducenti solo un po' di spavento a seguito lo scomquasso. “ Purtroppo quando avvengono situazioni simili non ci sono altre soluzioni “ aggiunge con rammarico Franco Salvaterra, comandante della stazione forestale di Borgo Chiese.

“Sempre stanotte un terzo investimento lo abbiamo verificato anche dalle parti di Lundo, dove però il capriolo, dopo essere stato investito da un'auto, pur ferito, si è dileguato” è quando riferisce il comandante distrettuale, dottor Giacomo Antolini.

“In mattinata uno dei conducenti delle vetture coinvolte, si è presentato qui alla stazione di servizio di mio fratello, alle Staiade per cercare di vendere muso e pelle” avverte Beppe Leotti che di selvaggina è sicuramente uno che se ne intende. Una richiesta che lo stesso esercente di caffè ha considerato di dovere declinare.

Lo stesso Leotti, che a nord di Condino gestisce una specie di Arca di Noè con più animali domestici e non, avverte: “ Non è una novità quanto accaduto nelle ore scorse, visto che tra cervi, caprioli e cinghiali la statale 237 del Caffaro, ma non solo, di simili attraversamenti ne riscontra quasi tutte le notti. È quindi evidente che prima o poi qualche animale finisca per risultare investito”.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID80398 - 20/04/2019 12:36:33 (Giacomino) Non è estranea a questi problemi
la strada S.Antonio Bagolino



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
25/11/2015 18:23:00
Cervo investe auto a Storo E' successo l'altra notte, di nuovo nel tratto di strada fra Condino e Storo, sempre nei pressi della stazione di servizio


10/10/2016 07:39:00
Doppio investimento di cervi Lo scontro violentissimo fra un'auto e i due ungulati è avvenuto di primo mattino a Darzo, lungo la 237 del Caffaro

12/12/2016 17:16:00
Auto fuori strada, tre in ospedale Ha rischiato di finire nel fiume Chiese l'auto con a bordo 5 ragazzi uscita di strada all'alba di domenica mattina lungo la strada fra Darzo e Storo


10/11/2018 23:13:00
Scontro in Variante Lo scontro fra due auto è avvenuto poco fuori dalla galleria Prada, dalla parte di Sabbio Chiese. Strada chiusa per più di due ore. Grave un 27 enne di Sabbio Chiese

27/02/2019 08:27:00
Tamponamento tra Cà Rossa e Storo Ad avere la peggio le due conducenti delle auto coinvolte, ricoverate per precauzione a Trento e Tione



Altre da Val del Chiese
01/06/2020

Incastrato sotto un tronco

L’incidente occorso questa mattina sui monti di Roncone a un pensionato del posto mentre tagliava un albero. Lo hanno liberato i vigili del fuoco utilizzando cuscini pneumatici

31/05/2020

Non c'è due senza tre

Un terzo ponte, provvisorio, posizionato fra quello vecchio e quello nuovo. E’ l’ipotesi per uscire dall’empasse del passaggio fra regioni a Ponte Caffaro


30/05/2020

L'ultimo giorno del condottiero

Davide Donati ha lasciato ieri quella che può essere considerata “la sua creatura”, almeno per come si presenta oggi, la Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella. Glielo impongono le condizioni di salute

29/05/2020

L'ultimo saluto a Giorgio Iori

Si terranno oggi pomeriggio a Roncone i funerali del pensionato che è morto l'altro giorno travolto dal suo trattore

28/05/2020

Schiacciato dal trattore

Un pensionato di Sella Giudicarie muore travolto dal proprio trattore. La disgrazia è avvenuta ieri pomeriggio a monte di Roncone

26/05/2020

Riapertura a in modalità ridotta «take away»

Dopo più di due mesi di chiusura riapre seppur in orari provvisori la biblioteca comunale di Storo. Possibile anche la consegna a domicilio

24/05/2020

Ancora niente messe in Valle del Chiese

Le tre Unità pastorali del fondovalle “Unità Pastorale Madonna dell'Aiuto” ali “Madonna delle Grazie” e “Sacra Famiglia” riprenderanno le funzioni alla presenza dei fedeli a giugno. Nel frattempo le messe sono trasmesse dal Cedis di Storo per via telematica

23/05/2020

Stefano Bagozzi quasi certamente si ricandida

È data per scontata la ricandidatura del primo cittadino di Castel Condino, piccolo comune di poco più di 200 abitanti

22/05/2020

Corvi e cornacchie danneggiano colture e piccoli frutti

L’appello di un intervento alle autorità da parte di Agri 90 che segnala l’invasione di corvidi nelle aree coltivate della piana di Storo fino a Lodrone e Baitoni

22/05/2020

Riaprono gli uffici postali di Praso e Bondo

Da lunedì 25 maggio Poste Italiane riapre anche alcuni uffici periferici della valle del Chiese, che tornano ad essere operativi dopo l'emergenza coronavirus

Eventi

<<Giugno 2020>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia