24 Marzo 2020, 10.00
Il ricordo

Ricordando Gianni Grassi (Grant)

di Gianni Cortella

“È andato avanti” Gianni Grassi di Storo come si dice nel gergo degli Alpini, ieri mattina presto. Lui è stato un vero Alpino fino all’ultimo respiro


Fu per anni capogruppo di Storo ed ha sempre collaborato attivamente in ogni manifestazione. Fra le ultime occasioni meritano un accenno: la realizzazione del Monumento agli Alpini a Storo, la stesura del fascicolo per i 90 anni dalla fondazione del Gruppo locale, le ricerche sugli Internati, le interviste all’Alpino recentemente scomparso Pietro Zontini…

Come coetaneo e grande amico viene ricordato dai nati della classe 1940. Fu spesso animatore degli incontri di classe ed ancora nei giorni scorsi, come sempre combattivo contro il male, stava raccogliendo testimonianze da proporre con un filmato per la prossima (se possibile…) Festa degli Ottantenni ed oltre, visto che proprio quest’anno i suoi coetanei entrano a far parte di questa grande famiglia.
Come Socio del Circolo dei Voi si è sempre dimostrato attivo nel sostenere e proporre tante iniziative denominate “culturali”.

E' doveroso qui ricordare il suo grande impegno in collaborazione con Attilio Zontini e numerosi soci, nel valorizzare e catalogare moltissime foto storiche riguardanti Storo; lui si era  impegnato addirittura a farne pervenire parecchie dall'America.

In questo contesto partecipò ai corsi di informatica,  dimostrò interesse ed apprezzamento per la visita al Cimitero Monumentale Militare di Bondo e la sua partecipazione è stati preziosa nel gruppo di ricerca “Strade e Piazze di Storo”.
Fu in occasione della sua assenza a queste serate, che svelò la natura del suo insidioso male.

Regalò alla nostra comunità una lunga ed efficace partecipazione alla vita politica locale come componente della Giunta Malfer e si prodigò pure nelle associazioni sportive, nella proloco, ma soprattutto viene ricordato come animatore delle feste della montagna di Lorina e nella costruzione del meraviglioso Presepio animato della “Piasola” riuscendo a coinvolgere moltissime persone e dando spazio alla creatività ed alla professionalità di ognuno.

Era facile incontrarlo per le strade e soprattutto nella Piazza “De Merlo” per raccogliere notizie d’ogni genere perché la sua curiosità su tante vicende del paese non aveva confini

Gianni nella vita è stato contitolare dell'omonima ditta di costruzioni edili con il fratello Giacomo.
Fin dai tempi della scuola, in gioventù, è stato appassionato di tutti gli sport, ma ha sempre prediletto la pallavolo. A Brescia, come studente,  ha giocato nelle giovanili di allora.
E' stato lui che ha fondato e diretto la squadra di pallavolo di Storo.

Grazie Gianni per tutto il bene che hai fatto
alla tua gente ed alle associazioni che oggi ti piangono
assieme alla moglie Luisa, alle figlie Paola, Chiara e Fausta, al figlio Claudio, ai fratelli Giacomino e Lina ed ai parenti tutti. Sentite condoglianze, anche da parte della tua comunità che tu hai tanto amato.

Il coraggio di lottare contro la malattia, Gianni, non l'ha smentito neanche pochi giorni prima della sua scomparsa.

Nella foto che è pubblicata accanto, ecco Gianni il 13 marzo alle ore diciotto a suonare il piffero, in comunione con gli italiani che cantavano dai balconi, per esorcizzare e sconfiggere il terribile virus che come una guerra mondiale silenziosa sta sconvolgendo il mondo.

Gianni alpino dalla fede incrollabile nei valori della Patria, ha fatto suo e onorato il motto che è scolpito nella roccia del Dos Trento “PER GLI ALPINI NON ESISTE L'IMPOSSIBILE”, motto che gli alpini di tutta Italia stanno onorando in questo tragico frangente.

Tante le trasmissioni che Gianni ha registrato per Cedis Tv di Storo: i granai della memoria, le serate dedicate agli alpini, i suoi discorsi alle adunate dei suoi alpini di Storo, ultime quella di due anni fa con l'inaugurazione del monumento” alla pace” e quella del novantesimo di fondazione dell'anno scorso.

Gianni Grassi, nella sua mente, nel suo cuore aveva sempre il suo Presepio della “PIASOLA”, condiviso negli anni con tanti amici andati avanti.
Per onorare la sua memoria in questi giorni Cedis Tv riproporrà alcuni video con la sua partecipazione.

Non mancherà l'ultima registrazione con il suo presepio e con l'intervista rilasciata a Gianpaolo Capelli, nel Natale 2019.

Ciao Gianni, lassù in cielo studia qualche “ruotismo” come chiamavi i movimenti meccanici del tuo presepio... ne troverai di nuovi...

I funerali saranno tenuti mercoledì pomeriggio con i soli famigliari

Gianni Cortella
 

In foto:
. Alpino Gianni con la moglie Luisa e le figlie (foto di famiglia)
. Gianni e la moglie 27 aprile 2018 con gli amici Circolo dei Voi al monumento Caduti Bondo (foto di Gianpaolo Capelli)
. Anni 70, campo sportivo alle Piane, il giovane Gianni con alcuni amici della mitica Settaurense e il calciatore Rivera (foto di famiglia)
. 13 marzo 2020, Gianni suona il piffero da casa sua...con l’Italia che canta (foto di famiglia)


Vedi anche
19/11/2019 12:00

«Settanta finestre su Storo e dintorni» Sarà presentato questo giovedì sera a Storo il libro del giornalista e scrittore Gianni Poletti che raccoglie una serie di suoi articoli e saggi

10/04/2020 12:41

Gianni Zontini e il rilancio della processione delle bore Un approfondimento su come il professore di Storo ha condotto la ricerca per rilanciare un'antica tradizione del Venerdì santo

24/03/2020 08:00

Se n'è andato Gianni Grassi Una figura importante per Storo, già vicesindaco e capogruppo degli Alpini, ha segnato la vita sociale e sportiva della comunità storese degli ultimi decenni

31/07/2020 11:32

Ciao Mariano, amico di tutti Proprio così. È quello che si può scrivere e dire nel ricordo di Mariano Zaninelli, scomparso improvvisamente alla casa di riposo di Storo, lo scorso 27 luglio

29/12/2019 09:45

Gianni chiude (ma dopo settantun anni!) «Hai sentito che Gianni chiude?»: da qualche giorno è la domanda che molti vobarnesi si scambiano, frequentemente almeno quanto gli auguri per le festività natalizie.