Skin ADV
Lunedì 23 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE



01 Febbraio 2018, 08.48

In rete

Evoluzione del sistema scolastico a partire dal 1950

di red.
Non tutto ciò che viene condiviso in rete è spazzatura. Spiccano fra le tante "trovate" alcune che paiono più intelligenti di altre. Come questa

Evoluzione del sistema scolastico a partire dal 1950.

1. Aritmetica elementare nel 1950

Un boscaiolo vende un carro di legna per 100.000 lire.
Il costo di produzione è 4/5 del prezzo di vendita.
Quanto guadagna?

2. Aritmetica elementare nel 1970

Un boscaiolo vende un carro di legna per 100.000 lire.
Il costo di produzione è pari all'80% del prezzo di vendita.
Quanto guadagna?

3. Aritmetica elementare nel 1980


Un boscaiolo vende un carro di legna per 100.000 lire.
Il costo di produzione è di 80.000 lire.
Quanto guadagna?

4. Aritmetica elementare nel 1990

Un boscaiolo vende un carro di legna per 100.000 lire.
Il costo di produzione è di 80.000 lire.
Quanto guadagna? Scegli la risposta tra le seguenti:

[ ] 20.000    [ ] 40.000    [ ] 60.000    [ ] 80.000    [ ] 100.000

5. Aritmetica elementare nel 2000

Un boscaiolo vende un carro di legna per 100.000 lire.
Il costo di produzione è di 80.000 lire.
Il guadagno è di 20.000 lire. E' giusto?

[ ] Sì    [ ] No

6. Aritmetica elementare nel 2010

Un boscaiolo vende un carro di legna per 100 euro.
Il costo di produzione è di 80 euro.
Se sapete leggere tracciate una X nella casella del 20 euro che rappresenta il guadagno.

[ ] 20    [ ] 40    [ ] 60    [ ] 80    [ ] 100

7. Educazione alla competenza interdisciplinare nel 2016
Un boscaiolo vende un carro di legna per 100 euro. Il costo di produzione è di 80 euro. Formate un gruppo di lavoro di quattro persone ed indicate:

a) Il nome del taglialegna (competenza linguistica)
b) Disegnate il boscaiolo mentre taglia la legna (competenza artística)
c) Eseguite la seguente operazione: 100 – 80 = 20 (competenza matematica)
d) Aiutate il boscaiolo nel suo lavoro (competenza etica)

Se l'alunno/alunna non ha completato le attività di cui al punto precedente si valuti la sua partecipazione alle attività formative, la corretta pulizia di scarpe e uniforme, la sua pettinatura e la presenza della cartellina per gli appunti: non importa se la cartellina è vuota, non siate fiscali, in ogni caso si evitino discussioni con i genitori, si eviti ogni violazione dei diritti umani e non si concedano pretesti ai giornalisti per le loro polemiche...

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID75044 - 01/02/2018 12:11:51 (pierdo53) MOLTO BELLA
E purtroppo molto vicina alla realtà !!!!!!(per noi che abbiamo iniziato non nel 1950 ma nel 1960)


ID75052 - 01/02/2018 16:22:13 (Tc) ...
quindi a questo punto sorge spontaneo,almeno per me,pensare ci sia stata una involuzione del sistema,complicare cio',per arrivare ad un fine,che si può ottenere senza tante complicazioni...o mamma...preoccupante...


ID75159 - 11/02/2018 10:53:41 (Franco Cocca) il problema delle patate
Invito i lettori di VSN a leggere questa pagina >>>http://utenti.quipo.it/base5/latocomi/patate.htm>>>no so se c'è da ridere o ...


ID75356 - 27/02/2018 09:25:32 (cardinale) Ci siamo quasi
Da docente della scuola primaria posso dire che ci siamo quasi. In effetti oggi abbiamo grande consapevolezza di tutti i problemi dell'alunno dislessia, discalculia, BES, Dsa, ci formiamo in continuazione con decine di corsi, siamo diventati elettronici e informatici, esperti di lingua2, sappiamo creare unità didattiche meravigliose cambiandole velocemente ad ogni riforma, abbiamo il Pon il Ptof e poi mi fermo perché potrei proseguire un'ora facendo l'elenco delle sigle e dell'inutile BUROCRAZIA. Io sono un giovane maestro (si fa per dire insegno da vent'anni) ma lo sono diventato per l'amore verso la cultura che entrato in me alla scuola elementare. Oggi questo non succederebbe. Ottimo avere le mille possibilità di oggi, ma questo nella maggior parte dei casi ha abbassato il livello e non poco. I contenuti dove sono? Qualcuno mi dice che nella scuola primaria non hanno poi così grande importanza... Mah? Io rimango del mio parere, educazione seria, rispetto



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/04/2008 00:00:00
Gli alunni presentano la storia delle Penne nere Con una festa presso il Palatenda di Odolo si è conclusa sabato 19 aprile la serie di incontri organizzati dal locale gruppo alpini con gli alunni della scuola primaria odolese per presentare la storia del Corpo degli alpini.

20/11/2009 10:25:00
«Eno in divisa» In occasione della commemorazione nazionale del 4 novembre, il Gruppo Scuola di Eno, ha deciso di aprire le porte della sua storia a tutti coloro che la volessero conoscere.

21/10/2011 10:59:00
Alfredo Bonomi racconta la Valsabbia Lezione di storia, questa sera, nell'aula magna della scuola media di Vobarno.

30/03/2012 10:02:00
La storia dalla voce dei protagonisti Esperienza degli studenti delle classi quinte della scuola Olivelli di Salò alla scoperta del loro paese, con le vicende narrate da personaggi storici.

11/10/2015 07:55:00
I miei primi cinquant’anni Dal 10 al 18 ottobre 2015 la scuola materna comunale di Villanuova sul Clisi  si racconta attraverso le immagini di coloro che ne hanno fatto la storia





Altre da Terza Pagina
23/07/2018

«Il suono del lago»

Questo mercoledì, 25 luglio, il terzo e ultimo appuntamento di “Accendiamo i riflettori”, la kermesse che mira a valorizzare attraverso il teatro un gioiello storico della Valle Sabbia 

21/07/2018

Premio all'arte

Con un’opera su porcellana dedicata ai Balarì, Nives Carè, artista di Bagolino, ha vinto il premio “Farfalla d'Argento” alla 36ª edizione del Concorso 50&Più di Salsomaggiore

18/07/2018

«La Grande Guerra»

Nel centenario della fine del primo conflitto mondiale l’associazione gavardese “Borgo del Quadrel” propone questo venerdì, 20 luglio, una serata tra documenti, immagini e memorie 

17/07/2018

Carla Carucci in «Ragazza seria»

Andrà in scena domani sera, 18 luglio, il secondo spettacolo della rassegna “Accendiamo i riflettori”, che punta a valorizzare attraverso il teatro un gioiello storico della Valle Sabbia da tempo inutilizzato
 

13/07/2018

Camminata della salute

Questa domenica, 15 luglio, nel parco “La Fratta” di Sabbio Chiese una passeggiata non competitiva per famiglie, il cui ricavato sarà devoluto ad un progetto sociale 

11/07/2018

Chi ha fondato Roma?

«E' stato un gruppo di profughi». Lo ricorda la Camera del Lavoro di Brescia, in una nota che ripercorre i passi dell’Eneide (8)

10/07/2018

«Accendiamo i riflettori»

Prende il via domani, mercoledì 11 luglio, a Roè Volciano la rassegna teatrale che nel mese in corso aprirà al pubblico le porte di un piccolo gioiello storico della Valle Sabbia 

09/07/2018

A Condino i «Martedì della Pieve»

La rassegna culturale avrà inizio domani, martedì 10 luglio, con una serata di riflessione e confronto condotta da Alberto Conci 

09/07/2018

Due serate di musica e teatro

Il Festival prosegue questa settimana con due appuntamenti, martedì 10 a Sabbio Chiese “Pirlo, pota e R&R” e mercoledì 11 a Nuvolera “Piccolo come le stelle, vita di Giacomo Puccini” 

03/07/2018

I «Dialoghi silenziosi» di Valerio Betta

L’artista di Nozza di Vestone inaugura questo giovedì 5 luglio a Quinzano d’Oglio una mostra artistica nell’ambito della rassegna “Notti di mezza estate” (1)

Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia