Skin ADV
Sabato 23 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








22.02.2019 Sabbio Chiese

23.02.2019 Casto

21.02.2019 Serle

22.02.2019 Bione

22.02.2019 Sabbio Chiese

21.02.2019 Vestone

23.02.2019 Villanuova s/C Roè Volciano

21.02.2019 Preseglie

21.02.2019 Gavardo Valsabbia Muscoline Provincia

22.02.2019 Prevalle






04 Febbraio 2019, 10.52
Val del Chiese
Libri

«Immagini e storie dal fronte delle Giudicarie»

di Gianpaolo Capelli
E' stato presentato a Condino il secondo libro di Ovidio Pellizzari: “Immagini e storie dal fronte delle Giudicarie. Valle del Chiese 1915 – 1918. 

Ovidio Pellizzari di Condino, classe 1965, nello scorso mese di dicembre ha presentato presso l’auditorium di Condino il suo secondo libro dal titolo “Immagini e storie dal fronte delle Giudicarie. Valle del Chiese 1915-1918”.

La passione di Ovidio per la ricerca storica nasce grazie alla nonna Assunta Radoani, classe 1913, che visse il terribile momento dell’abbandono di Condino nel 1915 e gli anni della guerra lontana da casa, ed è grazie ai suoi racconti che fin da piccolo in Ovidio è cresciuta la curiosità e il desiderio di conoscere la storia del suo paese e dei suoi progenitori.

Collabora con il bollettino parrocchiale di Condino scrivendo in passato alcune documentazioni storiche.
Laureato in Economia Politica, vive tra Trento e il suo paese di origine Condino.
Da alcuni anni si dedica per passione, alla ricerca storica, nel 2015, ha curato e presentato il libro “Diario giornaliero del mio richiamo per la Guerra Italo Austriaca dal 24 maggio al 31 dicembre1915 - Fronte delle Giudicarie. Zona di Condino” nel quale ha trascritto, approfondito e annotato il diario di Giulio Mazzera, un soldato parmense, che trascorre i primi mesi di guerra a Condino, in Valle del Chiese come telefonista presso la locale canonica. Dai tre libretti-diario, l'autore ne ricava un volume di 237 pagine corredate da splendide fotografie. 

Serata importante quella dello scorso 15 dicembre, svoltasi davanti ad un pubblico delle grandi occasioni: presenti il sindaco di Borgo Chiese Claudio Pucci, il presidente della comunità di valle Giorgio Butterini e l’intervistatore e relatore della serata Claudio Rosa per la presentazione del secondo libro di Ovidio Pellizzari dal titolo “Immagini e storie dal fronte delle Giudicarie. Valle del Chiese 1915-1918”.

Alla domanda del relatore Claudio Rosa, di quale sia stato lo sprone che ha spinto il ricercatore Ovidio a scrivere questo secondo volume ecco la risposta: “semplicemente è stata la passione per le vicende passate del mio paese e della mia valle, il fattore determinante che ha portato a scrivere anche questo secondo libro.
In questo volume ho cercato di far rivivere alcuni frammenti della storia della Prima Guerra Mondiale nella nostra Valle soprattutto attraverso le immagini, sperando che esse possano suscitare nuove emozioni nei lettori.
Questo mio auspicio è fondato su quell’emozione e quei sentimenti che quei volti di soldati pensierosi e tristi hanno suscitato in me stesso. Questi uomini sono stati protagonisti involontari di una vicenda drammatica di sofferenze disumane come la Grande Guerra”.


Il sindaco attuale di Borgo Chiese Claudio Pucci così si esprime nella presentazione del volume: “Immagini e storie dal fronte delle Giudicarie nasce dalla passione del ricercatore storico condinese Ovidio Pellizzari che con pazienza, tenacia e studio ha recuperato e ordinato moltissimo materiale in larga parte inedito relativo al periodo della Prima Guerra Mondiale.
Un lavoro lungo e impegnativo che ha il merito di far conoscere in modo ancora più approfondito le vicende vissute in quei particolari frangenti storici non solo dalle comunità di Condino, Cimego e Brione ma dell’intera Val del Chiese.
Lo stesso volume consegna alle nostre comunità, grazie in particolare alle numerose fotografie amatoriali scattate sia da soldati italiani che austriaci, scorci di paesaggi della Val del Chiese agli inizi del ‘900.
Le centinaia di fotografie che aiutano il lettore a riconoscere le tracce ancora presenti e a scoprire un ambiente molto diverso da oggi”.


Nella prefazione del libro da parte del Presidente delle Giudicarie Giorgio Butterini, va a rimarcare: “Ovidio Pellizzari con immutato impegno ed entusiamo, in questo nuovo libro, offre agli appassionati di storia e non solo, un'ulteriore opportunità per conoscere ed approfondire uno dei periodi più drammatici ed intensi che la Valle del Chiese ricordi, quello della Grande Guerra.
E lo fa affidandosi ad una delle tecniche comunicative più efficaci, ovvero riservando un ampio spazio alle immagini: il libro raccoglie infatti centinaia di fotografie di quell'epoca, la maggiorparte delle quali inedite.
I testi, tratti e ridotti all'essenziale ma mai banali, fungono da elemento di raccordo e amalgama, riportando alla memoria numerosi eventi, che hanno condotto l'autore anche ad accostare delicatamente aneddoti densi di sentimenti a uno degli eventi più funesti e rovinosi che l'umanità ricordi: la Grande Guerra.
Dalle pagine riaffiorano meravigliosi scatti che mostrano in tutta la loro superba imponenza e integrità i forti che componevano lo sbarramento di Lardaro; inoltre, postazioni belliche e costruzioni realizzate ad alta quota, in cui riconsociamo quasi immutati quei luoghi divenuti oggi meta di migliaia di escursionisti [...]”.


L'autore dedica alcune pagine anche ai “Rifornimenti del fronte delle Giudicarie”, soffermandosi sulle “Ferrovie Decauville”, sulla ferrovia “Vestone-Idro”, con il trasporto delle merci da Idro a Baitoni, in località “Camarelle” (circa dove attracca l'attuale batello estivo), con il piroscafo “Italia” e dai documenti forniti dal Comune di Sarnico (BG), nell'estate del 1915 fu trasferito sull'Eridio dal Lago di Iseo, il piroscafo “Concordia”.
Le merci scaricate a Baitoni, venivano poi trasportate, con la ferrovia “Decauville  Baitoni-San Giacomo-Storo”.

Alcune splendide foto d'epoca, reperite dal ricercatore, stanno a testimoniare quanto scritto: belle quelle che illustrano la gita scolastica nel 1915 (che nessuno ora ricorda in Valvestino) degli alunni con i loro insegnanti, scesi fino a Idro, imbarcati sul piroscafo Italia fino a Baitoni, saliti poi nei cassoni del treno Decauville, per andare a visitare Storo.

In conclusione le oltre 350 fotografie, reperite dall'autore, fanno da supporto a quanto egli racconta: 363 pagine di un libro splendido che Ovidio Pellizzari, nel ricordo di nonna Assunta, dedica ai genitori Cassiano e Maria Vittoria.

Gianpaolo Capelli

.in foto
1. Copertina libro
2. Ovidio con le sorelle Pes giunte dalla Sardegna per la presentazione
3. Ovidio con il presidente di Valle Giorgio Butterini e il relatore Claudio Rosa
4. Il Piroscafo Italia naviga verso sud, nei pressi di Vesta, con a bordo soldati italiani, insegnanti e scolari della Valvestino. Sullo sfondo, il Monte Censo sul cui versante orientale, rivolto verso il lago, è presente la Rocca d’Anfo (DZ).
La foto è tratta dal libro;* AA.VV. “La scuola e la guerra. L’opera dell’Esercito Italiano nei territori rivendicati”. A cura del Segretariato Generale per gli Affari Civili presso il Comando Supremo. Ed. Alfieri e Lacroix, Milano (Mi) 1917.
Il libro è stato messo a disposizione da Dario Zontini di Storo.
Questa foto si trova a pagina 268 del volume di Ovidio Pellizzari.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/01/2019 10:00:00
«Immagini e storie dal fronte delle Giudicarie» La pubblicazione storica che Ovidio Pellizzari ha dedicato alla Valle del Chiese continua a riscuotere un grande consenso di critica e di pubblico 

18/12/2018 15:45:00
Grande festa a Condino per le figlie di... Condino (Pes) Presentato a Borgo Chiese un libro sul fronte delle Giudicarie della Grande Guerra, con la originale storia di un soldato che diede al suo primogenito il nome di Condino

07/06/2015 06:29:00
I diari di Giulio Mazzera Venerdì sera nell'aula consiliare di Condino è stato presentato un libro sulla Grande Guerra di Ovidio Pelizzari, realizzato grazie ai diari di Giulio Mazzera


14/04/2010 12:00:00
Immagini e scritti sul deserto Sarà presentato questo venerdì presso il teatro parrocchiale di Agnosine il libro di Angelo Maggiori sul deserto, con proiezioni di immagini.

19/02/2014 10:00:00
«Danni di una scuola che (s)funziona» Per la serie “Il presente delle nostre storie”, venerdì 21 febbraio sarà presentato nella Sala dei Provveditori del municipio di Salò il libro di Marcello Riccioni




Altre da Val del Chiese
18/02/2019

Riaperta al culto la chiesa di Prezzo

L’intero paese di Prezzo era presente ieri alla solenne cerimonia, presieduta dall’arcivescovo di Trento, di riapertura della chiesa di San Giacomo ritornata agibile dopo un importante intervento di restauro


15/02/2019

Giovani attori protagonisti di un cortometraggio

Sarà presentato domenica a Tione il cortometraggio realizzato dall’associazione Noi del locale oratorio sotto la direzione del regista storese Giovanni Moneghini

14/02/2019

Apprezzata anteprima di «Exitus - Il Passaggio»

Tanta gente mercoledì sera al cinema Aurora di Ponte Caffaro all'anteprima del film “made in Trentino” ambientato tra Pinzolo e Pergine

14/02/2019

L'ultimo saluto a Caterina Gnosini

Cordoglio a Daone per la scomparsa della donna che con il marito Livio aveva gestito per quasi mezzo secolo il Bar Centro. Venerdì i funerali


13/02/2019

San Giacomo riapre ai fedeli

Sarà l’arcivescovo di Trento ad inaugurare domenica prossima i lavori di restauro della chiesa di Prezzo, rimasta chiusa dal 2012 dopo una scossa di terremoto



12/02/2019

Dizionario toponomastico trentino

Presentato il progetto del XXI volume della collana, dedicato ai nomi locali dei Comuni di Borgo Chiese (Brione, Cimego e Condino) e Castel Condino

12/02/2019

Giulìs, nuovo organigramma e attività

Il Circolo pensionati di Condino ha varato il nuovo direttivo e programma l'attività dell’anno. Domenica il tradizionale pranzo di stagione presso il Centro polifunzionale


11/02/2019

Giovane capriolo in difficoltà

E’ stato segnalato più volte nel centro abitato di Darzo e non sarebbe in grado di riprendere la via per i boschi. Verrà portato al sicuro, lontano dalle vie del paese


10/02/2019

In tanti per l'addio a Flavio Serafin

Chiesa piena ieri mattina a Condino dove in tanti si sono stretti alla famiglia per l’estremo saluto a una persona che ha lasciato il segno in seno alla comunità

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia