Skin ADV
Domenica 22 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


In collaborazione con:

 

MAGAZINE


LANDSCAPE



09 Maggio 2016, 14.26

L'Eco del Perlasca

La storia del Calcio

di Francesco Antimo Bianchetti
Dove e come è nato il Calcio, che certo è lo sport più amato al mondo

La nascita del Calcio
A cavallo tra la fine del Settecento e gli inizi dell’Ottocento il gioco con la palla cominciò ad essere praticato dai giovani che frequentavano i College e le università inglesi.
Questi inventarono dapprima il dribbling-game, antenato sia del calcio che del rugby, che vedeva affrontarsi due squadre di 11 o 22 e giocatori e prevedeva sia l'uso dei piedi che delle mani.

Nel 1820, i giocatori capirono che i due tipi di gioco erano troppo diversi tra loro e così ci fu la separazione tra queste due attività agonistiche.
Ufficialmente il rugby nacque nel 1846, mentre il 24 ottobre 1857 venne fondato il primo club di football al mondo, lo Sheffield Football Club, squadra che tuttora gioca nei campionati inferiori d’Inghilterra, e che disputò la sua prima partita al Parkfield House.
      
Il calcio contemporaneo
Il 24 novembre del 1863, il sig. Morley, segretario della Football Association (la tuttora leggendaria F.A. che ancor oggi dà il nome al torneo più antico e prestigioso del mondo, la F.A. Cup) decise di eliminare la matrice rugbystica dal football.

Il successivo 8 dicembre, vennero instaurate quindi nuove regole: nessun giocatore avrebbe potuto, da quel momento in poi, correre con la palla tra le mani o caricare l'avversario, cosa che prima era consentita.
A differenza degli esordi, che quasi non vedevano alcuna distinzione di ruoli tra i giocatori, con il trascorrere degli anni nacquero poco a poco "specializzazioni" che porteranno ad una almeno inizialmente sommaria distinzione tra attaccanti e difensori.
È questo il periodo in cui si tende ad equilibrare lo sbilanciamento in avanti delle squadre e il risultato più evidente è l'arretramento di tre attaccanti: i mediani.

Ma è con gli inizi del 1870 che lo schieramento in campo assume quell'impostazione ben presto diffusa in tutto il mondo costituita da un portiere, due terzini, tre mediani e cinque attaccanti.
Nel 1871, intanto, vengono codificate le dimensioni del pallone, fa la sua comparsa la figura del portiere come unico giocatore al quale fosse consentito toccare la palla con le mani, e nasce la federazione scozzese.
Nel 1875 è la volta di quella gallese.

Solo tre anni più tardi un arbitro utilizzerà per la prima volta un fischietto per dirigere una gara.
Nel 1890 le porte sono finalmente dotate di reti, il primo stadio a disporre di questo privilegio fu l’Old Trafford di Manchester, dove gioca ancora oggi il Manchester United.
Questa innovazione importante fu ideata da un cittadino di Liverpool: Mister Broodie.

Due anni più tardi fa la sua comparsa il calcio di rigore.
Ma l’evento che cambiò la storia del calcio avvenne nel 1887, con la nascita di un torneo inventato dagli inglesi: la già citata F.A.CUP. Alla prima edizione assistettero ben ventisettemila spettatori, cifra record per quei tempi.

Solo tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento il calcio si diffuse in quasi tutto il mondo.
A livello di Nazionali e squadre di club, le nazioni principali furono: Italia, Germania, Ungheria, Austria, Brasile, Uruguay.
Da quel momento in poi, questo sport avrebbe scatenato una fortissima passione in milioni di persone sparse per tutto il pianeta, passione che continua tuttora.

Francesco Antimo Bianchetti

.in foto: La squadra dello Sheffield F.C. in una fotografia del 1857; Parkfield House, lo stadio dello Sheffield F.C.

Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
11/06/2016 09:14:00
La nascita del calcio in Italia La diffusione del calcio in Italia risale alla fine del XIX secolo ed è dovuta all'esperienza di alcuni appassionati che ebbero la possibilità di conoscere tale sport in Inghilterra, Paese in cui il football aveva assunto i primi caratteri definiti. Come abbiamo già scritto


13/06/2016 07:10:00
La Rocca d'Anfo Un’esperienza fantastica quella vissuta venerdì 3 giugno scorso dai ragazzi del liceo scientifico G. Perlasca in occasione della giornata della montagna

09/07/2015 07:04:00
Un Centro studi sulla Brigata Perlasca L’Istituto superiore della Valle Sabbia a fare da supporto logistico, i cultori di storia a fornire direttive, passione conoscitiva e studio

11/05/2017 07:19:00
Madiba, la vera storia di Nelson Mandela Per la serie "Occasioni di cultura" nell'aula magna del Perlasca, questo venerdì sera andrà in scena la storia dell'uomo simbolo della lotta contro l'apartheid. Ingresso gratuito

24/10/2017 15:58:00
La storia della stampa, conferenza al Perlasca Sabato 28 ottobre alle 9, l’Istituto «G. Perlasca» di Idro ospiterà lo storico del libro, professor Giancarlo Petrella, che tratterà della stampa bresciana di inizio Cinquecento. Incontro aperto al pubblico




Altre da Eco del Perlasca
30/06/2018

Alla maturità col go-kart

Curiosa la “tesina” proposta da uno studente dello Scientifico al Perlasca: un kart fuoristrada che si è costruito tutto da solo utilizzando materiali di recupero (5)

10/06/2018

L'amicizia come antidoto

L’adolescenza è quel tratto dell’età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato infantile a quello dell’individuo adulto

08/06/2018

«Io penso che tu creda che lei sappia»

Interessante conferenza quella sulla logica matematica tenuta dal professor Bruno Codenotti all'Istituto Perlasca

06/06/2018

Porta a porta anche in classe, per un mondo più pulito

È fondamentale imparare a riciclare fin da piccoli per poter, in futuro, vivere su un Pianeta meno inquinato

06/06/2018

Progetto «Alimentatore»

In vista della presentazione di un progetto, per capire meglio che cosa fosse questo progetto e come il laboratorio viene visto nella continuità, ho intervistato degli insegnanti


05/06/2018

Essere felici costa? Ad Andrea no

Chiunque può pensare di se stesso ciò che vuole, ma che si voglia ammettere o meno, siamo esseri umani e tutti abbiamo delle debolezze, delle fragilità, dunque nessuno è perfett...

23/05/2018

Cos'è la moda?

La moda è un comportamento variabile nel tempo che riguarda i modi di vivere, le usanze e l’abbigliamento

22/05/2018

Finalisti nazionali

Greta Don, Denise Freddi e Andrea Alberti della V^ Amministrazione Finanza e Marketing del PERLASCA di Idro- Vobarno si sono classificati, con la loro impresa simulata "BURNAVOIDERS", fra le 15 migliori aziende d’Italia nel progetto "Young Business Talents"

19/05/2018

Donne, fra botte e violenze psicologiche

La violenza: parola brutta che porta con se un odio smisurato! Violenza fisica, violenza psicologica e quelle che ne soffrono di più al giorno d'oggi sono proprio le donne



18/05/2018

1AG, a Punta Larici con Luca

Forza fisica ma anche di volontà, affetto, amicizia, fatica, bellezza, e sorrisi

Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia