Skin ADV
Mercoledì 23 Maggio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


Narcisi

Narcisi

by Claudio



21.05.2018 Gavardo

22.05.2018

21.05.2018 Anfo

21.05.2018 Bione

21.05.2018 Vestone Lavenone

22.05.2018 Bagolino

22.05.2018 Idro Vobarno Valsabbia

21.05.2018 Vobarno

21.05.2018 Lavenone

22.05.2018 Casto






11 Febbraio 2018, 08.00

L'opinione

A giorni alterni

di Luca Rota
Esistono nella vita di ognuno di noi dei valori fondanti, ai quali mai dovremmo sottrarci. Non si è fedeli un mese si e un mese no, non si è credenti a semestri e non si é onesti a giorni alterni, così come non si è solidali solo d’estate invece che d’inverno. O lo siamo sempre o non lo siamo mai

Antifascisti lo dovremmo essere per Costituzione, anche se da sempre i governi si servono di metodi richiamanti al ventennio, per “tenere buoni” quelli che non la pensano come loro. Perché il fascismo non è mai stata un’ideologia, ma un modo di essere, di (non) pensare e di vivere, un enorme frullato di intolleranza, arroganza, prepotenza, vigliaccheria e molta, ma molta ignoranza.

La recente scelta del ministro degli Interni di vietare la manifestazione antifascista a Macerata (poi revocata all’ultimo), accolta senza batter ciglio dalle varie sigle (Anpi, Libera, Cgil e Arci) ed unita all’incalzante sempre più vergognosa presa di posizione in merito, di fazioni quali Casapound o Forza Nuova, descrive tristemente il tempo in cui viviamo. I neo fascisti ritornano più beceri e ignoranti che mai, gli antifascisti operano, ma a giorni alterni.

Dopo la Bossi-Fini, le nostalgie per l’età littoria (impunite e troppo tollerate), i Cie, i Cara e gli “accordi” con la Libia, ci manca soltanto ripristinare il coprifuoco, l’olio di ricino e la naia, con l’ambizione magari nel tempo libero, di provare a spezzare le reni alla Grecia.

Tanto lo squadrismo non è mai morto, né mai è stato veramente condannato da chi di dovere; e di giornate della Memoria è inutile ripeterne annualmente, se poi si ha come unica volontà quella di vedere i barconi affondati e gli immigrati bruciati vivi.

Perché se viviamo un periodo di crisi profonda è colpa di questa gente, equivalente all’uno per cento della nostra popolazione, che ci invade, ci ruba il lavoro e ci porta in casa criminalità e malaffare. Vero? Ah (poveri) noi!

L’importante però è continuare ad essere dei buoni cattolici, osservanti delle leggi divine che ci suggeriscono di amare il prossimo, senza distinzioni di razza. Un po’ come succedeva “quando c’era lvi”: fascisti, ma cattolici. Solo che a meno di non aver frainteso il messaggio delle sacre scritture, se buoni cattolici, si sarà per forza di cose anche antirazzisti e solidali. A giorni alterni però.
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID75158 - 11/02/2018 08:56:57 (sonio.a)
Perfetto... Accoglienza diffusa nelle vostre case sempre!a già questo no... Manifestazioni antifascista guidate dai centri sociali? Che bello..



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/05/2016 11:17:00
Consegna a giorni alterni La scure di Poste Italiane si abbatterà nei prossimi mesi anche su 14 Comuni valsabbini dove la posta sarà recapitata a giorni alterni

24/06/2008 00:00:00
Afa e umidità ne aumentano la percezione Primi giorni d'estate e subito si fa sentire il calore, anche perché non ci siamo potuti abituare gradualmente. Ecco cosa hanno segnalato le nostre centraline e cosa dicono le previsioni per i prossimi giorni.

07/06/2008 00:00:00
Una primavera lunga o un’estate lenta Quest’anno siamo qui a rimuginare riguardo alle abbondanti precipitazioni metrologiche. Gli esperti ci dicono che dal 1975 non erano così copiose. È un dato di fatto che sono più i giorni piovosi che i giorni assolati.

23/07/2008 00:00:00
«Siamo a metà dell’opera» «Siamo a metà dell’opera e a giorni sarà messo il tetto. Poi inizieranno le finiture per terminare il tutto entro l’anno». Questo è il piano di lavoro previsto per l’ampliamento della sede della Comunità montana valsabbina a Nozza di Vestone.

14/11/2006 00:00:00
Il telefono non piange nemmeno: è muto “Con ieri sera siamo arrivati a 13 giorni senza telefono in casa e la misura è colma. Non sappiamo più a che santo votarci. Ci siamo rivolti anche alle associazioni dei consumatori: ci hanno detto che fare causa è inutile, la perderemmo...




Altre da Terza Pagina
22/05/2018

Studi sul Forno fusorio di Livemmo

Nell’ambito del progetto della Mappa di Comunità delle Valli Resilienti, questo mercoledì 23 maggio nella sede della Comunità montana a Nozza di Vestone la presentazione del progetto di Alternanza Scuola Lavoro del Corso Cat - Its "C. Battisti" di Salò (1)

22/05/2018

«Un Santo con la penna»

Ha debuttato la scorsa settimana il nuovo spettacolo del gavardese Emanuele Turelli, dedicato alla figura di don Carlo Gnocchi e di altri eroi della ritirata di Russia   


21/05/2018

Italianissima, tra i colori del Novecento

La nuova mostra inaugurata al MuSa di Salò celebra l’arte italiana del Novecento

21/05/2018

«L'alfabeto ebraico, la lingua sacra dell'Eterno»

Si svolgerà a Gavardo per iniziativa della Fondazione "Piero Simoni" e dal Museo Archeologico della Valle Sabbia in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura un nuovo ciclo di incontri dedicati alla lingua e alla cultura ebraica

18/05/2018

Stampar musica, note inedite sui «Da Sabbio»

Questo sabato, 19 maggio, a Sabbio Chiese un interessante convegno sull’editoria musicale bresciana nel Cinquecento con l’intermezzo musicale dei "Cantores Silentii" 

16/05/2018

Camminata nei segreti di Baderniga

Una nuova iniziativa… un breve percorso tra le viuzze di una contrada, raccontando ad ogni angolo vicende antiche e reconditi segreti che le pietre, le case… e le famiglie del paese ancora custodiscono

15/05/2018

Arte e artigianato nei microcosmi montani

Giorgio Azzoni, direttore artistico del Distretto Culturale di Valle Camonica, nell’ambito del progetto Valli Resilieni, sarà ospite questo mercoledì a Casto per portare alcune esperienze significative di arte pubblica

14/05/2018

«Benemerita», la nuova opera di Severino Del Bono

La presentazione si terrà domani, martedì 15 maggio, in città in un evento di beneficenza a sostegno dell’Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri

10/05/2018

Per ricordare l'Italia del «boom»

Un piacevole salto nel passato quello in programma per questo sabato, 12 maggio. Pino Casamassima presenta a Odolo “Boom! Quando eravamo ricchi”, uno spettacolo a tema vintage sull’Italia del miracolo economico
 
 

10/05/2018

«Musica e muse»

Andrà in scena domani, venerdì 11 maggio, al “Perlasca” di Idro il musical a cura di Marialaura Vanini, che porta sul palco le fatiche e le speranze dell’universo femminile

Eventi

<<Maggio 2018>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia