Skin ADV
Venerdì 22 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

Valerio Corradi, sociologo territorialista, nell'ambito di progetti europei, nazionali e locali si occupa di modelli di sviluppo locale; innovazione organizzativa e formazione al lavoro; buone pratiche di qualità della vita e bilanci di sostenibilità sociale.  

Tra le sue pubblicazioni:
Per uno sviluppo locale sostenibile (Milano, 2009);
Le incerte vie della sostenibilità (Milano 2011);
Nuove società urbane (Milano, 2013);
Solo chi sogna può volare (Mantova, 2016)
Il blog si propone di riflettere su alcuni temi emergenti che rendono evidente l’intreccio tra spazio dei flussi e spazio dei luoghi ovvero tra globalismo e localismo.
In un quadro segnato da crescenti squilibri sociali, effetti ecologici negativi, crisi di sviluppo, ma anche da nuove opportunità di “crescita” e da forme sociali emergenti diventa fondamentale saper coniugare l’azione locale con un modo di pensare globale.

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE






17 Novembre 2018, 08.00

Blog - Glocal

Il genio ingegneristico di Angelo Omodeo

di Valerio Corradi
La geniale figura dell’Ing. Angelo Omodeo e la sua attività tra Garda e Valle Sabbia

Angelo Omodeo (Mortara 20 febbraio 1876 - Polpenazze d/G 3 giugno 1941) è una figura che forse, oggi, nei territori tra Valtenesi e Valle Sabbia, ai più non dice molto o è addirittura sconosciuta. Il suo nome ci viene ricordato, quasi di sfuggita, da alcune vie a lui intitolate. In realtà si tratta di uno dei personaggi chiave che contribuirono a sviluppare, nella prima metà del ‘900, alcuni dei più ambiziosi progetti di ingegneria idraulica realizzati in Italia (e non solo), tanto da essere tra i protagonisti della elettrificazione intensiva del nostro Paese. Anche per questo, in anni recenti, la sua opera è stata ricordata nella sua terra d’origine (Pavia) con convegni e pubblicazioni.

Tra i molti suoi lavori in Italia si ricordano, in particolare, nel periodo 1919-1924, lo studio e la realizzazione del complesso di dighe della Sardegna centrale che diedero vita a quello che al tempo era il bacino artificiale più grande d’Europa e con lo sbarramento murario più alto al mondo, che porta ancora oggi il suo nome (Lago Omodeo).

Nel territorio valsabbino Omodeo operò con una certa frequenza nella seconda metà degli anni ’20 del ‘900 quando fu incaricato dalla Società Lago d’Idro di studiare la fattibilità della realizzazione di uno sbarramento sull’Eridio allo scopo di sfruttarne il potenziale idroelettrico. Su tale studio si basò il progetto finale poi reso esecutivo dall’Ing. Claudio Marcello, su genero e futuro direttore di Edison.

All’estero Omodeo viene ricordato per il suo impegno nel periodo 1931-1937 in Unione Sovietica dove affrontò alcuni rilevanti problemi idrici sul Volga e sul Kama. Inoltre, fu un punto di riferimento per il progetto e la costruzione dell’impianto idroelettrico di Tepuxtepec in Messico e progettista di sistemi idroelettrici nell’India meridionale e in alcune zone dell’America del Sud. Nel 1934 l’Ing. Omodeo venne incaricato dalla Società delle nazioni (che sarebbe diventata ONU) di effettuare in Cina uno studio per la regimentazione delle acque del fiume Giallo. Anche per questa sua attività fu definito dai giornalisti del tempo “il mago delle acque”.

Nell’ultimo periodo della sua vita, alla fine degli anni ’30,  si ritirò nella sua tenuta agricola situata in località Posteghe, al confine tra i comuni di Soiano e Polpenazze, dove ancora oggi corre una via a lui intitolata.

Le sue idee riformiste, mai nascoste nemmeno durante il fascismo, lo portarono in tarda età ad avviare un ambizioso programma di riforma agraria, poi completato dai discendenti. Omodeo fu uno dei primi nella zona tra Garda e Valle Sabbia ad adoperarsi per un miglioramento delle condizioni di vita dei braccianti agricoli, dotando i loro alloggi della possibilità di usufruire stabilmente di servizi e di energia elettrica generata da una mini-turbina idroelettrica da lui stesso ideata. Secondo la sua visione, un’autentica modernizzazione dell’Italia sarebbe potuta avvenire solo mettendo alla portata di tutti i benefici dell’innovazione tecnologica e rimuovendo forme ataviche di sfruttamento, di povertà e d’ingiustizia sociale.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID78345 - 17/11/2018 09:29:19 (Iva) Grande uomo
Era veramente un grande uomo anche se ricordato poco



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
18/06/2016 14:56:00
Angelo Omodeo, il «mago» delle acque È forse una figura che oggi, nei territori tra Valtenesi e Valle Sabbia, ai più non dice molto o è addirittura sconosciuta, ma il suo lavoro di ingegnere idraulico ha lasciato il segno

24/09/2018 09:05:00
Imparare a essere cittadini E’ in corso la raccolta firma di ANCI per reintrodurre l’Educazione alla cittadinanza a scuola. Tra Valle Sabbia e Garda alcuni Comuni hanno già aderito 

09/05/2018 09:20:00
Coltivare tartufi La coltivazione di tartufi può essere un fattore di sviluppo delle aree interne? La Valle Sabbia è un territorio favorevole alla tartuficoltura? 

14/05/2018 07:00:00
Come si vive in montagna? Come si vive oggi nei territori montani? Quali sono i vincoli e i fattori d’innovazione? Un convegno offre l’occasione per confrontare la Valle Sabbia con altre aree 

23/03/2018 14:00:00
Autismo, un piccolo gesto di grande valore È in corso una raccolta fondi per sostenere Spazio A, servizio per bambini con autismo. Ogni aiuto concreto fa la differenza



Altre da Glocal
31/12/2018

Stato chimico ed ecologico del fiume Chiese

Di recente il fiume Chiese è tornato al centro del dibattito. Ma negli ultimi anni la qualità delle acque è migliorata o peggiorata? 

16/12/2018

L'uso delle biomasse legnose nei comuni montani

Legna, pellet e cippato sono importanti risorse per le popolazioni delle aree montane. Un protocollo tra AIEL e UNCEM vuole migliorare la loro gestione

13/12/2018

Reddito di autonomia e misura nidi gratis

Quante famiglie hanno beneficiato della misura nidi gratis? Quale la risposta dei Comuni? 

13/11/2018

Il brusco calo del lavoro in somministrazione

Le richieste di lavoratori in somministrazione sono calate in misura consistente. Quali i motivi? (12)

25/10/2018

Tornano gli incontri nel Chiostro

Prende il via la seconda edizione degli incontri nel chiostro organizzati da Acli Medio Chiese. Quest’anno si parlerà di utopie tra passato e futuro


24/09/2018

Imparare a essere cittadini

E’ in corso la raccolta firma di ANCI per reintrodurre l’Educazione alla cittadinanza a scuola. Tra Valle Sabbia e Garda alcuni Comuni hanno già aderito  (1)

12/07/2018

Il ritorno dei boschi

Negli ultimi anni, anche nelle valli bresciane, si è registrata una forte crescita dei boschi naturali. E’ un fenomeno positivo o negativo?  (3)

14/05/2018

Come si vive in montagna?

Come si vive oggi nei territori montani? Quali sono i vincoli e i fattori d’innovazione? Un convegno offre l’occasione per confrontare la Valle Sabbia con altre aree  (3)

09/05/2018

Coltivare tartufi

La coltivazione di tartufi può essere un fattore di sviluppo delle aree interne? La Valle Sabbia è un territorio favorevole alla tartuficoltura? 

23/03/2018

Autismo, un piccolo gesto di grande valore

È in corso una raccolta fondi per sostenere Spazio A, servizio per bambini con autismo. Ogni aiuto concreto fa la differenza

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia