02 Maggio 2019, 15.30
Val del Chiese
Volontariato

Riapre l'associazione Il Faro

di Aldo Pasquazzo

Dopo il rogo che ha rovinato la vecchia sede, il punto di raccolta e vendita di abiti e oggetti usati con finalità benefica ha riaperto nell ex Castellina, a Condino


Per quasi tre mesi ogni forma di attività era stata momentaneamente sospesa. Da domenica pomeriggio, a Condino, in maniera quasi silenziosa, l'associazione Il Faro (collegata con i “cugini” del Mato Grosso) è tornata a praticare la sua azione dopo che un incendio lo scorso 25 gennaio aveva mandato in fumo gran parte del materiale accatastato dentro l'area Gabogas, a due passi dalla Sapi, ex cartiere Carmignano.

A causare il rogo era stato il difettoso funzionamento di una ciabatta destinata ad alimentare più prese elettriche - avevano sostenuto Andrea Bagattini, comandante dei vigili del fuoco di Condino, versione a sua volta confermata dai colleghi del corpo permanente di Trento.

“L'intenzione da parte degli attivisti di intraprendere di nuovo l'attività era emersa da subito - avverte Lina Campostrini- tant'è che una volta superate le varie incombenze burocratiche e affittuarie, si è approdati ad una soluzione. Nelle settimane successive, comunque, c’è stato un vero e proprio turnover al fine di traslocare il salvabile, mentre la restante mercanzia intaccata da scintille e fuliggine era stata smaltita mediante una ditta specializzata di Brescia”.

La nuova sede, ex Castellina, è dislocata all'imbocco della Via Vecia e nuovi stalloni verso Mon: un’area coperta è di 1400 metri quadrati, rispetto ai mille di prima. Su quel vasto piano da ieri ci sono ordinati comparti comprendenti abiti, scarpe di ogni misura e stagione, carrozzelle per neonati, biancheria varia, stuffe, cucine , chincaglieria, mobili e panche, radio, Tv, lampadari, quadri, dischi in vinile 78 e 45 giri e tante biciclette che la gente da Madonna di Campiglio a Bondone dona.

Tullio Pernisi è considerato uno dei dieci operativi in ambito Il Faro. L'insegnante a riposo di Pieve di Bono è colui che ha sotto mano il polso della situazione. “Effettivamente – ci racconta – si voleva al più presto ricominciare, perché l'attività di raccolta di beni di modico valore e la loro successiva cessione a fronte di un offerta, aveva permesso in questi sei anni di attività di sostenere molti progetti portati avanti dentro l'operazione Mato Grosso che da anni, anche con personale di valle, opera in Perù, Bolivia e Ecuador . Guarda caso lo stesso nostro presidente Davide Capelli in questi giorni si trova proprio in Perù”.

Pernisi, qual è la vostra maggiore utenza? “Stranieri sicuramente che fanno provviste di tutto e dove il prezzo lo fa solitamente chi acquista. Poi ci sono persone bisognose, ancora quasi sempre stranieri, che segnalate da assistenti sociali, gli si regala il fabbisogno per mettere su casa”.


Aggiungi commento:
Vedi anche
27/01/2019 10:10

Si contano i danni A distanza di due giorni dall'incendio divampato nel deposito Il Faro a sud di Condino i volontari dell'associazione Il Mato Grosso valutano il da farsi

25/01/2019 15:44

In fumo il deposito Mato Grosso Danni al fabbricato e completamente distrutto il materiale raccolto dall’associazione Il Faro nel deposito a sud di Condino a causa probabilmente di cortocircuito

30/01/2019 15:45

Nuovo deposito per Il Faro La struttura che ospitava l'associazione il Faro ha riportato molti più danni rispetto al previsto. Ieri a seguito l'incendio dei giorni scorsi sopraluoghi e ricognizione a vecchia e nuova sede

17/11/2012 09:05

Operazione Mato Grosso I volontari dell'associazione questo fine settimana passeranno casa per casa per raccogliere metallo, vestiti usati e oggetti da mercatino.

12/02/2018 08:44

OMG: Orgoglio Motivazione Generosità Spesso non ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati, delle possibilità e delle opportunità che abbiamo e soprattutto non pensiamo che in altri luoghi del mondo ci sono ragazzi come noi, che soffrono e che purtroppo stanno male… Operazione Mato Grosso: un’occasione per crescere



Altre da Val del Chiese
07/08/2020

Sagra di San Lorenzo ridotta causa coronavirus

Per la prima volta dopo le due guerre mondiali quest'anno la ricorrenza, molto sentita a Storo e Condino, subirà alcune modifiche a causa delle misure restrittive anti Covid-19

06/08/2020

Lista unica, programma ambizioso

A Castel Condino è ormai ufficiale la presentazione alle prossime elezioni di una sola lista, “Insieme per Castello”, guidata dal sindaco uscente Stefano Bagozzi e dal suo vice Ivan Pozzi

05/08/2020

Al via il primo Festival del «Formai da mont»

Fino a settembre a Sella Giudicarie la nuova iniziativa che si abbina a “Malghe aperte” per apprezzare valori e tradizioni della realtà di montagna

04/08/2020

Nuovo corso per la Pro loco di Roncone

È Ian Bazzoli il nuovo presidente dell’ente di promozione turistico del paese di Sella Giudicare che per il periodo ferragostano metterà in campo alcune iniziative nonostante le limitazioni post pandemia

03/08/2020

Sindaci in corsa o in cerca di conferme

In vista dell'imminente presentazione delle liste cominciano a delinearsi gli schieramenti in campo nei Comuni della Valle del Chiese in vista delle elezioniamministrative, ma ci sono ancora diverse incertezze

03/08/2020

Il ricordo di don Ezio Marinconz, ora in dvd

Recentemente “Capelli Videotecnica” di Condino ha realizzato un Dvd in ricordo di Don Ezio Marinconz

02/08/2020

Fiume Chiese e Lago d'Idro, per un uso sostenibile dell'acqua

E' stata approvata qualche giorno fa, a firma del consigliere trentino del Movimento 5 Stelle Alex Marini, la proposta per un progetto di ricerca applicata per assicurare un uso sostenibile delle risorse idriche dei territori trentini e bresciani

01/08/2020

Ricordando Graziano Lombardi

Ho partecipato al funerale di Graziano Lombardi, tenutosi nella chiesa di Lodrone ieri, venerdì 31 luglio. Graziano è deceduto a Tione giovedì scorso

30/07/2020

Praso nell'arte, due opere per valorizzare le associazioni

Un murales dei writer di AnDromeda di fronte alla caserma dei vigili del fuoco locali e una scultura della Scuola del legno per la sala riunioni fanno bella mostra di sé nella frazione di Valdaone

30/07/2020

Falso allarme

«Tre morti nel lago d’Idro» questa la notizia che è stata nell’aria per più di due ore attorno al lago d’Idro. Invece no, per fortuna